Come scegliere tema WordPress

Di Riccardo Esposito | Pubblicato il

Prima di scaricare e montare il nuovo template sul blog ricorda questo punto: devi valutare con cura i temi layout che decidi di usare. Altrimenti rischi di dover fare backup in fretta e furia se non impari a scegliere il miglior tema WordPress.

Scegliere il miglior layout WordPress

Da un lato c’è il bisogno di cambiare tema WordPress. Poi hai necessità di comunicare meglio anche attraverso linee, colori e forme. Dall’altro trovi delle esigenze tecniche che non possono essere ignorate. Prima di scegliere un tema WordPress mi chiedo:

  • Si tratta di un tema responsive
  • È pienamente mobile friendly?
  • Si vede bene da tutti i browser?
  • Il tempo di caricamento è buono?

Non puoi andare su Theme Forest o nella directory ufficiale di WordPress – dove trovi tanti temi gratis per creare un blog – e scaricare il primo che vedi. Rischi di pentirti subito. Quali sono i parametri necessari per scegliere template WordPress?

Scegliere tema WordPress gratis

prima questione meglio scegliere un tema WordPress gratis o premium? Non ci sono pesi a favore dell’una o dell’altra soluzione perché puoi trovare template WordPress a costo zero di ottima fattura (uno dei miei preferiti è il basic Twenty Twenty).

Scegli il miglior template per WordPress.
Scegli il miglior template per WordPress.

Però è chiaro che un tema a pagamento offre tanto di più, se non altro un support presente e uno sviluppo costante. Anche una serie di versioni differenti dello stesso tema che possono aiutarti a rendere il tutto più calzante per il tuo progetto online.

Meglio scegliere un tema premium, a pagamento, quando hai delle esigenze specifiche. Altrimenti, per un semplice blog personale, puoi tranquillamente usare una versione gratuita. Scegliendola però tra i migliori temi WordPress.

Da leggere: guida per principiati all’uso di WordPress

Argomento del brand e tema

Valuta gli argomenti del blog quanto ti chiedi come scegliere il tema WordPress. Se vuoi pubblicare un blog di cucina puoi aver necessità di uno stile, se vuoi lanciare un magazine legato agli smartphone punti su un altro template altrettanto valido.

Se devi creare un blog di viaggio hai bisogno di un’altra soluzione. Ormai sui vari Theme Forest esistono temi WordPress per qualsiasi progetto, per blog che affrontano il tema Bitcoin e per chi parla di calcio. Scegli quello che ritieni opportuno.

Non scegliere il tema per fare tutto

Esatto, assicurati che il tuo nuovo tema WordPress – quello che hai scelto per il nuovo blog o il restyling – abbia la possibilità di variare elementi che possono fare la differenza per il tuo progetto. Ad esempio puoi controllare che il template scelto sia:

  • Immagini in evidenza.
  • Header personalizzabile.
  • Widget del footer.
  • Template piena larghezza.
  • Layout a griglia.
  • Barra laterale sinistra e a destra.
  • Possibilità di creare una colonna.
  • Commenti nidificati.

Queste sono solo alcune delle opzioni grafiche che si possono chiedere a un sito web e a un nuovo layout. C’è di sicuro la personalizzazione dei colori e delle icone, ma ricorda che è sempre preferibile avere un tema con poche funzioni.

I temi complessi sono difficili da usare, pasticciati, belli da vedere ma lenti da caricare. Se possibile, punta sulla semplicità e sulla linearità. Poi scegli i migliori plugin WordPress per aggiungere delle funzionalità extra. Ma solo se necessario.

Scegliere tema WordPress Child

Quando inizi a lavorare su modelli WordPress e dei template WP si presenta questo dubbio: qual è la differenza tra un child o un parent. La divergenza la scopri subito.

Ovvero quando decidi di fare qualche modifica al tema, ad esempio togliendo una scritta dal footer o la parola category dalle categorie. Dopo aver svolto tutto, quando vai ad aggiornare il tema, scopri che tutti gli interventi sono scomparsi.

Crea una versione child del tuo tema.

Perché non hai lavorato sul tema child che andrebbe creato appena installato il principale (parent). Molti temi WordPress professionali lo hanno di default, altri no.

Prima di installare un tema WordPress informati sulla possibilità di avere la versione child oppure usa questo plugin noto come Child theme configurator per crearne uno.

Performance del tema WordPress

Poi ci sono alcuni aspetti tecnici da considerare: capacità di adattarsi ai dispositivi mobile, ottimizzazione SEO, rich snippet, possibilità di inserire uno slideshow o di creare delle pagine senza sidebar per le landing page. E velocità di caricamento. Per fare una buona valutazione, cosa sapere per scegliere un tema WordPress?

  • Predisposizione per Schema.
  • Compatibilità tecniche.
  • Codice snello e leggero.
  • Ottimizzazione SEO.

Questi dettagli ti consentono di applicare i rich snippet nella serp senza alcun intervento tecnico nel codice HTML. Oppure puoi ridurre i tempi di caricamento su WordPress con maggior facilità. Tutto ciò aiuta il blogger a raggiungere risultati.

