Shares

I social network, per molte persone, sono una vera e propria risorsa. E non sto parlando di guadagnare poche centinaia di euro: ci sono alcuni profili che riescono a monetizzare con costanza. Come? Promuovendo, sponsorizzando, indossando, usando, pubblicizzando prodotti e/o servizi forniti dalle aziende. Ecco perché molti vogliono sapere come diventare influencer su Instagram.

come diventare influencer su instagram

Non voglio presentarti una situazione idilliaca dove puoi fare soldi online senza lavorare. Per diventare influencer su Instagram devi lavorare sodo. Devi trasformarti in punto di riferimento per i tuoi seguaci. Questa è la sintesi: per essere influencer devi fare in modo che le persone si fidino di te.

Basta questo per avere successo su Instagram? Non proprio, anche se è una strada da seguire che può fare la differenza. Affrontiamo un punto alla volta e cerchiamo di capire di cosa stiamo parlando. E magari come spopolare su Instagram.

Chi sono gli influencer su Instagram?

Ma, esattamente, chi sono gli influencer? Non sono dei VIP, ma delle persone comuni che conducono una vita normale. E sono preziosi proprio per questo motivo. Sto parlando anche di giovani, ragazzi e ragazze della porta accanto che hanno saputo costruire la propria identità online. I punti in comune sono competenza, autorevolezza e attenzione nei confronti della community.

Il punto di forza degli influencer? Con un seguito di svariate centinaia di migliaia di follower, e soprattutto con un pubblico attivo e fedele, possono condizionare le scelte commerciali di chi li segue. Per questo i profili in questione sono così richiesti. Soprattutto se riescono a finire nei suggeriti di Instagram.

Ed è proprio qui il succo dell’influencer marketing. Su Instagram ci sono tanti ragazzi che pubblicano immagini e video. Ce ne sono altri che seguono la moda, curano il proprio stile, creano blog di cucina, si aggiornano sulle ultime tendenze dei viaggi e della tecnologia. Fanno di tutto per aumentare i follower. Ma non tutti sono famosi. Per quale motivo? E come diventare Influencer su Instagram?

Da leggere

Come diventare popolare su Instagram

Vuoi iscriverti a Instagram per diventare influencer di successo? Non è una strada in discesa. Questo è uno dei social più frequentati, vanta oltre 500 milioni di utenti al mese. Distinguersi è un requisito essenziale per diventare influencer, un passaggio che va oltre i numeri e la quantità di follower.

Il primo obiettivo è, di conseguenza, scegliere la propria nicchia. Per avere maggiori opportunità di successo è consigliabile evitare un profilo generico. Ovvero un contenitore/insalata sul quale andranno a finire le foto degli outfit, quelle delle vacanze e quelle dei propri animali domestici. Un dramma.

Meglio concentrarsi su un tema. Musica, libri, animali, lifestyle, moda: le possibilità sono infinite. Poi racconta la tua storia: il secondo obiettivo è questo. Devi individuare uno stile narrativo e seguirlo fino in fondo. Caratterizzando ogni scatto, ogni didascalia. Le persone devono guardare un post e capire al volo che sei tu. Lo storytelling su Instagram è la carta vincente per diventare influencer.

Come guadagnare su Instagram

Devi ricevere offerte dalle aziende che hanno bisogno di influencer su Instagram. Ovvero persone che hanno un seguito e possono guidare gli acquisti della community. Questo è il miglior modo per monetizzare su Instagram, devi fare in modo che le persone decidano di pubblicare sul tuo profilo per fare pubblicità. Il miglior modo per essere presi in considerazione dai brand? Come convincere le aziende a sceglierti?

Devi migliorare i tuoi numeri da un punto di vista qualitativo e quantitativo. Questo significa avere tanti follower attivi, reali. Ma anche tanti like, tanti commenti reali e basati su un’interazione. E ancora, devi avere tante visualizzazioni a video e stories di Instagram: questo è un requisito fondamentale.

Ma spesso qui si sbaglia. Molti si si chiedono come diventare Influencer su Instagram. E si limitano alle apparenze pur di ottenere risultati immediati. Ad esempio decidono di comprare follower su Instagram, oppure si affidano a bot che automatizzano le interazioni. Innescando dinamiche negative.

