Il mio sogno è un blog pulito, senza distrazioni. Se mi lasciassi andare alle mie manie minimaliste eliminerei qualsiasi widget, sidebar e icona. Lo stesso vale per un blog aziendale, lascerei solo la pagina chi sono: una risorsa indispensabile per comunicare autorevolezza e sicurezza ai lettori.

pagina chi sono

Credo, infatti, che il pubblico debba conoscere l’autore. Debba guardare in faccia la persona che sta spendendo litri e litri di inchiostro virtuale per trasmettere le sue conoscenze, le sue idee. In un corporate blog la pagina chi sono non è un optional. Anzi, è una cosa seria. Ma come si scrivere una pagina about me? Ecco cosa scrivere in una pagina chi siamo, e come creare una risorsa efficace.

Cosa, perché e per chi scrivere

Queste domande sono fondamentali per costruire una pagina about me capace di integrarsi. Devi conoscere te stesso (almeno il “te stesso” blogger), la tua audience e i tuoi scopi finali. In questo modo sarà molto più semplice creare una buona presentazione personale.

Le informazioni sono legate alla tua identità, non puoi allontanarti troppo da un modello che hai proposto ai lettori durante la scrittura online. Come scrivere una sezione chi siamo? Organizzandola con paragrafi, facendo in modo che sia chiara la tua volontà. Parlo della tua volontà di informare. Non è facile scrivere la pagina chi siamo in un sito perché mette in discussione la tua voglia di rimanere dietro alle quinte, la tua difficoltà di lanciarti sotto i riflettori. Ma lo devi fare, e devi pensare sempre al tuo pubblico. Non puoi affrontare gli blog allo stesso modo.

Attenzione all’età del blogger

Spesso i blogger inseriscono l’età nel testo. Ciao, sono Riccardo e ho 35 anni. L’anno prossimo questa informazione sarà obsoleta. Hai tre opzioni: evita questo dato, aggiornalo ogni anno, usa lo shortcode di paolovalenti.info: in questo contenuto trovi le istruzioni per modificare in automatico questo dato.

Cosa scrivere nel chi siamo

Nella pagina personale non ho inserito tutte le mie esperienze, ogni passo del il mio percorso. Ho preferito elencare i motivi che mi hanno spinto ad aprire My Social Web e le esperienze (di studio e di lavoro) più importanti. Quelle che si legano al mio status di webwriter freelance.

Le altre informazioni le ho smistate in altri siti e/o documenti collegati alla pagina about me con dei link. In questo modo chi è interessato può approfondire, chi è soddisfatto può passare ad altro. Ad esempio ho reso disponibile il mio account LinkedIn e un PDF del curriculum con una buona ottimizzazione SEO. Il motivo è semplice: voglio che quel documento venga trovato su Google.

Da leggere: come fare ottimizzazione SEO di un PDF

Punta sulla buona formattazione

Una pagina chi sono non è diversa dalle altre risorse del tuo blog. Per questo devi formattarla, devi inserire sottotitoli, liste puntate, parole in grassetto che disegnino un percorso di significato. Ecco come migliorare la leggibilità. Non dimenticare testo allineato a sinistra e scrittura semplice.

Aggiungi buone foto personali

L’espressività del viso e la luce degli occhi: sono delle componenti comunicative importanti. E credo che almeno una tua foto sia necessaria nella pagina chi sono. Una foto degna di questo nome.

Cerca di utilizzare un’immagine professionale e accattivante, di essere sempre coerente con l’argomento del tuo blog e di evitare foto da pietra tombale o scatti del tuo ultimo party.

Le immagini sono importanti per ridurre le distanze tra autore e lettore: scegli la qualità e ottimizzale con un’azione SEO per fare in modo che siano presenti nelle ricerche con il tuo nome e cognome. Così come per il PDF del curriculum, devi farti trovare quando cercano la tua identità.

Prendi in considerazione il video

Un’alternativa all’immagine: perché non lavori con Vimeo o YouTube e crei una breve presentazione video? Perché non investi una somma per creare un visual di buona qualità? Può fare la differenza.

Ecco un esempio di presentazione video preso da una pagina chi sono. In realtà puoi andare anche oltre il classico video su YouTube, puoi creare dei mini-video da caricare su Instagram.

In ogni caso non è necessario avere grandi risorse per fare un video da pubblicare sulla pagina chi sono. Calcola che ci sono anche servizi come biteable.com che ti consentono di creare video online.

