Cos’è il target nel marketing

Di Riccardo Esposito | Pubblicato il - Aggiornato il

Il target è il segmento di audience a cui rivolgere le attività di promozione online e offline. Questo particolare segmento del mercato fa parte di ogni piano di advertising e strategia comunicativa a pagamento e non.


Il mercato di riferimento nel marketing è l’obiettivo al quale rivolgere attività di promozione. Viene usato per studiare, dirigere e ottimizzare le campagne.

Cos'è il target nel marketing
Definizione di obiettivo, pubblico.

La pubblicità – che sia ADV classico, pubblicità comparativa o digital marketing – viene studiata intorno alle esigenze, ai desideri, ai bisogno e alle paure del target.

Questo concetto permette di ottimizzare il lavoro in modo da evitare di procedere alla cieca: se conosco il mio target, il mio pubblico di riferimento, posso delineare le qualità del prodotto ed esaltarlo nei vari processi della promozione.

Una definizione tecnica di target

Noto anche come pubblico o audience, il target (tradotto dall’inglese come obiettivo o bersaglio) rappresenta un elemento fondamentale di ogni attività online e offline. Perché se conosci le caratteristiche del tuo obiettivo hai anche la possibilità di muoverti con azioni pensate per avere effetto sperato.

Questo è un principio alla base dell’inbound marketing: conoscere bene le persone che si vogliono raggiungere vuol dire evitare di procedere con azioni volte a sparare nel mucchio (tipico dell’outbound marketing).

Come trovare il proprio target

Chi lavora sul web può avere una definizione chiara del proprio target con una buona keyword research, un’analisi delle parole chiave in grado di scoprire cosa cercano le persone online. Questo ti puoi aiutare a scoprire le esigenze e le necessità del pubblico, contribuendo a creare un target di riferimento.

Personas e pubblico di riferimento

Quando si studia il target si può usare uno strumento efficace per raffigurare gli elementi che fanno parte dei cluster di potenziali obiettivi da raggiungere. Le personas, infatti, sono delle rappresentazioni idealtipiche del pubblico.

Posizionamento e marketing mix

Il concetto di audience fa parte del marketing mix, vale a dire l’insieme di elementi che permettono di gestire leve fondamentali per la promozione di un’azienda.

target
Chi vuoi raggiungere con l’ADV?

Parliamo di prodotto, prezzo, distribuzione e promozione. Definito come modello delle 4 P (distribuzione è placement), all’interno di questo percorso avere una conoscenza del target è un passo fondamentale. Altri concetti di marketing:

Ricorda che è molto importante approfondire anche il tema di nicchie del mercato da monetizzare, un aspetto particolare del target molto ridotto e sintetizzato: in questi casi i numeri sono bassi ma è più probabile trovare fonti di reddito.

Riccardo Esposito

Sono un web writer freelance. Mi occupo di scrittura online dal 2009, mi sono specializzato nella stesura di piani editoriali per blog aziendali. Ho scritto 3 libri dedicati al mondo del blogging e della scrittura online.

Categoria: Marketing

5 commenti su “Cos’è il target nel marketing”

  1. Ciao Riccardo, sono d’accordo (come al solito) con te!
    Capire che tipo di contenuti creare, in base a chi dovrà leggerli, aiuta a creare una strategia editoriale uniforme e con degli obiettivi ben definiti.
    Per partire col piede giusto è importantissimo sapere con precisione dove si vuole arrivare, con quali mezzi (contenuti) e con quali risorse, per questo, il primo step è profilare il proprio pubblico e gente come Aranzulla lo ha capito da un pezzo 🙂

    1. Riccardo Esposito

      Purtroppo molte persone credono che Aranzulla sia poco valido solo perché scrive articoli base: in realtà non fa altro che intercettare una domanda ampia, molto ampia. Ovvero quella dei beginners, quella di chi sta iniziando a usare il computer.

      1. Francesco Di Piazza

        L’invidia è una brutta cosa…quando si raggiunge un tale successo qualche merito si deve pur avere e nel caso di Aranzulla il suo merito è stato quello di capire perfettamente cosa vuole il suo pubblico.
        Il resto sono chiacchiere!

  2. Rickie, ovviamente son d’accordo.
    Mi sembra anzi assurdo che la gente speri di mantenersi con un blog… seee, magari!
    Ovvio che ci sono tipi di blog che “rendono” più di altri (fashion, cucina, o quelli tecnici tipo il tuo) e altri che non renderanno affatto (tipo il mio), ma appunto, tutto sta nel vedere a cosa si punta, realisticamente.

    Quanto alla domanda che poni, sai già che mi ritengo fortunato riguardo la mia nicchia: ho dei lettori fedelissimi con cui gioco e scherzo sempre, ci si sente spesso anche fuori dal blog (e talvolta anche fuori dai social!), li trovo sempre pronti a seguire la mia ennesima cazzata!
    E’ stato, ovviamente, un lavoro di anni: un po’ per caso, un po’ no… però posso dirti che ora ci tengo a mantenere questa cosa, difatti cerco di inventarmi sempre cose nuove 😉

    Moz-

    1. Riccardo Esposito

      Tu hai una gran fortuna: un target di riferimento fedele, una vera e propria nicchi di lettori fedeli che devi solo monetizzare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.