Home Tags Backlink

Backlink

Cos’è un backlink: definizione

Con backlink, noto anche come link in ingresso, intendiamo i collegamenti ipertestuali che arrivano da un sito web diverso dal nostro sulle pagine web del sito che ci appartiene. Sono, in pratica, link che un sito web riceve da altri domini. Questo processo è importante per la SEO.

backlink

La search engine optimization, infatti, cerca di lavorare intorno alle tecniche per ottenere backlink perché questi elementi rappresentano uno dei fattori più importanti per il posizionamento di un sito web nella serp di Google. D’altro canto, ottenere link in modo non meritevole può portare a penalizzazioni e perdite di traffico. Qualche informazione in più?

Esempio di backlink: come si mette

Gli elementi che compongono un link verso altre risorse, quindi un collegamento ipertestuale in uscita, sono pochi. Se hai già lavorato sull’editor di testo WordPress, probabilmente, già conosci i protagonisti che ti consentono di inserire un backlink. Ecco la lista da tenere come riferimento:

  • Pagina dalla quale parte il link.
  • URL di destinazione.
  • Anchor text o immagine.

Per inserire un link verso un altro dominio dalla tua pagina web basta andare sulla parola che vuoi usare come anchor text ( o la foto che deve essere cliccabile) selezionare e cliccare l’icona della catena sull’editor testuale. In questo modo si aprirà una finestra di dialogo per l’URL.

come mettere un link

A questo punto puoi decidere di inserire una serie di elementi aggiuntivi per dare caratteristiche specifiche al collegamento. In particolar modo parlando del target blank e del nofollow.

Target blank, nofollow, title del link

Il primo fa aprire un link in una nuova finestra del browser, ed evita al lettore di perdere la pagina di navigazione originale. Il secondo è un elemento decisivo perché comunica a Google di non seguire il collegamento ai fini SEO. Ecco un esempio di codice HTML per inserire un backlink.

<a href="https://www.w3schools.com" rel="nofollow">Sito W3Schools</a>

In un link puoi inserire l’attributo title, un esempio di copywriting minimalista che serve a far uscire un’etichetta con del testo nel momento in cui il mouse passa con il cursore sul link.

Perché i backlink sono utili al tuo sito

I collegamenti ipertestuali possono essere interni, quindi rivolti ad altre risorse dello stesso progetto, o puntati verso risorse che per qualche motivo possono essere interessanti per l’utente. In questo caso chi riceve queste menzioni ottiene dei backlink. Cosa comporta questo?

  • Aumento di visite referral per chi riceve l’inbound link.
  • Maggior autorevolezza per il dominio di destinazione.
  • Pertinenza del contenuto per chi inserisce il collegamento.

Chi riceve il link può ottenere traffico, quindi aumentare le visite del sito, ma soprattutto dovrebbe avere dei vantaggi in termini di ottimizzazione SEO. Perché tra i fattori di ranking c’è anche la valutazione positiva degli altri siti attraverso l’inserimento di link senza nofollow.

Come vedi anche da quest’immagine di Moz, la relazione tra ranking nella serp di Google e buoni link in entrata è importante. Per questo devi lavorare in modo da ottenere sempre menzioni di valore. Possibilmente gratis perché comprare link è vietato dalle regole di Mountain View.

Chi inserisce buoni link in uscita, però, deve valutare un punto: questo può essere un buon modo per dare pertinenza alla pagina. Devo sempre valutare con grande attenzione la qualità dei collegamenti ipertestuali in uscita, ma una risorsa di qualità aggiunge valore alle mie risorse.

Backlink e SEO: ottimizzazione off-page

I backlink sono molto importanti per la SEO perché permettono di comunicare a Google un parere positivo nei confronti di chi li riceve. Quando un blogger inserisce un link verso le tue pagine sta comunicando al motore di ricerca la tua utilità. Questa è l’ottimizzazione off-page.

Non tutti i backlink sono uguali. L’idea è che un buon numero di link che arrivano da siti poco importanti possono valere meno di un backlink da un portale autorevole. La valutazione dei link di qualità è uno dei punti cruciali di ogni strategia SEO off-page e si basa su alcuni punti:

  • Coerenza del dominio e della pagina che mette il link.
  • Anchor text sul quale si inserisce il collegamento.
  • Autorevolezza del dominio che menziona il tuo URL.
  • Velocità di acquisizione dei link in ingresso.
  • Traffico in ingresso da un collegamento: è di qualità?

L’aspetto più importante: un backlink di qualità è gratis. Mountain View ha più volte ricordato che non esistono tecniche valide per comprare link in ingresso. Neanche le recensioni con regalo dell’oggetto in omaggio è un metodo accettabile: chi compra backlink rischia.

Backlink su immagini cliccabili

Una delle opzioni è quella che ti permette di inserire link sulle foto o su qualsiasi altro elemento visuale statico. La possibilità riguarda, appunto, l’idea di rendere cliccabile l’immagine per raggiungere un altro dominio. In questo caso Google vedrà come anchor text il tag alternative.

