Come trovare idee per scrivere articoli sul blog

Uno dei passaggi fondamentali per chi lavora in questo mondo: trovare idee per scrivere sul blog. Vuoi sapere quali sono le fonti migliori? Vieni a dare uno sguardo per individuare il tuo topic.

Trovare idee per scrivere un blog è un lavoro a tempo pieno. Il calendario editoriale è implacabile, devi individuare nuovi argomenti. Ho già parlato della continuità nel mondo del blogging, di quanto sia necessaria la pubblicazione continua dei post.

La qualità è centrale ma procedere vuol dire fidelizzare il lettore e abituarlo ai tuoi articoli. “Sei come il caffè la mattina” sono le parole di una lettrice su My Social Web.

trovare idee per scrivere sul blog
Gli argomenti per il blog non arrivano dal nulla.

Per pubblicare ogni giorno (o un paio di volte a settimana) hai bisogno di idee. Se possibile di più fonti che non si esauriscano dopo due o tre settimane di attività.

Io ho le mie risorse e sono qui per condividerle con te. Ecco le miniere inesauribili dove posso trovare idee per scrivere i post migliori, e affrontare argomenti efficaci.

Fai una domanda alla community

Una tecnica per trovare nuovi argomenti per il blog: quando hai dubbi e incertezze usa il social web e lascia una domanda sulla tua bacheca Facebook o sul tuo account Twitter. Le risposte arriveranno e ti daranno spunti interessanti per sviluppare l’articolo. Ho la certezza matematica che questo avvenga?

Ovviamente non devi essere per forza tu a fare la domanda: puoi sfruttare le community esterne alla tua e cercare qualche spunto pubblicato in precedenza.

Questa tecnica l’ho descritta nel libro Etno Blogging e funziona alla grande: basta andare su Google e cercare una query molto semplice: un tema insieme alla parola “forum”. In questo modo trovi tutte le community dedicate. Luoghi virtuali che possono aiutarti a capire su cosa fare un blog e come scrivere gli articoli. Ora inizia.

Individua l’argomento che ti serve per approfondire un determinato tema. Rispondere alle domande del pubblico è il primo passaggio per ottenere buoni risultati anche in termini SEO copywriting. Ma così puoi trovare idee per scrivere sul blog.

Da leggere: come trovare argomenti originali per il blog

C’è stato un momento in cui hai ottenuto i risultati sperati? I tuoi sogni si sono avverati? I calcoli si sono sciolti senza intoppi?

Hai il materiale per i prossimi 10 articoli. I lettori amano scoprire i dettagli di un’operazione andata a buon fine (ad esempio io ho parlato di come ho guadagnato il featured snippet), ma non cadere nella vanagloria: diventerai antipatico.

Punta sul parallelismo famoso

Negli ultimi mesi mi sono divertito con i parallelismi famosi, ovvero articoli che trasformano artisti importanti per il tuo background culturale in esperti del settore.

Qualche esempio? Possiamo citare sicuramente le lezioni di blogging secondo BukowskiBen Harper o Quentin Tarantino. Vuoi lavorare seguendo i Ramones?

Da leggere: come cambiare argomento del blog

Twitter ti aiuta con le buone idee

Twitter è uno strumento indispensabili per ogni web writer che si rispetti. Nel flusso di tweet puoi trovare mille spunti per i tuoi articoli, ma a volte non è necessario cliccare sui link: anche dalle interazioni con gli utenti arrivano grandi idee.

Parla degli insuccessi interessanti

C’è sempre un altro lato della medaglia, anche (o soprattutto) nelle attività professionali. Gli insuccessi fanno parte della vita quotidiana di chi cerca una strada diversa, di chi vuole superare i propri limiti e quelli imposti dagli altri.

esperienze da trasformare in contenuti
Ecco le esperienze da trasformare in contenuti.

Il tuo pubblico ha un gran bisogno di leggere le tue esperienze negative per evitare di commettere gli stessi errori. Ed è sicuramente un buon modo, questo, per trovare nuove idee da pubblicare e migliorare il tuo calendario editoriale.

Inizia da un’immagine evocativa

Carica una foto nell’articolo del tuo blog, magari la scegli da Unsplash, e osservala per 5, 10, 15 minuti. Contempla le linee, i colori, le sfumature di questa immagine.

Quali emozioni ti trasmette? Qual è la prima idea che ti viene in mente? Scrivi senza pensare: in questo modo avrai le basi del prossimo articolo sul blog personale.

