Dexter Morgan, il protagonista di una famosa serie Tv interpretata da Michael C. Hall, è un serial killer singolare. Le sue vittime non sono donne indifese o senzatetto, ma criminali. Principalmente assassini.

dexter

Nella soleggiata Miami, Dexter fa strage di cattivi e si guadagna le nostre simpatie, perché  si allinea al nostro bisogno di giustizia. E scardina il confine tra bene e male.

Un personaggio che danza sul filo del rasoio: te lo immagini un Dexter Morgan blogger? Io sì, e questi potrebbero essere i suoi consigli per gestire un blog affilato come una lama.

Il codice blogger

Henry (il padre) diede a Dexter un codice per sopravvivere, per continuare a uccidere senza dare nell’occhio. I risultati non sono sempre eccezionali, ma Dexter basa tutta la vita su questi punti.

Primo punto di vicinanza. Anche un blogger ha bisogno di un codice. In particolar modo di un codice etico che faccia da base alle strategie, ai piani editoriali, a collaborazioni e sviluppi futuri. Senza struttura, anche i contenuti migliori rischiano il collasso.

Organizzazione

Dexter è un serial killer organizzato, preciso, maniacalmente metodico. Studia la sua vittima, la segue, la porta nel luogo prescelto dove ha iferri del mestiere. E poi uccide.

Una delle virtù essenziali per un blogger di successo è la capacità di seguire un metodo. Un metodo efficace che ti permetta di mantenere un buon ritmo di pubblicazioni e di scrivere grandi articoli.

Una grande passione

Io credo che la fiamma del personaggio Dexter Morgan si trovi nella passione con la quale porta avanti il lavoro di serial killer.

Non è un semplice uccidere per soddisfare bisogno: dai racconti introspettivi di Dexter ti rendi conto che c’è un piacere quotidiano in quelle azioni. C’è passione.

Posso uccidere un uomo, smembrare il suo corpo, e tornare a casa in tempo per vedere David Letterman – Lacrime di Coccodrillo (retweetta questa citazione)

Ed è proprio la passione a dare una marcia in più al tuo blog. Ami il tuo blogger, ogni articolo è una festa, la passione è il motore che dà forza: ecco, hai qualcosa in comune con il sig. Dexter Morgan.

Mai scontato

Non è solo il personaggio, è l’intera serie Tv a tenerti con il fiato sospeso. I colpi di scena si susseguono, i personaggi non sfiorano mai la banalità: c’è sempre un buon motivo per guardare una puntata di Dexter.

dexter

Allo stesso modo, devi trovare un motivo per convincere i lettori a visitare il tuo blog. Tutti i giorni. Mai scontato, mai banale: il segreto di un grande blog si trova nella qualità dei contenuti. Questa qualità comprende anche un po’ di suspance.

Connessioni

Nella serie Tv Dexter ci sono personaggi fissi con un passato che riemerge, e altri che si alternano e aggiungono un pezzo al mosaico. Ed è un piacere ricomporre lentamente la rete di un passato con un ruolo chiave nel presente.

Io credo che un meccanismo simile si ritrovi nella gestione di un blog: devi unire i punti, devi creare connessioni tra un articolo e l’altro, tra una macro-categoria di articoli e l’altra. Crea connessioni, sempre!

La tua opinione

Anche tu segui la serie Tv che vede Dexter come protagonista? Anche tu hai un blog? Credi che questo serial killer possa essere una ispirazione per il tuo pezzo di mondo online? Parliamone insieme nei commenti!

17 COMMENTI

  1. Anche io fan di Dexter 😀 aggiungerei che durante le sette (di già!) stagioni il protagonista affronta un processo di crescita interiore e di maggiore consapevolezza di se stesso e dei propri sentimenti… E si spera che anche chi blogga da poco o tanto tempo riesca a intraprendere un percorso simile!

  2. Riccardo ottimo articolo. Su Dexter ho “rischiato” di farci la tesi. Come ha detto Francesca il personaggio affronta un percorso di crescita e come tutte le crescite sono intervallate da grandi riflessioni. Il suo percorso è pieno di insidie e spesso la strada da intraprendere non è chiara. Un blogger dovrebbe avere sempre bene in mente quale strada percorrere, vero?

  3. Vabbè, mi tiri fuori Dexter e non posso che fare slurp, slurp e rigirarmi le mani come Vespa in modalità “goduuuuria!”. Adoro questa serie, per tutti i cellophane.

    Secondo te, Ric, quale dovrebbe essere il “codice etico di un blogger”?

    • Ciao Valentina!

      Anche tu del fanclub Dexter? Bene, bene…

      Codice etico di un blogger? Quello che ti fa vivere bene, col minor rischio possibile e rispettando le persone che ti stanno intorno. Nel caso di un blogger le persone che ti leggono.

      Ritorno su un concetto: il rispetto. Non è qualcosa di trascendentale, ma l’evoluzione quotidiana del codice etico. Ogni azione deve essere incorniciata nell’ottica del rispetto per i lettori e per i motori di ricerca. Il resto conta poco.

  4. Anche io sono fan di Dexter… non a caso è diventato un “cult”.
    Quello che mi piace di lui è la sua determinazione, il suo agire nonostante tutto.
    Un blogger, sfruttandone il paragone, dovrebbe esprimere le sue opinioni, nonostante tutto, nonostante i giudizi altrui, conservando comunque il rispetto per i lettori.
    Le persono che lo amano lo capiscono e condividono le sue azioni, anche se efferate, perché lui ha comunque un suo codice.
    Dexter è un gran personaggio!

  5. Molto bello il blog… però aspetto nuovi post, è da troppo tempo che non ci sono aggiornamenti. Vabbè, intanto mi sono iscritto ai feed RSS, continuo a seguirvi!

  6. Oltre che amare questa serie posso darti un’altra analogia.. almeno nel mio caso io sono una blogger seriale. non riesco a non aprire continuamente blog! scherzi a parte complimenti per il post, simpatico 🙂

  7. bello il post…..ma vale per tutto….potevamo dire qualunque cosa….un ricercatore, un medico, un lavoratore, un personaggio…..passione meticolosità etc etc servono sempre

  8. Ultra fanatico di Dexter, con suoneria allo smartphone della meravigliosa sigla di Daniel Licht… a parte il bellissimo articolo di Riccardo… secondo me la sigla di inizio è un capolavoro, con quelle macro riprese… Bello Ottimo! A quando un articolo su “The Following” e le connessioni con i Social Media? 🙂

RISPONDI AL COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here