10 competenze di un blogger

Quali sono le sfumature che fanno la differenza quando si parla di blogger? Ecco cosa deve saper fare chi scrive ogni giorno su una piattaforma come WordPress.

Quante volte ti hanno detto come devi essere? Questa storia va avanti da tempo e vale anche quando si elencano le competenze di un blogger ferrato in materia.

competenze di un bloggger
Cosa deve saper fare un autore di blog.

Nella maggior parte dei casi è una condizione fastidiosa, ma a volte può essere utile seguire qualche  indicazione. Per questo ho creato un piccolo vademecum per ricordarti le caratteristiche essenziali di un blogger in grado di scrivere tanto e bene.

Conoscenza della SEO e dell’HTML

Tra le competenze di un blogger c’è sicuramente una grande capacità di affrontare le principali questioni legate all’ottimizzazione SEO on-page con una visione strategica sull’universo della keyword research.

Ben inteso, il blogger non deve essere un esperto SEO ma ha bisogno di una competenza approfondita rispetto a tutto ciò che riguarda

Ad esempio i tag title e le meta description di tutte le pagine che compongono un blog.

Saper scrivere un articolo con un titolo efficace, ad esempio, vuol dire anche usare le keyword nel modo giusto. Senza esagerare ma con un giusto equilibrio. E questo vale anche, ad esempio, per tag H1 e URL.

Costanza nelle pubblicazioni

Quanti articoli scrivere a settimana? E in un mese? Il ritmo di pubblicazione per un progetto di blogging è importante perché definisce la tua presenza online.

Il crawler ama i siti web che si aggiornano con costanza. Scrivere tanto e bene rientra tra le competenze di un blogger. Fa crescere il progetto che diventa ogni giorno più appetibile a quello dei lettori. Inoltre con la pratica migliorerai anche il tuo stile.

Da leggere: la guida per fare blogging

Un blogger deve saper scrivere

I lettori cercano qualcosa di specifico dal tuo blog: una soluzione semplice ed efficace a un problema, un’indicazione valida, un supporto tecnico o di altra natura.

Un blogger deve saper scrivere
Un blogger deve saper scrivere

Non cercano giri di parole inutili. Le competenze di un blogger accolgono con piacere il dono della sintesi: devi scrivere con il coltello, togliere ciò che non serve. Però bisogna anche conoscere la grammatica italiana e il buon uso di:

Tra le competenze del blogger c’è anche la precisione. Conosce il mestiere, individua argomenti, li porta avanti con precisione. Li affronta senza andare fuori tema. Si concede tutti gli approfondimenti, ma non annoia con argomenti fuori luogo.

Chi si aspetta di raggiungere il successo dopo pochi mesi è destinato a rimanere deluso. Ogni blogger che si rispetti conosce questa semplice regola e non si arrende, ovviamente senza ignorare completamente i segnali che gli indicano strade differenti.

Grande attenzione per le immagini

I proprietari dei blog di successo non vivono con la testa tra le nuvole. Sono attenti alle esigenze dei lettori, alle ultime novità del proprio settore, alle statistiche, alle fonti di ingresso, al layout, alle foto e immagini gratis usate nei post.

Proprio a proposito delle immagini: tra le competenze di un blogger efficace c’è la capacità di scegliere una foto adeguata a ogni pubblicazione. Ma bisogna anche saper comprimere il visual in modo da non rovinarlo pur garantendo peso minimo.

Capacità di far fruttare il tempo

Benvenuto nella giungla, dove nessuno ti dirà mai che hai scritto una headline poco efficace o un contenuto di scarsa qualità. I blogger devono sapersela cavare da soli, imparare dai più bravi e mettere a frutto la propria esperienza online.

Il blogging non fa al caso tuo se hai una percezione distorta del tempo, se non riesci ad accettare i ritmi: vuoi aprire un blog e governare la nicchia dopo una settimana?

Stai sbagliando. Vuoi inaugurare un blog e creare qualcosa che rimanga nella storia il giorno dopo grazie ai tuoi 10 visitatori (capitati sul blog per caso)? Mi dispiace.

tempo per fare blogging
Tempo per fare blogging

Questo mondo è fatto di attese. La strada non è disegnata, non è lineare: è tutta da scoprire. Per questo i tempi non sono possono essere definiti. Il successo può arrivare domani o, molto più probabilmente, tra 2 anni. O forse mai.

WordPress deve essere come casa

Per scrivere bene devi essere disposto a imparare, studiare, approfondire i migliori libri di web marketing. E non solo. Un blogger assennato ha il dovere di conoscere tutto quello che lo riguarda da vicino. Deve conoscere e continuare ad approfondire WordPress. Vale a dire il CMS che fa da sfondo a ogni grande avventura di blogging.

