[Recensione] Scelgo Serverplan per il mio hosting WordPress

Cosa hai scelto come hosting per il tuo blog? Quale servizio di provider hai preferito? Io ti do la mia soluzione: Serverplan è il mio fornitore di hosting e dominio. Vuoi sapere perché? Ecco la mia opinione.

Sai bene che la scelta di un servizio hosting per WordPress non è decisione semplice. Ci sono decine di provider che offrono server e domini per presentare il tuo blog al pubblico nel miglior modo possibile. In questa selva io ho scelto Serverplan.

serverplan
Ecco perché ho scelto Serverplan.

O meglio, da diversi anni i miei progetti girano su hosting Serverplan. Quindi ho deciso di fare una recensione di questo servizio che da tempo accompagna il mio lavoro di blogging. E per risolvere ogni dubbio metto subito in chiaro le mie carte.

Io lavoro per questo provider italiano. Da molto tempo curo il blog ufficiale e firmo personalmente gli articoli. Nessun mistero, quindi: c’è una relazione diretta e chiara. Ma questa descrizione dei servizi usati per i miei blog non rientra nel rapporto.

Quella che stai per leggere è una libera espressione della mia esperienza personale. Sempre alla ricerca della miglior soluzione possibile per ottenere il massimo sia in termini di user experience che per l’ottimizzazione SEO del blog.

Perché devi sempre scegliere un hosting di qualità

Prima di affrontare la mia recensione di Serverplan con relative opinioni è giusto fare un passo indietro e cercare di capire perché è necessario un hosting WordPress. E soprattutto perché devi puntare sulla qualità.

In primo luogo devi valutare questo: l’acquisto di hosting e dominio è un passo necessario per creare un blog professionale. Preferisci iniziare con un blog gratis? Puoi usare Altervista o WordPress.com, magari Blogspot.

Ma non avrai mai i benefici di un progetto self hosted, creato su un hosting di proprietà. E con i requisiti per personalizzare il lavoro in base alle tue necessità.

serverplan
Cerchi un hosting di qualità? Eccolo!

Il primo passo, quindi, è chiaro: un blog professionale si basa su un hosting che acquisti e rinnovi anno dopo anno. Ma perché deve essere qualitativamente superiore? Beh, su questo servizio si basa ogni azione che fai sul blog.

Se l’hosting non funziona tu sei offline. E se non è performante il tuo sito ne risente. Mi sembrano buoni motivi per scegliere un hosting di qualità. Ecco la mia opinione.

Da leggere: come creare un sito web

Punti per valutare un hosting WordPress

Ci sono altri fattori da prendere in considerazione. Cosa si nasconde dietro la continua ricerca, da parte di blogger e webmaster, di un servizio hosting ideale?

  • Semplicità
  • Assistenza
  • Performance
  • Prezzo

Questi sono i punti cardinali che descrivono un prodotto centrale come l’hosting di un blog. La mia valutazione è limitata all’uso che faccio io di questo elemento.

Poi magari chi lavora con ecommerce e grandi portali deve valutare la flessibilità e la sicurezza, magari la semplicità della manutenzione se usa VPS, Cloud Hosting e Server privati. Non è il mio caso, quindi la recensione di Serverplan sarà relativa solo al servizio hosting Linux per WordPress, quello che uso su My Social Web.

Semplicità d’uso: facile creare un blog WordPress

Il primo punto che voglio affrontare per recensire Serverplan è la facilità d’uso. Di sicuro altri provider lavorano in questa direzione, ma voglio farti una domanda: quante volte hai rinunciato (o hai ascoltato storie di blogger che rinunciavano) al self hosted a causa dei passaggi tecnici complessi e la paura di un sito che non si apre?

Poca confidenza con l’FTP, con le procedure per caricare WordPress sul server e con eventuali errori di procedura possono inibire i blogger alle prime armi. Ti sembra facile a te che installi WordPress da secoli, ma per chi inizia oggi è un problema.

