10 strumenti per misurare la velocità del sito

Quali sono i migliori strumenti per misurare il caricamento delle pagine e fare un test di velocità del sito web? Ecco tutti gli indirizzi da mantenere tra i preferiti del browser.

Quali sono i migliori tool per fare test velocità sito web online? Questa domanda nasconde tante paure, lo so. Ti hanno detto che il tempo di caricamento di una pagina web è importante. Che è un fattore di posizionamento SEO.

test velocità sito web
Test di velocità del sito web.

Ed è così. Mountain View insiste da molto tempo su questo punto. Devi migliorare la velocità di caricamento delle pagine. Puoi intervenire sulle foto con i tool per diminuire il peso delle immagini online, che hanno una buona influenza.

Inoltre ci sono ottimi plugin WordPress per velocizzare apertura delle pagine web. Ma per ottenere buoni risultati devi avere informazioni chiare sul punto di partenza.

Quali sono i tempi di caricamento delle pagine? E i passaggi da migliorare per aumentare la velocità del blog? Ecco i migliori test di velocità del sito web: con l’aumento del traffico da smartphone e mobile questo snodo è sempre più importante.

Google Pagespeed Insight

La base di partenza per iniziare la buona ottimizzazione del tuo sito web, e velocizzare le pagine grazie a una serie di informazioni indispensabili per snellire il caricamento. Vuoi avviare Google Pagespeed Insight? Basta inserire l’URL nel campo specifico e premere invio.

Da notare che puoi distinguere tra risultati desktop e mobile, ma anche tra First Contentful Paint (FCP) e DOM Content Loaded (DCL).

Questi valori misurano, rispettivamente, quando un utente vede una risorsa nella pagina e quando il documento HTML è stato caricato e analizzato. I tempi rapidi sono correlati a frequenze di rimbalzo più basse perché le pagine rispondono alle necessità dell’utente. Questa è una realtà significativa per chi vuole fare un test di velocità del sito e lavora sulla creazione dei contenuti di qualità online.

Il tool ufficiale di Google è preciso e affidabile, ti mostra gli errori e suggerisce le soluzioni con link alla documentazione ufficiale. Insomma, difficile fare a meno di questo strumento per fare uno dei migliori test velocità sito web online.

Da leggere: tool per controllare e verificare il sito web

Test My Site With Google

Non esiste un unico tool di Mountain View per scoprire dati utili alla velocità del sito e monitorare le prestazioni. Il Test My Site With Google si concentra sul mobile, dà informazioni specifiche sui tempi di caricamento rispetto a tutto ciò che riguarda gli smartphone. Senza dimenticare l’attenzione al responsive e al mobile friendly.

Misura la velocità: GtMetrix

Uno dei tool più efficaci per registrare la velocità di un sito web online. Gtmetrix è una realtà imprescindibile per i test che puntano all’ottimizzazione del caricamento di una pagina web. E dell’intero sito web che ti sta a cuore.

Misura la velocità del tuo blog o sito web.

Il test velocità del caricamento sito, in questo caso, affronta due indici diversi: il già visto Pagespeed di Google e Yslow. In entrambi i casi si va nel dettaglio, e rispetto al tool di Google ci sono molte informazioni in più e una waterfall dei tempi.

Yslow per Chrome e Firefox

Oltre a dare i dati a Gtmetrix, Yslow può fornire i risultati anche attraverso estensione browser. Gli add-on si trovano nei rispettivi portali, una volta caricati sul browser basta un click per ricevere tutte le informazioni necessarie. Per fare cosa? Ovvio, per operare sul codice e scegliere i migliori plugin WordPress per velocizzare il sito web.

  • Firefox
  • Chrome

WebPageTest per il tuo sito

Un riferimento assoluto per fare test, uno strumento per misurare e migliorare la velocità di caricamento delle pagine che non deve mai mancare nella toolbox.

Uno dei migliori test di velocità per il tuo sito.

Il motivo di quest’affermazione? Con WebPageTest puoi decidere la location del tuo test, e puoi definire il browser che vuoi provare. Già questo ti fa capire che qui la precisione è di casa. I tempi per restituire i risultati sono lunghi, ma questo è il prezzo da pagare per avere tutte le informazioni per l’ottimizzazione.

