Cos’è e come gestire la reputazione web personale e aziendale

Di Riccardo Esposito | Pubblicato il - Aggiornato il

La web reputation è l’insieme di segnali online che permettono al tuo brand di essere ritenuto affidabile. Alla reputazione su internet concorrono la qualità del sito web e dei backlink, le recensioni dei clienti, l’attività sui social.


Il concetto di web reputation riguarda le idee e le informazioni che il pubblico riesce a intercettare online grazie ai contenuti generati dagli utenti o a ciò che pubblichi.

web reputation
Proteggi la reputazione online.

Ciò che si dice di te e della tua azienda sul web, insieme alla presenza online, forma la reputazione digitale. Da qui si capisce che puoi controllare direttamente solo una parte delle fonti della web reputation. Il resto può essere solo osservato ma non subito.

Tutto deve essere monitorato, gestito, influenzato. In che modo? Di cosa parliamo? Quali sono i principali tool per gestire la reputazione online? Ecco tutto quello che devi sapere.

Cos’è la web reputation: una definizione

La reputazione sul web è l’insieme di pratiche rivolte al monitoraggio, alla valutazione e al miglioramento delle dinamiche che tendono a formare l’opinione che potenziali clienti o prospect possono avere dell’attività individuale, imprenditoriale e aziendale.

Nel primo caso parliamo di reputazione personale su internet, nel secondo e terzo invece ci riferiamo alla brand reputation digitale. Con alcune sfaccettature che riguardano l’immagine online della marca e dei relativi prodotti o servizi per evitare eventuali crisi.

La reputazione web aziendale o personale rientrano nell’area del web marketing reputazionale. Ovvero un’area che si occupa, appunto, di attivare i tool di monitoring per valutare le opinioni e le informazioni in modo da sfruttare il tutto a proprio vantaggio.

Da leggere: come fare bran building

Chi è e cosa fa il web reputation manager

Questa è la persona che si occupa di tutto questo è il web reputation manager, la figura professionale che monitora l’andamento del brand su internet.

Il digital reputation manager mette in pratica le strategie per migliorare la presenza online. Questa figura studia gli esempi di web reputation e fa tutto ciò che serve per far sì che l’opinione del pubblico sia favorevole per influenzare la brand awareness.

Vale a dire la conoscenza e il posizionamento della marca nella mente del potenziale cliente. Il web reputation manager deve agire velocemente e valutare ogni traccia che viene lasciata online in modo da prendere una decisione per attivarsi al meglio.

Perché devi gestire la reputazione online

Questo passaggio diventa indispensabile perché attraverso il web avvengono due passaggi essenziali. In primo luogo si sviluppano dei contenuti autonomi. Sono pubblicazioni indipendenti dalla tua volontà, ma che parlano apertamente di te.

Poi le persone cercano il tuo nome su Google, attraverso i social network. E prendono decisioni in base alle informazioni che recuperano sulle varie piattaforme.

Quindi, avere una buona reputazione su internet vuol dire aumentare le opportunità di orientare una scelta in modo da avvantaggiare la tua posizione online.

Libri per fare web reputation management

Come migliorare la web reputation aziendale

Le strategie di ottimizzazione della reputazione digitale per le aziende possono variare in base alla situazione e alle condizioni, non esistono realtà simili. Ma ci sono dei passaggi che possono essere condivisi da chi si occupa di reputation web corporate.

Brand awareness e web reputation

Mentre la SEO ha il compito di posizionare un sito su Google, la gestione della propria immagine online fa un passo avanti. Come si tutela la web reputation? Quando le persone ti trovano cosa pensano di te? Ecco che la digital reputation di un brand aiuta a:

Il legame tra la web reputation e ottimizzazione del brand è stretto. Un passaggio fondamentale è l’universalità di questo lavoro: la gestione della reputazione online riguarda freelance e aziende, imprenditori e impiegati. Tutti hanno bisogno di fare un buon lavoro di monitoraggio e gestione per migliorare il proprio nome online.

Creazione dei profili social e sito online

Un’azione di web reputation aziendale o personale inizia sempre da questo punto: devi creare pagine social, account, profili e presenze ufficiali sui social e nella serp.

Ad esempio puoi iniziare dal sito web con il dominio che riprende il brand o il nome personale. Obiettivo di quest’operazione di reputation website? Presidiare la ricerca base degli utenti sulle varie piattaforme e fare in modo che i primi risultati siano i tuoi.

Definizione canali user generated content

Non devono essere gli altri a gestire questi processi, sei tu a dover prendere in mano le redini della reputazione web per ottimizzare tutti i canali che consentono al pubblico di lasciare recensioni e opinioni. Penso, ad esempio, alle recensioni su Tripadvisor, Trustpilot, segnalazioni LinkedIn, pagina Facebook, Google My Business e simili.

