Come scrivere un blog personale

Come creare un blog capace di cambiare la propria vita? Esiste una strada maestra per pubblicare un blog personale? Ecco tutto quello che devi sapere su questo argomento.

Scrivere un blog personale: ha ancora senso dedicare tempo? Certo. I social conquistano attenzione e commenti, la frammentazione delle conversazioni è sempre in agguato. E le grandi piattaforme rubano i lettori. Però il blog è centrale.

Come scrivere un blog personale
Posso aiutarti a creare un blog personale?

Non solo per una questione professionale. Un diario online che nasce per gioco può diventare una fonte economica: puoi guadagnare con un blog, trovare nuovi contatti lavorativi, creare delle relazioni virtuose con colleghi, potenziali lead, amici.

Ma diventa una valvola di sfogo. Un’area da preservare e mantenere per la propria passione. Ci sono mille motivi per creare un blog e continuare a produrre articoli.

Oggi voglio darti qualche consiglio per portare avanti questo impegno. Ma anche questa libertà, questa bellissima avventura. Come scrivere un blog personale?

Cos’è un blog personale: definizione

Prima di iniziare una definizione: cos’è un blog personale? Un diario online gratis o a pagamento dove puoi scrivere le idee.

Un luogo magico, uno spazio dove puoi essere ciò che vuoi. Il blog aziendale è uno strumento di lavoro, ma creare un blog WordPress per scrivere i tuoi pensieri è un atto di libertà. È un modo per gridare il tuo essere uno scrittore.

Piccolo e insignificante, ma pur sempre una persona che usa la scrittura per comunicare. Ora ti lascio 8 consigli per scrivere su un blog personale, per portare avanti un progetto di successo, ma ricorda sempre qual è la grande rivoluzione di questo mondo: tu sei ciò che scrivi, sempre.

Da leggere: quanto tempo ci vuole per creare un blog di successo

Non dimenticare le pagine essenziali

A cosa serve un blog? A comunicare, a portare online il tuo pensiero. E lo fai bene, hai deciso di puntare su un piano editoriale completo. E capace di raggiungere le persone che ti interessano. Per questo scrivi e pubblichi articoli degni di nota.

Ma non dimenticare le pagine più importati, non devono mai mancare: chi sono, contatti, landing page dedicate a prodotti e servizi. Magari una sezione risorse.

Stai seguendo le tue passioni online?

Non è un punto banale, non è un passaggio superfluo. Seguire la passione. Molti pensano di poter scrivere un blog personale basando tutto sul guadagno.

scrivere un blog personale
Il tuo blog personale.

Quindi scelgono gli argomenti più remunerativi, quelli circondati da grandi numeri e investimenti seducenti in termini di CPC. Quali sono gli argomenti migliori? Cosa scrivere in un blog personale se vuoi puntare solo all’aspetto economico?

  • Assicurazioni.
  • Vendo oro.
  • Gioco online.
  • Settore immobiliare.

Ma funziona? Se hai un esercito di web writer capaci di scrivere grandi articoli – e un’attività importante di ottimizzazione SEO – puoi avere dei risultati. Ma non è questa la strada da seguire per il Tuo diario. Come aprire un blog e guadagnare?

Ci sono strade differenti da valutare, ma se vuoi puntare su un progetto personale devi seguire ciò che sei. Devi scrivere qualcosa del tuo mondo, che ti appartiene.

Ottimizza il tuo visual personalizzato

Esatto, una tua esperienza di visual. Oggi hai le utility a portata di click: c’è Canva che ti permette di modificare e aggiungere tutto ciò che vuoi sulle foto o immagini.

Ci sono anche molti siti dove puoi scaricare immagini gratis e di qualità. Cosa ti manca? Un programma per comprimere i contenuti prima di caricarli?

Non temere, puoi ridurre il peso delle immagini online con pochi passaggi con Optimizilla. Ora devi pensare al tuo visual, devi racchiudere le idee attraverso linee e colori. Rispettando sempre un buon equilibrio con il template, con lo stile del blog.

