Cos’è l’email marketing, a cosa serve, esempi, software

Quali sono i passaggi fondamentali per fare email marketing in modo professionale? Cosa devi sapere per ottenere buoni risultati? Ecco programmi e strategie da mettere in campo subito.

Ottimizzi al meglio le sales page, lavori bene con i contenuti e pianifichi un calendario editoriale per il blog. Tutto questo per essere riconosciuto come un esperto, di essere trovato da Google. Ma hai già iniziato a fare email marketing?

email marketing
Come fare un lavoro di posta elettronica.

Devi instaurare un rapporto personalizzato con i tuoi contatti. Ti comunico che fare email marketing è proprio questo: costruire un database di contatti da raggiungere, gestire e profilare. Monitorando i dati anagrafici e i comportamenti.

Come scrivere una newsletter in grado di fare la differenza, sul serio? L’utente medio è bombardato di informazioni, presta attenzione a ciò che percepisce come importante. Con l’email marketing, però, puoi raggiungere le persone.

Con contenuti mirati, pensati per esigenze precise. A volte tutto questo sembra facile ma non lo è. Ecco perché ti consiglio di migliorare il tuo rapporto con la posta elettronica. In che modo? Iniziamo dalla base e dalle definizioni essenziali.

Cos’è l’email marketing: definizione

Si tratta di un’attività online che sfrutta l’invio di posta elettronica con fini promozionali, commerciali o legati al branding e alla fidelizzazione del pubblico.

Lo strumento principale, come suggerisce il nome stesso, è la posta elettronica. Uno strumento di comunicazione online quasi preistorico se confrontato con i vari chatbot, ma sempre efficace.

Anzi, si può dire che l’email marketing è una delle strade preferite in determinati settori. Tutti puntano sul blogging, confidano in una buona attività di scrittura e pubblicazione dei contenuti. Ma alla fine puoi ottenere grandi risultati con un invio.

Un invio chirurgico della posta elettronica. Perché è così efficace? Quali sono i principi di questa strategia di web marketing? Continua a leggere questo post.

Per approfondire: come sfruttare sul serio Gmail

Come fare email marketing, 5 consigli

Il lavoro di chi si occupa di email marketing è lungo e articolato. Non basta mandare un messaggio a caso per avere buoni risultati: il rischio di essere bannati è concreto, le persone non vogliono essere disturbate nella propria casella di posta.

In realtà non vogliono proprio essere disturbati, però quando si parla di questo settore stai investendo grandi risorse (non si fa email marketing gratis) e non puoi permetterti di sbagliare. Ecco qualche consiglio che può fare la differenza.

Personalizza il messaggio

Sai che le persone preferiscono ricevere email personalizzate? L’efficacia della tua strategia è superiore quando c’è un’attenzione in più in questa direzione. E tutto funziona meglio se insieme a un testo personalizzato unisci altre soluzioni.

personalizzazione email
Personalizza le tue email, conviene – Formget.com

Come scrivere un’email? Puoi seguire con un periodo dell’anno, tipo offerte di San Valentino. Senza dimenticare la possibilità di segmentare e proporre contenuti specifici. Questo è possibile con i migliori software di email marketing.

Fai sempre test con le newsletter

Le email della tua attività con le email funziona solo se riesci a fare dei test per capire cosa funziona e cosa no. Non puoi ottenere grandi risultati se non riesci a ottimizzare i contenuti in base alle necessità del pubblico. Questa è la base per avere il massimo dalle tue newsletter e dalle tue comunicazioni attraverso posta elettronica.

Fai attenzione all’oggetto dei messaggi

Ci sono tanti fattori necessari per aumentare l’open rate delle tue email, ma se vuoi puntare in alto devi ottimizzare il campo oggetto. Deve essere diretto, basato su parole semplici e lontane dalle liste di keyword sospette e termini vicini allo spam.

lunghezza campo oggetto email
Quante parole devi mettere nel campo oggetto – Fonte Superoffice

Finire nella cartella della posta indesiderata è semplice, sai? Basta uno “sconto” o un “gratis” di troppo per diventare invisibile. Quanto deve essere lungo un oggetto email efficace? Ecco quante parole hanno le stringhe che funzionano.

Non dimenticare i contenuti visual

Nei contenuti inviati con una campagna di email marketing devi prevedere immagini e video. I vantaggi dei programmi professionali: puoi inserire il visual seguendo le regole, aggiungendo il tag alt e altri dettagli per ridurre il rischio di incappare nei filtri e nei controlli dei vari programmi per leggere la posta. Altri aspetti utili da valutare?