Lighthouse per lo sviluppo

L’add-on Lighthouse di Google è una delle fonti d’informazione migliori per gli sviluppatori che vogliono migliorare le pagine web in ogni modo. Dall’usabilità alla SEO, ma poi c’è una sezione dedicata alla velocità del sito. E qui si fa sul serio.

Pingdom Website Speed

Test velocità sito web ne abbiamo? Certo, e tra questi inserisco Pingdom: uno strumento valido per un buon website speed check in grado di valutare aspetti diversi del risultato. Semplice da usare e capace di restituire risultati semplici.

 test di Pingdom
Il test di Pingdom su My Social Web.

Pingdom è da ricordare per il report molto approfondito che divide per categorie i contenuti che impattano con maggior insistenza sul tuo dominio. Senza pari il grafico waterfall che analizza il singolo elemento riportando tutte le sue caratteristiche.

Check speed di Dotcom tools

Un ottimo strumento per controllare la connessione da diverse località del mondo, con rispettivi tempi di caricamento. Questo tool è importante per rispettare un concetto chiave: ottimizzare per le persone, non per il tool. In Italia il sito si carica bene. Ma vale lo stesso per Pechino? Dai uno sguardo a www.dotcom-tools.com.

Prestazioni di Firefox

Uno dei migliori tool per analizzare il comportamento del sito web è lo strumento per registrare le prestazioni di Firefox. Questa realtà fa parte dello sviluppo interno.

Fai un testi di velocità per il sito.

Basta cliccare sul tasto destro analizzare un elemento per aprire il menu dal quale si raggiunge l’opzione “Prestazioni” che farà la felicità dei più tecnici. E di chi vuole scoprire cosa succede sulla propria pagina web per ottimizzare le performance.

HTTP/2 test e verifica

Sai che la presenza dell’HTTP/2 è indispensabile per spingere sulla velocità del sito web? Il motivo è semplice: HTTP/2 consente al server di inviare una quantità di dati superiore a quelli richiesti dal client. Questo per suggerire dati necessari al browser per completare la pagina, senza attendere la prima risposta e perdite di tempo.

Quindi, assicurati che tutto sia in ordine con KeyCDN per verificare la presenza dell’HTTP/2 e intervenire sull’hosting WordPress per risolvere eventuali problemi. Inoltre lo stesso tool offre un servizio per testare le prestazioni di WordPress e per verificare la presenza dell’HTTP Keep Alive (HTTP Header Check).

Da leggere: come creare un sito web

I tuoi test velocità sito web

Trovare un buon test di velocità del sito non è facile. O meglio, ce ne sono tanti ma non sempre i risultati coincidono. Il Google Pagespeed Insight dà un riferimento di massima, ma ricorda sempre di lavorare per le persone e non per soddisfare i tool.

Tu la pensi così? Quali sono i migliori tool per scoprire la velocità del sito web? Lasciami i tuoi consigli nei commenti, aiutami a migliorare questa lista.

Ultimo aggiornamento: 22 giugno 2019.

4 COMMENTI

  1. Ciao Riccardo, personalmente la cosa che trovo più frustrante è la discrepanza di risultati tra i vari tool: io uso da anni GTMetrix e Pingdom e spesso ci sono diversità notevoli, non tanto nell’interpretazione quanto proprio negli output e nei suggerimenti… ad esempio, come è possibile che un tool mi dica che non sto sfruttando il browser caching che invece è okay per l’altro tool? Penso che vada tutto preso con le pinze e che, come hai detto tu, l’importante è lavorare per le persone e non per i tool. Il problema è che gli algoritmi si basano sui tool 🙁

    • Questo è uno dei problemi storici. I programmi per misurare la velocità del sito hanno questa caratteristica: non troverai mai un valore simile. Non è facile, lo so. Dobbiamo essere in grado di guardare tra i vari risultati per capire cosa fare per velocizzare il sito.

  2. Ciao Riccardo,aggiungerei anche i test dei Dns ed il time-to-first-byte per capire le risposte dei dns e le prestazioni del web server !

    • Ottimo consiglio, grazie Marcello: questo è un punto importante per capire la velocità del sito e ottimizzarla.

RISPONDI AL COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here