9 consigli per fare web marketing con Twitter

Sai cosa significa fare un buon lavoro di promozione con questo social network? Ecco una serie di riflessioni che dovresti sempre valutare in questi casi. E che possono farti comodo.

Web Marketing con Twitter, ecco la strada. Questo social sta costringendo i tuoi pensieri all’interno di 280 battute? Le statistiche indicano una crescita decisa di questo social network da molti considerato una potente protesi di web marketing.

Web Marketing con Twitter
Come fare Web Marketing con Twitter.

Mi è stato chiesto come comunicare bene in poche battute, e come fare web marketing con Twitter in così poco spazio. Io mi sono fatto un’idea e ho riassunto tutto in questi 9 punti che non smetto mai di seguire.

Creare un buon layout

Suggerisco di utilizzare un’immagine personalizzata, ma non troppo chiassosa, come testata.

Twitter non permette di inserire molte informazioni e link: una soluzione potrebbe essere quella di creare un’immagine contenete testo scritto e url da caricare come sfondo.

Quali sono gli strumenti per lavorare al meglio? Puoi usare una serie di tool per ritagliare foto online, ma conviene operare direttamente con Canva

Il motivo è semplice: con questo tool (ormai indispensabile per chi fa social media marketing) trovi già lo sfondo pronto, devi solo aggiungere una foto e la tua creatività. E qui puoi prendere le varie immagini gratis per soddisfare i tuoi desideri.

Da leggere: come farsi seguire su Twitter

Fai sapere che ci sei

Come fanno le persone a seguirti se non sanno che ci sei? Usa le migliori applicazioni Twitter per diffondere il tuo verbo, inserisci icone social nel blog e metti in calce alle email il contatto del tuo account. Anche questo è Twitter Marketing.

Crea tweet come headline

Se continua a mandare tweet senza mordente, così i follower ti abbandonano: nelle 280 battute cerca di stimolare l’attenzione degli utenti con un pizzico di curiosità e qualche trucco per scrivere una buona headline. Non è difficile, credimi.

Strategie di web marketing con Twitter.

Ad esempio puoi inserire delle call to action e delle emoji (le classiche faccine e i simboli) che attirano l’attenzione e spingono verso determinate azioni. Ma, soprattutto, puoi usare Twitter Analytics per capire cosa funziona e cosa no.

Attenzione a username e nome

Twitter ha modificato i title degli account da “Twitter/username” a “full name/username on Twitter”. In questo modo username e nome con cui ti registri hanno un’importanza decisiva in chiave SEO. Sceglili con cura ma fai attenzione se decidi di cambiare. Rischi di perdere il posizionamento su Google.

Cerca i tuoi simili su Twitter

Usa Twitter Search per trovare un pubblico interessato a quello che pubblichi. L’importante è non esagerare nelle richieste di amicizia a caso: cerca di essere specifico, concentrato sul tuo tema. E di portare avanti la relazione con un’interazione concreta, reale, non forzata. Il Twitter marketing si basa sul confronto.

Devi essere selettivo nelle domande di follow ma non rifiutare le richieste e i confronti: non puoi sapere se dietro un anonimo contatto si nasconde il tuo più accanito e fedele lettore. Non puoi correre questo rischio.

Instaura un contatto umano

Usi Twitter per promuovere i prodotti o per far conoscere gli articoli del tuo blog? Non fa differenza: devi creare un contatto umano con le persone che ti seguono, salutale quando hanno un gesto di attenzione nei tuoi confronti e rispondi alle domande.

Usa gli hashtah su Twitter

Anche Twitter ha i suoi tag ed è possibile inserirli in un qualsiasi tweet semplicemente inserendo il simbolo # prima delle parole che vogliamo evidenziare agli occhi del social. Sto parlando degli hashtag, una certezza in questo mondo.

hashtag twitter
Gli hashtag portano più retweet.

I tweet che usano questi elementi hanno maggior probabilità di essere trovati e ricondivisi, ma ti consiglio di non esagerare e di inserire solo ciò che serve a descrivere il contenuto. Condire ti tweet con decine di hashtag inutili non è un buon modo di fare Twitter Marketing. In questo modo fai solo spam.

Evita directory e aggregatori

Per far conoscere il tuo account puoi usare alcuni strumenti pescati dall’immensa collezione di servizi dedicati a Twitter. Te ne suggerisco un paio che potrebbero attirare la tua attenzione: directory e aggregatori. Funzionano? Dal mio punto di vista puoi serenamente ignorare questi punti, meglio lavorare sui contenuti.

Punta sempre sui contenuti

Alla fine questa è la verità assoluta: se proponi buoni link, con risorse veramente utili alla comunità, sarai consultato ogni giorno, retwittato e seguito con attenzione. Se mandi solo spam presto vi allontaneranno in poco tempo.

Vuoi aumentare i follower di Twitter? Inizia creando un buon piano, un calendario editoriale capace di sfruttare al massimo il concetto di content marketing sui social network. Condividi i tuoi link, ma anche ciò che trovi di utile in rete.

Da leggere: come creare una bio su Twitter

Il tuo Twitter Marketing

Questi sono i miei consigli per fare Twitter Marketing, per iniziare a muovere i primi passi in questo mondo. Puoi aggiungere qualcosa a questa lista? Secondo te ho mancato qualche punto? Non esitare, lascia domande e impressioni nei commenti.

8 COMMENTI

  1. Ciao! Ho registrato l’account twitter della web agency per cui lavoro in WeFollow. Twellow e Just Tweet it mi sembrano molto simili. Tu mi consigli di registrarmi in tutti e tre? Grazie mille! 🙂

  2. Riccardo, grazie come sempre per l’articolo.
    Una domanda che mi sono sempre fatto, e ora la giro a te, curioso della tua risposta.
    Come gestire l’aspetto privato/professionale su twitter?
    Su facebook è più lineare: hai un profilo (per la persona) e apri una pagina per il brand. È fatto apposta e sei incoraggiato a farlo.
    Su twitter non c’è questa distinzione netta. Io ho aperto solo un account per il brand, ma non ho un profilo personale. A volte questo però crea distanza con chi interagisco, perché c’è un logo e un nome di brand che scrive, non una persona.
    Sento però che se aprissi un account a mio nome su twitter sarebbe un doppione dell’altro, non saprei cosa farne.
    Tu hai un account a tuo nome, che usi però come MySocialWeb… che è un ibrido tra le due soluzioni.
    Hai qualche consiglio in proposito?
    Grazie!

    • Beh, la soluzione migliore è quella di avere due profili, uno personale e uno aziendale. però se le due cose coincidono puoi tranquillamente mantenere un profilo medio su un unico account Twitter come faccio io.

RISPONDI AL COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here