pinterestIl tempo passa e continuano a sbocciare articoli dedicati a Pinterest, alla sua utilità e ai benefici che porta a blog, siti web, portali di e-commerce…

Così ci siamo iscritti a Pinterest e pubblichiamo ogno giorno centinaia di immagini. Sono tanti i motivi per iniziare, non c’è dubbio, ma sei sicuro che esistono solo quelli?

Forse ci sono anche un paio di motivi per non iscriverti a Pinterest! Io ne ho trovati due, legati alla mia esperienza personale:

Non hai tempo

Pinterest non è una piattaforma complessa come Facebook o Google Plus, ma il tempo non è infinito e forse aggiungere un nuovo impegno è davvero una mossa azzardata!

Io ho il mio profilo personale (Riccardo Esposito) e onestamente non me la sono sentita di aprire una profilo dedicato alla mia attività di blogger. Già adesso il tempo scarseggia!

Questo però è un ostacolo generico all’uso di Pinterest: cerchiamo di essere più specifici…

Non hai i contenuti

Diciamoci la verità, il mio blog non ha i contenuti giusti per essere presente su Pinterest. Io lavoro con le parole, non con le immagini: lascio il posto a fotografi, web designer e appassionati di infografiche.

pinterest

E tu? Il tuo blog o il tuo sito ha i contenuti giusti per attirare l’attenzione del popolo di Pinterest? Sei sicuro che portare avanti un account fatto al 100% da repin (che secondo Rjmetrics vanno alla grande) sia utile al tuo blog?

 La tua opinione

Come sempre sono stato caustico nelle mie riflessioni, ma devi ammettere che c’è un fondo di ragione. Pinterest non è per tutti, o almeno non tutti possono raccogliere gli stessi vantaggi da questo social.

Ti che ne pensi? Lascia la tua opinione nei commenti.

23 COMMENTI

  1. Tempo fa ho letto un articolo dove spiegava come poter usare Pinterest per veicolare il traffico sul blog, non l’ho mai tenuto in considerazione allora e non la tengo nemmeno oggi per molti motivi:
    Uno è sicuramente quello che dici tu, ovvero se il blog ha i contenuti fotografici all’altezza, un altro è che essendo un social fondato sulla foto spesso la gente si concentra su quella, la foto, quanti poi si vanno a leggere l’articolo ? e più la foto può essere di qualità più può decentrare l’attenzione all’articolo.
    Un altro limite non indifferente è attualmente la community prevalentemente Americana (i miei contenuti sono in Italiano).
    Pinterest può essere un valido passatempo, forse possiamo approfittarne per inserire qualche infografica ma non illudiamoci che possa veicolare lo spazio sul blog, o sui follow di Twitter, personalmente ho ottenuto di più con Scoop.it che con Pinterest.

    • …non a caso Pinterst funziona alla grande con le ricette: l’immagine ti attira, già stai pensando al sapore che può avere quel paitto e ti vai a leggere la ricetta (che probabilmente ti interesserà). Scoop.i non l’ho mai utilizzato? Funziona? Me lo consigli?

  2. @Ida anche i Bot e i falsi utenti sono pullati in un attimo su Pinterest
    @Riccardo, si te lo consiglio vivamente, con tutti i consigli che si possono dare in questo casi che tu conosci meglio di me… e che sono validi per ogni community.

  3. Pinterest rappresenta un’ottima piattaforma come dicevi giustamente tu per fotografi, grafici ma anche designer, moda, e tutto quello che riguarda le immagini. Continuo però a sostenere che il futuro del Web saranno sempre di più le immagini e la trasformazione del significato testuale in fotografie, grafiche e video. La piattaforma sociale con la più userfriendly modalità di caricamento di questi file multimediali vincerà sicuramente nel futuro di internet. Vedi Facebook che compra instagram, Twitter che continua sempre di più ad inserire app per la condivisione d’immagini, il mobile di Google con applicazioni sempre più avanzate. C’è ancora qualcosa da immaginare? secondo me no. Quindi sotto a chi tocca su Pinterest e su tutte le piattaforme di comunicazione multimediale.

  4. Su Pinterest ho creato il mio profilo sì…ma a tutt’oggi non ho ancora capito quanto mi possa servire. Ormai vado su Pinterest solo per pescare qualche idea su lavoretti creativi, ma non sono mai riuscita a fare altro sinceramente. Scoop.it non lo conosco invece…

  5. L’informazione del futuro viaggerà sulle immagini ? ma ho i miei dubbi, una parte certo, è anche più facili ottenerle (ogni telefono ha una fotocamera)… è più facile condividere ma è questo il futuro ? Facebook non si direziona solo verso le immagini (che tra l’altro nel DIARIO generano un effetto confusione a volte), ma verso i media in genere (ora c’è il tasto ascolta), Twitter si rivolge alle immagini ? no si sta togliendo solo dalle scatole Apps tipo Twitpic facendo egli stesso quello che può fare e togliendolo agli altri.

