Cosa NON possono fare i Social Media

Quali sono i passaggi essenziali che devi mettere in evidenza nel momento in cui prendi in considerazione la tua strategia di social media marketing per il tuo brand online?

Tutti credono che Twitter e Facebook siano le leve di Archimede per sollevare il mondo. Sto esagerando? Forse, in giro ci sono molte idee sbagliate sulle reali possibilità dei social media. Idee che dovrebbero essere placate da chi ha una visione.

La centralità dei social network.

Aspettative poco realistiche portano a delusioni, una conoscenza dettagliata delle capacità di questi strumenti permette di sfruttarne le potenzialità. Vuoi dare uno sguardo a questa lista dedicata a cosa i social media NON possono fare?

Sostituire strategia di web marketing

Un’azione di social media è un aspetto fondamentale all’interno di una strategia di Web Marketing ma NON può sostituirla.

E soprattutto non si limita al semplice lancio di un account: fare social media marketing non vuol dire aprire una pagina Facebook.

Neanche avere un account Instagram basta. Devi creare un calendario editoriale.

Dare successo immediato a un brand

Hai appena creato il tuo account Twitter e hai lanciato i primi update? Bene, ora NON puoi pretendere di essere subito seguito da migliaia di utenti e retwittato all’infinito. I social media hanno bisogno di tempo per crescere e dare buoni frutti.

Garantire i risultati nel breve periodo

Vuoi influenzare le masse e portarle verso il tuo business? Il mondo social media è una giungla e ci vuole una guida esperta per attraversarla nel migliore dei modi, ma anche i consulenti più esperti NON possono garantirti un risultato sicuro.

Salvare una nave (brand) che affonda

Se un il tuo brand sta affondando NON puoi pretendere che i social media risolvano una situazione minata in profondità, soprattutto se non sei preparato a farlo e stai cercando solo un’ultima boa di salvezza per un prodotto che non va.

Essere resposabilità di un’unica persona

Quando un’azienda o un’impresa entra nel circolo dei social media ogni dipendente ne diventa ambasciatore. Tutti possono e devono promuovere il marchio.

Cosa NON possono fare i Social Media
L’importanza dei social in azienda.

Non solo a chi se ne occupa per lavoro. Quando i progetti sono grandi non può esserci un’unica persona a capo di tutto. Bisogna collaborare per il bene del progetto.

Uccidere la pubblicità tradizionale online

Twitter è forte, Facebook spopola ma una buona campagna pubblicitaria è un’altra cosa. E i social media NON possono mandarla in pensione. Diventano strumento per metterla in pratica e per dare il via ad altre dinamiche. Come l’inbound marketing.

Tappare i buchi di tempo dei dipendenti

Se pensi di utilizzare i social media nella pausa pranzo o prima di andare a dormire sei sulla cattiva strada. Queste piattaforme richiedono impegno di risorse e tempi di gestione variabili: NON puoi usarle solo nei ritagli di tempo.

Per approfondire: come creare un piano editoriale

Quindi, cosa non possono fare i social

E ora che ho terminato la lista di cose che i Social Media NON possono fare vorrei la tua opinione su una domanda che ormai dissemina scompiglio in ogni angolo del web: è vero che il ROI dei Social Media NON può essere misurato? Secondo te?

4 COMMENTI

  1. Il problema ROI non è legato solo ai social,

    lo stesso vale per il mondo del web tradizionale, dei blog e quant’altro. Definire un termine di misura tradizionale come il ROI in un ambito prettamente “Web”… secondo me è un errore grossolano ma è una mia opinione.

    Alex

  2. Si, concordo. Credo che non sia misurabile proprio perchè per sua natura rappresenta un’entità non definibile e pertanto non misurabile in maniera empirica. Chi si approccia ai Social Media con l’intento di misurarne l’efficacia con un numero, secondo me, non è sulla buona strada…

  3. Anche io la penso così, non è possibile misurare con una semplice cifra numerica il ROI dei Social Media. Anche in questo video se ne parla…

  4. Il ROI del social media marketing non è sicuramente di facile misurazione. Questo elemento potrebbe quindi scoraggiare le imprese e gli imprenditori nell’intraprendere questa attività. Resta il fatto che in un buon piano di marketing anche il social media marketing dovrebbe essere implementato (non improvvisandolo ovviamente ma affidandosi o facendosi supportare da professionisti).

RISPONDI AL COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here