Facebook Search fa schifo. Ha sempre fatto schifo. Ma Zuckerberg in questi giorni ha presentato search FYI, la nuova versione del motore di ricerca con una reale indicizzazione dei contenuti e l’inserimento dei post nei risultati: un modo nuovo di intendere la Facebook Search.

facebook search

Oggi su Facebook posso trovare solo persone, pagine, gruppi, luoghi, applicazioni ed eventi. Hai idea del materiale presente su questa piattaforma? Puoi immaginare il numero di informazioni che le persone condividono ogni giorno? Il comunicato lascia un numero: 2 trilioni di post.

Sai cosa significa questo? Dati utili per chi deve acquistare, prenotare, cercare opinioni. Anche per chi deve fare blogging. Sì, la nuova Facebook Search darà una marcia in più alla tua attività di publisher. Vuoi sapere perché? Ti lascio le mie riflessioni.

Nuova Facebook Search: cosa cambia

Prima di capire come la Facebook Search aiuterà la tua blog strategy voglio rispondere a una domanda: quali saranno i miglioramenti di questa funzione? In che direzione si muoveranno le attività degli ingegneri di Mark Zuckerberg? Ecco una sintesi recuperata dalla pagina ufficiale.

  • Suggerimenti di ricerca: quando digiti nel box di ricerca, Facebook Search completa la query con suggerimenti personalizzati. Nei suggerimenti ci sono i risultati che potrebbero interessarti, tenendo presente l’importanza degli argomenti freschi che generano maggiori conversazioni.
  • Post pubblici e degli amici: dalla ricerca puoi ottenere i post pubblici più importanti e recenti, insieme a quelli dei tuoi amici. In questo modo è ancora più facile avere un’idea dei contenuti più significativi che ruotano intorno a un determinato argomento.
  • Conversazioni pubbliche: i link generano conversazioni quando diventano virali, quando rimbalzano tra profili, pagine e gruppi. Con il nuovo Facebook Search puoi intercettare queste conversazioni, trovare discussioni e avere una panoramica del sentiment legato al link.

Facebook suggerisce le ricerche in base ai topic e alle conversazioni, ti permette di individuare i contenuti che rispondono alla tua query e le conversazioni pubbliche che ruotano intorno a determinati link. Ti piace tutto questo? Puoi avere maggiori informazioni sulla pagina ufficiale search.fb.com.

Non puoi provare la nuova Facebook Search, per ora è attiva sono negli Stati Uniti. Arriverà in Italia prima o poi. Io credo che questo nuovo sistema di ricerca sia utile e interessante, adatto a chi lavora nel mondo del blogging. Puoi inserire Facebook Search nella tua blog strategy. Come?

Per approfondire: 5 funzioni che cambieranno la tua vita di blogger

Raccolta e controllo delle fonti

Con Facebook Search puoi migliorare l’autorevolezza del blog. La selezione delle fonti di qualità è un’attività decisiva per scrivere grandi articoli. E per evolversi nel miglior modo possibile. Oggi puoi usare Facebook per individuare argomenti spingendo nella home pagine e profili utili (opzione mostra per primo). Puoi anche creare delle liste di contatti che ti interessano.

Tutto questo avviene dopo aver individuato i nomi. La ricerca avanzata di Facebook ti permette di individuare fonti utili perché riporta nei risultati il testo dei post. Anche la possibilità di scavare tra le conversazioni può essere utile per raccogliere indicazioni preziose, blog necessari alla tua attività di blogger, nuovi contatti per recuperare informazioni da inserire negli articoli.

Scoprire cosa vuole il lettore

Uno dei punti chiave del lavoro di blogging: devi capire cosa vuole il lettore. Per scrivere dei contenuti di qualità devi rispettare una serie di regole legate alla grammatica, alla sintassi e alla leggibilità. Ma devi anche soddisfare una domanda. E questa domanda la intercetti conoscendo il tuo target.

Come puoi capire le esigenze del tuo target? Studiando i dati quantitativi e qualitativi, monitorando le informazioni ricavate dai SEO tool e il comportamento del tuo pubblico sui social, nelle community, nei gruppi. Aspetta, cosa ho detto? Sui social? Facebook Search può aiutarti a ottenere dati utili.

Un contenuto di qualità risponde alle domande del mio pubblico. E con Facebook Search puoi contribuire a rispondere: “Cosa pensano i miei lettori intorno a un topic?”. Grazie alla ricerca tra conversazioni e post dei profili puoi dare una risposta, e fornire informazioni in più.

Facebook Search: come cambierà la tua blog strategy

Informazioni ricche, dense. Non è forse questo il tuo obiettivo? Il tuo essere blogger non si lega alla capacità di creare valore attraverso le informazioni? Un contenuto aderente alle necessità è utile, e la ricerca su Facebook ti può aiutare a raggiungere questo step. Almeno dal mio punto di vista.

Da leggere: Facebook Note: la vedo dura per il blog

Trovare nuove idee

Ogni blogger che si rispetti ha bisogno di idee per i post. Deve scremare, selezionare, togliere argomenti inutili dal calendario editoriale e sfruttare solo i titoli migliori. Anche tu hai bisogno di grandi idee per il tuo blog, e le puoi trovare su Facebook Search. Vedi il primo punto della lista?

Facebook Search suggerisce ricerche iniziando a digitare nel campo. Un po’ come fa Google. Questo suggerimento viene definito in base ai trend topic, quindi argomenti che puoi cavalcare con un post studiato e ottimizzato per ottenere determinati risultati. A tal proposito può essere utile il sentiment: sfruttando determinate leve puoi creare degli ottimi post polemici, ma non esagerare.

Per approfondire: 101 idee per non rimanere a secco di post

E tu userai Facebook Search?

Certo, userai la nuova ricerca. La vera domanda è: userai questa funzione per ottenere buoni risultati nel mondo del blogging? Io ti ho mostrato tre soluzioni per sfruttare Facebook Search: ricerca e verifica delle fonti, nuove idee e analisi del target. Un target che deve essere coccolato.

In fin dei conti è questo il tuo compito, giusto? Creare contenuti aderenti alle necessità del pubblico. E Facebook Search è una soluzione in più per scoprire cosa pubblicano le persone, parlando in che modo e affiancando il topic insieme a quali argomenti. Sei d’accordo? Secondo te Facebook Search riuscirà a fare la differenza? Lascia la tua opinione nei commenti.

1 COMMENTO

RISPONDI AL COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here