Problemi che diventano contenuti

La tua esperienza professionale è fatta di alti e bassi, ma soprattutto di problemi più o meno difficili da risolvere. Dalle mie parti c’è un proverbio: “Sono tutti marinai con il mare calmo”, questo per dire che il vero esperto si vede nelle difficoltà.

I lettori hanno problemi simili ai tuoi, senza meno. E cercano un punto di riferimento per risolverli: perché non racconti la tua esperienza – con immagini, grafici, testimonianze, esempi pratici – e ti candidi per diventare personaggio dell’anno?

Intervista i tuoi colleghi migliori

Intervistare gli esperti del web non è una novità, fa parte della buona gestione di un blog. Ma puoi proporre un format diverso: invece di mandare la solita email al solito blogger, perché non intervisti le persone con cui condividi l’ufficio?

Guarda nella tua esperienza personale

La prima fonte di idee per i post. L’esperienza personale è la madre di tutti gli articoli, è la scintilla che ti permette di creare case study, tutorial, articoli al vetriolo per criticare tutto e tutti. L’esperienza personale funziona.

Perché i lettori si identificano nel tuo vissuto, rivedono le proprie azioni e pensano: “Come se la caverà? Come risolverà questo problema? Quali vantaggi otterrà?”.

Come trovare idee e argomenti sul blog
L’importanza di trovare nuove idee-

La risposta la troverà solo leggendo. Quando devi creare un articolo fai riferimento alla tua esperienza personale. E, soprattutto, fai capire nel post che si tratta di farina del tuo sacco: è un contenuto unico. Vuoi qualche esempio? Ecco 2 articoli nati dal mio lavoro e che sono diventati dei case study:

Questi articoli raccontano un passaggio che ho affrontato: mi hanno dato un buon riscontro in termini di visite, commenti, condivisioni. E hanno fatto anche un discreto lavoro per avere backlink. Ogni giorno devi fare un lavoro del genere?

No, è sufficiente lavorare con piccoli esempi. Hai sicuramente qualcosa da raccontare, se devi trovare idee per scrivere sul blog prova a pensare alla tua giornata lavorativa. Racconta ciò che hai fatto ieri, qui trovi argomenti interessanti da trattare.

Traccia le conversazioni interessanti

Il blogger virtuoso traccia ciò che serve. Ad esempio segue gli hashtag di Twitter grazie a strumenti come Tweetdeck e Hootsuite: in questo modo può trovare idee per un blog. Ma non basta questo, ci sono altre strade da seguire.

Ad esempio puoi iscriverti a Google Alert o a Mention per seguire le pubblicazioni. Quelle che usano determinate parole. Spesso io seguo le discussioni su Facebook.

Nei gruppi nascono conversazioni interessanti, quindi decido di sfruttare l’opzione che mi consente di seguire gli aggiornamenti. Così ricevo notifiche ogni volta che lasciano un commento, e questo mi dà nuove idee per scrivere articoli sul blog.

Parla con i tuoi clienti migliori

Aprire un blog professionale e scrivere vuol dire ascoltare. Chi? Cosa? La gente, le persone. In particolar modo i clienti: se vuoi scrivere ogni giorno e avere sempre idee per scrivere un blog devi parlare con chi chiede il tuo aiuto. perché qui si trovano le domande più interessanti, i dubbi più atroci.

Usa i commenti per trovare argomenti

I commenti sono una vera miniera d’oro per capire come scrivere su un blog. Devi trovare idee per il calendario editoriale? Le soluzioni non mancano mai nei blog più visitati: nei commenti puoi trovare domande, opinioni, curiosità. Quando l’ispirazione si fa attendere tuffati nei commenti.

Per velocizzare l’operazione puoi creare una cartella con i blog più commentati dove trovare materiale per i tuoi post.

Ricorda che leggere i commenti e partecipare alle discussioni di un blog di settore vuol dire anche conoscere il target e individuare i gusti, le necessità e i problemi.

Tutto questo vale per i blog ma anche per le community e i gruppi Facebook. Lavorando sui blog, però, puoi sfruttare una serie di opzioni interessanti per individuare i lettori più interessanti. Ti faccio un esempio: stai seguendo il blog di un competitor e scopri un lettore particolarmente attivo.

Ogni giorno lascia commenti e riflessioni interessanti, ma anche domande che hanno bisogno di risposte. Vai su Google e usa gli operatori di ricerca: site:nomedominio.it “nome e cognome”. In questo modo trovi tutti gli articoli nei quali c’è un commento di questa persona. Forse qui ci sono anche le idee per scrivere sul blog professionale o personale che stavi aspettando con ansia.