È vero che i contenuti sono importanti ma un occhio all’editor WordPress non guasta mai. Quindi prima di pubblicare un articolo assicurati che tutti i link siano funzionanti, la formattazione sia stata inserita con criterio, non ci siano errori di upload dell’immagine accattivante. Fast Tip: La checklist del blogger scrupoloso.

Conoscenza del piano editoriale

Tutto rientra all’interno di un progetto ben preciso, che va ben oltre il singolo giorno. Un blog che conta ha alle spalle una persona (o più persone) che sanno dove stanno andando. E ogni variazione rientra sempre in una cornice ben definita.

Questo avviene grazie alla definizione di un piano editoriale pensato per gestire un progetto nel tempo puntando verso obiettivi di qualità. E raggiungibili.

Il dato numerico è l’unico valore che conosci? Lascia stare il blogging. Ti prego. Fai altro. Dedicati alle landing page o all’email marketing, non lo so. Datti all’ippica.

Ma lascia stare il blogging. Di persone che guardano solo al numero di visite registrate da Google Analytics ne ho piene le tasche (solo le tasche, sì). Un blog ben fatto è un toccasana per il tuo brand, è un punto di riferimento per i tuoi clienti, è una sorpresa per chi non ti conosce e ti legge per la prima volta.

Sviluppo valore e conversazioni

Qui siamo alla base, ma è sempre giusto ricordare il perno del blogging. Cambia strada se non hai voglia di parlare con i lettori, cerca nuovi lidi se credi che il blog sia solo il megafono aziendale per dare voce alle tue fantastiche offerte, ai tuoi lavori.

Il blogging ti porterà prepotentemente verso lo scambio, il confronto, la critica, la conversazione. E sai cosa? Non puoi tirarti indietro. O meglio: lo puoi fare.

Cosa deve saper fare un blogger.
Cosa deve saper fare un blogger.

Ma i risultati non saranno dei migliori. La visione è tutto. Non puoi lavorare sul blogging se ignori completamente il resto. Non puoi lavorare sul blogging se credi che Facebook, Twitter, Instagram siano ancelle minori.

Ricordo ancora le idee che circolavano: devono essere gli altri a parlare di te. Ma se i social rimangono delle semplici repliche del tuo feed rss sarà il blog a risentirne.

A me piace parlare faccia a faccia con i miei lettori. Anzi, uno a uno, per questo quando scrivo lo faccio dando del tu. E questo perché, come suggerisce anche Mirko di Blographik, davanti al monitor il tuo lettore legge da solo i tuoi post. Già che ci sei, dai una ripulita alla tua scrittura e togli tutto quello che non serve!

Deve affrontare bene le critiche

Se non sei in grado di sostenere le critiche puoi anche abbandonare il mondo del blogging prima di iniziare. L’errore fa parte della tua attività: sbaglierai, e sbaglierai spesso.

E sarà il lettore a fartelo notare. No, non è piacevole ma è fisiologico. È normale. Succederà e tu dovrai accettare la critica in modo costruttivo. A patto che – ovviamente – la critica sia fondata e abbia delle basi solide, forti.

blogging conversazione
Blogging e competenze.

Blogging vuol dire fare conversazione, e critiche. Meglio affrontarle con la giusta carica (il primo capitolo di Keep Calm and Write è dedicato proprio a questo punto).

Quando un lettore ti fa notare che hai sbagliato non devi vergognarti come un verme, nasconderti, negare e camuffare l’errore: non fai altro che peggiorare la cosa. Ammettere l’errore e ringraziare chi te l’ha fatto notare è il comportamento giusto.

Il blogger deve saper investire

Gli investimenti. Vuoi fare blogging a costo zero, senza rinunciare al tempo e senza investire nelle risorse aziendali? Posa la tastiera sulla scrivania e organizza passeggiate.

Il mondo è pieno di gente che voleva fare blogging senza spesa, al grido di “metti un articolo ogni tanto, per smuovere un po’ la situazione, senza impegno”. E il web è pieno di relitti 2.0 che si muovono come zombie alla ricerca di un lettore.

Da leggere: come scrivere un articolo del blog

Competenze di un bravo blogger

Ce ne sono tante, queste sono le mie. Vuoi lasciare la tua esperienza nei commenti? Ti aspetto, descrivi quelle che sono le capacità essenziali chi di scrive sul web per mestiere o piacere. Non per forza su un progetto di blogging aziendale.

Riccardo Esposito
Sono un web writer freelance. Mi occupo di scrittura online dal 2009, mi sono specializzato nella stesura di piani editoriali per blog aziendali. Ho scritto 3 libri dedicati al mondo del blogging e della scrittura online.

3 COMMENTI

  1. Hai tracciato il profilo ideale.
    Ogni punto concorre al successo del blog: in particolare qualità e sintesi degli articoli.
    Sul web vogliamo contenuti intriganti e di rapida fruizione!

    • A proposito della sintesi ti suggerisco un buon articolo per imparare a scrivere meglio mysocialweb.it/scrivere-meglio/

RISPONDI AL COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here