Avrei potuto scrivere l’ennesimo post dedicato al webwriting, al duro lavoro dei copywriter, al social media marketing. Avrei potuto spiegare quanto sia utile avere una Fan Page aggiornata.

curiosità

Ma ho deciso di esserti d’aiuto in un altro. Niente consigli pratici oggi, niente tutorial o liste puntate, ma un invito prezioso come pochi: devi alimenta la tua curiosità.

Non mettere mai freno a questo fuoco, non dare limiti alla tua voglia di scoprire nuove soluzioni, nuove persone e nuovi confini. Perché è la curiosità che ci spinge a superare i nostri limiti.

È facile rimanere all’interno dei confini stabiliti dalla nostra mente. La comfort zone ci coccola, il cervello rettile ci spinge a al mimetismo: meglio evitare confini inesplorati e pericolosi.

Ma è proprio questa la partita da giocare. La curiosità alimenta quella spinta che porta alla scoperta di nuove frontiere, frontiere che fanno paura in alcuni casi. Ma che affascinano, e danno grandi risultati.

Oggi il mio consiglio è questo, puro e semplice: prenditi cura della tua curiosità. Perché è la tua arma più efficace come blogger ma soprattutto come essere umano.

E tu che rapporto hai con la curiosità? Secondo te è una caratteristica fondamentale per un blogger di successo? In che misura influenza il lavoro di un professionista del web? L’argomento mi interessa!

Riccardo Esposito
Sono un web writer freelance. Mi occupo di scrittura online dal 2009, mi sono specializzato nella stesura di piani editoriali per blog aziendali. Ho scritto 3 libri dedicati al mondo del blogging e della scrittura online.

9 COMMENTI

  1. D’accordissimo con te, Riccardo. Poi – lasciami “spezzare l’idillio” – la curiosità è anche una fortissima leva psicologica che muove all’acquisto 😉

    • Grande Vale, hai fatto bene a integrare. Sfruttare la curiosità in tutte le forme possibili: anche questo è compito nostro.

  2. Ciao Riccardo,
    d’accordissimo con te. Non solo dobbiamo lasciarci guidare dalla curiosità, ma utilizzarla come leva per il nostro lavoro.

    In fondo, suscitare l’interesse di qualcuno non è cosa facile ma è quello che proviamo a fare ogni giorno.

    Ottima la precisazione di Valentina 🙂

    • Ciao Cristiana, grazie anche a te per il commento.

      Ne approfitto per dare luce a una discussione nata su Google Plus e che voglio chiarire anche in questa sede: con la citazione di Ezra Pound, legato al movimento fascista, non voglio appoggiare pensiero di destra. E rivendico il mio diritto a citare una frase positiva e rispettosa come quella che ho riportato 🙂

  3. Io credo che la curiosità sia il sale della vita..non solo utile nel lavoro ma alla base per vivere..ci permette la ricerca, la scoperta e l’incontro con persone, luoghi e cose nuove..e questo permette la crescita professionale e personale..Educare alla curiosità i propri figli è fondamentale!Grazie Riccardo questo post mi è piaciuto tantissimo!

  4. La frase è bella: il personaggio un po meno. Credo sia molto rischioso decostentualizzare una frase da chi l’ha pronunciata e dalla storia che si porta dietro. Credo che dal punto di vista comunicativo non sia il massimo.

    • Ciao Roberto.

      Beh, immagino che sia un punto di vista. E che dipenda sempre dal personaggio in questione. Io credo che non ci siano eccessive frizioni, e che a volte sia giusto prendere il meglio anche da personaggi non del tutto positivi.

  5. Ciao,
    benissimo, la curiosità è veramente fondamentale… necessaria alla vita stessa direi… Curiosità e Creatività non è facile mantenerle vive e frizzanti nel quotidiano scorrere delle cose ma invece ci si deve sforzare ad “indossare queste due lenti speciali” attraverso le quali guardare ogni cosa… dalla più apparentemente banale alla più apparentemente importante… si annidano cose meravigliose e inaspettate ovunque 🙂
    Ciao!

RISPONDI AL COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here