Come creare un vero blog personale

Devi lavorare con un blog professionale. Anche se vuoi inaugurare un diario con le tue idee non puoi ignorare i passaggi per fare la differenza. In primo luogo niente servizi gratuiti: vuoi creare un blog WordPress gratis, pensi di poter usare Blogspot.

Oppure Medium e Tumblr. Meglio acquistare un dominio con hosting WordPress e CMS preinstallato. Tranquillo, è una spesa minima e con un click sei online.

scrivere un blog personale
Personalizza il tuo blog personale.

Subito dopo devi aggiungere il template, i plugin, le personalizzazioni. Eventuali ottimizzazioni SEO della struttura e dei contenuti, senza dimenticare il lavoro sulle landing page. Scrivere un blog personale richiede tutto questo? Dipende, in ogni caso il concetto è semplice: non lesinare, punta sulla professionalità del lavoro.

Preserva il tuo stile nel web writing

Questo è un passaggio decisivo in ogni caso, ma non può mancare su un blog personale: la scrittura deve essere manifesto della tua personalità.

Non scimmiottare, non nascondere il tuo essere, non mortificare il tuo stile alla ricerca di una fantomatica scrittura SEO oriented. Non esiste se non nella misura in cui riesci a riportare su carta digitale le esigenze del tuo target, del pubblico.

Scrivere un blog personale vuol dire mettere in primo piano ciò che sei. E questo lo puoi fare con la parola, un bravo copywriter sa cosa fare in questi casi. Il mio consiglio? Metti in pubblica piazza il tuo stile, non aver paura dei giudizi.

Pubblicare i tuoi pensieri sul blog

Non avvilire lo stile, non bacchettare le idee. Il calendario editoriale deve esserci, non puoi andare alla cieca. Ma non schematizzare tutto, non pensare solo ai titoli e a cosa scrivere su un blog per aumentare i click sulle pagine.

Vuoi guadagnare lettori, aumentare le visite e muovere le pedine sul tuo scacchiere. I lettori apprezzano la personalità, ma anche la spontaneità e la capacità di pubblicare articoli di testa e di pancia al momento giusto.

Non dimenticare le relazioni

Scrivere un blog personale ti costringe ad andare oltre WordPress. Non puoi chiuderti nel tuo mondo e pubblicare articoli senza un guardare intorno e interagire con il pubblico. Possiamo fare blogging senza pensare alla SEO?

Forse, ma non puoi ignorare i social. Non solo per la distribuzione dei link – cosa buona e giusta se fatto con attenzione – ma soprattutto per le relazioni che si creano.

Relazioni che riguardano WordPress grazie ai commenti. Le persone lasciano opinioni e tu rispondi. Così si crea sinergia, unione, legame. Tutto questo è indispensabile in un blog professionale, ma non solo. Vale anche per il tuo diario personale.

Da leggere: creare un blog personale su Instagram

Vuoi scrivere un blog personale?

Se stai leggendo questo post mi immagino la risposta: sì, vuoi scrivere articoli per un progetto personale. Come creare un blog? Lo vuoi fare nel miglior modo possibile, pubblicando sempre articoli in grado di rapire l’attenzione del lettore.

Ora è il tuo turno: lascia al tua opinione nei commenti, o magari qualche domanda per migliorare il tuo lavoro. Non esitare, scrivi se hai particolari esigenze lasciale.

Riccardo Esposito
Sono un web writer freelance. Mi occupo di scrittura online dal 2009, mi sono specializzato nella stesura di piani editoriali per blog aziendali. Ho scritto 3 libri dedicati al mondo del blogging e della scrittura online.

47 COMMENTI

  1. Ciao Riccardo,

    è solo da qualche mese che ti seguo ed i tuoi articoli sono una miniera di informazioni utili. Complimenti davvero!

    Molti professionisti della scrittura come te sconsigliano di creare blog gratuitamente.

    Tuttavia, per chi come me non ha ancora pensato ad una strategia e ad un piano editoriale vero e proprio, ci sarebbero soluzioni temporanee valide da poter prendere in considerazione?

    Per esempio sono incuriosito da servizi come Medium. Che ne pensi di questa piattaforma?

    Un saluto e buon lavoro.