Quanto guadagna un influencer su Instagram

Ma adesso la domanda è: quanto guadagna un influencer su Instagram? Difficile dare una risposta definitiva, ma questa grafica trovata sull’Economist traccia una linea: nei casi più affermati si arriva fino a 150.000 dollari per un post siglato con gli hashtag #ad, #sp o #sponsored.

quanto guadagna un influencer su Instagram
Il guadagno di un influencer

Non amo le mezze misure: per diventare un influencer (e guadagnare su Instagram) devi puntare verso una nicchia, raccontare la tua storia e puntare sui numeri che contano. Ma crescendo in modo naturale, senza scorciatoie. Solo così puoi creare un profilo Instagram capace di monetizzare.

Aumentare i follower su Instagram

Uno dei principali problemi che riscontra chi vuole lavorare come influencer su Instagram è il numero di follower. Spesso, dopo un boom iniziale di seguaci, si assiste a uno stallo difficile da superare: in questo caso devi procedere in maniera organizzata, e studiare campagne per incrementare i seguaci.

Per farlo è importante scegliere gli strumenti giusti, senza trascurare la qualità dei contenuti e dei follower. Le foto dovranno essere di qualità per avere tanti like, le didascalie dovranno invogliare l’interazione, il profilo dovrà essere intrigante da convincere i visitatori a trasformarsi in follower. Per aumentare la propria fan base devi essere superiore, deve essere notevole. Ecco altri consigli:

  • Devi essere presente nelle community.
  • Commenta e lascia contributi di qualità
  • Usa i like per apprezzare persone che ammiri.
  • Inserisci la località nelle foto.
  • Usa i migliori hashtag per il tuo scatto.
  • Interagisci con il tuo target.
  • Pubblica con continuità.
  • Usa le pubblicità per sponsorizzare.

Infine usa un di marchio di fabbrica, un elemento che accomuni ogni foto. Un esempio potrebbe essere un uso ricorrente di un filtro fotografico, che dia un’atmosfera continua e abbia la funzione di filo conduttore. Così puoi richiamare immediatamente un’emozione che vuoi comunicare.

Da leggere: come guadagnare con un blog

Scegli gli hashtag giusti su Instagram

Soprattutto nella fase iniziale, quando il pubblico si sta formando e i numeri salgono timidamente, scegliere gli hashtag è molto importante. Queste parole chiave consentiranno ai contenuti del profilo di avere un pubblico targettizzato. Il fine ultimo è sempre l’aumento dell’engagement dei seguaci.

Come scegliere gli hashtag su Instagram? Non devi fare spam: devi inserire solo gli hashtag per caratterizzare uno scatto. Puoi scegliere queste parole è guardare cosa fanno i competitor, oppure puoi usare app come TagsForLikes, comodo anche per il copia e incolla dei termini, Iconsquare o Instatag. In ogni caso ti consiglio di fare prima una ricerca interna che suggerisce gli hashtag più usati.

Poi ci sono anche siti che riassumono i migliori hashtag per Instagram come www.giardiniblog.com. Quanti hashtag inserire? Massimo 30, ma molti usano i commenti per aggirare il limite. In ogni caso ti consiglio di segnare gli hashtag da usare su un block notes, e usare la combinazione giusta con un copia e incolla. Diventare influencer su Instagram vuol dire anche sfruttare questi trucchi.

Influencer marketing: gli errori da evitare

Secondo un sondaggio condotto da Emarketer, nei prossimi 12 mesi l’85% dei marketer e dei professionisti del campo della comunicazione coinvolgeranno degli influencer per avviare delle campagne pubblicitarie. L’influencer marketing è un fenomeno inarrestabile, che continua a crescere.

L’influencer marketing si espande a macchia d’olio. Moltissimi brand sono infatti disposti a pagare in cambio di una pubblicità genuina ed efficace, affidando i propri prodotti alle celebrità di Instagram.

Cosa cercano i brand quando si parla di influencer marketing? Una buona reputazione, un ottimo engagement e coinvolgimento da parte del pubblico. Quindi non servono solo i numeri. Per aumentare questi parametri, però, non è difficile commettere qualche errore. Ma se li conosci li eviti, giusto?

Puntare solo sui numeri

L’influencer marketing è un campo che coinvolge l’intera presenza online dell’individuo: avere una buona reputazione ovunque, che sia in perfetta sintonia con la mission e la filosofia del marchio, è importante tanto quanto avere grossi numeri. Questo è il grande errore: pensare di poter fare la differenza solo aumentando i follower su Instagram. In realtà devi essere, prima di tutto, credibile.

