Come controllare se il sito web è stato indicizzato su Google

Di Riccardo Esposito | Pubblicato il

La verifica dell’indicizzazione del sito web è quel processo che ci permette di scoprire se un portale è presente su Google. Si può fare mettendo il nome dominio dopo l’operatore di ricerca site: o con lo strumento Controllo URL.


Il controllo dell’indicizzazione del sito web o di un blog è un passaggio fondamentale per assicurarsi il futuro posizionamento su Google. Infatti, se un portale non si indicizza viene escluso dalle SERP. Quindi le persone non troveranno le tue pagine web.

controllo dell'indicizzazione del sito web

Risultato? La visibilità del sito web sarà minima. Indicizzare un blog o un qualsiasi altro progetto su internet è tuo preciso dovere. Ci sono metodi semplici ma non sempre il risultato viene registrato. Ecco come fare verifica dell’indicizzazione del sito su Google.

Fai una ricerca per nome brand su Google

Per verificare l’indicizzazione dei siti web puoi fare una ricerca più semplice, ovvero digitando il nome brand. Magari tra virgolette se è composto da più parole.

Questo non è il metodo più preciso ma ti dà un primo riferimento rispetto allo stato dell’indexing. Sia per quanto riguarda le pagine internet che per le immagini collegate.

verifica dell'indicizzazione del sito
Verifica dell’indicizzazione del sito con brand name.

Basta mettere il nome del sito web su Google e premere invio. Se non è un brand comune dovresti ritrovare la home page in prima posizione. Se c’è una pagina differente o il tuo sito web non appare potrebbe esserci un problema e devi analizzare meglio.

Se clicchi sui tre punti che si trovano vicino a tag title e meta description della home puoi raggiungere delle informazioni extra sullo stato dell’indicizzazione. Ad esempio da quanto tempo Google ha visitato per la prima volta quel sito web e altri risultati correlati.

Da leggere: come migliorare il ranking su Google

Verifica l’indicizzazione con l’operatore site:

Un metodo per controllare l’indicizzazione di un sito web su Google: copia il nome dominio completo della root, la home (esempio http://www.mysocialweb.it/) e vai su Google. Nel campo di ricerca scrivi site: e incolla l’URL del tuo sito web. Devi fare così:

site:http://www.mysocialweb.it/

Ovviamente al posto del mio nome dominio metti il tuo o quello del sito web che vuoi verificare. Cosa stiamo facendo? Semplice, utilizziamo uno degli operatori di ricerca Google più famosi per chiedere di fare search solo ed esclusivamente su quel sito.

La verifica dell’indicizzazione dei siti internet, in questo modo, è semplice. Se tutto è andato nel modo giusto troverai la home page come primo risultato e a seguire tutte le pagine che Google ha scoperto, scansionato e indicizzato nella sua attività.

verifica indicizzazione del sito
Come usare l’operatore site: per controllare indexing del sito internet.

Ipotesi: c’è un problema. Se c’è un problema di scansione non avrai alcun risultato oppure ti troverai un numero di pagine inferiore a quello che hai pubblicato. A questo punto devi capire se ci sono indicazione e blocchi lato robots.txt o meta tag robots.

Ricorda che con questo metodo puoi verificare l’indicizzazione della singola pagina web mettendo dopo il site: il permalink della risorsa da controllare. E puoi anche fare un check approfondito per avere notizia di eventuale indicizzazione con e senza www. Inoltre questo operatore di ricerca funziona anche nella sezione Google Image.

Verifica indicizzazione con sitemap e rapporto

Una soluzione tecnica che va in profondità del problema. Se hai una Search Console attiva puoi andare nella sezione sitemap e verificare se l’inserimento è andato a buon fine. Ecco come dovrebbero apparire i risultati di un sito web indicizzato.

Verifica indicizzazione Google via sitemap.
Verifica indicizzazione Google via sitemap.

