17 trucchi per scrivere un articolo su WordPress

Di Riccardo Esposito | Pubblicato il - Aggiornato il

Scrivere su WordPress è una delle abitudini migliori secondo me. Perché questo CMS ha un editor spettacolare (TinyMCE) che ti consente di formattare il testo, modificare pagine e pubblicare articoli come un blogger professionista.

scrivere su wordpress
Scrivere e pubblicare su WordPress.

Molti preferiscono scrivere prima su Google Docs o Word. Io credo che sia una scelta infelice: perdi tempo, non hai visione d’insieme e, soprattutto, ignori questi 19 trucchi speciali che può usare solo chi scrivere direttamente su WordPress.

Scrivere su WordPress: blocchi

Diciamolo chiaramente: questa è una delle novità più interessanti del nuovo sistema di scrittura online proposto dal CMS. Anche se molti vogliono tornare al vecchio editor, questa è la realtà e ha i suoi vantaggi. Ad esempio?

Vuoi scrivere velocemente con WordPress? Basta usare una delle funzioni avvincenti del nuovo editor: l’archivio dei box utili.

In pratica puoi salvare i blocchi che ritieni utili per il futuro, in questo modo per inserirli di nuovo in un articolo futuro basta andare nella sezione nominata “Riutilizzabili” per recuperare quello che ti serve. Io uso quest’area per avere a disposizione i vari call to action button.

Inserisci i caratteri speciali su WP

Se lavori ancora con il classic editor puoi usare semplicemente il pulsante con il simbolo Omega che si trova nella formattazione testo. Con WordPress Gutenberg, invece, ci sono problemi. perché il nuovo editor non ha questo comando.

Come risolvere il problema? Primo passaggio: puoi istallare il plugin Insert Special Characters oppure usi il codice. Su W3C trovi la lista ufficiale delle entità HTML.

Come scrivere su foto e immagini

Una delle esigenze comuni per chi si occupa di blogging: aggiungere testo e titoli sulle foto. Ci sono tanti programmi che ti consentono di scrivere sulle immagini ma per chi è passato a WordPress Gutenberg può usare la funzione Copertina

Scrivere sulle foto su Wp.

Come puoi vedere da questo video tutorial, scrivere sulle foto è facile. Basta trasformare un’immagine in copertina e aggiungere il testo. Puoi anche usare colore sfondo personalizzato e font di colore differente, il tutto senza installare plugin.

Incolla testo senza formattazione

Scrivi su altri editor e poi passi a WordPress? Devi conoscere questo problema: il copia e incolla porta nella pagina web una formattazione che rovina il risultato, sporcano il codice e rendono il risultato veramente brutto da vedere.

Se stai utilizzando il nuovo editor a blocchi Gutenberg questi problemi non esistono, puoi copiare e incollare senza danni. Ma con il Classic Editor la storia è diversa.

Direi completamente opposta. In questo caso puoi cliccare sul comando incolla come testo in modo da avere un testo pulito, senza tag spam indesiderati. Evitando anche altri tag indesiderati come il temibile spazio HTML &nbsp.

Cambia visualizzazione dell’editor

Puoi migliorare la produttività scrivendo direttamente su WordPress modificando il modo di lavorare e di presentare il foglio digitale. Se vai in alto a destra, dove si trova il menu con i tre punti verticali, puoi scegliere di scrivere con:

  • Strumenti in alto.
  • Modalità in risalto.
  • Schermo intero.

Puoi decidere se mantenere nell’area superiore la barra per formattare il testo – mettere il grassetto o il corsivo – o se lavorare in modalità distraction free.

Puoi spostare più blocchi insieme

Altro consiglio per scrivere con WordPress e risparmiare tempo: se devi spostare più blocchi del nuovo editor Gutenberg basta selezionarli per creare un gruppo.

Organizza i blocchi di WordPress Gutenberg.

Ora puoi decidere se modificarli o spostarli con drag and drop: ecco il video. Questa soluzione ti consente di risparmiare tempo organizzativo nel tuo percorso di scrittura.