    • Fai qualche prova con Medium, fai pratica. Però ricorda: quando arriva il momento di fare sul serio devi puntare su un blog professionale. Ovvero un progetto sviluppato con un hosting proprietario e un dominio degno di questo nome. Non è difficile, ci sono web hosting con WordPress già installato.

  2. Ciao Ric!
    Beh, come sai, ho un blog personale da oltre 10 anni.
    Nato per gioco, o meglio… nato come oggi non nascono più i blog, si è evoluto fino a diventare quello che è adesso.
    Non ho mai avuto un dominio personale: innanzitutto, a cambiarlo in corsa, sei penalizzato (entro qualche giorno spiego sul mio stesso blog il motivo di ciò).
    Poi, ho visto che comunque chi ha successo anche tramite il blog (scrittori ecc) mantiene il dominio pubblico senza troppi problemi.
    Credo piuttosto che la professionalità la facciano gli articoli, la confezione grafica e la passione (si nota, credo, se ne hai oppure no)^^

    Moz-

    • Beh, sul discorso dominio sono sempre un po’ scettico. Anche se Blogger offre un servizio per un dominio personalizzato, ecco il link. Secondo me devi pensarci https://support.google.com/blogger/answer/55374?hl=it

  3. Grazie preziose informazioni le tue per chi vorrebbe iniziare a fare blogging ma si attarda e pospone continuamente l’inizio.

  4. Ciao Riccardo sono uno psicologo ed ho deciso di mettermi in gioco pubblicando quello che è il mio modo di lavorare. Quel che ho visto mi è piaciuto molto, anche per la semplicità di come affronti argomenti importanti.
    Ritieni che debba immediatamente creare una pagina professional? Magari la mia domanda risulta superflua, e la tua risposta sarà di mettermi subito all’opera. Cosa devo fare per acquistare il tuo libro? Sai indicarmi altri articoli interessanti?

  5. Ciao Riccardo,
    Intanto davvero complimenti per le tue dritte chiare semplici e mirate,un diamante per chi come me muove davvero i primissimi passi in questo mondo.
    Ho intenzione da mesi di aprire un blog,l’intento principale non è il guadagno (ho un lavoro che mi permette di vivere degnamente); ho principalmente una grande passione per la scrittura e interessi vari misti a molta curiosità: per la moda, la cucina, i viaggi…insomma un bel po’ di cose 🙂
    Pensi che scrivere un blog per pura passione sia possibile in un mondo in cui si parla molto e soprattutto di monetizzare? O secondo te è meglio che mi arrenda ancor prima di iniziare?!

    Grazie e ancora complimenti

    • Accidenti, certo che è possibile scrivere per passione. Solo che ti dico: inizia con un blog professionale, con un progetto capace di trasformarsi in fonte di lavoro quanto meno te lo aspetti. Il passo da hobby a possibilità è breve.

  6. Grazie, sicuramente farò del mio meglio e sono più che aperta alle possibilità! Visiterò sicuramente molto spesso i tuoi articoli, e se posso, hai un libro che più di tutti mi consiglieresti adatto a chi muove i primi passi?

  7. Ciao Riccardo il tuo articolo è molto utile. È da circa 4 anni che desidero aprire un blog, ma non l’ho mai fatto. Sono appassionata di moda, e le amiche e le conoscenti mi contattano continuamente per chiedermi consigli sui vestiti da indossare per qualsiasi occasione, sulle marche di abbigliamento, e sulle occasioni d’uso. Mi sono fatta anche una certa reputazione tra le amiche donne, su come avere successo nelle relazioni con gli uomini, e sul bon ton in generale. Ho notato che la mia parola conta nella mia cerchia, e mi sono accorta che con il mio entusiasmo riesco a influenzare le scelte e gli acquisti delle persone vicino a me. Posso strutturare un blog con questa premessa? Ah adoro scrivere, e mi viene naturale puntare a un linguaggio ironico e corrosivo. Grazie dei consigli e complimenti!

    • Io direi di usare questa tua capacità e di trasformarla in testimonial. Nella pagina chi e nelle eventuali landing page sono lasci una serie di piccole interviste firmate dalle tua amiche. In questo modo le persone si fideranno di te.