Per approfondire: come creare un blog di successo

Punta sui siti di domande e risposte

I siti di domande e risposte sono fenomenali, ti permettono di trovare nuove idee per i post: l’importante è cercare nel posto giusto. Io preferisco Quora perché divide le domande in categorie ben precise, argomenti interessanti di cui parlare quando devi lavorare su un blog seguito e commentato:

Anche Yahoo Answer offre un servizio del genere e raccoglie migliaia di domande. Sulla sinistra puoi trovare argomenti popolari, ma non sempre la qualità delle domande e delle risposte sono all’altezza. Un consiglio che vale in ogni caso?

Crea una mappa mentale degli argomenti ai quali dedicare spazio sul tuo blog. Con la schematizzazione dei topic puoi facilmente avere sotto controllo tutto ciò che vale la pena affrontare. Ovviamente ci sono tanti software che ti consentono di lavorare in questa direzione: ecco i migliori programmi per creare mappe mentali.

Cosa vogliono le persone dal tuo sito

Esatto, cosa vogliono? Un altro metodo interessante per scoprire cosa scrivere sul blog: guarda nelle query che il pubblico fa sul tuo sito web, attraverso il widget dedicato proprio a questo compito. Attraverso Google Analytics, infatti, puoi tracciare le parole inserite nel campo ricerca interna.

Come usare le statistiche del blog.

In questo modo scopri cosa cercano le persone dalla tua piattaforma. C’è qualcosa di utile? Bene. Altrimenti sai già quali sono gli argomenti da trattare. Come creare contenuti di qualità? Proprio in questo modo: osservando e scrivendo articoli di qualità per rispondere alle domande.

Pinterest e Tumblr, risorse visual

Nelle bacheche di queste piattaforme ho sempre trovato grande ispirazione. Il motivo? Sono luoghi virtuali dove community affiatate condividono contenuti definiti da hashtag e parole chiave. Basta fare una passeggiata nella home page e una ricerca per trovare una valanga di fonti utili, infografiche, citazioni. Ecco due ricerche fatte con Pinterest e con Tumblr.

Il motore di ricerca può dare una mano

A volte basta una semplice query su Google per avere buone idee sull’argomento da trattare. Hai il tema di riferimento (ad esempio web writer) ma non sai come svilupparlo: cerca la parola su Google e sfrutta al massimo la forza dei suggerimenti di ricerca. Garda l’immagine per capire.

trovare idee per scrivere
Usa i suggerimenti di Google.

Se questo risultato non ti soddisfa c’è una vecchia tecnica: scrivi la parola e poi una lettera dell’alfabeto (tipo “webwriter a, webwriter b) in questo modo avrai nuove combinazioni di suggerimenti. Oppure usa l’underscore per indicare una parola mancante in una combinazione.

Per facilitare questo lavoro puoi sfruttare anche i link che si trovano alla fine della serp, ma in ogni caso questa è solo una piccola parte che puoi ottenere sfruttando i keyword tool. Queste realtà sono indispensabili per scoprire gli argomenti più seguiti. Vogliamo approfondire questo tema?

Cura il tuo feed reader ogni giorno

Uno dei passaggi essenziali: la cura dei feed rss. Trovare idee per scrivere non è facile, ma le fonti sono indispensabili quindi il feed reader deve essere ricco di spunti per scrivere dei contenuti interessanti. Aggiungi nelle cartelle i blog che ti interessano e che ti consentono di approfondire i temi che ti riguardano. Non copiare, non emulare, approfondisci e cita. Inserendo sempre link alle fonti.

SEO tool per trovare nuove idee

I SEO tool sono fondamentali per chi scrive su un blog personale o aziendale. In primo luogo perché ti consentono di organizzare la ricerca delle parole chiave.

Ovvero quelle parole così importanti per definire una strategia di inbound marketing: devi farti trovare nel momento in cui hanno bisogno di te. Ma prima devi capire qual è il bisogno e anche questo passaggio è importante.

answer the public
Ecco i risultati di Answer The Public.

Ma i SEO tool aiutano anche a trovare idee per scrivere sul blog. Quali sono i migliori argomenti di nicchia? E quelli più seguiti? Cosa scrivere in un blog? Queste risposte le puoi soddisfare con un buon lavoro di ricerca. Quali sono gli strumenti adeguati?

  • Google Trends – Perfetto per scoprire le evoluzioni temporali di una ricerca.
  • Ubersuggest – Uno dei tool per trovare ricerche correlate insieme a SuggestMrx.
  • Answer the public – Quali sono le domande che le persone fanno intorno a un tema.