Backlink su immagini cliccabili

Come inserire un link in un’immagine? Semplice: si seleziona la foto che vuoi rendere cliccabile e si va nell’area di modifica. Qui puoi mettere il testo alternative, impostare una serie di parametri e decidere anche se aggiungere o meno un link. Puoi fare in modo che si colleghi all’immagine stessa o a un URL personalizzato. Con quest’ultima opzione aggiungi backlink in un’immagine.

Perché mettere un link nell’immagine? Ai fini della buona ottimizzazione SEO off-page può far comodo avere una strategia di link building che contempli l’acquisizione di link in ingresso attraverso le immagini, in modo da arricchire il profilo e renderlo più variegato e naturale.

Tool SEO per fare analisi dei backlink

Come trovare backlink su un sito? Come faccio a vedere se qualcuno mi ha linkato? Esistono diversi strumenti che ti consentono di valutare i collegamenti che entrano sul tuo sito, ma anche quelli ricevuti da altri portali in modo da valutare la bontà di una buona azione di link earning.

Vale a dire le tecniche per ottenere collegamenti in modo spontaneo, naturale. Magari basandosi sull’attività di Digital PR e SEO. Ma quali sono questo tool per l’analisi backlink?

  • Seozoom.
  • Majestic.
  • Semrush.
  • Ahrefs.

Ovviamente ce ne sono altri, anche gratis, ma è meglio lavorare con software SEO di qualità. Qui in basso, ad esempio, puoi notare un dettaglio dell’analisi backlink proposta da Semrush.

Tool SEO per fare analisi dei backlink

Il primo tool da acquisire (a costo zero) è la Search Console che ha una sezione dedicata alla valutazione dei link in ingresso (m anche quelli interni). In sintesi, si tratta di un vero backlink checker di Google, senza dimenticare che qui hai anche gli avvisi per eventuali penalizzazioni.

Penalizzazioni per comprare backlink

Le tecniche per acquisire link possono basarsi su lavori di content marketing, ma spesso si ricorre a metodi surrettizi per velocizzare il processo di link building e migliorare il posizionamento Google in tempi minimi. In questo caso si possono acquistare link e mascherarli da collegamenti ipertestuali nati da scelte editoriali. Ovviamente questo può diventare motivo di penalizzazione.

Si tratta di una situazione che è sempre meglio evitare: se sono così importanti, non puoi ottenere link attraverso compravendita o scambio merce. In questo caso rischi una penalizzazione da Google. Per approfondire l’argomento c’è la risorsa ufficiale di Mountain View che vieta:

“L’acquisto o la vendita di link per aumentare il PageRank. Ciò include lo scambio di denaro in relazione a link o post che contengono link, lo scambio di beni o servizi in relazione a link o l’invio a qualcuno di un prodotto “gratuito” in cambio di una recensione positiva e dell’inclusione di un link”.

Appare chiaro da tutto ciò l’intento di Google di rendere quanto più naturale e limpido il processo di acquisizione e inserimento dei backlink. Ovviamente non sempre avviene e la pratica di compravendita dei link è sempre viva. In alcuni ambienti molto competitivi (gioco online, scommesse, casinò) diventa la norma. Ma resta una pratica vietata e potenzialmente dannosa.

Link building e link earning: come ottenere backlink

Chiaro, acquistare link è sbagliato. Ma quindi come possono ottenere buon link in ingresso? Una delle tecniche più efficaci è quella del guest blogging. Vale a dire la possibilità di pubblicare contenuti di qualità su siti attinenti e con un link di riferimento verso la tua fonte.

In realtà anche in questo caso Google (con Matt Cutts) ha lanciato delle avvisaglie, sottolineando che l’uso massivo di guest post di scarsa qualità può portare a penalizzazioni.

Lo stesso vale per alcune tecniche che in passato funzionavano bene come l’inserimento dei link in directory, comunicati stampa e article marketing. Oggi funziona molto bene il lavoro di content marketing collegato alle digital PR. Vale a dire: creo un contenuto di qualità, tipo une book o un’infografica, poi contatto blogger potenzialmente interessati e lavoro per ottenere dei backlink.

Questo lavoro può essere fatto anche con gli eventi: organizzo un appuntamento live e creo relazioni con quotidiani locali e nazionali per promuovere il mio evento e ottenere dei link.

link di qualità

Come valutare la qualità di un link

I link di qualità sono fondamentali per l'ottimizzazione SEO off page e per il posizionamento del tuo sito web. Un progetto senza...
Backlink

Come uscire da penalizzazioni di Google Penguin

Hai subito una penalizzazione Google per aver acquistato o venduto link? Perfetto, questo è un problema che devi risolvere il prima possibile con una buona SEO audit.
come fare link building

Come fare link building?

Cosa fare prima di pianificare una strategia di link building? Ecco una serie di consigli SEO per ottimizzare i link in ingresso (inbound link) del tuo sito web principale.
backlink di qualità seo

8 fattori che influenzano i tuoi backlink SEO

Tutto quello che serve per ottimizzare i tuoi link in ingresso. Vale a dire i backlink che influenzano il ranking e portano buoni risultati per la visibilità su Google.
link-building-gratis

5 trucchi per ottenere link SEO senza spendere un patrimonio

Come fare una buona link building per trovare collegamenti e menzioni di qualità sulle pagine web che ti interessano per la SEO. Iniziamo a lavorare sull'off-page?