10 consigli per promuovere i tuoi video online

Quali sono i consigli per fare una buona promozione dei video su internet? Qui trovi una serie di consigli che tutti dovrebbero seguire per farsi trovare con le proprie clip e creazioni.

Pubblicare video è un ottimo modo per coinvolgere i lettori del tuo blog. Così hai creato un contenuto virale, hai inaugurato il tuo account YouTube o Vimeo e adesso non ti resta che pubblicare il tutto. Per promuovere video online al meglio.

promuovere video online

Ma credi che sia sufficiente caricare tutto su YouTube per ottenere ottimi risultati? Mi dispiace dirtelo ma le cose non vanno proprio così. Per questo ti suggerisco di dare un’occhiata a questi 10 trucchi per ottimizzare la diffusione dei tuoi contenuti video.

Mostra il tuo brand

Quando crei il tuo video non dimenticare di inserire all’inizio, alla fine o durante l’intera durata del prodotto il tuo brand. Magari con un logo.

In questo modo il marchio, il simbolo generale, le informazioni e le url significative del tuo progetto web si muoveranno nel web insieme al video.

Un video che grazie, alle potenzialità delle piattaforme come YouTube, potrà essere embeddato, condiviso su Facebook e su Twitter… promuovere video online significa anche puntare sul proprio brand. Sfrutta la viralità del content marketing per ottenere vantaggi.

Aggiungi call to action

Tante chiacchiere possono lasciare posta alla call to action con la quale inviti gli utenti a fare qualcosa. Dare un indirizzo web o invitare a visitare un link per saperne di più è la tua occasione per guidare gli utenti dove vorresti.

Da leggere: come scrivere headline efficaci

Cura i testi nei video

Google usa i testi che inserisci nelle schede per cogliere informazioni, quindi il contenuto che inserisci nel titolo e della descrizione potrebbe aiutarti nell’ottimizzazione per i motori di ricerca. Questo non deve spingerti a pensare che la classica ottimizzazione SEO sia una semplice opera di keyword stuffing.

Durata dei contenuti

In alcuni siti di video sharing come YouTube il contenuto limite di 10 minuti ma non è un vero problema: dividere un video in piccoli pezzi renderà più interessante e (si spera) digeribile il tutto. In fin dei conti sai dirmi qual è l’unico video che hai visto per più di 5 minuti? Personalmente posso citare solo il discorso di Steve Jobs.

Attenzione all’audio

Un audio pulito rende i tuoi video più accessibili e piacevoli, soprattutto quando sono accompagnati da musica. Inoltre YouTube ha introdotto i sottotitoli, quindi non hai più scuse: acquista un microfono di qualità. Io preferisco questi modelli:

Questi microfoni ti consentono di creare il miglior prodotto. Per promuovere video online hai bisogno di una base di qualità, e l’audio può fare tanto per dare al tuo lavoro una marcia in più. Non risparmiare, non fare economia su questo passaggio.

Non dimenticare il testo

Se inserisci i video nel tuo sito può essere utile circondarlo con un testo attinente per aiutare Google a comprenderne il contenuto. Per le interviste può essere utile fare una sintesi o addirittura una trascrizione dell’intero video da inserire come semplice testo HTML o come sottotitolo al da proporre alla stessa piattaforma di sharing.

Sitemap video di Google

Sicuramente è il modo più semplice per aumentare le probabilità che il tuo video venga pescato dalla Serp di Google. Quello delle Sitemap video, però, è un argomento abbastanza ampio e non credo che sia una buona scelta quella di affrontarla in questa sede. Quindi ti consiglio di leggere le informazioni di Google.

Concentrati sulla SEO

Ho già sottolineato quanto sia importante curare l’aspetto SEO dei video su YouTube ma è sempre utile fare un piccolo ripasso: usare un nome file indicativo (niente 9857y74.avi), scegli un titolo accattivante e con le giuste keyword.

Completa la descrizione inserendo le parole che vuoi spingere, compila i campi proposti come il luogo in cui è stato girato e la data. E non dimenticare i tag.

Sfrutta MRSS e HTML5

Con l’HTML5 sono nati nuovi attributi da utilizzare nei video che rendono più facile ai motori di ricerca l’opera di scovare e indicizzare i contenuti. E con MRSS puoi inviare il feed dei video a Google in modo da spingerlo come fai con il feed RSS.

Contenuti interessanti

Ti sembra scontato questo punto? Io non credo. Se vuoi promuovere video online hai bisogno di una base stabile. E con questo intendo i famosi contenuti di qualità. Se i tuoi video sono manchevoli, banali e senza spunti è impossibile emergere.

Per approfondire: Google Docs, la piattaforma per scrivere online

Promuovere video online

Il vantaggio di chi decidere di promuovere video online: sta usando un codice comunicativo già proteso verso il futuro. Oggi il contenuto video è sempre il più usato, il più amato e il più diffuso. Le persone amano guardare video.

Promuovere video online
Diffusione dei video online – Fonte Statista

Questo deve spingerti verso una buona attività per promuovere video online. ma senza improvvisare. Tu sei pronto per questa operazione? Come vuoi procedere? Lascia le tue impressioni e le tue idee nei commenti, come sempre.

RISPONDI AL COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here