Scrivere su WordPress: scorciatoie

Una delle soluzioni per velocizzare la scrittura. Se vuoi scrivere su wordpress queste sono le keyboard shortcut più utili e utilizzate (ma ce ne sono altre):

  • Salva: ⌘S
  • Annulla modifica: ⌘Z
  • Ripristina modifica: ⇧⌘Z
  • Passa a codice: ⇧⌥⌘M
  • Seleziona tutto il testo: ⌘A
  • Duplica blocchi selezionati: ⇧⌘D
  • Inserisci blocco prima: ⌥⌘T
  • Chiudi/apri sidebar: ⇧⌘,
  • Nuovo blocco dopo: ⌥⌘Y
  • Grassetto: ⌘B
  • Corsivo ⌘I
  • Metti link: ⌘K
  • Rimuovi link:⇧⌘K
  • Sottolinea: ⌘U

Ricorda che per gli utenti che usano Windows parliamo di Control (CTRL), mentre per chi usa Mac c’è il tasto ⌘. Le altre shortcut si trovano qui, sul sito WordPress.

Crea dei box per evidenziare testo

Una delle utility più interessanti di chi scrive su WordPress: puoi utilizzare i blocchi del nuovo editor per creare delle sezioni colorate. Questo serve a evidenziare alcuni paragrafi di testo, quelli che vuoi mettere in evidenza agli occhi del tuo lettore.

Come evidenziare un testo.

Per avere un’idea di come procedere con questo lavoro puoi leggere questo articolo (come creare un box colorato in HTML) e guardare il video tutorial in alto.

Ripristina giustificato e sottolineato

Gli sviluppatori hanno deciso, dalla versione 4.9, di togliere i comandi sottolinea e giustificato dalla formattazione testo. Quindi non è colpa di WordPress Gutenberg.

Sono scelte legate all’usabilità. Il sottolineato va in contrasto con la formattazione dei link mentre il giustificato è una pessima soluzione per la leggibilità del contenuto. Ma a te questi comandi servono. Quindi, come risolvere? Usa i tasti e il codice HTML.

<p align=”justify”> </p>
<u> </u>

Con la prima stringa puoi giustificare il testo, la seconda invece consente di sottolineare. In alternativa puoi usare il plugin Re-add underline justify. In ogni caso usa con parsimonia queste soluzioni, non sono il massimo in termini di usabilità.

Come affiancare due immagini

Desideri avere la possibilità di allineare due immagini nell’articolo. Per semplificare questo lavoro, ed evitare collage di foto statici, puoi usare la funzione gallery.

Come affiancare due immagini
Allineare le foto.

In pratica basta selezionare il blocco in questione e poi caricare le immagini dall’archivio. In questo modo puoi allineare le immagini in modo semplice e preciso.

Andare a capo ma senza paragrafo

Un’esigenza dimenticata: devi far respirare il testo inserendo nuovi blocchi di testo e immagini. Ma come andare a capo senza creare un nuovo paragrafo? Basta usare la combinazione tasti Shift + Enter e dai uno spazio in più ma eviti nuovi blocchi.

Da leggere: come tornare al vecchio editor

Affiancare testo a immagine WP

Vuoi creare delle sezioni in modo che ci sia del testo affiancato a un’immagine? Per ottenere questo risultato su WordPress devi usare il blocco Media e Testo.

Aggiungere testo di fianco a immagine.

Il vantaggio sostanziale è la capacità di creare un blocco con una serie di funzioni pensate per organizzare il contenuto al meglio. Ad esempio inserendo immagini di diversa misura e testo con font differente. Ricorda di cliccare Stack su mobile per mantenere le distanze giuste tra immagine e testo da smartphone.

Fare blogging

Vuoi creare contenuti vincenti per il tuo blog ma non sai da dove iniziare? Io ti suggerisco un metodo nel manuale Fare Blogging.

Questo libro è pensato per chi vuole lavorare nel mondo del blogging in modo professionale e con gli strumenti giusti, senza improvvisare.

Come aggiungere i salti di pagina

Per creare delle ancore su WordPress per raggiungere un punto della pagina puoi generare un menu interno con Table Of Content Plus, estensione decisiva.

Se non si tratta di un’esigenza costante ma legata a una singola necessità puoi usare WordPress. Ecco come inserire le ancore interne per saltare da un punto all’altro.

  • Crea un titolo H2 o H3.
  • Seleziona l’header.
  • Vai nel menu a destra.
  • Clicca su avanzate.
  • Inserisci l’ancora.