  8. Ciao Riccardo,
    devo ammettere che è solo negli ultimi giorni che mi sto iniziando ad interessare all’idea di poter creare un blog. Tra le tante ricerche online ho trovato i tuoi post e consigli molto interessanti. La mia intenzione sarebbe scrivere un blog sul mio ultimo diario di viaggio con l’intenzione di aiutare chi come me viaggia solo ed è in cerca di una serie di informazioni che possono essere d’importanza vitale per ottimizzare l’esperienza. Viaggiare è una delle mie passioni e si abbina anche alla mia professione in quanto sono un tour leader esperto nel guidare gruppo di turisti in Italia e all’estero. La mia idea è scrivere un blog ovviamente per passione, senza nessun scopo lucrativo, ma l’obiettivo sarebbe quello di aprirmi le porte per eventuali contatti che potrebbero incrementare le mie collaborazioni lavorative e creare un numero di followers cospicuo per poi essere io ad organizzare e condurre il gruppo in viaggio. Credi che wordpress possa essere una piattaforma che si sposi alla mia causa? considerando anche che non ho una grandissima dimestichezza con il web e la tecnologia in generale?
    Grazie,

    Claudio

  9. Ciao Riccardo,
    vorrei creare un blog sulla corsa, ma non la corsa in generale, bensì qualcosa di più specifico, e cioè un blog basato su una SFIDA (stimolo) che voglio lanciare/lasciare a chiunque lo legga. La sfida è quella di correre per 365 giorni consecutivi, ognuno con modalità che non sto qui a spiegarti.
    I lettori potranno iniziare la loro sfida quando vogliono (l’importante sarà rispettare l’obiettivo, e cioè i 365 giorni) e dovranno poter condividere i loro giorni sullo stesso blog.
    Adesso ti chiedo: è possibile ciò?! Cioè possono loro stessi interagire?! Scrivere o magari pubblicare anche i loro percorsi?! E poi, altra domanda…anche se ne avrei diverse: meglio WordPress.org o .com?
    Grazie e buon lavoro,

    Emanuel

    • Meglio comprare un hosting e acquistare un dominio per creare un blog di proprietà con WordPress.org. Questa è la soluzione migliore per avere un blog di successo.

  10. Ciao Riccardo! bellissimo il tuo sito e ricco di spunti utili 🙂 ho appena aperto un mio blog, ma sono ancora un po’ confusa su come gestire il tutto. mi è stato consigliato di partire con la versione gratuita per poi passare a quella a pagamento per poter guadagnare con le pubblicità e le affiliazioni. Tu cosa mi consigli? 🙂
    Grazie mille e buon lavoro
    Veronica

    • Assolutamente no. Parti direttamente con versione a pagamento. Altrimenti sarà veramente difficile passare a un blog professionale.

  11. Buonasera riccardo
    Pensavo di aprirmi un blog, l’idea è quella di costruirmi una piccola entrata per aiutare in casa senza rinunciare a studiare ció che amo. Pensavo ad una specie di diario personale puntato su consigli e crescita personale. Conosco la psicologia ovviamente per parlare di questo argomento, ma vorrei farlo in maniera più indiretta dato che ancora non sono una professionista, magari scrivendo le mie esperienze, dando consigli, dialogando. Tu come mi consiglieresti di impostarlo? Credi che potrebbe funzionare un qualcosa del genere o hai un’ idea migliore? Ti ringrazio anticipatamente

    • Le domande di questo commento meriterebbero uno studio approfondito e un lavoro di consulenza, non posso rispondere a questa domanda con precisione. Però un consiglio posso dartelo: pensa a come monetizzare materialmente. Oggi tutti gli argomenti sono congestionati, c’è un blog dominante in ogni contesto. Tu puoi ottenere una crescita tale da guadagnare con Amazon, banner e Adsense? Meglio puntare sull’inbound marketing e sul trovare clienti online.