Con il cPanel di Serverplan è molto semplice

Basta acquistare un hosting con WordPress preinstallato, tra l’altro in Italiano, per avere il CMS già pronto sullo spazio web e con una serie di vantaggi che fanno sempre comodo, come l’aggiornamento automatico con tanto di backup giornaliero.

Io uso hosting Serverplan con WordPress preinstallato. Una volta effettuato l’acquisto vai nella tua sezione cPanel, scegli quale app installare (ce ne sono diverse, puoi scegliere Joomla, Prestashop, etc.) e segui le indicazioni. Pochi click e sei online.

applicazioni da installare
Scegli l’applicazione che vuoi installare.
installa wordpress
Clicca sul pulsante per installare WordPress.

Come puoi vedere dalle immagini, basta scegliere l’applicazione. Così superi la paura di combinare guai, di non saper scrivere il file di configurazione e di ritrovarti con una schermata bianca dopo un’istallazione fallita di WordPress.

La mia esperienza personale con l’installazione

Con il pannello di controllo Serverplan puoi lavorare su una gestione del blog semplice e intuitiva, e lo stesso vale per webmail, PEC e posta elettronica.

In particolar modo se vuoi usare un dominio personalizzato per la tua email di lavoro ci sono le istruzioni per gestire POP e reindirizzare i messaggi sul tuo client.

Io ad esempio ho creato info@mysocialweb.it, molto più professionale della classica Gmail. Comunque, se qualcosa va storto puoi sempre contare sul punto di forza del provider Serverplan. Continua a leggere per scoprire l’Intrepid Support.

Assistenza: il motivo per scegliere questo provider

Non lo dico solo io, puoi fare un giro in rete e leggere decine di recensioni positive di Serverplan che hanno al centro della lode l’assistenza. Il support di quest’azienda -call center e server si trovano in Italia, la sede è a Cassino – è centrale per scegliere a chi affidare il proprio lavoro, ciò che hai creato online con tanta passione.

Il miglior support è quello che non deve entrare in azione, però è vero che non sempre le cose vanno per il verso giusto. Quindi capisco che potrebbero esserci dei problemi. O magari dei passaggi oscuri, che non riesco a valutare con la giusta attenzione. In ogni caso puoi contattare il support via ticket, email, chat e telefono.

support serverplan
Apri un ticket per avere supporto.

Inoltre lo puoi fare sempre: ho mandato email a ogni ora e ho sempre avuto risposta rapida. Non contatto mai le aziende via social perché, avendo lavorato in una web agency con un sistema di ticket per il support, conosco l’importanza per i dipendenti di ricevere le comunicazioni nel modo giusto, senza approssimazioni inutili.

La mia esperienza personale con l’assistenza

Quindi, la mia opinione di utente alfabetizzato sul problema in questione è positiva. E quando le visite al sito muovono non solo traffico e click, ma ti consentono di guadagnare online, la velocità del support è decisiva. Per progetti più grandi e impegnativi ci sono dei servizi extra che danno ulteriore sicurezza.

Ultimo ticket aperto: dopo un controllo con SpeedInsight di Google ho scoperto una flessione delle prestazioni lato server. L’assistenza mi ha suggerito un plugin per individuare i colli di bottiglia che potrebbero influenzare questo parametro. In ogni caso il support prova sempre a dare una mano consistente oltre il dovuto.

SEO e UX: oggi le performance sono decisive

Hai sentito parlare dell’importanza della velocità di un blog rispetto alla SEO? Google ha inserito questo parametro tra i fattori di ranking per valorizzare un punto.

Vale a dire il ruolo dell’user experience nel concetto di contenuto di qualità. Non devi solo scrivere tanto e bene, devi permettere alle persone di trovare e fruire l’informazione di cui ha bisogno. Questo avviene con un sito mobile friendly.

SEO e UX

E soprattutto veloce nel caricare le pagine web. Questo punto influenza la navigabilità da smartphone, l’usabilità dai dispositivi fissi e mobili. Come si gestisce questo fattore? In modi differenti, ma anche scegliendo un hosting valido.