Avere fretta di diventare influencer

Un consiglio che voglio dare a chi vuole diventare influencer su Instagram: avere un po’ di pazienza. Diventare famosi su Instagram in poco tempo non è facile: 10, 20, 30 mila followers sono un ottimo punto di partenza, ma per guadagnare cifre importanti e l’attenzione di un numero sempre maggiore vuol dire creare la propria identità.

come si diventa influencer: post a pagamento

Non basta aumentare i follower su Instagram. Così come non è più accettabile fare pubblicità senza dichiararla. Le notizie portano verso una regolamentazione delle sponsorizzazioni: gli influencer dovranno dichiarare il proprio lavoro, mettendo in chiaro il rapporto commerciale con l’azienda. Lo stesso Instagram ha proposto degli strumenti per regolamentare e definire le partnership.

Accontentarsi dei primi risultati

Diventare star di Instagram è una possibilità aperta. Ma è facile perdere la visibilità acquisita. Per questo motivo è fondamentale prestare attenzione a ogni contenuto. Deve riflettere il proprio stile e la propria storia personale. I numeri sono indispensabili per essere considerati dai brand. Ma non abbassare la guardia appena ti arriva il primo contratto: continua a crescere e a migliorare.

Coinvolgere e coccolare i follower

Coccolare i propri iscritti con tante stories e video live, da sfruttare per aumentare il tasso di engagement e per raccontare la vita di tutti i giorni, è un aspetto al quale i marchi danno molta importanza. I profili che sfruttano tutti i contenuti, ma al tempo stesso impostano un rapporto paritario con il pubblico, hanno maggiori opportunità di diventare influencer di Instagram.

Successo su Instagram: qualche case history

diventare influencer su Instagram non è semplice, per questo ho deciso di mettere in evidenza una serie di profili famosi in diversi ambiti. C’è la fotografa che cattura la città di New York, ma anche la blogger che si occupa di make up. E quella che lavora nel settore dello sport. Il filo conduttore?

Io ne ho individuato uno: qualità. Ogni foto è un piccolo capolavoro. Si vede che la scelta dell’inquadratura, dei colori, del testo nella didascalia, degli hashtag e delle emoji non è casuale. C’è arte dietro questo lavoro. Sei d’accordo. Tutti sanno dire: “voglio diventare influencer su Instagram”. Ma quanti sono disposti a lavorare in questa direzione per anni prima di trovare il successo? Pochi.

Liz Heswen

Conosciuta su Instagram come @newyorkcity, la fotografa Liz Heswen ha un seguito di oltre 1,3 milioni di follower e guadagna un euro per ogni like grazie ai product placement e alle collaborazioni con le aziende. Le sue foto hanno in media 20.000 like, quindi i guadagni sono da capogiro.

Nights like these…✨ ? @jerm_cohen

Un post condiviso da New York City by Liz Eswein (@newyorkcity) in data:

Osservando il suo profilo Instagram si nota una qualità fotografica suprema e una sorta di unicità dei contenuti che promuove. È possibile inoltre individuare un filo conduttore, correlato in questo caso alla fotografia paesaggistica e di ambienti urbani mozzafiato che unisce ogni singola foto dal 2011.

Laura Jenkinson

Laura Jenkinson si è iscritta al social nel 2012 e vanta quasi 330 mila followers. La sua specialità? Il make-up artistico e creativo. Prima di diventare un’influencer e guadagnare migliaia di euro grazie alle collaborazioni con i brand dei cosmetici, era addetta al customer service per una banca.

i really really do. happy valentines my favourites ❤️ inspired by artist Michael Thoenes

Un post condiviso da LAURA JENKINSON (@laurajenkinson) in data:

Il suo successo? Il Regram, ovvero la ricondivisione del post, da parte di un personaggio molto noto ed influente su Instagram di una sua foto, che le ha fatto guadagnare migliaia di iscritti in pochissimo tempo. Come si diventa influencer su Instagram? A volte ci vuole anche fortuna.

Kayla Itsines

La personal trainer Kayla Itsines è proprietaria ad oggi di un suo personalissimo impero dedicato al mondo del fitness. Kayla, con oltre 7 milioni di followers, si è iscritta al social network quando era ancora una comunissima preparatrice atletica e lavorava in alcune palestre.

Grazie alla condivisione dei suoi trucchi per tonificare e dimagrire, oggi vanta un seguito incredibile su Instagram. Attraverso il suo network propone la sua linea di prodotti per il fitness e il suo programma di 12 settimane per tornare in forma. Essere influencer vuol dire anche questo.

Da leggere: dove trovare video gratis per blog e social

Vuoi diventare influencer su Instagram?

Tutti questi casi sono la dimostrazione di quanto la qualità dei contenuti proposti, la costanza e il mantenimento di un filo conduttore tra ogni foto e video condivisi su Instagram possano rendere in termini di crescita sul social network, spalancando la porta a moltissime opportunità.

