google plusGoogle Plus ormai si è guadagnato un posto d’onore nei nostri cuori ed è entrato nelle liste dei social network preferiti. Ho sentito di gente contraria al mondo Facebook/Twitter appassionarsi ai social grazie all’avvento di Google Plus, persone che non hanno mai avuto un account social trasformarsi come per magia in utenti da mille e più contatti. Ovviamente tutti rinchiusi in cerchie!

Scherzi a parte. Google Plus ti piace e stai imparando a usarlo nel migliore dei modi, anche perché diventa sempre più importante anche nei motori di ricerca. Nella mia opera di esplorazione mi sono segnato 10 dettagli interessanti: tu li conoscevi?

1. Formattare i post

Formattare i post è una delle prime cose che hai imparato a fare quando sei arrivato su Google Plus. Però è sempre bene avere un promemoria di tutto quello che puoi fare:

  • *Grassetto*
  • -Barrato-
  • _Corsivo_

Per usare diverse formattazioni su un’unica parola basta utilizzare i simboli in sequenza (tipo *-_formattazione_-*). Se tutto questo non ti basta puoi utilizzare questa estensione di Chrome per attivare ulteriori shortcut.

2. Scorciatoie della tastiera

Bello muoversi con disinvoltura grazie alle scorciatoie della tastiera su Mac e Windows? Beh, puoi farlo anche su Google Plus segnandoti queste semplici shortcut:

  • J: scrollig verso il basso visualizzando singoli post.
  • K: scrolling verso l’alto sempre visualizzando singoli post.
  • Space: scende verso il basso a intervalli irregolari.
  • Space + Shift: sale a intervalli irregolari.
  • Enter: apre il compo dei commenti una volta selezionato un post.
  • Tab + enter: pubblica un commento.
  • @ o +: Citare una persona nei post.

Usare le scorciatoie vuol dire muoversi con velocità ed efficacia: due vantaggi che ti permetteranno di guadagnare tempo. E quando sei un freelance questo è un dettaglio importante.

3. Permalink per Google Plus

Tutto quello che posti sulla tua bacheca di Google Plus ha un permalink. Ovvero un link per isolarlo dalla home page. Basta cliccare sulla data di pubblicazione per tirarlo fuori dallo streaming e condividerlo come se fosse il post di un blog (ecco un esempio).

4. Condividi cliccando +1

Quando ti trovi su qualche pagina interessante puoi cliccare sul pulsante +1, un’azione che trasferirà questa preferenza nella tua pagina dedicata. Per condividere il link anche nella bacheca dei post basta cliccare sul pulsante +1 e poi nella finestra condividi su Google Plus.

google plus

In questo spazio con preview e descrizione (rubata dalla meta description della pagina) puoi lasciare anche dei commenti delle citazioni o degli hashtag. Inoltre puoi decidere a quali cerchie mostrare il tuo aggiornamento di status. Per capire bene come funziona la condivisione con le cerchie puoi leggere questo post di Cowinning.

5. Tutto sulle foto

La gestione delle foto su Google Plus è ammirevole. Le foto possono essere modificate con uno strumento per inserire delle parole (in stile meme) e con gli strumenti di Snapseed. Inoltre puoi caricare anche le gif.

Quando entri su un album e clicchi su una foto la vidi in primo piano su sfondo nero e con tutti i commenti a destra. Qui c’è uno spazio che ti permette di continuare la conversazione, mentre in basso trovi i pulsanti “aggiungi tag” e “azioni”.

Clicca su quest’ultimo per scoprire tutti i dettagli della foto (dove e quando è stata scattata, la macchina fotografica…) e per modificarla o darle qualche effetto. Ultima curiosità: ogni album, vicino al titolo, ha un pulsante che ti permette di condividerlo con le tue cerchie.

6. Vanity Url per Google Plus

Prima non c’era un modo per creare una vanity url per un profilo Google Plus. Gplus.to risolveva in parte questo problema: sceglievi il nome da usare nell’indirizzo, inserivi il lungo numero ID e il gioco era fatto.

Funzionava più o meno come qualsiasi altro servizio per accorciare le url e poteva essere una buona soluzione per rendere il tuo indirizzo più facile da ricordare (http://gplus.to/riccardoesposito). Poi è arrivata la vanity url ufficiale:

  • Vai nella pagina about.
  • Vai nella sezione link.
  • Modifica la sezione.
  • Inserisci il nome che vuoi inserire.