Questi sono gli strumenti che uso ogni giorno per trovare nuove idee, per capire cosa scrivere sul blog aziendale o personale. I valori che osservo in questa fase? Volume di ricerca e CPC, costo per click. Solo Keyword Planner dà indicazioni in questo senso, e a chi ha campagne AdWords attive.

Ecco perché è sempre più importante utilizzare strumenti avanzati come Seozoom, Semrush e Majestic SEO. Questi tool offrono una serie di stime (i dati ufficiali sono solo di Google) per capire quali volumi di ricerca ha una query e qual è il costo per click utile per valutarne la competitività.

Per approfondire: come fare un blog e iniziare con il piede giusto

Idee veloci per scrivere articoli del blog

Ti ho spiegato perché il tuo blog può diventare noioso agli occhi dei lettori? Bene, oggi ora ti lancio qualche idea rapida ed essenziale per scrivere articoli del blog. E conquistare l’attenzione dei lettori trovando sempre nuovi argomenti.

  • Insegna a fare qualcosa.
  • Cerca di divertire (e non solo istruire) i tuoi lettori.
  • Stimola l’intelletto di chi ti legge.
  • Racconta una storia.
  • Presenta i risultati di una ricerca.
  • Crea un video per spigare qualcosa che pochi riescono a fare.
  • Lascia sempre spazio per una nota divertente.
  • Cura ogni dettaglio dei tuoi articoli.
  • Fai la recensione di un prodotto che può essere utile.
  • Spiega perché qualcosa dovrebbe riguardare chi ti legge.
  • Mostra case study interessanti.
  • Fai sentire i lettori come se non fossero gli unici a…
  • Prendi spunto quanto vuoi. Non copiare mai.
  • Fai previsioni su quello che succederà.
  • Esaudisci (quando possibile) i desideri dei tuoi lettori.
  • Spiega statistiche e grafici difficili da capire.
  • Confronta quello che gli altri hanno detto sull’argomento…
  • Prova a essere fonte di ispirazione.
  • Spiega perché qualcosa di importante è successo.
  • Condividi buone idee che possono diventare progetti da mettere in pratica.
  • Aggiorna puntualmente i tuoi lettori su un argomento.
  • Introduci un libro o un video che tutti dovrebbero conoscere.
  • Raccogli informazioni su quello che gli altri dicono a proposito di…
  • Di’ la tua opinione.
  • Fornisci un elenco di risorse significativo.
  • Spiega bene cosa ti è successo quando…
  • Incoraggiami a fare qualcosa di difficile.
  • Fai sentire tutti parte di una community.
  • Spiega qualcosa che pochi hanno capito.
  • Riassumi un argomento o un problema comune.
  • Presenta qualcuno di interessante.
  • Stimola la curiosità.
  • Condividi qualcosa da mettere in relazione con altre risorse.
  • Descrivi nuovi strumenti di lavoro.
  • Invita tutti a dialogare con te.
  • Dai un punto di vista diverso dalla massa.
  • Guida chi ha bisogno di aiuto attraverso un processo.
  • I tuoi lettori dovrebbero conoscere bene…
  • Risolvi un problema.

 Vuoi trovare idee per scrivere?

Queste sono le mie fonti. Puoi usarle e puoi sfruttarle per trovare nuove idee per i post: secondo te sono valide? Aiuteranno la tua attività di blogging. Ma tu dove trovi le idee? Aiutami a completare questo articolo: lascia le tue fonti qui.

Riccardo Esposito
Sono un web writer freelance. Mi occupo di scrittura online dal 2009, mi sono specializzato nella stesura di piani editoriali per blog aziendali. Ho scritto 3 libri dedicati al mondo del blogging e della scrittura online.

16 COMMENTI

  1. Sono troppo “old style” se dico che una fonte importantissima per i miei articoli sono i magazine? Mi capita spesso di leggere qualche news volante, rimanere colpita e poi iniziare mille ricerche sul web per approfondirlo. Nessun’altro la usa come fonte d’ispirazione?

    • Assolutamente. Ogni esercizio di scrittura ha le proprie fonti, così come ogni autore si appoggia al media che ritiene opportuno. Non c’è una gerarchia ma una consapevolezza della propria attività: lavori bene in questo modo? Trovi le giuste fonti e buona ispirazione?

  2. Biografie: ne ho lette diverse ed è straordinario le ancore mentali che la lettura di queste vite, riesca a dare. Con questi riferimenti (ancore mentali), svolgo piccole ricerche in rete e provo a mettere il tutto in funzione del mio obiettivo: parlare del mio argomento.

    Viaggiare: treno/piedi/bici/cavallo con qualunque mezzo.

    Speedrawing: su youtube è una vera miniera d’ispirazione. Aiuta a migliorare l’immagine dei propri post; favorisce le pause creative (specie per le landing page).