L’attenzione di Serverplan per la velocità del sito

Quando ho avuto bisogno di un hosting veloce ho chiesto aiuto a Serverplan e ho avuto il mio risultato. Vale a dire un server Linux con ciò che serve per migliorare le prestazioni del blog. Che si carica velocemente grazie dettagli che contano:

  • Dischi SSD.
  • HTTP/2.
  • HTTP Keep Alive.

Questo, insieme a un costante aggiornamento delle infrastrutture e dei software (come il recente PHP7), può migliorare le prestazioni del blog rispetto al caricamento delle pagine. Prestazioni che possono essere misurate con vari strumenti per monitorare la velocità di un sito e che riportano eventuali pecche dell’hosting.

Uptime, altro elemento decisivo

Tra gli aspetti tecnici che voglio mettere in evidenza c’è l’uptime, vale a dire la percentuale che definisce il periodo di operatività del network. E quindi la stabilità del tuo sito web, che resta raggiungibile dal pubblico che richiede le pagine.

Ora, un uptime del 100% è sempre difficile da garantire perché in qualsiasi occasione può capitare un inconveniente che mette a repentaglio la stabilità dei nodi.

Ma nella mia esperienza i downtime (sito non raggiungibile a causa dell’hosting) si contano sulle dita di una mano. E sono con Serverplan da ben nove anni. Non dimenticare che un sito con continui fasi in cui non è raggiungibile lancia pessimi segnali in termini di user experience e di ottimizzazione per i motori di ricerca.

In questo caso lo spider e l’individuo ragionano nello stesso modo: se passo più volte su un sito e non lo trovo farò passare più tempo tra una visita e l’altra.

Questo non vuol dire che avere dei downtime influenza il posizionamento SEO, ma di certo non è un buon segnale quando questo evento si ripete con costanza.

Qual è il rapporto qualità/prezzo di Serverplan?

Questo è il punto in questione: se vuoi un prodotto di livello, e quindi un hosting di qualità con un’assistenza puntuale e un uptime invidiabile, devi investire in servizi.

Servizi validi. Per questo l’hosting Serverplan può sembrare più caro rispetto ad altri provider. La mia opinione? Può essere, ma io guardo il rapporto qualità/prezzo che resta sempre a favore di Serverplan: non si tratta di spendere ma di investire.

affiliazioni
Scegli il tuo banner preferito.

Senza dimenticare che Serverplan offre un servizio di affiliazione per monetizzare il traffico e guadagnare con il blog. L’offerta di banner e collegamenti ipertestuali tracciati è ampia. Anche condividendo i link su Facebook o nella newsletter, oppure con messaggi diretti a chi ti chiede quale hosting acquistare.

La mia esperienza personale con i prezzi

In buona sintesi: nel dover trovare un’opinione negativa su Serverplan si potrebbe ipotizzare la voce di chi cerca un servizio quasi gratis per progetti di scarso interesse.

Resta il fatto che, oggi, l’hosting più economico è di 24 euro all’anno. A mio avviso una cifra accettabile per il sito del circolo sotto casa. Figurati per un sito monopagina.

Da leggere: come scegliere il dominio di un blog

Le tue opinioni sull’hosting e i domini Serverplan?

Riprendo il discorso iniziale: questa è la mia opinione di persona che usa Serverplan da nove anni per mandare avanti il proprio sito. Più altri progetti di piccola caratura, ma comunque importanti. Non posso valutare tutti i servizi (mai usato VPS, cloud e private server) ma quelli utili per creare un blog professionale sì.

Posso dire questo: se vuoi investire per ottenere un servizio di qualità sei nel posto giusto. Sei d’accordo? Tu usi o hai usato Serverplan per i tuoi progetti? Voglio essere più aperto possibile e ospitare le opinioni (firmate) rispetto a questo provider.

20 COMMENTI

  1. Io non ho nessun rapporto con Serverplan, se non come cliente, e confermo tutto quello che è scritto in questo post.
    Il servizio di assistenza è semplicemente eccezionale, e un sacco di volte ti toglie le castagne dal fuoco. Consigliatissimo!