Influenzare la creazione dei contenuti utili

Puoi creare contenuti dal tuo brand, ad esempio sul blog aziendale e personale. Hai anche la possibilità di influenzare la web reputation in modi differenti.

  • Incentivando le recensioni virtuose.
  • Aumentando feedback dei clienti.
  • Lavorando su digital PR e SEO.
  • Pubblicando guest post e interviste.
  • Collaborando con colleghi e clienti.
  • Creando un lavoro di video marketing
  • Partecipando alle discussioni online.

Quest’ultimo punto è importante perché si divide in diversi passaggi. Da un lato puoi fare comment marketing sui blog del tuo settore, dall’altro partecipi alle discussioni su forum e siti di Q&A come Quora. Puoi fare lo stesso su Twitter e Facebook.

Come ottimizzare la web reputation personale

Non puoi lasciare che la reputazione web personale si sviluppi a caso: devi influenzare i risultati pubblicando nuove pagine di qualità e osservare cosa succede sul web.

Perché grazie al monitoraggio della web reputation sui social e nella serp dei motori di ricerca puoi capire cosa dicono di te, del tuo brand e dei tuoi prodotti.

Crea un blog personale

Una delle soluzioni più utili per migliorare la web reputation personale: apri un blog WordPress e inizia a lavorare con i tuoi contenuti migliori. Deve essere per forza su questo CMS? No, anche Medium è perfetto. Quello che conta è la capacità di dare valore.

Aumenta la web reputation su Google

Cosa ho fatto io per migliorare la reputazione su Google? Come ho aumentato la mia web reputation? Ho seguito una regola semplice, basata sui contenuti online:

  • Aumentare i contenuti di qualità su un tema preciso.
  • Presidiare la serp con i tuoi canali personali.
  • Creare occasioni per far menzionare il mio nome.
  • Incrementare link, menzioni e collegamenti SEO.

Non puoi aumentare la web reputation in ogni direzione, il tuo obiettivo è quello di essere credibile e con una buona reputazione digitale per un settore o una nicchia di mercato.

Pubblica interviste e guest post

Io voglio essere riconosciuto come un professionista della scrittura online. Per questo rispondo sempre alle occasioni per fare guest blogging, interviste web, pubblicare contenuti, lasciare interventi virtuosi. A prescindere dal link con o senza nofollow.

Partecipare alle discussioni online

Se c’è un modo per dare un’accelerata alla tua reputazione online personale questo è il lavoro di discussione e interazione sulle varie piattaforme del social web. Ad esempio puoi chiacchierare con i tuoi potenziali lead sui forum, nei siti di Q&A e sui social. Questo aumenta positivamente la web reputation, come avviene con il blog personale.

Tool e strumenti per la reputazione web

Quali sono le utility da usare per tenere d’occhio la situazione e monitorare la reputazione online personale o anche aziendale? La risposta non è immediata perché ci sono tanti tool per fare web monitoring, osservare il comportamento della reputation web.

Io direi dia vere sempre a portata di mano Hootsuite e Tweetdeck, due tool che consentono di tracciare le conversazioni su Twitter in modo preciso.

Google Alert è perfetto per fare questo sul motore di ricerca, dato che questo tool di monitoring consente di ottenere dei report sulle pagine che citano il tuo nome.

google alert
Come utilizzare Google Alert.

Per avere un rapporto ancora più completo in termini di reputation web puoi usare Mention che si occupa di trovare le menzioni su social, pagine web, forum e blog.

Poi c’è Talkwalker, il tool di web reputation più conosciuto tra i professionisti che consente di monitorare le conversazioni in modo completo e professionale.

Da leggere: cos’è e a cosa serve la reputation branding

La tua reputation personale e aziendale

Per migliorare la reputazione digitale devi, in primo luogo, avere ben chiari gli obiettivi. Che ovviamente sono diversi se parliamo di realtà aziendali o personali.

In questo articolo lascio una serie di informazioni per iniziare a valutare il mondo della web reputation. Obiettivo? Sensibilizzarti per curare la tua presenza online, ottimizzata per farti trovare nel miglior modo possibile. Secondo te questo passaggio è indispensabile? Tutti devono fare un lavoro di web reputation? E tu?

Riccardo Esposito

Sono un web writer freelance. Mi occupo di scrittura online dal 2009, mi sono specializzato nella stesura di piani editoriali per blog aziendali. Ho scritto 3 libri dedicati al mondo del blogging e della scrittura online.

Categoria: Lavoro online

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.