13 errori del blog da evitare

Di Riccardo Esposito | Pubblicato il - Aggiornato il

Quali sono i principali errori del blog da non fare? Riguardano solo la SEO e la struttura del blog? Ecco la lista dei principali sbagli che minano il lavoro di blogging.

  • Scrivere contenuti inadatti al blog.
  • Scegliere hosting e dominio a caso.
  • Il sito web o il blog è troppo lento.
  • Non metti nome autore e data.
  • Pubblichi contenuti per vendere.

Ma sono solo questi? In realtà no, c’è ben altro da aggiungere a questo elenco che comunque racchiude la base. Ti lascio le indicazioni che non puoi ignorare.

errori blog
Errori di blogger ne abbiamo?

In questo articolo voglio creare una guida base di WordPress in cui indicare gli errori comuni del blogging che io ho fatto personalmente e voglio evitare che tu commetta. C’è il rischio di far fallire il tuo progetto editoriale.

Thin content, contenuti poveri

Cosa devi mettere da parte quando decidi di pubblicare i tuoi articoli e i tuoi contenuti migliori? La fretta. Non puoi mettere online articoli miseri, rischi di produrre thin content. Ovvero? Pagine inutili, con poco contenuto.

Ciò non significa che bisogna per forza pubblicare tanto e riempire le pagine di testo. Tra gli errori del blog c’è proprio questo: una scarsa valutazione della densità dell’informazione necessaria per soddisfare un search intent (intento di ricerca).

Da leggere: come gestire i contenuti duplicati sul blog

Errori blog e permalink post

Tra gli errori più comuni commessi sul blog aziendale o aziendale: non si impostano i permalink nel modo giusto. Questo significa evitare soluzioni con data o codice ID. Il miglior slug per creare un URL SEO friendly? Punta sempre verso la semplicità.

struttura url
Errori di blogging: struttura URL inadeguata.

Di sicuro la struttura composta solo da titolo post che puoi modificare e ottimizzare anche con WordPress SEO by Yoast. Ricorda di impostare questo permalink prima di pubblicare il primo post sul blog. Questo è uno degli errori più diffusi del blogging ma rischi di rimetterci l’intero progetto per effettuare poi i vari redirect 301.

Dimenticare dominio e hosting

La partenza è decisiva per chi vuole aprire un blog. Non si sfugge da questi passaggi, sai? Fa parte della tua strategia. Prima di evitare gli errori blog è giusto ricordare i punti essenziali per avere subito una buona base per il tuo progetto su WordPress:

Acquistare un hosting di bassa qualità è uno degli errori principali di chi non sa come gestire un blog. Pensa che si tratti di una spesa inutile e invece rappresenta la base per creare un blog di successo. Io, ad esempio, scelgo Serverplan.

Sito web o blog troppo lento

Fare content marketing su WordPress è possibile senza rischiare drammi. Basta riuscire a valutare con attenzione i tempi di caricamento delle pagine.

Google ha dato indicazioni chiare, ci vuole un WordPress veloce. E ben allineato con le necessità del mobile friendly. Tra i principali errori di un blog o un sito web c’è la scarsa attenzione verso i tempi di caricamento e i Core Web Vitals.

Dimentichi nome autore e data

Vuoi scrivere sul blog contenuti senza mettere il proprietario, chi ha firmato il post? Pubblicare articoli senza nome è un errore che mette in discussione la tua autorevolezza come blogger e lo stesso vale per la data di lancio.

Il lettore deve sempre sapere quando è stato pubblicato un contenuto, magari anche quando è stato aggiornato. E da chi. Non fare questi errori da principianti.

Errori del blog e paura

Tutti hanno paura di sbagliare. Anche le persone che hanno preso decisioni al posto tuo avevano paura di sbagliare. Ma questa non è una scusa per non agire.

grandi errori che ho fatto con i miei blog
Quali sono i grandi errori del blogging?

Non iniziare perché hai paura di sbagliare vuol dire perdere in partenza. L’errore è in agguato, l’ombra del fallimento non ti lascerà mai: non puoi limitare le tue azioni.

Soluzione: accetta la tua imperfezione. Migliorati, cerca di ottimizzare i tuoi articoli, leggi e rileggi, informati e fai formazione. Ma soprattutto accogli l’errore del blogging.

Errori del blog e competenze

No, questa non la posso accettare. Per iniziare a pubblicare hai bisogno di poco, veramente poco. Se non vuoi tentare la strada self hosted puoi iniziare con WordPress.com, una piattaforma che ti permette di aprire un blog in 5 minuti.

