Come aggiungere note a piè di pagina su WordPress

Di Riccardo Esposito | Pubblicato il - Aggiornato il

Per inserire le note a piè di pagina su WordPress c’è il blocco Gutenberg. Lo selezioni e si inserisce la numerazione sul termine con link in fondo al documento. Oppure puoi usare dei plugin specifici o ancore con l’HTML.


Video tutorial per mettere le note a fine pagina.

Le note a piè di pagina sono dei riferimenti usati per indicare fonti e approfondimenti che appesantiscono la lettura. Ad esempio, se vuoi specificare un dettaglio troppo lungo per le parentesi usi questo espediente per portare il lettore in fondo al documento.

Puoi mettere le note a piè di pagina per citare un libro o un articolo, E lo puoi fare su Word, su Pages e anche in Google Docs. Per aggiungere queste ancore interne su un documento HTML come i post o le pagine WordPress hai diverse soluzioni.

Inserire note a piè di pagina con l’editor

Tutto era molto più difficile senza l’ausilio dell’editor WordPress Gutenberg. Oggi, grazie all’update di questo CMS, puoi inserire facilmente le note alla fine dei tuoi contenuti, senza plugin.

Come si fanno le note a piè di pagina per citare le fonti su un post WordPress? Usa la versione 6.31 che migliora l’editor Gutenberg e aggiunge alcuni elementi. Ecco la procedura per inserire le note a piè di pagina su WordPress senza plugin e codice HTML:

  • Apri il tuo documento.
  • Seleziona la parola o la frase interessata dalla nota.
  • Clicca sul menu a tendina del blocco formattazione.
  • Scegli l’opzione nota a piè di pagina.
  • Aggiungi il testo e salva.

Automaticamente hai un link interno con numerazione progressiva inserito come apice del termine. Se clicchi arrivi a fondo pagina dove hai aggiunto il contenuto. Il quale può essere formattato in corsivo o grassetto ma anche introdotto da un H2 o H3.

Da leggere: quali sono le statistiche di WordPress?

Come mettere le note con il codice HTML

Esiste una soluzione per aggiungere le note a piè di pagina per citare le fonti in un sito web senza aver bisogno dei blocchi Gutenberg? Certo, in fin dei conti parliamo solo di un’ancora interna da un punto all’altro della pagina su un apice.

Come aggiungere note a piè di pagina su WordPress
Mettere note su WordPress.

Quindi, metti il numero vicino alla parola che vuoi collegare alla nota. Poi selezioni la cifra e aggiungi come link il cancelletto più il nome che hai messo nel punto di arrivo. Ecco un esempio di codice HTML per aggiungere note a piè pagina su una pagina web.

<p>Questo è un testo in cui spieghiamo come scrivere una tesi di laurea <a href="#footnote-1">[1]</a>. Diamo una definizione di come si aggiunge la bibliografia <a href="#footnote-2">[2]</a>.</p>

<a= name="footnote-1">[1]</a> Qui trovi la prima nota.</p>
<a= name="footnote-2">[2]</a> Qui hai la seconda nota.</p>

Come puoi capire non è facile lavorare con questo tipo di struttura per mettere le note a piè di pagina. D’altro canto se non hai alternativa è una buona soluzione. Ma c’è anche un’altra possibilità per chi vuole lavorare su un articolo WordPress.

Inserire note a piè di pagina con i plugin

Ultima opzione2 per aggiungere le note a piè pagina: usare un’estensione specifica per questo lavoro. I vantaggi sono chiari: hai maggiori opzioni e puoi personalizzare come credi questa esperienza di scrittura online. Quali sono i plugin migliori?

Footnotes Made Easy è un’ottima soluzione per aggiungere le note e personalizzare ogni aspetto. Modern Footnotes, invece, è un plugin WordPress per aggiungere note a piè di pagina con gli shortcode e una buona user experience da mobile.

inserire note a piè di pagina con plugin wordpress
Il plugin Modern Footnotes.

In questo caso, ad esempio, non abbiamo solo la possibilità di aggiungere del testo a fine pagina, nel footer, ma ci sono delle finestre che sia prono nel testo. Forse un po’ troppo invadente rispetto a ciò che ci immaginiamo. Non sempre è la soluzione giusta.

Da leggere: come citare le fonti di un sito web

Alcune regole per mettere le note

La nota a piè di pagina è un elemento testuale inserito nella parte inferiore della pagina di un libro, un articolo, una tesi o un post del blog. Queste stringhe di testo servono a dare spiegazioni, inserire citazioni, aggiungere riferimenti bibliografici o sitografici.

Qui puoi aggiungere qualsiasi informazione utile per il lettore senza appesantire il testo. Per inserire riferimenti bibliografici nelle note a piè di pagina puoi usare gli stili APA (American Psychological Association), MLA (Modern Language Association) o Chicago.

APA (American Psychological Association)
Esempio di note a piè di pagina in stile APA.

Per esempio, nella nota a piè pagina puoi inserire il cognome dell’autore, l’anno di pubblicazione, il titolo del lavoro, il volume (se necessario), il numero della pagina in cui si trova l’elemento che hai citato. Di solito tutto è in corsivo e con un font più piccolo.


  1. Mi raccomando, prima di qualsiasi update del CMS ricorda di fare un buon backup di sicurezza. ↩︎
  2. L’idea è quella di utilizzare il minor numero possibile di plugin WordPress per non appesantire la struttura del blog o del sito web. ↩︎

Riccardo Esposito

Sono un web writer freelance. Mi occupo di scrittura online dal 2009, mi sono specializzato nella stesura di piani editoriali per blog aziendali. Ho scritto 3 libri dedicati al mondo del blogging e della scrittura online.

Categoria: WordPress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto