Come creare un copy informativo e persuasivo al tempo stesso

Quali sono i principi per creare un contenuto capace di informare e convincere al tempo stesso? Ti lascio una serie di regole che puoi mettere in pratica oggi stesso.

Questa è la regola base: devi capire come scrivere un testo informativo. Perché questo è il tuo schema di partenza, devi dare i dati per prendere una decisione.

come scrivere un testo informativo
Il segreto per creare testi che informano.

Le persone cercano i tuoi contenuti, usano Google per effettuare ricerche. E tu non puoi tradire la fiducia delle persone che vuoi raggiungere. Devi mettere in primo piano il beneficio che puoi dare al pubblico con una giusta comunicazione.

Scopri le esigenze di chi leggerà

Un testo informativo non procede a vuoto ma si occupa delle persone giuste e procede in una direzione chiara. Per fare questo devi scoprire e risolvere i problemi della tua nicchia di mercato.

Ma soprattutto devi usare una serie di strumenti che rientrano sotto il termine di SEO copywriting che comprende tutte le tecniche e le strategie per analizzare le esigenze del pubblico quando cercano contenuti (no, il SEO copywriting non è la scrittura per i motori di ricerca). Analizzando le ricerche fatte dal pubblico online puoi ottenere dei vantaggi per organizzare le informazioni.

Come scrivere un testo informativo e persuasivo

Con i vari Ubersuggest, Semrush e Answer The Public puoi scoprire cosa vogliono le persone e in che modo si struttura la richiesta di notizie, idee e curiosità.

Come fare ricerche con Answer The Public.

Vuoi creare un contenuto informativo e persuasivo al tempo stesso? Devi intercettare, studiare e rispondere alle richieste specifiche e non scrivere a caso.

Da leggere: come fare editing dei testi online

Scegli e organizza le informazioni

La seconda regola per avere testi informativi: devi fare in modo che emergano i punti di forza, ciò che conta veramente. Devi capire cosa serve all’utente e quali sono, invece, i dati da escludere. Non basta mettere tutto per scrivere online.

E poi decidere come organizzare i punti. La buona architettura dell’informazione suggerisce proprio questo: scegli e organizza ciò che può servire a chi ti legge.

Per fare questo puoi usare un programma per creare mappe mentali, in questo modo tutto è più semplice. Metti al centro il titolo e crea un ramo per ogni H2. Il tool che preferisco in questi casi? Per me la soluzione vincente è Coggle.

Sposa la scrittura semplice, diretta

Ho trovato un testo online dell’Università di Foggia molto interessante che riunisce tutti i punti che reputo indispensabili per trasformare un testo in un capolavoro di chiarezza. Sono le 30 regole per scrivere testi amministrativi chiari, ho estrapolato quelle che reputo indispensabili:

  • Usa frasi affermative.
  • Preferisci forma attiva.
  • Evita l’impersonale.
  • Fuggi dalle nominalizzazioni.
  • Dai spazio al soggetto.

Ecco, basterebbe questo per creare testi chiari. Puntare su frasi che mettono al centro la combinazione soggetto/verbo è sempre una soluzione vincente, così come è importante evitare di lavorare sull’affermazione attiva.

Formatta il testo nel modo giusto

Come scrivere un testo informativo e rispettare la formattazione? Bisogna dividere il blocco in paragrafi in modo da dare aria al contenuto, creare spazi di lettura comodi e accoglienti. Poi devi rispettare le regole per la leggibilità dei testi online:

  • Usa il grassetto per poche parole.
  • Sfrutta gli H2, H3 e H4 per introdurre sezioni.
  • I link devono differenziarsi dal testo.
  • Deve esserci contrasto tra font e sfondo.
  • Il font deve essere generoso.
  • Allinea il testo a bandiera.

Perché il testo deve essere allineato a sinistra? Non è meglio giustificato? No, questa soluzione crea spazi innaturali tra le parole. Per questo conviene usare l’allineamento a bandiera per i testi come articoli, post del blog, pagine web.

Meglio allineare il testo a bandiera.

Inoltre conviene rispettare un’altra regole della buona leggibilità: non mettere troppo testo in una schermata. Quante parole devono entrare in una riga di testo? Diciamo che tra le 15 e le 20 entità siamo in un buon equilibrio, ma non esiste una regola base. L’importante è non far ruotare testa e occhi su schermi grandi.

Elimina parole, sigle e incisi inutili

La regola di partenza per informare il lettore passando attraverso l’economia della scrittura: elimina tutto quello che non serve. In primo luogo le parole, aggettivi e avverbi inutili possono solo appesantire la lettura e rendere il testo meno chiaro.

Devi essere diretto, semplice. Quasi spietato nel dare subito ciò che serve. Per questo è importante anche limitare gli incisi. Vale a dire le proposizioni che hanno lo scopo di approfondire e precisare, ma spesso diventano solo un peso per il lettore.

come scrivere un copy persuasivo
Fonte immagine: Copyblogger

Come scrivere un testo informativo? Punta alla scrittura semplice. Ogni periodo un’idea, ogni paragrafo un concetto. Le frasi ricche di subordinate non scorrono.

Evita anche sigle incomprensibili al lettore e parole che appesantiscono il testo: sono difficili da leggere. Ma soprattutto non svolgono il compito principale.

Da leggere: come diventare copywriter

Come scrivere un testo informativo

Secondo te queste sono le regole migliori per sfoderare un testo capace di informare e, al tempo stesso, persuadere il lettore? Ecco la mia idea: più ti avvicini alla semplicità e maggiori possono essere i risultati virtuosi. A volte il persuasive copywriting è solo basato sulla semplicità dell’informazione. Sei d’accordo?

Fonti e bibliografia utile

Riccardo Esposito
Sono un web writer freelance. Mi occupo di scrittura online dal 2009, mi sono specializzato nella stesura di piani editoriali per blog aziendali. Ho scritto 3 libri dedicati al mondo del blogging e della scrittura online.

2 COMMENTI

  1. Penso che un articolo debba essere sempre informativo, ma non è detto che riesca o voglia essere persuasivo.

    Se stai scrivendo articoli per vendere un prodotto o un servizio, allora la tua deve essere una scrittura persuasiva.

    Se invece stai scrivendo articoli sul tuo campo, non legati a un’attività professionale, allora l’informazione serve a dare consigli. Che poi i lettori li seguano o meno, quello non è il mio compito.

    Nel mio blog non voglio essere persuasivo, non mi interessa esserlo. Scrivo articoli per esternare la mia esperienza e il mio modo di vedere la scrittura.

    • Probabilmente il tuo non essere persuasivo nella scrittura è proprio il modo migliore per convincere le persone. Che a volte hanno solo bisogno di una buona comunicazione onesta.

RISPONDI AL COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here