Chiedi a un parente, chiedi a un amico, chiedi a un collega o semplicemente affronta le difficoltà e sporcati le mani. C’è sempre una soluzione per superare le difficoltà.

Non ne ho bisogno del blog

Questa la dobbiamo analizzare con cura. Non hai bisogno del blogging? Vero, non ti serve. Hai già abbastanza clienti, hai già visibilità con il sito e con Facebook.

Il fallimento del blog.
Il fallimento del blog.

Ma soprattutto hai già trovato il modo per parlare con i clienti. Non hai bisogno di dare voce alla tua azienda e di creare un rapporto privilegiato con i clienti, vero?

Analizza la situazione con calma. I vantaggi del blogging sono evidenti e non puoi ignorarli solo perché ti fa comodo, solo perché non vuoi metterti in discussione.

Errori del blog e promozione

Per ottimizzare il blog aziendale o personale c’è un punto: scrivere contenuti informativi, non devi solo cercare di vendere. Perché anche questo è importante: il blog deve essere un aiuto, un contributo per il lettore. Non semplice pubblicità.

Per fare blogging devi mettere da parte i freni che bisbigliano pessimismo: è inutile, non riuscirai a raggiungere i tuoi risultati, nessuno leggerà, fallirai e non troverai nuovi clienti. Anzi, riceverai solo critiche: già affrontano gli stessi argomenti.

seth godin
When your art fails, make better art.

Ma chi lo dice? Non puoi presentarti con le stesse idee che si rincorrono online. E devi avere uno stile personale, fresco. Il vero nemico sei tu, sei l’unico freno.

Il più pericoloso. Ogni decisione rischia di diventare uno stop, come la scelta del nome o dell’estensione dominio. Certo, sono aspetti delicati e hai bisogno di una riflessione attenta. Ma a un certo punto devi andare, devi accettare i rischi.

Impazienza nel pubblicare

Vuoi aumentare le visite del blog? Forse non esiste un blogger che non sia mai stato impaziente, ma la verità è che per crearti un’audience devi avere pazienza ed essere costante perché quasi nessuno parte in quarta con un blog.

Se dopo 6 mesi ancora non hai trovato un pubblico devi porti un paio di domande: esiste veramente un’audience consistente per il mio argomento? Sto chiedendo troppo rispetto a quello che sto dando? Sono tagliato per questo topic?

Assenza di sostanza reale

L’arte del blogging non è come la pubblicità tradizionale: non basta investire denaro per raggiungere migliaia di bulbi oculari. Se il tuo contenuto è carente non riuscirai mai a decollare; se, invece, il tuo contenuto è valido avrai un pubblico fidelizzato.

Hai aperto un blog per emulare le gesta dei grandi personaggi della blogosfera? Non c’è nulla di male, ma se vuoi avere successo devi trovare la tua strada, devi imporre il tuo stile a chiare lettere. Prendere spunto dai migliori non è un peccato.

Esatto, non sai cosa scrivere. Non guardi con attenzione nel tuo bagaglio di esperienza. Forse non osservi e non valuti con la giusta cura le tue azioni.

errori blog
Scrivere è importante, scrivere è vitale.

Certo, non sempre è possibile (da un punto di vista professionale), ma se stai muovendo i primi passi in questo mondo devi prendere spunto dalle tue esperienze.

Soluzione: racconta, non aver paura di guardare dentro di te e di portare su carta digitale il tuo punto di vista. Questo è il modo migliore per scrivere su un blog.

Da leggere: come creare un blog anonimo

Errori del blog e insensibilità

Fai bene a mettere personalità in quello che scrivi: i tuoi lettori devono sapere che oltre il CMS c’è un essere umano, ma non tutti sono attratti da post ricchi di aneddoti completamente irrilevanti. Individua un argomento e analizzalo al meglio.

E crea contenuti capaci di rispondere alle domande del tuo target. Non scrivere solo per te, ma pensa alle necessità del pubblico. Usa i vari SEO tool per intercettare le domande e crea grandi articoli, contenuti di valore per fare la differenza. per approfondire:

Riccardo Esposito

Sono un web writer freelance. Mi occupo di scrittura online dal 2009, mi sono specializzato nella stesura di piani editoriali per blog aziendali. Ho scritto 3 libri dedicati al mondo del blogging e della scrittura online.

Categoria: Blogging | Tag: Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.