Cos’è e come si scrive un incipit in medias res

Di Riccardo Esposito | Pubblicato il - Aggiornato il

Un incipit in medias res in un testo narrativo inizia direttamente nel nucleo della storia. Raggiunge subito il cuore degli avvenimenti rompendo l’ordine della trama per raccontare subito quello che è importante per coinvolgere il lettore.


Cosa condividono l’Odissea di Omero e Uno, nessuno, centomila di Pirandello? L’inizio in medias res. Questo trucco di scrittura creative salta l’ordine degli eventi per raggiungere il cuore degli eventi. Non a caso in medias res significa nel mezzo della cosa.

incipit in medias res

Spesso questo incipit si collega a grandi nomi della letteratura, non a caso l’Eneide di Virgilio è un classico esempio di attacco in medias res, questa soluzione può essere utilizzata anche nel più profano giornalismo. E addirittura nel mondo del blogging.

Vuoi scoprire come e perché sviluppare questo classico metodo di scrittura efficace? Continua a leggere per scoprire come iniziare un articolo in modo da spiazzare tutti.

Cos’è un incipit in medias res

Con questo termine intendiamo un artificio della scrittura che interrompe la struttura canonica della fabula. Il lettore viene catapultato all’interno della storia saltando qualsiasi preambolo. Questo tipo di attacco si oppone al classico inizio Ab Ovo, locuzione latina per intendere da molto lontano. Quindi con infiniti preamboli e introduzioni.

I concetti fanno capo all’Ars Poetica di Quinto Orazio Flacco del 13 a.C., testo che affronta i temi della poesia e si occupa anche dei vari incipit che possono essere usati per affrontare un argomento.

Sottolineando anche che molti autori importanti – tipo Omero – già usavano con successo l’attacco in media res con successo per le proprie opere. Puoi acquistare l’Epistola ai Pisoni (Epistula ad Pisones) nota come Ars Poetica su Amazon.

Quali sono i vantaggi di questo inizio

Il lead – inteso come testa, attacco – spiazza tutti e arriva direttamente al centro dell’azione: è perfetto per coinvolgere il lettore. Senza inutili preamboli e introduzioni. Questi sono aspetti tipici della scrittura tecnica, scientifica. Magari di un saggio.

I benefici di un incipit in medias res: c’è massimo aggancio dell’attenzione, lo storytelling si arma di un artificio retorico noto come analessi per miscelare fabula e intreccio in modo tale da non dover fare introduzioni. Si raccontano subito i fatti facendo un rapido riferimento al passato. Ecco un esempio tipico di incipit in medias res preso dai classici.

Canto le armi e l’eroe, il quale per primo dalle coste di Troia giunse in Italia, profugo per volere del fato, e alle spiagge di Lavinio, egli che fu sballottato ampiamente per terra e per mare dalla potenza degli dei a causa dell’ira memore della crudele Giunone”.

Eneide

Il vantaggio di un’entrata in medias res è chiaro: il lettore capisce subito cosa vuoi dire, non ci sono descrizioni che appesantiscono il contesto. Dai subito ciò che serve per capire e appassionarsi. Seguendo la regola della piramide rovesciata.

piramide rovesciata

Questo schema mostra la struttura di un articolo efficace che mette in primo piano ciò che permette al lettore di appassionarsi e decidere di continuare a leggere. Il tempo di permanenza su un documento è molto basso all’inizio, quindi nell’above the fold devono esserci tutte le informazioni. proprio come avviene con l’intro in medias res.

Come fare un incipit in medias res?

Il modo più semplice è quello di sfruttare il discorso diretto, e iniziare a raccontare come se il lettore conoscesse già parte del contesto. Sarai tu a dare quello che serve per non perdere dettagli importanti. Devi, quindi, calare subito il lettore nell’azione.

Per capire come si scrive un incipit efficace in media res devi puntare al momento culminante, lo zenit del conflitto, una discussione importante, una rivelazione.

Qualsiasi cosa che porti a una catena di eventi cruciali. Il pubblico dovrebbe rimanere con il fiato sospeso, chiedendosi come e perché sia successo quello che sta leggendo o guardando. Però ricorda che devi comunque dare delle informazioni se inizi nel mezzo della storia: le informazioni possono essere fornite con flashback, dialoghi, riferimenti.

Da leggere: differenza tra titoli caldi e freddi

Esempi di incipit in medias res

Chiaro, dopo aver letto al definizione e i vantaggi di questo attacco – opposto al classico preambolo pieno di inutili dettagli – vuoi qualche esempio concreto rispetto a come si scrive. Ecco qualche tipico attacco che punta direttamente alla polpa del racconto.

Eccomi là. Cioè Alex e i miei tre drughi. Cioè Pete, Georgie e Dim. Ed eravamo seduti nel Korova milkbar arrovellandoci il gulliver per sapere cosa fare della serata. Il Korova milkbar vende “latte+”, cioè diciamo latte rinforzato con qualche droguccia mescalina, che è quel che stavamo bevendo. È roba che ti fa robusto e disposto all’esercizio dell’amata ultraviolenza.

Arancia Meccanica – Anthony Burgess

“Gregorio Samsa, svegliatosi una mattina da sogni agitati, si trovò trasformato, nel suo letto, in un enorme insetto immondo. Riposava sulla schiena, dura come una corazza, e sollevando un poco il capo vedeva il suo ventre arcuato, bruno e diviso in tanti segmenti ricurvi, in cima a cui la coperta del letto, vicina a scivolar giù tutta, si manteneva a fatica”.

La metamorfosi – Frank Kafka

Nel mezzo del cammin di nostra vita mi ritrovai per una selva oscura ché la diritta via era smarrita. E quanto a dir qual era è cosa dura esta selva selvaggia et aspra e forte, che nel pensier rinova la paura!

La Divina Commedia – Dante Alighieri

Calcola che esistono esempi di incipit in medias res anche cinematografici. Ad esempio puoi usare come esempio un prodotto che appartiene al mondo delle serie televisive. Sto parlando dell’inizio di Breaking Bad. Te lo ricordi? Ecco il video dell’incipit.

Mentre un’introduzione argomentativa e descrittiva ha bisogno di tempo per raggiungere l’apice e l’interesse del pubblico, l’incipit in medias res consente di lanciare subito il lettore o lo spettatore nel vivo della storia. Un po’ come avviene con la regola delle 5W nel giornalismo dove si dice subito chi, cosa, come, quando e perché del fatto.

Riccardo Esposito

Sono un web writer freelance. Mi occupo di scrittura online dal 2009, mi sono specializzato nella stesura di piani editoriali per blog aziendali. Ho scritto 3 libri dedicati al mondo del blogging e della scrittura online.

Categoria: Scrivere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.