Inoltre, dimostrano che non è necessario essere un VIP del mondo del cinema, di quello televisivo o della musica: su Instagram, ad avere successo, sono le persone comuni in grado di dimostrare sia la propria umanità che la propria unicità nella vita di tutti i giorni. Tu sei d’accordo?

30 COMMENTI

  1. Come si diventa influencer? Non basta essere autentici e genuini, serve anche costanza e strategia per avere successo su Instagram. Mi trovo molto d’accordo con i contenuti dell’articolo. È necessario un mix di determinazione e talento.

    • Ciao cara!

      In effetti questa è la base di partenza: determinazione e talento. Diventare Influencer non è cosa semplice, soprattutto se si vuole andare oltre le apparenze. oggi purtroppo tutto viene sminuito, ma non tutti sanno che il concetto di Influencer non è sinonimo di numeri alti e sto. C’è la community dietro.

  2. Diventare influencer su Instagram è un traguardo che molti vorrebbero tagliare.
    Ci vuole veramente tanto impegno e curare nei minimi dettagli la pripria immagine, non solo su Instagram ma in tutto il web e anche offline.

    • Ma ci possiamo riuscire? Diventare influencer per instagram è un obiettivo fattibile? Quanto tempo ci vuole?

  3. Non avete però risposto alla domanda. Come si diventa? Vieni scelto? Da chi? Ti devi iscrivere ad una piattaforma? Insomma tanto bla bla per non rispndere alla domanda

    • Ciao Mario.

      La domanda è stata definita in abbondanza. Per diventare influencer non devi iscriverti a nessuna piattaforma, o almeno non è obbligatorio. Devi guadagnarti la fiducia di una nicchia. Poi saranno le aziende, nel lavoro di ricerca dei profili utili per fare influencer marketing, a proporre qualcosa di utile.

      • Buongiorno Riccardo,
        ringrazio per la risposta. Come finiscono sul tuo instagram queste aziende? Non crede che sarebbe come aspettare in eterno in questo modo? Succede solo in rari (anzi rarissimi) casi quanto afferma non trova?

        • Ci vuole impegno e dedizione. Non conosco altre soluzioni, tutti i trucchi per acquisire fan e metodi semplici per guadagnare finiscono con un nulla di fatto.

  4. Ormai è controproducente usare i soliti hashtag internazionali super inflazionati, è meglio scegliersi le nicchie, per una crescita più naturale e dei follower meno spammosi e realmente interessati..

    • Esatto, proprio così. Per diventare influencer non bisogna ragionare come la massa. Devi andare verso una ricerca attenta e raffinata dei dettagli. Come ad esempio gli hashtag di nicchia.

    • Semplicemente lavorando bene con il proprio account Instagram, scegliendo foto belle e inserendo gli hashtag giusti.

  5. Buonasera è la prima volta che leggo uno degli articoli di questo sito, e mi è stato di grande aiuto per capire qualcosa di più del mondo di Instagram.
    Al momento sto valutando come prosegue i miei studi dopo il diploma, e mi piacerebbe diventare un influencer di moda. Mi chiedevo se sapeste indirizzarmi più o meno verso il percorso di studi più adatto ad intraprendere questo lavoro?
    grazie.

    • Beh, percorsi di studi per diventare influencer non ne conosco. Di certo puoi iniziare fin da subito a far appassionare il tuo pubblico a ciò che fai.

      • la ringrazio per avermi chiarito un pò le idee, sicuramente adesso cercherò di migliorare la mia pagina, cercando di fare foto di maggiore qualità e di instaurare un dialogo con i follower, come suggeriva nell’articolo, e pertanto riguarda gli studi credo che sceglierò un università di moda per poter essere più competente sugli argomenti che decido di postare.
        Grazie ancora per la delucidazione sugli indirizzi di studio, e per l’articolo che mi ha aiutato a capire cosa on va bene nella mia pagina.

  6. Buongiorno,
    ho aperto da poco il mio profilo Mork.72 come privato, appassionato di foto e di viaggi. Oggi sto avendo un buon riscontro da parte degli utenti, Fortuna? Bravo? non so, spero solo che il mio profilo possa raggiungere un tale numero ed una tale influenza per poter dire ce l’ho fatta..

  7. Ciao Riccardo, quando ti avevo scritto a Gennaio avevo pochi follower, oggi sono a 2000, sto usando il metodo “olio di gomito” come si dice a Bologna… Il metodo migliore, determinazione, presenza, qualità e tanto lavoro…. Sembra che stia pagando ripagando ! Chiaramente non sono nessuno ma voglio riuscirci ! Chissà! …

RISPONDI AL COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here