  2. Ciao
    sono anni che ho diversi Hosting con loro e meglio di così non potrebbe andare.
    Grazie ServerPlan per l’ottimo lavoro.

  3. Ciao a tutti,
    Mi dispiace non vedere nominato 000webhost per un blog oppure sito web WP, iniziare un nuovo progetto con questo servizio e una buona idea.
    Installazione WP con un click, possibilità di associare un dominio personale, ecc…

    • Ciao Antonio,

      è una recensione di Serverplan, perché dovrei nominare l’hosting che hai citato? Non è un articolo dedicato ai migliori hosting per WordPress.

  4. Ciao Riccardo,
    Si questo è vero, ma 000webhost e gratuito, con servizio professionale.
    Comunque complimenti per il tuo blog.

  5. Non ho mai usato serverplan ma ho i medesimi servizi sul mio hosting, quindi di solito valuto un hosting più dal lato tecnico. Ad esempio, serverplan su hosting condiviso quanti inodes (file usage) garantisce? Spero più di 300mila. É una pesante limitazione che di solito viene inserita e coinvolge tutto (file, email, database ecc…), nonostante si pubblicizzi l’unlimited di spazio web e email. Quindi bene sulle performance e tutto il resto, ma occhio ai limiti lato server su shared hosting.

    • Ciao Davide, osservazione tecnica che mi ha imposto un’analisi approfondita insieme ai tecnici di Serverplan. Anche nel mio interesse.

      Sui piani hosting condivisi (starterkit , startup e enterprise 100 gb) c’è un limite di 200mila file. Il motivo è tecnico: garantire il corretto funzionamento dei backup, unica soluzione nel caso in cui si presenti un problema grave. Ora, preferisci un backup funzionante o un numero di file superiore?

      Meglio la prima. Anche perché i tecnici, gratuitamente, possono fare analisi sulla causa che genera i file, magari dovuti a sistemi di cache non impostati correttamente, file temporanei, ecc.

      Insomma, spesso non è necessario avere più possibilità. Su una media di 1000 piani hosting, circa 3 superano questo limite ma sono tutti piani che ospitano progetti e commerce.

      Ecco perché è importante scegliere l’hosting giusto per il proprio progetto. Sul piano enterprise plus 50 gb c’è la possibilità di avere fino a 1 milione di file. Qui le cose cambiano.

  6. Ciao Riccardo,

    l’agenzia web per cui lavoro si appoggia su Serverplan per i siti in WordPress. Abbiamo iniziato con poco spazio e poi abbiamo fatto l’upgrade a pacchetti più capienti. Adesso abbiamo anche uno spazio su piattaforma Windows.

    Ho avuto modo di testare dei ripristini a seguito di malfunzionamenti e tutto è stato gestito bene e in tempi più che discreti.

    Ma quello che fa la differenza per noi è l’assistenza. È questo il punto cruciale. L’hosting giusto è quello che ti consente di concentrarti sul tuo lavoro.

    Per chi deve occuparsi più dei contenuti che del resto, questo è fondamentale.

  7. Ciao, grazie per l’articolo. Ho letto altrove che su ServerPlan trasferire siti e mail da un altro provider è un’operazione semplice. Puoi confermarlo? Il trasferimento coinvolge il nome di dominio e le mail? Vengono dati tutti i riferimenti per poterle usare dopo averle trasferite? (non sono un tecnico…)
    grazie

    • Ciao, di solito il trasferimento viene curato dai tecnici Serverplan. Io non l’ho mai fatto ma ho saputo che ti aiutano. Prima di iniziare manda un’email per chiedere così puoi avere conferma.

  8. Ottimo Serverplan. Da alcuni anni il mio hosting preferito sia per WordPress che per Joomla!
    Hanno un uptime elevatissimo e un’assistenza celere e molto preparata.
    Consigliatissimo.

    • Per me solo Serverplan, a prescindere dal rapporto lavorativo. Tutti i miei progetti girano su questo servizio.

RISPONDI AL COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here