  3. A) Una miriadi di siti di informazione in linea con le “tematiche” del mio blog. B) Quello che faccio tutti i giorni e dalla conversazioni del quotidiano. C) Dai film che guardo e da Tumblr e Instagram… a volte anche YouTube. Instagram credo sia un pozzo di informazioni ma devi fermarti a leggere tutti i commenti. Poi anche i gruppi di Linkedin. Anche oggi ho preso un sacco di caffè! Posso trasformarmi in una vera napoletana!

    • Quando vuoi posso offrirti ‘na tazzulella ‘e cafè a Napoli 🙂

      Comunque fai bene a diversificare le fonti, questo è lo spirito giusto.

  4. Sono d accordo che una pubblicazione costante e’ utile per mantenere un certo “pubblico”
    Prendere idee dai clienti migliori, dai commenti e anche io mi unisco a chi prende idee dai Magazine. 🙂

    • Cercando di mantenere sempre viva la propria identità, il proprio stile. Questo è il passaggio più importante.

  5. Ciao Riccardo,

    Sono un giovane web designer e da circa un anno sto approfondendo le mie conoscenze in ambito SEO attraverso dei corsi specifici ed allo stesso tempo facendo esperienza su diversi progetti.
    Ho letto con interesse il tuo articolo e l’ho trovato di certo utile per approfondire il tema della Keyword research, che è fondamentale per una buona SEO. Nonostante abbia lavorato all’ottimizzazione di alcuni siti, nuovi o esistenti, a volte ho ancora difficoltà nell’orientarmi verso il content marketing.. Nello specifico, trovo arduo districarmi tra i vari tool SEO e nel selezionare gli argomenti più hot su cui puntare. In generale più il settore è specifico o di nicchia, più mi sembra che i vari tool mi siano di poco aiuto.. Ad esempio, al momento sto cercando degli argomenti da consigliare ad uno studio di commercialisti e consulenti tributari internazionali per creare articoli nella loro sezione news. L’intento è ovviamente rafforzare la loro autorevolezza online ed incrementare il traffico verso il loro portale. Il settore però non è molto “navigato” in internet data la specificità e la complessità (per non dire il carattere poco “engaging”) dell’argomento. Ecco, in questo caso, utilizzare Answer the Public è praticamente impossibile mentre Keyword planner mi aiuta solo per trovare parole relativamente generiche (ad alta concorrenza). Insomma ho l’impressione di poter fare affidamento più su Google Suggest che altro… Ti è mai capitato di trovarti in situazioni simili? Hai qualche idea o consiglio in questo senso?
    Grazie in ogni caso, e complimenti ancora per il blog! 🙂

    • Certo, quello che trovo grazie a Google Suggest non lo cambierei con nulla a mondo. Devi lavorare con diversi tool, non con uno solo. È l’insieme a fare la differenza quando usi i seo tool.

  6. Pensate che sia possibile prendere una intervista fatta da un giornale e pubblicare a parole proprie l’argomento di cui si è parlato senza violare copyright?

    • Non sono un esperto di copyright quindi non posso darti un parere definitivo. però mi sembra un’azione poco rispettosa verso l’autore. io non lo farei.

  7. Salve Riccardo, grazie per il tuo articolo che trovo molto utile ed illuminante. Mi trovo in una situazione simile ad una delle utenti che hanno postato qua un commento, sto lavorando alla realizzazione di un Blog personale, ma ho riscontrato dopo varie ricerche che l’utenza e’ piu’ interessata ad un altro genere di informazioni, che pero’ non destano il mio di interesse. Mi sto un po’ demotivando, cmq grazie delle informazioni

    • Qui sei a un bivio: fai ciò che vogliono le persone o segui la tua strada? Io andrei nella via di mezzo: accontentare le persone al modo mio.

  8. Ciao Riccardo, mi piacerebbe iniziare a scrivere un blog ma non so se quello che piace fare a me possa essere d’interesse al grande pubblico. Mi spiego. Mi piace scrivere, sopratutto in uno stile di scrittura molto particolare (il Gonzo, su internet troverai spiegazione anche se la prima risposta che i motori di ricerca ti daranno è il Gonzo come genere pornografico, comunque rende l’idea 🙂 ) e quindi mi piacerebbe scrivere “storie” o riflessioni più o meno lunghe in quel genere là (la fantasia non mi manca ed ho un romanzo pubblicato all’attivo) ma, in Italia, esistono blog del genere? Hanno mai monetizzato? Grazie per l’attenzione

RISPONDI AL COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here