Quindi digita due o tre parole unite da trattino che serviranno come punto di arrivo. Poi crea un link aggiungendo solo cancelletto seguito dalle parole che hai usato come ancora. Qui in basso trovi la sequenza per aggiungere salti di pagina.

scrivere direttamente su WordPress.
Come scrivere direttamente online.

Tutto questo senza considerare la possibilità di creare menu interni con plugin come Easy Table of Content, oppure hai la possibilità di creare note interne con Footnote.

Inserisci articoli nelle pagine WordPress

Se hai deciso di inserire articoli in una determinata pagina WordPress puoi scegliere una soluzione molto interessante. O ti accontenti di inserire la classica lista di link interni, utili ma banali, oppure puoi lavorare con l’embedded. Come funziona?

Tutto molto semplice. Basta copiare e incollare l’URL per inserire articoli in una pagina o articolo. In realtà se usi Gutenberg puoi usare il modulo incorporamento WordPress per fare questo, anche se funziona perfettamente senza.

Puoi disabilitare WordPress Gutenberg

Ok, hai provato a migliorare la tua opera di web writing su questo CMS. Scrivere direttamente in WordPress può essere facile ma se non hai confidenza con questa nuova versione del software c’è il rischio di rimanere senza un editor.

Come fare? Semplice, puoi disabilitare WordPress Gutenberg e tornare al vecchio TinyMCE. Si può fare con un plugin, Disable Gutenberg. Lo installi e tutto torna come prima. Anche se io consiglio di prendere confidenza con questa realtà editoriale.

Da leggere: come scrivere un articolo sul blog

Scrivere su WordPress o su Word?

Questo, dal mio punto di vista, è il manuale ideale per ottenere il meglio dall’editor WordPress. Ma se vuoi aggiungere qualche consiglio puoi usare i commenti.

E se hai domande sono a tua disposizione: lascia qui i tuoi dubbi su come scrivere senza usare programmi ma andando direttamente sul backend del blog.

Plugin utili per scrivere su WordPress

Riccardo Esposito

Sono un web writer freelance. Mi occupo di scrittura online dal 2009, mi sono specializzato nella stesura di piani editoriali per blog aziendali. Ho scritto 3 libri dedicati al mondo del blogging e della scrittura online.

Categoria: WordPress

4 commenti su “17 trucchi per scrivere un articolo su WordPress”

  1. Giacomo Lanzi

    Ciao,
    ho visto che consigli il tag per sottolineare.

    In html5 è stato ridefinito “to represent text that should be stylistically different from normal text, such as misspelled words or proper nouns in Chinese”, quindi servirebbe per indicare che una parole è scritta in modo non convenzionale, per una qualunque ragione.
    Potrebbe confondere i googleBot, no?

    HTML5 consiglia i due tag del e per dichiarare una parola con testo barrato (del) e il testo che va a sostituire (ins).

    In realtà, nella filosofia del HTML5, le enfasi dovrebbero essere date con strong ed em, che sono semantici. E in effetti i testi sottolineati sono relegati, normalmente, ai link.

    Tu come ti regoli con i tag (se li dovessi inserire manualmente?)

    1. Riccardo Esposito

      Ciao,

      Ho cercato ovunque, non ho trovato riferimenti a un possibile fraintendimento da parte di Google di testo sottolineato. D’altro canto se lo usi su una parola è improbabile che il motore di ricerca vada in difficoltà.

      Per dire, non è che se usi la parola hotdog in un testo sia identificato come una pagina inglese. Quindi sul punto del fraintendimento starei tranquillo. Fermo restando che il sottolineato dovrebbe essere usato con parsimonia.

      In realtà io non lo consiglio.

      Il problema del testo sottolineato è soprattutto legato all’usabilità: c’è il rischio di confondere l’utente dato che il sottolineato può essere simile a un link. Pienamente d’accordo sull’uso di strong per enfasi, il corsivo lo uso solo per i casi specifici (parole straniere non di uso comune, citazioni).

  2. Buona sera …. Io in pratica utilizzo elementor per scrivere il testo e nei criteri del Yoast seo mi dice che il testo è composto da zero parole e che è il minimo consentito ma io il testo lo scrivo infatti se digito la ” i ” mi dice che ho scritto 720 parole … Non capisco dove sbaglio

    1. Riccardo Esposito

      Assolutamente difficile capire qual è il problema così, senza vedere il sito. A volte però Yoast ed Elementor fanno a botte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.