Non usare immagini per le call to action, usa link su anchor text. Se il visual viene bloccato non perdi il coinvolgimento verso l’obiettivo principale della newsletter.

Attenzione alle dimensioni delle foto

Scegli immagini leggere, puoi usare questi programmi per ridurre il peso delle foto per semplificare il lavoro dei client, e in formati conosciuti come JPG, PNG e GIF. Soprattutto, non mandare email basate su una sola immagine: cura il design intorno all’immagine e lavora in modo da rendere sempre comprensibile il messaggio.

Cos’è il direct email marketing (DEM)

Hai già sentito parlare di direct email marketing, vero? Cosa si intende con questo termine? Le DEM sono contenuti inviati via posta elettronica, a un target specifico, di carattere commerciale. Mentre una newsletter?

Può essere usata per informare, e più in generale per fare lead nurturing, la DEM punta alla vendita. È una sorta di sales letter da mandare con posta elettronica.

Migliori software per l’email marketing

Questo è uno dei punti per la tua strategia: scegliere un programma di email marketing, un servizio efficace per creare e inviare newsletter.

Oggi la tecnologia può aiutarti in mille modi diversi, con automatismi e strumenti di analisi approfonditi. Però tutto si riduce a questo: scegliere il software di email marketing adatto alle proprie esigenze. Qualche nome utile? Te ne suggerisco tre.

Mailchimp

Ottimo programma di email marketing, uno di quelli che può fare la differenza. Crei le newsletter con un semplice drag & drop, organizzi la tua campagna e monitori tutto. Ma proprio tutto. C’è anche un ottimo sistema di automation.

Mailup

Ce ne sono di programmi per inviare newsletter e per fare email marketing strategico, però Mailup può dare qualcosa in più. Ad esempio una segmentazione raffinata, la possibilità di creare landing page e personalizzazione degli invii.

Tinyletter

Lo suggerisco perché dà la possibilità di gestire un buon numero di contatti email a costo zero. Infatti è una delle soluzioni migliori per inviare newsletter gratis, però devi rinunciare a gran parte degli strumenti per fare email marketing professionale.

Perché solo questi programmi? Esistono decine di servizi per mandare email e per creare newsletter. Però è impossibile elencarli tutti: meglio essere specifici e diretti. Senza dimenticare che ci sono ottimi plugin WordPress che ti aiutano a lavorare.

Plugin WordPress per email marketing

Sai cosa significa questo? Blog e newsletter possono lavorare in simbiosi, puoi fondere queste strategie nel miglior modo possibile. Inviare newsletter con Outlook e Gmail non è il massimo, ma WordPress può essere la base di partenza della tua strategia di email marketing. In che modo? Inizia da questi plugin speciali.

C’è il plugin perfetto per fare lead generation, quello che ti dà la possibilità di raccogliere contatti e quello che invia newsletter. Come puoi ben capire, in questo caso ci sono decine di plugin WordPress per fare email marketing e per inviare newsletter in modo professionale. E mi riservo il diritto/dovere di selezionare.

Libri per fare email marketing

Quali sono i migliori libri dedicati all’email marketing? Per facilitarti il compito ti consiglio di dare uno sguardo ai testi di Maura Cannaviello: Crea Newsletter con MailChimp e Email marketing automation.

Posso fare email marketing gratis?

Questa è una delle priorità di molti utenti: inviare newsletter gratis, impostare una campagna di email marketing a costo zero. Così come, ad esempio, apri un blog. Ma è così? Puoi creare una strategia di blogging senza investimento?

No, non è possibile. Dopo aver elencato i migliori programmi per inviare email e newsletter ti dico questo: non ci sono risorse professionali e gratis al tempo stesso. E comunque gli investimenti non si fermano qui. Chi si occupa del content marketing?

E poi cosa mandi nei messaggi? Chi gestisce gli invii e gli analytics del software di email marketing? Tutto questo ha un costo. Anzi, si tratta di un investimento.

Da leggere: come fondere la newsletter nella strategia di blogging

Email marketing: la tua esperienza

Tu hai già pensato a una campagna di email marketing? Hai attivato le tue risorse? Forse questo articolo può aiutarti a regolare gli ultimi dettagli o a correggere qualche errore. Vuoi aggiungere qualcosa? Lascia la tua opinione nei commenti.

Riccardo Esposito
Sono un web writer freelance. Mi occupo di scrittura online dal 2009, mi sono specializzato nella stesura di piani editoriali per blog aziendali. Ho scritto 3 libri dedicati al mondo del blogging e della scrittura online.

4 COMMENTI

RISPONDI AL COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here