7 modi per stupire i tuoi lettori con un attacco fenomenale

Quali sono le tecniche per catturare l'attenzione del tuo pubblico? Il blog ha bisogno di grande attenzione anche su questo punto, ecco cosa devi sapere per emergere con forza.

C’e sempre bisogno di capire come stupire i lettori del blog. Sempre. Perché non c’è male peggiore per un blogger: ritrovarsi con un pubblico annoiato che ti segue gli aggiornamenti solo per inerzia. Perché i lettori si annoiano sui tuoi testi?

come stupire i lettori del blog
Come stupire i lettori del blog.

Forse perché i post iniziano sempre allo stesso modo, si sviluppano sempre allo stesso modo e si chiudono sempre allo stesso modo. La routine ammazza l’amore

Anche tra autore e lettore. Però tu hai tutte le carte in regola per ravvivare la fiamma, per dare nuova passione a questo rapporto. Dici di no? Ti sottovaluti.

Puoi stupire il tuo lettore giocando con le parole. Niente trucchi e niente inganni da stregone del web: solo un po’ di sana esuberanza per iniziare un post con brio.

Attacca subito il lettore

Inizia attaccando il lettore deliberatamente, senza esitazioni. Rendilo colpevole di qualcosa che poi affronterai nell’articolo. Ovviamente non devi esagerare con questa tecnica: a lungo andare rischi di diventare noioso/a. E magari di offendere qualcuno.

Esempio: “È solo colpa tua. Che casino… ho trascorso tutta la notte davanti allo schermo per scrivere questo articolo. E solo per colpa tua. Solo per soddisfare la tua maledetta voglia di leggere ogni giorno un articolo. Eccolo qui, ora lo leggi e lo commenti”.

Crea un aneddoto speciale

Coinvolgi raccontando un evento che ti è accaduto, e che può fare da introduzione al tema da affrontare. Per fare in modo che questa tecnica raccolga un buon consenso, io uso una scrittura intima e amichevole, capace di azzerare la distanza.

Esempio: “Sai cosa è successo 2 ore fa? Ho ricevuto una email di un cliente che mi ha chiesto un piacere: scrivere due articoli completamente gratis? Sai cosa ho risposto? Non te lo dico, dai. Ma questa è la normalità caro lettore!

Per approfondire: come iniziare un articolo

Prepara liste che coinvolgono

Prova una diversa soluzione per le liste di link, pubblica articoli in grado di elencare tutto quello che serve al pubblico. Non lasciare i soliti 5 link che tutti conoscono.

Sfrutta un attacco iperbolico

Come stupire i lettori del blog? Sparala grossa. Inizia il post con parole altisonanti e superlativi assoluti per coinvolgere il lettore in un turbine di emozioni spaesanti, roboanti ma piacevoli da leggere, per attirare il lettore fino al punto che preferisci.

Ti chiedi come stupire i lettori del blog? Lavora sul tuo attacco. Devi dare subito un punto di partenza accattivante ai tuoi contenuti migliori. Questa è la prima regola di ogni bravo web copywriter, ghost writer e blogger.

Esempio: “C’è qualcosa di fantastico in quello che fai tutti i giorno. Sul serio, non sto scherzando. Io credo che tutto questo sia il punto di partenza per creare qualcosa di assolutamente unico nella tua vita. Provaci. Provaci senza paura”.

Attiva un avvio a singhiozzo

Alterna la lunghezza dei periodi senza pietà grazie alla punteggiatura. Può essere un esperimento interessante per dare alternanza diversa ai periodi e mantenere alta l’attenzione del lettore. Ma, come sempre, non devi esagerare con le scelte.

Esempio: “Sono stanco. Stanco di scrivere ogni giorno. Ma non smetterò. Questa è la mia passione. Questa è la vita che ho scelto di vivere e non rinuncerò. Mai.

Per stupire basta il pensiero

Inizia un articolo con un pensiero personale. In questo modo puoi coinvolgere il lettore nel tuo pensiero. Lo porti nel tuo mondo. Un mondo intimo ed esclusivo. Sai bene che questo è un privilegio concesso a pochi, e questo lo sa anche il lettore.

Esempio: “Ho capito come muovermi e ho messo a fuoco la soluzione. Voglio iniziare un nuovo lavoro: per mesi ho avuto paura, ma ora so cosa voglio e come muovermi.

Facciamo quattro chiacchiere

Come stupire i lettori del blog? Immagina una conversazione con un personaggio immaginario. Oppure riporta su carta (digitale) uno scambio realmente avvenuto. Condisci il tutto con virgolette e il risultato è servito: hai dato al tuo post nuova vita.

