Nel mio quotidiano viaggio tra le pagine di blog e siti di ogni razza ho notato che i Facebook Social Plugin si stanno diffondendo a macchia d’olio. Personalmente, io sono rimasto al classico “condividi” e ho abbandonato il neonato bottone “mi piace”.

facebook

Il motivo per cui ho fatto questa scelta è semplice: non credo che questi plugin facciano al caso mio. Ognuno di noi dovrebbe fare solo scelte che realmente aiutino il proprio blog e non lanciarsi a capofitto nelle novità. Ma, in poche parole, a cosa e a chi servono i Facebook Social Plugin? Ho sviluppato qualche idea rispetto ai plugin più utilizzati prendendo spunto da questo articolo di Open Small Business:

Live Stream

Questa finestra permette a chi visita il tuo spazio web di commentare in real-time sulla propria bacheca Facebook, visualizzando lo streaming dei propri contatti e condividendo l’update con tutti gli altri utenti (a meno che non togli la spunta dalla bacheca).

A chi può essere utile come suggerisce anche l’angolo ufficiale del Live Stream Social Plugin, questa finestra è dedicata a chi gestisce la promozione di eventi in real time come web chats, conferenze e concerti. Decisamente inutile (almeno credo) per un qualsiasi sito o blog che non prevede interazione immediata con altri utenti.

Pulsante “Mi Piace”

Ecco il vero protagonista della rivoluzione Open Graph di Facebook! La sottile differenza tra “condividi” e “mi piace” si espande sempre di più se pensi alla possibilità di visualizzare, sotto al numero generale delle persone che hanno espresso parere positivo, gli utenti che conosci personalmente. Come ho già detto in un precedente articolo sull’argomento Facebook Social Plugin, l’infinitamente grande diventa infinitamente piccolo!

A chi può essere utile sicuramente a quelle piattaforme che gestiscono un buon numero di contenuti singoli, come blog e quotidiani online, ma i siti di e-comemrce hanno un buon vantaggio a utilizzare questa nuova diavoleria Facebook. E quello della Levi’s può essere un esempio da seguire per tutti.

Activity Feed

Il box di Activity Feed svolge una funzione molto semplice: elenca le principali attività di sharing e like messe in atto dagli utenti Facebook per un determinato dominio. In poche parole, se qualcuno condivide sulla sua bacheca il link del tuo ultimo post tutto ciò verrà visualizzato nello streaming dell’Activity Feed. L’aspetto interessante è che questo plugin dà priorità agli elementi condivisi dagli utenti legati da un rapporto di amicizia con chi visita il tuo blog (riprendendo quel discorso di prossimità già sviluppato dal bottone “mi piace”).

A chi può essere utile non credo che ci siano particolari controindicazioni per questo box, ma sono particolarmente avvantaggiati i domini che hanno una forte attività di condivisione su Facebook. In questo modo puoi mostrare la diffusione dei tuoi contenuti sulle bacheche di mezzo mondo! Se, invece, non si muove nulla sul fronte Facebook per il tuo blog (e se non utilizzi al cun bottone “share” o “mi piace” per agevolare questo processo) allora avrai ben poco da mostrare.

Commenti

Semplicemente un modulo che permette agli utenti Facebook di pubblicare commenti che possono apparire anche sulla propria bacheca e nello streaming visualizzato dagli amici. E tutto il web somiglierà a un grande wall di Facebook!

A chi può essere utile – Un sito che non possiede una propria architettura per pubblicare commenti può trovare quasto plugin più o meno utile, ma sicuramente un blog non avrà grandi benefici dal suo utilizzo. Se non altro per una questione di usabilità!

Altre informazioni

Sei ancora confuso sulle tue reali necessità dei social plugin? Prendi esempio dai mostri sacri del web ed esplora lo showcase preparato da Facebook: troverai decine di esempi di siti famosi che stanno già utilizzando queste applicazioni con discreto successo.

E tu li stai usando i social plugin di Facebook? Credi che siano tutti validi per il tuo blog o per il tuo sito?

RISPONDI AL COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here