Pochi sanno che, oltre a scrivere dall’alba fino al tramonto, suono in un gruppo rock/grunge/nu metal chiamato Machine of Mud (io sono quello con la felpa blu e la Epiphone).

machine of mud

I Machine of Mud aono una semplice cover band, ma la passione è tanta. Do tutto me stesso per la buona riuscita del gruppo, e quando c’è stato bisogno di creare una Facebook Fan Page mi sono subito fatto avanti.

Con l’estate sono arrivate anche le serate nei locali in riva al mare, così mi sono inventato qualcosa per coinvolgere i fan. Ecco cosa ho fatto:

Ho creato un meme

Ho usato quickmeme.com per creare un Batman Slapping Robin, un’immagine in cui Batman schiaffeggia Robin. Nei ballon ho inserito del testo per ricordare ai fan la data della prossima serata.

batman

Ho chiesto di condividere

Dopo qualche minuto ho notato che l’immagine di Batman stava avendo un buon successo, così ho chiesto ai fan di condividere o cliccare sul “Mi Piace”. In cambio avrebbero avuto la possibilità di dare una preferenza per il bis.

E sai cosa è successo?

Ho ricevuto un gran numero di condivisione/mi piace. Questo dato, ovviamente, deve essere osservato in relazione all’attività media di questa pagina. I fan hanno lasciato la loro opinione sul bis e hanno mostrato una buona partecipazione all’iniziativa (guarda come si è impennato il grafico).

facebook

Perché ha funzionato?

Questo esperimento ha funzionato grazie alla combinazione di due fattori: divertimento e coinvolgimento. L’immagine ti fa sorridere perché ti immagini il povero Robin picchiato da Batman (leggi Facebook è un luogo di intrattenimento), ma allo stesso tempo ti coinvolge.

Il messaggio è “tu sei parte del gruppo, e se ci aiuti a raggiungere più persone hai diritto a scegliere il tuo bis”. Il virtuale supera la barriera del monitor e diventa parte della vita reale: ovviamente questo meccanismo funziona alla grande in una realtà piccola, ma è un buon esempio di coinvolgimento dei fan. Tu non credi?

Ehi… se ti va segui il mio gruppo su Facebook 🙂

 

8 COMMENTI

  1. Ho già espresso il mio parere nel nostro scambio facebookiano. Ottima mossa esprenziale (o di coinvolgimento che dir si voglia).

    Go Ricky, go!

    Mi ritiro nel mio letargo… 🙂

    Bacio!

  2. Sì è l’inverno.
    Ma io sono un animale evoluto e ho capito che con il caldo dell’estate posso dormire in ogni dove (non solo nella mia tana).
    Perfetto direi, no?

    🙂

  3. Chiamami pure… faina (senza la “r” tra la “a” e la “e” che sono a dieta, grazie).

    🙂

    P.s. Vedi il caldo che mi fa?

RISPONDI AL COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here