Le basi del giornalismo che aiutano i blogger

Quali sono i pilastri del giornalismo su internet? Come si definisce lo stile che caratterizza il linguaggio giornalistico e che può portare vantaggi a chi si occupa di scrittura online?

Nel XXI secolo, grazie all’ampia diffusione delle connessioni ADSL e a causa dei problemi che affliggono la carta stampa (costi di produzione, pressioni politiche, etc.), la pratica del blogging si è trasformata e ha rubato tanto dalle basi del giornalismo.

basi del giornalismo
Lo stile giornalistico per il blogging.

Aggiornare il blog è diverso dallo scrivere un editoriale, ma sono sicuro che blogger e giornalista hanno molto da imparare l’uno dall’altro. Ecco quello che noi, scribacchini della rete, possiamo prendere in prestito dal manuale del giornalista.

Citare e verificare la tua fonte

Le opinioni e le riflessioni sono libere dai riferimenti ma i fatti hanno bisogno di un supporto ufficiale per definirsi tali. Altrimenti diventano aria fritta.

Nel web questa regola acquista maggior pertinenza grazie ai link, collegamenti ipertestuali che rendono rapido il passaggio tra le varie risorse.

Questa prescrizione impone al giornalista di fare un’ulteriore verifica delle informazioni raccolte, perché qualcuno potrebbe sbagliarsi o avere degli interessi personali a far pubblicare notizie lontane dalla verità.

Quando annuncerai l’ennesima news di Google non ti accontentare di uno sguardo fugace al blog del tuo vicino: compara la notizia con i blogger più accreditati e, se disponibile, rimanda il tutto direttamente alla press release ufficiale.

Da leggere: come scrivere un articolo di giornale

Lavorare sempre con passione

Il bravo giornalista scrive anche il più stupido dei trafiletti con passione, raccoglie le dichiarazioni della nonna che ha smarrito il gatto con interesse e professionalità.

Solo in questo modo riesce a fare bene il suo lavoro. Così deve essere anche per il blogger: che tu scriva per hobby o per lavoro, nel tuo CMS devi metterci l’anima!

Utilizzare una scrittura snella

I bravi giornalisti te le fanno toccare con mano le notizie, e i corsivisti più inclementi fanno tremare le camere del potere con 3 righe. Non di più, ecco.

Perché non prendere spunto da loro? Inizia con l’adottare costruzioni grammaticali e sintattiche asciutte (soggetto – verbo – complemento), una punteggiatura che faciliti la lettura, verbi semplici e periodi con poche subordinate. E limita gli aggettivi!

Cercare l’obiettività nel testo

Il giornalista dovrebbe descrivere il fatto in sé, senza omissioni o giudizi di valore. Per la critica ci sono spazi appositi, separati dalla cronaca. Nel tuo blog questa regola può essere infranta in qualsiasi momento (non siamo su una testata nazionale).

Ma acquisterai sicuramente più credibilità se riuscirai a creare uno spazio imparziale per dare una giusta valutazione di quello che stai descrivendo nell’articolo.

Da leggere: regole SEO per i giornalisti online

Basi del giornalismo: rettifica

Quando un giornalista prende una cantonata e sbatte in prima pagina una notizia che si rivela fasulla o incompleta, il giorno dopo dovrà rimediare all’errore. Con quale metodo? Attraverso una nota di rettifica che presenti gli stessi criteri di visibilità.

Questa regola vale anche per i blogger che, secondo il mio modesto parere, non devono tralasciare la possibilità di modificare e aggiornare i post che presentano errori e/o elementi obsoleti. Sei d’accordo con questi punti che ho elencato?

Riccardo Esposito
Sono un web writer freelance. Mi occupo di scrittura online dal 2009, mi sono specializzato nella stesura di piani editoriali per blog aziendali. Ho scritto 3 libri dedicati al mondo del blogging e della scrittura online.

2 COMMENTI

RISPONDI AL COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here