Come scrivere la pagina chi siamo

Affronto una sfumatura differente: cosa scrivere nella sezione chi siamo. Ovvero in una pagina che deve essere un esempio di profilo aziendale. Qui devi aggiungere l’organizzazione della tua realtà, con le foto e i nomi. Ma soprattutto devi accorciare le distanze con il lettore. In che modo?

Eliminando testo inutile, in particolar modo tutte le forme di aziendalese. Dai, le conosci: “operiamo a 360 gradi”, “ci prendiamo cura dei nostri clienti” e “siamo un’azienda giovane e dinamica” sono la bestia nera di una pagina chi siamo efficace. L’altro problema è il desiderio di dire tutto in una pagina.

Le persone vogliono sapere chi lavora nell’azienda, ma soprattutto vuole capire le tue idee e i tuoi valori. Non devi dire tutto, devi far capire qual è la tua visione del mondo. O almeno del mondo che riguarda la tua azienda. Le migliori pagine chi siamo raccontano al lettore, in poche battute, tutto.

Esempi pagine chi siamo

Proprio quest’ultimo paragrafo ti ha fatto venire voglia di guardare un buon esempio di pagina chi siamo o about me, ovvero dedicata al singolo blogger. Vuoi qualche caso concreto da analizzare, dei nomi da segnare nei preferiti da consultare quando lavorerai alla tua pagina chi sono?

pagina about me

Esempi pagine chi siamo

Esempi pagine chi sono

pagina aziendale esempio

bio su blog

Questi esempi presi da www.twelveskip.com sono decisivi per capire come creare una pagina chi siamo. Qui puoi avere delle informazioni sullo stile da mettere in pratica. Non basta esserci, devi lavorare con precisione. Non per forza investendo in creatività. Prima di tutto c’è la chiarezza.

Un esempio a parte: il photoblog

Un discorso a parte meritano i blogger che raccontano la propria vita con codici comunicativi differenti dalla scrittura. Un fotografo, ad esempio, nel suo photoblog  può sostituire il curriculum con una serie di scatti e lavori fotografici. In questo caso le immagini parlano al posto delle parole.

Questo vale per i web designer, gli aspiranti registi, i musicisti: se fai parte di queste categorie di blogger ti consiglio di creare un buon portfolio di lavori da riassumere nella tua pagina personale.

Da leggere: come scrivere i contenuti di un sito web

Pagina chi sono: tu come fai?

Questa è la mia ricetta per rispondere alla domanda: cosa scrivere nella sezione chi siamo? Ora lascia la tua idea nei commenti, lascia i tuoi esempi e le tue opinioni in questo spazio. In questo modo possiamo creare una galleria di esempi utili per chi deve creare una pagina about me.

Impara a fare blogging
SHARE
Ciao! Sono Riccardo Esposito e sono un webwriter freelance. Questo significa che scrivo dall'alba al tramonto: creo articoli per blog, testi per pagine web, landing page, headline e call to action.

8 COMMENTI

  1. Ciao Riccardo sto prendendo spunto da questo tuo articolo e dalla tua pagina About proprio per riscrivere la mia. Hai ragione sul fatto di essere essenziali centrando gli argomenti, non è facile ma provarci è un buon esercizio.
    Effettivamente il tuo blog è molto ‘zen’ eppure questa essenzialità ne agevola la lettura ed inizia a piacermi molto 🙂

    • La lettura è il primo punto da mettere sul piatto della bilancia: non puoi rinunciare a questo passaggio. Anche nella pagina about me.

  2. Complimenti davvero per i tuoi post, mi piacerebbe un giorno avere un bel sito come il tuo ma la strada è lunga visto che sono pochi giorni che ho deciso di avventurarmi in quest’ esperienza =)

    • Semplice ed essenziale. Punterei a un visual migliore, una foto più grande e di qualità. Anche queste cose contano in una pagina chi sono.

  3. Grazie Riccardo per gli spunti e le dritte super interessanti. Mi sa tanto che anche io usero questo tuo articolo come guideline per una web su cui sto lavorando. Anzi sarebbe fantastico avere un tuo feedback pur essendo ancora ad uno stato embrionale. Non ho ancora una sezione about dal momento che ci sto girando intorno ormai da settimane. La web è questa: http://www.slowmoove.com

RISPONDI AL COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here