Cosa significa NdR?

Questo è uno dei dubbi che spesso coglie il lettore di giornale che trova questo acronimo su un articolo: ecco cosa significa N.d.R. e come si usa questa soluzione decisiva.

Nel linguaggio giornalistico l’acronimo NdR. significa Nota della Redazione o nota del redattore. Si usa negli articoli di giornale per indicare un’aggiunta di chi scrive rispetto a una citazione. In questo modo si rispetta la fonte e la sua integrità.

Cosa significa NDR?
Cosa vuol dire NdR sui giornali?

Di solito la sigla N.d.R. si trova all’interno di parentesi quadre. Questa precisazione si aggiunge vicino all’elemento inserito ed è fondamentale per preservare la correttezza della comunicazione. Qualche esempio di come si usa questa soluzione?

Da leggere: come scrivere un articolo d’opinione

Come usare NDR, ecco un esempio

“Ero andato a casa mia [a Napoli N.d.R.] per riposare”. Questo è un classico esempio di come si può usare l’acronimo per rendere completa l’informazione.

C’è da aggiungere un dettaglio che spesso passa inosservato: ndr in minuscolo significa nota del redattore, in maiuscolo invece è Nota della Redazione.

Altre sigle del giornalismo e dell’editoria?

Spesso nelle interviste si usa (sic.) che in latino può essere tradotto con “così”. Come per indicare che quella parola è stata indicata proprio in quel modo.

Questa soluzione va usata quando si vuole far notare che una parola o un’espressione è stata riportata così e non si tratta di un errore dell’autore del testo. Altri casi di abbreviazioni e acronimi utili quando devi scrivere un articolo di giornale:

  • N.d.A. ovvero nota dell’autore.
  • N.d.T. è la nota del traduttore.
  • N.d.C. per la nota del curatore.

Ecco cosa vuol dire NdR sui giornali e come si inserisce insieme ad altre sigle che possono aiutare chi scrive a dare maggior trasparenza al contenuto.

Per approfondire: come scrivere un comunicato stampa

Perché si usa NDR su un giornale?

L’obiettivo è quello di dare un’informazione precisa, capace di fare una differenza tra un testo superficiale e uno in grado di essere sempre preciso (a volte l’intervistato omette dei dettagli). Ma anche rispettoso di ciò che ha suggerito l’autore.

Scrivere un’intervista non è facile e questi sono i dettagli che fanno la differenza quando si fa un buon lavoro di giornalismo. Sei d’accordo su questo punto?

4 COMMENTI

  1. Non sapevo della differenza fra ndr e N.d.R.
    Mi sa che l’ho usato sempre nella seconda forma, riferendomi a me…

RISPONDI AL COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here