  6. Ciao Riccardo il mio blog (www.pinterestitaly.com) ben si adatta all’uso di Pinterest, dato che si basa sia su testo che su immagini. Sto cercando di capire come usarlo al meglio per generare traffico. Appena ho un po’ di numeri ti farò sapere.

    • @Domenico – Ti ringrazio 🙂
      @Giacomo – Grazie e un saluto anche a te!
      @Riccadinho – Dicono che Instagram se lo voleva comprare Twitter… sarebbe stata una gran cosa secondo me! Non lo so, ce lo vedo meglio con Twitter!

  7. Avevo risposto a Riccardo su Twitter dicendo che secondo me Pinterest è geniale perché si basa sul raccontarsi attraverso le immagini e le foto. Serve però un po’ di tempo da dedicarci inizialmente per capire bene tutte le funzioni e sinceramente non so ancora come possa essere “business-friendly” per tutti i tipi di attività, ma sono certa che con un po’ di tempo tutti lo useranno…è davvero molto bello e più colorato e dinamico di facebook! Inoltre credo che facebook inizi a presentare seri problemi e che se non capisce al più presto che deve adattarsi ad alcuni cambiamenti gli utenti inizieranno a calare…penso a cose tipo il completo INUTILIZZO di facebook per motivi lavorativi, o il fatto che se ho determinati amici non posso averne altri perché non vorrei che tutti vedessero le stesse cose (come le famose cerchie di Google+) o ancora il fatto che ogni giorno cambi qualcosa senza avvisare e mi ritrovo sulla homepage foto di sconosciuti solo perché qualche amico ha fatto “like”! Insomma credo che di spazio per nuovi social ce ne sia ancora molto…spazio alle idee!!!

  8. Credo sia normale che all’inizio ci sia un’adesione passiva al medium: che un utente medio non ha ancora capito, o deciso, come utilizzarlo. Una classica curva gaussiana dell’adozione: e adesso forse siamo nella fase in cui si allarga la campana. La forza di Pinterest, espressa da molti, è nel numero di traffico che ha generato e nei nuovi utenti che ha saputo attrarre. La questione è se rimarranno sulle “lavagne”, cioè se avranno dei buoni motivi per utilizzarle. Pinterest, come si ricordava si basa su immagini più che sul testo, ed è da capire questo oggi sia un punto di forza oppure un handicap.

    Segnalo, a mo’ di commento, anche questo:

    http://www.t-mag.it/2012/03/02/chi-ci-aiuta-a-capire-pinterest/

  9. Scusate l’ovvietà, ma il singolo (non all’azienda che utilizza la piattaforma a scopi commerciali e per aumentare visibilità ecc. ecc.),di tutta questa condivisione di immagini, proprie, pseudi-proprie, “pinnate”, ri-pinnate, bloggate, sboggate, grabbate, scaricate e postate, spostate e ri-postate, tematizzate, destrutturate (dal contesto), condivise e indivise, emblematiche e ovvie, originali e banali, culturali e subculturali, viscerali e sviscerate, trasposte, esposte e sovraesposte, mai viste e inguardabili, virtuali, virtuose, virili o avvilenti, seducenti, soffocanti, ottimizzate, compresse e non comprese… mi fermo o non mi fermo… il singolo utente dicevo, già oberato di social asocial web net (esodato) work, anche vagamente web-prof-multi-design-project-graphic-self-made-man che se ne dovrebbe fare ??!! (A parte avere un mal di testa da dopo sbornia).

  10. molto interessante l’articolo! per esempio io non riesco a inscrivermi a Pinterest,ho chiesto l’invito e ho ricevuto una e-mail, eppure non riesco ad accendere ne tramite facebook ne tramite twitter!

  11. anche a me succede lo stesso! ho ricevuto un invito, ci clicco e poi provo a registrarmi con facebook e non va :/ allora provo con twitter e non va neanche con quello :/ ogni volta che clicco su “create account” mi riporta alla schermata principale :/

  12. anche a me faceva lo stesso e sai perché? perché usavo googlechrome! poi ho provato da internet explorer e ha funzionato u.u

  13. Riccardo mi potresti mandare un invito per aprirmi un account su Pinterest? Ho mandato la richiesta ma non riesco a crearmi l’account, potresti gentilmente provare ad invitarmi? Cosi riprovo. Ci terrei tanto a provare pinterest… Ti ringrazio per la tua gentilezza

  14. Ciao, interessante post. Pinterest a me piace più di Fb: è veloce, divertente, semplice. Ma forse perché amo le immagini e senz’altro concordo con Giorgia => è un modo per raccontarsi per immagini, sui propri gusti, interessi, non deve essere sempre e per forza un modo per ottenere popolarità e un ritorno di visitatori. Altrimenti diventa tutto veramente banale e superficiale. In alcune board i colori sono così forti e in contrasto che non ci puoi entrare, altri sono soltanto basati su certe tonalità e rimandano un senso di tenerezza. E poi occorre anche tener conto del pinnaggio selvaggio senza tener conto dei diritti d’autore, argomento spinoso..

RISPONDI AL COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here