Il ciclo di vita dei contenuti, cos’è e come ottimizzarlo

Lo sai che i contenuti sul web hanno una vita propria? Nascono, crescono e muoiono. Cosa fare per migliorare questo percorso? Ecco qualche dettaglio in più sull'argomento centrale.

Il ciclo di vita dei contenuti è il percorso che fa una pubblicazione online. Il lavoro viene pubblicato e poi raggiunge il suo apice di interesse per poi decadere. L’obiettivo di ogni content marketing manager: trovare il modo per ottimizzare questo percorso.

ciclo di vita dei contenuti
Crea un ciclo di vita virtuoso con i contenuti.

Ci sono articoli che ottengono un buon successo e che vengono ricordati nel tempo; altri articoli, invece, muoiono senza che nessuno batta ciglio. Il tuo compito? Conoscere e ottimizzare le fasi del loro ciclo vitale, del ciclo di vita dei contenuti.

Analizza

In questa fase iniziale – dedicata alla riflessione – il post non è ancora nato. Devi analizzare il tuo blog.

Devi analizzare il tuo target e i suoi gusti per capire cosa funziona e cosa è meglio evitare. Usa queste idee per i contenuti, creare nuovi articoli e tieni sempre un occhio sulle news gestendo il calendario editoriale.

Scrivi

Il momento della creazione è il centro della tua attività di blogger. Hai tutti i dati per partorire ottimi contenuti: devi solo dare sfogo alla tua vena creativa.

Senza dimenticare che stai scrivendo per i tuoi lettori, non per te stesso. In questi casi mi piace ricordare una massima attribuita al grande Ernest Hemingway:

Scrivi da ubriaco, correggi da sobrio!

Ottimizza

Adesso il tuo articolo ricorda un adolescente: è formato ma ha bisogno di una messa a punto. In primo luogo lo devi rileggere, una o più volte se possibile.

Poi devi assicurarti di aver spuntato la checklist del blogger scrupoloso prima di pubblicarlo. Controlla ovviamente di aver rispettato le principali regole della SEO:

Tutto questo, ovviamente, sempre secondo il ciclo di vita dei contenuti: usando le informazioni raccolte rispetto all’audience per migliorare gli articoli che scrivi online.

Promuovi

Sei nel mezzo del cammin di nostra vita e stai toccando il punto più alto del ciclo di vita di un grande post. Gli utenti leggono, condividono e commentano.

Ma tu non puoi e non devi mai fermarti: è arrivato il momento di promuovere l’articolo con una buona (e ponderata) azione social. In alcuni casi può essere utile investire un minimo per spingere il post con una campagna di Facebook ADV.

Da leggere: come scrivere un articolo per il blog

Analizza

Si ritorna al punto di partenza: raccogliere i dati del post vuol dire creare una base per pianificare le prossime pubblicazioni, per identificare gli argomenti adatti alla tua audience e ai tuoi obiettivi. Come in un ciclo di Deming continuo.

ciclo di vita

Il concetto base è questo: devi lavorare in eterno sui contenuti in modo da migliorare sempre. Sia per le nuove pubblicazioni che per i vecchi articoli che possono e devono essere aggiornati.

Ecco la sintesi di questi punti in un grafico: secondo te possiamo aggiungere qualche punto al ciclo di vita di un post? Lascia le tue idee nei commenti!

2 COMMENTI

  1. Non posso che essere d’accordo su tutta la linea, come al solito!
    I tuoi ariticoli mi piacciono, perchè alla fine mi chiedo sempre: “Lo sto facendo? Osservo queste regole?”.
    Grazie per l’input postivo.
    🙂

    • Questo è un buon punto di partenza: chiedersi “lo sto facendo?” è come mettersi in discussione.

      L’evoluzione è il passo successivo ma la fine… quella non arriva mai. Sempre in evoluzione, sempre!

RISPONDI AL COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here