  12. Buonasera Riccardo!
    Sono una studentessa di architettura che desidera aprire un blog; ma essendo un tipo molto eclettico non sono sicura su come impostarlo perché ho molti argomenti in mente. Io dipingo, faccio lavoretti manuali, parlerei della storia e della bellezza della mia terra in continuazione (Sicilia), scrivo e in particolare vorrei pubblicare dei libri su Amazon e anche tramite il blog far pubblicitá alle mie opere, il blog potrebbe essere usato dunque come diario personale, ma non so se è il caso di parlare di troppi argomenti su un sito solo… in teoria attirerebbe più gente ma potrebbe pure allontare utenti interessati solo a una piccola prercentuale di post… inoltre NON sono una persona politicamente corretta e tendo a non avere peli sulla lingua e di questi tempi la gente é pronta al linciaggio pure per delle sciocchezze. É uno dei motivi che mi persuadono a usare uno pseudonimo, qual’é la tua opinione riguardo questi punti?

    • La mia opinione è che solo iniziando puoi avere una risposta chiara su cosa fare. Se vuoi iniziare al meglio, per avere un blog professionale, devi puntare su un piano editoriale. Se vuoi solo divertirti e comunicare la strada è semplice: compra hosting e dominio, carica WordPress, scegli un tema e vai.

  13. Ciao Riccardo, innanzitutto, complimenti. Sai essere molto chiaro e preciso. Ho da farti però una domanda. Io vorrei aprire un blog e -dopo aver letto il tuo articolo – sono seriamente intenzionata ad aprirlo a pagamento. Ho, però, qualche difficoltà a destreggiarmi tra hosting, siti, e altri passaggi necessari. Esiste una guida passo passo? Qualcosa di ancora più dettagliato del tuo articolo?
    Grazie

    • Ciao,

      Posso darti un consiglio? Acquista un hosting con WordPress già installato. Così non devi toccare nulla, devi solo iniziare a scrivere. La maggior parte dei provider offre soluzioni de genere, ecco un esempio https://www.serverplan.com/hosting-wordpress

  14. Buonasera Riccardo!! sono una ragazza di 24 anni..sono state molto d aiuto le tue linee guida per cominciare a capire di piu sul mondo dei blog..volevo chiederti gentilmente un consiglio..avrei intenzione di aprire un blog sul quale proporre domande dalle quali si potrebbero sviluppare discussioni ed emergere differenti punti di vista..ovviamente palesando il mio pensiero riguardo agli argomenti che deciderò di affrontare..sviluppare cosi una sorta di confronto tra le mie esperienze e di chiunque altro perché credo che potrebbe essere utile venire a conoscenza dei punti di vista altrui per poter trovare magari una soluzione alla propria situazione..un rivedersi nelle esperienze degli altri..spero di essere riuscita a spiegarti a grandi linee la mia idea..per questo ti chiedo..pensi che sia fattibile un progetto di questo tipo? Grazie mille . Sharon

    • Certo, è possibile. Ma è un progetto che avrebbe bisogno di tempo per creare una community forte, fedele. Punta molto sulle relazioni, sono decisive in questo caso.

  15. Ciao Riccardo da diverso tempo vorrei aprire un blog sono un architetto ma mi interessa principalmente la lettura, editoria per ragazzi la scuola e tutto il suo mondo. Negli ultimi anni ho avuto esperienze come insegnamento per bambini delle elementari delle medie mi piacerebbe dare consigli aiutare on-line creare un metodo di studio aiutare i ragazzi dopo le medie nella scelta delle superiori… credi che un web con idea del genere Potrebbe funzionare? Mi piacerebbe in un futuro che diventasse fonti di reddito Cordiali saluti Roby

    • Ciao, purtroppo la certezza non ce la può dare nessuno. Io però ti rispondo con una domanda: perché non tentare?