Da leggere: come scrivere un articolo del blog

come stupire i lettori del blog

OK, queste sono le tecniche che uso ogni giorno per dare vita ai miei post migliori. Ma anche per dare vigore ai testi delle pagine web e degli articoli su carta.

Questo è il mio modo di lavorare. Non c’è un un vero e proprio limite alla fantasia. È vero che gli articoli devono andare subito al dunque per colpire l’attenzione del lettore, ma devi dare un po’ di movimento alla scrittura. Non credi?

11 COMMENTI

  1. “Non c’è un un vero e proprio limite alla fantasia. È vero che gli articoli devono andare subito al dunque per colpire l’attenzione del lettore, ma devi dare un po’ di movimento alla scrittura.”
    Questa è la frase che trattengo per me, di sintesi dei sette punti citati da Riccardo, che per noi potrebbero essere 3, 7 o 14, a seconda della riflessione critica che dovremmo fare sui NOSTRI contenuti!

    • Ti piace questa frase?

      Piace anche a me. Perché credo fermamente nel contributo della fantasia in una buona strategia di blogging. La coerenza, la densità dei contenuti, la leggibilità… tutto questo va più che bene. Ma la fantasia è oro colato.

      Non credi?

  2. Ciao Riccardo, sempre bravo a scrivere e sempre interessanti i tuoi post. Personalmente non scrivo ma seguo tanti blog. Penso che un post deve essere il giusto mix di tante caratteristiche fondamentali. Un buon post non ha visibilità se non ha un titolo accattivante, d’altra parte un titolo accattivante non è detto che nasconda un buon post. I contenuti sono quelli che fanno la differenza è l’autorevolezza dell’autore, se l’autore non ha una perfetta conoscenza delle cose di cui scrive, difficilmente riuscirà a fare un buon post e difficilmente riuscirà a rispondere alle domande che inevitabilmente gli verranno poste. Resta il fatto che tu sei molto bravo a fare questo lavoro, hai una scittura semplice, scorrevole, un buon uso della punteggiatura e un’ottima conoscenza degli argomenti di cui tratti. Per me è sempre un piacere leggerti.

  3. Ciao Riccardo, stupire i lettori è proprio la tua prerogativa! I tuoi testi sono “calamitosi”, e questo accattivarsi il lettore (oltre ai contenuti… ci mancherebbe!) diventa, per me, motivo di scelta dei tuoi articoli piuttosto che di altri. Leggerti è davvero un piacere!

    • Ciao Leandra, un vero piacere leggere il tuo post.

      Posso essere indiscreto? Cosa intendi per calamitosi? Perché i miei testi ti attraggono?

  4. Oggi leggo il tuo post tardissimo … e mi è mancato. Ma ora eccolo qui.
    Come sempre cattura la mia attenzione e mi spinge a commentare, nonostante il pochissimo tempo che magari ho a disposizione. Ma, non ne posso fare a meno.
    Consigli che possono servire anche in altri progetti e quindi ritengo preziosi.
    “Provaci. Provaci senza paura”
    Ecco questo mi ha particolarmente colpito. Ogni giorno c’è qualcosa che ci frena ma possiamo andare oltre con fantasia, coraggio, competenze e creatività!
    Grazie per il tuo post.

    • Provare a fare qualcosa di unico per il blog, non accontentarsi della base. Questo è il mio invito per fare la differenza.

  5. Ho trascurato il significato proprio del termine calamitoso (portatore di sventure), usandolo come sinonimo di attraente (da calamita), infatti è virgolettato.
    Cosa mi attrae dei tuoi testi? Il fatto che non sono prevedibili. Mi spiego meglio. Sto apprendendo il “mestiere di scrivere”, leggo molto, soprattutto tra le righe :).
    Oltre ai contenuti, cerco di capire le tecniche, la forma, gli stili di scrittura di chi come te è un addetto ai lavori.
    E quando leggo i tuoi testi, mi accorgo, piacevolmente di non riuscire mai a prevedere il modo in cui scriverai nel capoverso successivo!
    C’è una battuta simpatica, un aneddoto, un chiamare in causa il lettore… insomma, i modi per stupire il lettore ci sono tutti e non solo ad apertura e chiusura dei post!
    La lettura è gradevole e di qualità sia nella forma che nei contenuti.
    Posso essere indiscreta? Ma come fai a scrivere così tanto ogni giorno?

    • Semplice, mi piace quello che faccio. Ogni giorno penso a come stupire i lettori non solo con un attacco differente ma con una soluzione utile per sviluppare un blog di successo.

RISPONDI AL COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here