Il check della sitemap WordPress è sempre un buon metodo per verificare l’indicizzazione dei siti web sul motore di ricerca. Se hai inserito l’URL e hai uno stato positivo di tutte le voci vuol dire che il processo è riuscito e che hai segnalato il blog a Google.

Un altro metodo per analizzare e controllare l’indicizzazione di un blog o di un sito web è il rapporto pagine sempre della Search Console. Qui trovi il numero esatto di risorse scansionate e indicizzate con eventuali intoppi legati a problemi di copertura.

Controllo URL Google per testare l’indicizzazione

Lo strumento Controllo URL è un tool della Search Console, la piattaforma per la gestione del sito web di Google, che ti consente di scoprire il comportamento dello spider su una singola pagina. In questo modo puoi individuare, isolare e risolvere eventuali problemi, senza procedere a caso. Questo vale anche per la verifica dell’indicizzazione del sito.

L’idea è quella di procedere verso l’individuazione delle risorse con problemi di indicizzazione grazie al grafico dei problemi generali. E poi andare a risolvere il singolo caso grazie all’approfondimento offerto dall’ispection tool di Mountain View.

Per accedere a questo strumento devi andare nella Search Console. In alto troverai un form dedicato proprio al check URL. Qui puoi inserire l’URL della home page o della singola risorsa se vuoi come capire se un articolo e indicizzato su Google nel modo giusto.

Indicizzazione e scansione

Anche a te capita di osservare dei risultati altalenanti nei tempi e nelle modalità di indicizzazione del tuo sito WordPresso o del blog? Il controllo URL ti dà informazioni sui tempi, ti dice qual è l’ultima volta che il crawler è passato sulla tua pagina.

Oltre alle informazioni sui tempi, lo strumento controllo URL rileva e riporta eventuali errori in questo senso. E ti indica qual è il punto da risolvere se c’è un blocco della pagina. Oppure suggerisce semplicemente la presenza di un tag noindex.

AMP, Canonical e sitemap

Ormai tutti sanno cosa è un rel=canonical. Ma è efficace veramente? E dopo quanto tempo si possono raccogliere i primi risultati? Qui puoi capire se la tua pagina ha il canonical giusto, se è stato rilevato nella sitemap e se la tecnologia AMP, per velocizzare il caricamento della pagina web, è stato implementato nel modo giusto.

verifica dell'indicizzazione del sito
Tutti i risultati URL sono positivi.

Ognuno dei casi elencati si presenta nella finestra dei risultati, nella quale vengono inseriti gli aggiornamenti registrati dallo strumento controllo URL. Questo è un buon modo per fare una verifica dell’indicizzazione su Google del sito.

Quali sono gli status delle pagine?

Una volta analizzato l’URL puoi ottenere diversi status. Quello che ti aspetti di trovare è l’ok completo, l’indicizzazione senza problemi della risorsa. Ma non sempre è così, puoi ottenere risultati diversi da prendere in considerazione. Quindi la pagina:

  • Si trova su Google ma ci sono problemi.
  • Non si trova su Google per errori o per volontà.
  • È una versione alternativa.

Quindi ci possono essere dei problemi ma in fin dei conti al pagina è negli archivi di Google. oppure è stata tagliata fuori per tua volontà precisa (magari con il noindex) oppure per un settaggio errato. O ancora per qualche malfunzionamento.

verifica dell'indicizzazione del sito
Ehi, qui c’è un errore sulla pagina web.

In ogni caso questo è il punto di partenza per verifica dell’indicizzazione del sito e risolvere tutti i problemi. O almeno quelli più evidenti, chiaramente lo strumento controllo URL non andrà mai a sostituire il fiuto e la competenza di un webmaster esperto.

Riccardo Esposito

Sono un web writer freelance. Mi occupo di scrittura online dal 2009, mi sono specializzato nella stesura di piani editoriali per blog aziendali. Ho scritto 3 libri dedicati al mondo del blogging e della scrittura online.

Categoria: SEO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto