Come creare i capitoli YouTube con i timestamp

C'è una funzione molto interessante per governare la pagina dei motori di ricerca con i video: usare i timestamp, i segni relativi al tempo, per indicare i capitoli del tuo contenuto.

Per aggiungere i capitoli YouTube e fare in modo che appaiano nella serp di Google quando effettui una ricerca devi solo inserire i timestamp nella descrizione. Vale a dire dei momenti chiave che indicano le sezioni, i capitoli del video caricato.

Come creare i capitoli YouTube con i timestamp
Come aggiungere capitoli YouTube con i timestamp.

Google può tentare di capire in automatico le sezioni principali di una pubblicazione video. E inserire senza alcuna indicazione un box nella serp con i capitoli, le varie sezioni del contenuto, per aiutare l’utente a scegliere. Ma puoi fare di più.

Come aggiungere capitoli YouTube

Per inserire le sezioni del video e renderle riconoscibili a Google per inserire il player grande nella serp devi usare i timestamp.

Vale a dire dei link interni, delle ancore che puntano verso determinate aree del video.

Dove mettere questi collegamenti dove si mettono? Nella descrizione del video che hai pubblicato su YouTube, ecco la strada da seguire per aggiungere capitoli su YouTube attraverso i timestamp:

  • Carica un video diviso idealmente in capitoli
  • Nella descrizione aggiungi i timestamp.
  • Il formato dei timestamp: [hour]:[minute]:[second]
  • Aggiungi un timestamp per riga insieme a un’etichetta.
  • Inserisci i timestamp in ordine cronologico.

Quindi, per far apparire la timeline del video con i momenti chiave nella serp basta inserire nella descrizione del video YouTube una lista puntata. Qui serve l’elenco dei capitoli o dei momenti chiave del contenuto insieme al timestamp.

Da leggere: come fare ottimizzazione SEO per YouTube

Esempio di timestamp per i video

Per capire come aggiungere capitoli YouTube basta dare uno sguardo a questo menu interno creato su un video caricato. Come puoi ben vedere c’è una logica chiara.

Esempio di timestamp per i video
Come inserire capitoli con timestamp su YouTube.

Importante: non devi inserire per forza i capitoli del video usano tutti i parametri del modello [hour]:[minute]:[second]. Se le ore, ad esempio, non ci sono basta saltare l’ultima sezione. Inserendo così solo i minuti e i secondi del video.

Come appare nella serp di Google

Ecco un esempio del lavoro per aggiungere capitoli e momenti nelle descrizioni di YouTube. Come puoi vedere c’è una buona parte della serp occupata da questo box.

aggiungere i capitoli YouTube
Ecco i timestamp nella serp di Google.

Questo è il risultato. Come puoi immaginare c’è un’attività da sviluppare in questo senso: l’attività di video marketing entra a pieno titolo nel lavoro di ottimizzazione SEO. O meglio, puoi fare un lavoro di search engine marketing raffinato.

Da leggere: come ottenere i featured snippet

Quali sono i vantaggi in chiave SEO

Con i timestamp di YouTube puoi creare uno snippet articolato, ben presente nella serp. Questo consente di aumentare il click-through rate sul tuo contenuto occupando la pagina in modo da ottenere vantaggi importanti sui competitor.

RISPONDI AL COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here