Come puoi vedere anche dall’immagine tutto è semplice, lineare. Salva le modifiche e goditi la Vanity Url di Google Plus. Ecco la mia: plus.google.com/+RiccardoEsposito.

vanity url google plus
Ecco la sezione dedicata alla vanity url di Google Plus!

7. Collegare Twitter e Facebook con Google Plus

C’è un modo molto semplice per collegare queste piattaforme e fare in modo che i post di Google Plus si possano condividere con un semplice click. Ti sintetizzo la procedure per Twitter:

  • Pubblica un post.
  • Estrai il permalink.
  • Vai su Post About It.
  • Incolla il permalink insieme al tweet.
  • Crea il link.
  • Modifica il post di Google Post.
  • Inserisci il link con una call to action.

Fai la stessa cosa per ottenere il link Facebook e goditi il tuo post Google Plus su tutte le piattaforme social. Per approfondire l’argomento puoi leggere questo post che ho pubblicato su My Social Web.

 8. Usa le cerchie come un archivio

Un consiglio da PcWorld: crea una cerchia dal nome adeguato (da ricordare o archivio), aggiungi solo te a questa cerchia e inseriscila in ogni aggiornamento di status che vuoi tenere a mente. Così quando la apri troverai tutti i link, gli appunti, i video e le fotoche non vuoi dimenticare.

cerchie google plus

9. Usa gli operatori giusti

Vai su Google e all’operatore site:plus.google.com/ aggiungi il tuo numero ID e una parola chiave. E poi premi enter: in questo modo puoi cercare nei tuoi aggiornamenti di status e scoprire se hai usato quella keyword. Ecco un esempio di ricerca fatta con il mio ID.

Per cercare le conversazioni tra due utenti, invece, puoi seguire le indicazioni che trovi in questa grafica di Cinzia di Martino.

10. Non perdere gli aggiornamenti

Ci sono profili che pubblicano aggiornamenti fondamentali, aggiornamenti che non devi perdere. Per questo vuoi ricevere una notifica ogni volta che pubblicano un post. Vuoi essere sempre aggiornato/a, vero?

Per ricevere gli aggiornamenti devi andare nella home page degli aggiornamenti della cerchia e attivare le notifiche che trovi in alto a destra. Per approfondire ti consiglio questo post di Michaela Mantichecchia.

10 COMMENTI

  1. Ma che tu sappia, è possibile fare in modo che sia Google+ a leggere gli RSS da altri siti (tipo il mio blog) e pubblicarli come aggiornamenti di stato? Un po’ come fa twitterfeed con Twitter e Facebook, per intenderci.

  2. Sto cercando anche io questa funzione ma nada.. nonostante siano state create le pagine google plus per aziende che a maggior ragione avrebbero bisogno di aggiornamenti automatici con feed..tu hai qualche aggiornamento?

  3. Ciao… volevo chiederti come mai la bacheca di Google + è inondata di post che non so nemmeno da dove provengano… cioè in base a quale criterio appaiono nella mia bacheca? Con FB non succede, o comunque succede molto meno. Capita solo a me?

    • Ciao!

      Sulla bacheca appaiono i post pubblicati dalle persone che hai incluso nelle cerchie. Ecco cosa dice Google: “Quando condividi contenuti, le persone con le quali li hai condivisi e che ti hanno inserito nelle loro cerchie vedranno il tuo post nelle loro home page”. https://support.google.com/plus/answer/1053549?hl=it

      • Ciao Riccardo, grazie per la risposta!
        Be’, ok…. fin qui tutto bene… il problema è che mi appaiono post di persone che non ho aggiunto alle mie cerchie, semplicemente perché Google li ritiene interessanti ( in quanto hanno moltissimi like e commenti)… ecco, mi riferivo a quelli…non so se capita anche a voi…

          • se non avete ancora risolto :
            Sono i temi caldi , i post che google consiglia perché hanno ricevuto attenzione da molti utenti , si possono disattivare , nello stream dei temi caldi dovrebbe esserci l’opzione per non vedere questi post !

RISPONDI AL COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here