I proprietari di un ristorante a Capri mi chiedono un testo. Un comunicato stampa? No per piacere, io il comunicato stampa non ve lo scrivo. O almeno non come lo state pensando in questo momento.

scrivere

Vi serve un testo per descrivere il locale? O forse per presentarlo sul web, per farlo conoscere ai clienti? Perfetto, io ho la mia tecnica. Niente comunicato stampa, basta vivere una vita diversa.

Siamo creativi, non pecore

Sai perché il copywriter non può lavorare con la tecnica del Pomodoro? Sai perché non può definire tempi precisi per creare un testo? Perché la parte più importante del suo lavoro non segue orari.

Non ha ritmi precisi. L’ispirazione può arrivare oggi, forse domani. Tra 5 minuti o tra 5 ore.

Certo, in una realtà aziendale i tempi devono essere diversi. Ci sono professionisti che riescono a tirar fuori la soluzione in tempi ristretti, magari guardandosi intorno o mettendo in fila gli elementi.

Io preferisco vivere la vita di un’altra persona. Per la precisione quella del potenziale cliente. La prima parte del lavoro riguarda la definizione del target: ha un unico profilo? Chi utilizza questo bene/servizio? Ha un’età media? Che scuola ha frequentato? Come si veste? Come parla?

Sì, all’inizio c’è un lavoro etnografico da svolgere. Devi guardare in faccia le persone, devi vestire i panni del lettore che vuoi raggiungere. E poi devi mostrare quello che hai in mente.

Per approfondire: come scrivere meglio con questi 8 consigli.

Show, don’t tell (così mi hanno detto)

E funziona. Mostra, non raccontare. Fai vedere quello che sta succedendo. Ricostruisci i colori dei piatti decorati dagli artigiani locali, lascia percepire il sapore del ricette rubate dai libri della nonna e preparate con il pesce fresco. Non appesantire la scrittura con aggettivi e avverbi: sono vuoti.

Sono inutili perché non coinvolgono. Sono semplici da usare, hanno bisogno di impegno zero. “Un piatto spettacolare”. Va bene, poi? Un piatto può essere spettacolare ovunque, per qualsiasi palato.

Tu invece devi cogliere i desideri di quella persona, devi vivere la sua esistenza.

Solo per un attimo, certo. Ma nella scrittura la tecnica è al servizio della creatività: devi cogliere subito l’attenzione, al tempo stesso devi lasciare una sensazione al lettore. Un’idea. Un seme. Un innesto.

[Tweet “La scrittura è tecnica al servizio della creatività”]

Il lettore incrocia testo e immagine, guarda la foto del piatto e legge le tue parole: ci sono i colori, ci sono i riflessi vivaci che suggeriscono la presenza di prodotti freschi, e l’inquadratura valorizza la mano dello chef che ha impiattato come un Dio. Poi c’è il testo che cerca di mostrare in modi diversi:

  • Descrivendo scene.
  • Descrivendo le azioni dei personaggi.
  • Rivelando il personaggio attraverso il dialogo.
  • Utilizzando i 5 sensi.

Ho preso questa lista da Wikipedia. Come puoi mostrare? Descrivendo una scena, anche di pura fantasia, oppure raccontando le azioni dei tuoi personaggi. Magari puoi creare interazioni.

Sai cosa preferisco io? I cinque sensi

Prova a lasciare la sensazione di quello che ti circonda. Prova a descrivere il profumo che arriva dalla cucina, il sapore del pesce fresco. Non è facile, lo so. Per questo gli albergatori e i ristoratori ti dovrebbero invitare a cena e ospitare per farti toccare con mano la qualità del servizio.

Non sto scroccando, eh. Tutto questo serve realmente.

Devi fondere le informazioni ed emozioni. Tutti sanno scrivere che i prodotti sono a chilometro zero, ma la differenza la fa chi riesce a comunicare questo valore attraverso profumi e sapori.

Come ho detto prima, queste soluzioni sono difficili da mettere in pratica, perché hai bisogno di competenza ed esperienza. Sono ingredienti difficili da trovare, ma la strada è libera: la puoi percorrere, la puoi seguire. Non ci sono limiti, hai solo bisogno di tempo e dedizione.

In altre parole, devi farti il mazzo a tarallo.

La tua opinione

Scrivere, per me, vuol dire vivere mille vite, tutte differenti. Forse per questo ho ancora tanta energia. Per te invece? Cosa vuol dire per te scrivere? Lascia la tua idea nei commenti.

2 COMMENTI

RISPONDI AL COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here