Aggiornamento e supporto

Prima di scegliere un tema WordPress devi leggere la scheda di presentazione e individuare alcuni dati. In primo luogo quando è stato pubblicato: un tema recente non sarà abbastanza testato dalla community e rischia di nascondere sorprese.

Poi, assicurati che sia stato aggiornato di recente. Diciamo che dovrebbe essere stato aggiornato nell’ultimo anno e questo ti consente di avere una certa dose di sicurezza rispetto a bug, falle e problemi tecnici. Assicurati che ci sia anche un valido supporto dagli sviluppatore. Come? Controlla se ci sono domande e risposte.

Valutazioni online del template

Un altro aspetto da considerare la valutazione del pubblico: molte piattaforme per il download temi WordPress in italiano permettono di lasciare valutazioni e commenti. Il tutto per aiutare a scoprire quali sono i migliori temi per WordPress.

Scegliere il tema in base a valutazioni e recensioni.
Scegliere il tema in base a valutazioni e recensioni.

Chiaramente non devi lasciarti intimidire o guidare dalle primissime recensioni che vedi: studia a fondo questo aspetto. E se vedi che ci sono tante recensioni negative che puntano il dito sullo stesso problema (che non viene risolto) allora desisti.

Dove scegliere tema WordPress

Come scoprire tema WordPress? Devi avere a portata di mano tutto quello che serve per sfogliare cataloghi e directory ricche di alternative. Ecco le principali:

Regola per scegliere un tema WordPress affidabile e adatto al tuo progetto a lungo termine su internet: non scaricare e utilizzare template il cui download è stato fatto da siti web non attendibili. Fidati solo di chi sviluppa temi di qualità.

Compatibilità del tema WordPress

Quelli che ho elencato sono elementi che devi valutare prima di scaricare e scegliere un tema WordPress. Poi c’è la compatibilità con la versione del CMS, anche questo un parametro decisivo. Cosa devi verificare? La compatibilità con:

  • I vari browser.
  • Le ultime versioni di WordPress.
  • L’update di PHP.
  • I dispositivi mobile.

In buona sintesi, devi scegliere un tema WordPress che sia pienamente responsive, adatto a tutti i dispositivi e gli schermi, sia mobile che smart TV, e in grado di girare con le ultime versioni di WordPress. Questo è sinonimo di qualità e affidabilità.

Un modo per testare un tema prima di confermarlo definitivamente: installare il plug-in Theme Check che verifica se il tema è allineato con gli standard WordPress.

Serve avere WooCommerce sul sito?

per scegliere tema WordPress devi valutare anche questo punto: cosa devi fare con il tuo nuovo portale? Se hai bisogno di una sezione per vendere online o se addirittura vuoi creare un ecommerce devi assicurarti che il template sia adeguato.

Scegli un tema con WooCommerce.

Questo significa avere WooCommerce già installato. Puoi scegliere la soluzione su Woo Themes o su qualsiasi directory ma assicurati che sia presente il framework di partenza sul quale installare altri plugin per personalizzare l’ecommerce.

Presenza di page builder (tipo Elementor)

Vuoi creare una landing page con WordPress? Se sei in procinto di cambiare tema puoi assicurarti che il nuovo template sia predisposto per ospitare – o magari già monta – uno dei tanti page builder che ti consentono di lavorare su questo fronte.

  • Elementor.
  • Divi.
  • Beaver Builder.
  • Visual Composer.

Anche qui regna la regola della semplicità: punta solo su ciò che ti serve e non forzare la mano. Non hai bisogno di più plugin installati per creare landing page e non serve avere per forza quest’opzione se devi solo creare un blog personale.

Da leggere: come creare un blog con WordPress

Come scegliere un tema WordPress

In sintesi, ecco la checklist pratica e definitiva da controllare prima di scaricare un tema WordPress per poi utilizzarlo sul tuo nuovo progetto online di qualità:

  • Ultimo aggiornamento.
  • Risposta alle domande.
  • Qualità del supporto.
  • Costanza dell’aggiornamento.
  • Recensioni del pubblico.
  • Reputazione dello sviluppatore.
  • Compatibilità con CMS e PHP.
  • Responsive e mobile friendly.
  • Presenza di documentazione.

Di solito si cambiano i temi per avere delle risorse in più, per ottenere un layout aggiornato e riuscire a soddisfare le nuove tendenze tecniche come quelle del Core Web Vitals. Anche tu stai pensando di scaricare e aggiornare il tema WordPress?

Dove trovare ed acquistare i migliori temi WordPress?

Di sicuro i temi premium devono essere acquistati presso directory che trattano questi prodotti in modo professionale. La soluzione migliore è Theme Forest.

Dove posso trovare dei temi WordPress gratuiti?

I temi WordPress gratuiti si trovano nella directory ufficiale di WP. Questo luogo consente di scegliere i migliori template dato che sono organizzati in modo eccellente.

Riccardo Esposito

Sono un web writer freelance. Mi occupo di scrittura online dal 2009, mi sono specializzato nella stesura di piani editoriali per blog aziendali. Ho scritto 3 libri dedicati al mondo del blogging e della scrittura online.

Categoria: WordPress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.