  16. Ciao Riccardo,
    sono capitata sul tuo blog e nello specifico, in questo articolo, cercando ispirazione. Ho sempre amato scrivere, fin da quando ero piccina con il classico diario segreto, ad ora che ho 26 anni. Ho sempre considerato la scrittura come mia compagna fidata nei momenti in cui non riuscivo a parlare con nessuno, inoltre, penso di aver sempre visto in questa il canale preferenziale per esprimermi, sentendo di avere la necessità di tirare fuori cose che però di venire fuori non ne hanno ancora molta voglia. O forse non ne conoscono ancora il modo. Sono laureata in Psicologia e sto provando a disegnare una mia strada. Tuttavia, anche quando mando cv in giro, sento di tralasciare qualcosa, qualcosa che possa consentirmi di condividere un mondo che sento dentro. Come se sentissi di poter coltivare una potenzialità, ma non sapessi come. Vago continuamente tra le pagine di blog per trovare, forse, qualche consiglio che possa smuovermi veramente, toccare un giusto meccanismo. Ma ne esco sempre più confusa. La verità è che non saprei da dove partire. Che cosa scrivo? Tralasciando l’aspetto di “possibile guadagno” ho difficoltà ad individuare anche solo un target di persone a cui poter parlare, di un’impronta da dare. Sono sempre stata abituata, per ora, a fare le cose che “dovevo” fare per arrivare ad un obiettivo, mentre adesso che c’è bisogno di inventarsi, mi sento un po’ spiazzata. Di web writer, SEO, per ora non ne so ancora niente, mi piacerebbe poter imparare, ma prima: come faccio a liberare un pò di creatività? Questi pensieri possono essere trasformati realmente in qualcosa di concreto o sto fantasticando? Da che punto devo partire? Mi scuso per la lunghezza e l’eventuale poca attinenza del mio commento.. 🙂

    • Ciao, capisco perfettamente il tuo stato d’animo e ti posso dare un unico consiglio: inizia. Da dove? Dalla tua espressione, fai qualcosa di tuo e nel frattempo impara a gestire il tuo strumento.

  17. Buon Pomeriggio,
    da un pò di tempo sto pensando di aprire un blog dove poter scrivere i miei pensieri (articoli su argomenti vari di tipo sociale), poter parlare di cultura letteraria, di scrittura e dove poter pubblicare poesie o accenni di romanzi scritti. Una sorta di opinionista… che ha voglia di esprimersi e far sentire la propria voce. Una pagina che funga contestualmente da sito/vetrina per la propia immagine e al tepo stesso affronti tutte le tematiche di mio interesse e di interesse comune. Nonostante io scriva a sufficienza… mi chiedo come debba essere un primo articolo da pubblicare su un blog.

    • Io inizierei con un articolo punto e basta, uno di quelli che vorresti pubblicare normalmente. Oppure puoi pensare alle presentazioni, una sorta di manifesto d’intenti.

  18. Ciao Riccardo! È un po’ di tempo che ho l’idea di aprire un blog. Io lavoro nel campo della riabilitazione e del fitness, ma ho molta curiosità anche in ambito medico e di quest’ultimo mi documento tantissimo. La cosa che però più mi ha spinto a pensare al blog è un percorso personale che sto facendo per combattere in mostro che al giorno d’oggi viene definito semplicemente “depressione” . Mi è stato sempre consigliato di scrivere ed effettivamente mi aiuta ma mi piacerebbe condividere con gli altri. La cosa che più mi mette in crisi è scegliere un genere,un orientamento,capire se posso secondo te parlare di tutto ciò che mi appassiona o che è parte della mia vita o mi consigli di orientarmi solo su uno di questi generi.
    Insomma volevo consigli per orientarmi meglio.

    • Dipende. Se vuoi usare il blog per lavoro – diventare un nome nel tuo campo e usarlo per trovare clienti online – ti consiglio di puntare su un tema specializzato.

  19. Ciao Riccardo, mi ha fatto davvero piacere leggere il tuo articolo. Proprio in questo periodo mi sono decisa ad aprire un mio blog personale, ma leggendo tutti gli articoli in giro che parlano solo di blog per guadagnare, mi ero un po’ scoraggiata….e poi che ansia. PEnsare di dover mirare un determinato argomento, lavorarci su affinche’ ti faccia guadagnare, che noia.. Io voglio poter scrivere liberamente, un diario on line…non e’ forse da questo che si parte? Dal personale?
    Grazie ancora, saluti.

    • Ma fai benissimo a iniziare un blog personale senza doppi fini. Poi magari verrà qualcosa in futuro, ma le grandi cose nascono proprio così.

  20. Ciao Riccardo, sto pensando di aprire un blog personale una sorta di diario, la mia domanda è questa, ma una persona come me che non ha grandi competenze non è laureata può aprire un blog e parlare alle persone ???

RISPONDI AL COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here