43

8 motivi per sposare Google Drive. E abbandonare Microsoft

486 Flares 486 Flares ×

Non ho paura a dirlo: Google Drive è una santa cosa per noi operai del web. Dropbox è magico, ma non basta: siamo sempre online, abbiamo sempre bisogno di spazio nel cloud per custodire dati. Ma dobbiamo anche capire come funziona, giusto?

come funziona google drive

Siamo sempre alla ricerca di strumenti capaci di adattarsi alla severità del lavoro online. Magari a costo zero, ma senza tagliare sulla qualità: non possiamo tremare a ogni crash del programma.

Il mio consiglio? Abbandona Microsoft Office e abbraccia la filosofia zen di Google Drive. Ti do 7 buoni motivi per farlo:

1. È gratis

Apri un account Google, vai nella home page di Drive e hai tutto il necessario per lavorare: videoscrittura, slide e presentazioni, disegno, moduli, foglio di calcolo e 15 gigabyte cloud.

La bella notizia? Tutto questo è gratis. Per arrivare a 100 Gb di spazio il prezzo è di 2 dollari al mese, 8 per toccare quota 1 Tb. Ma se rimani a 15 Gb il prezzo è zero.

guadagnare

La versione student di Windows Office si ferma a 119 euro, quella per ufficio 269 euro. Vuoi strafare? C’è Office Professional a 539 euro. Perché spendere questi soldi quando puoi avere un prodotto simile a 0 euro?

1.1 Le alternative gratuite

2. È semplice

Ho scritto due tesi di laurea con Word. Ho ignorato l’80% delle funzioni, ma ho dovuto chiamare l’esorcista per inserire le immagini. Un inferno, ti giuro, un inferno. E le tabelle?

Dopo qualche anno ho deciso di scrivere una terza tesi, Keep Calm and Write (scaricala, è gratis). L’ho scritto con Goolge Drive e ti assicuro che è stato semplice. Semplicissimo.

PS – Google non mi paga per dire queste cose :-)

3. È un archivio

Google Drive sostituisce la tua suite da ufficio, ma anche l’hard disk. I cinque gigabyte di spazio possono essere organizzati attraverso un sistema di cartelle e sotto-cartelle nidificabili e distinguibili con un colore. C’è anche la stellina per gli elementi speciali.

Come suggerisce anche la guida ufficiale, le cartelle di Google Drive sono simili a quelle del computer. Quindi puoi trascinare, rinominare, spostare, modificare e cancellare file a tutta birra.

4. È un medium collaborativo

Dal latino medium, ovvero mezzo e strumento. Google Drive è un medium che ti permette di collaborare con clienti e colleghi in real time. Tu modifichi un testo, ma lo fanno anche altri utenti. In contemporanea.

Basta invitare i diretti interessati via email e darsi appuntamento sul documento. Trovi una chat per scambiare idee e una funzione per risolvere le note dedicate alle correzioni. Qui si lavora!

4.1 Collaborare con Google Drive

5. È sincronizzato

Scarica l’applicazione di Google Drive sul computer di casa, scaricala anche in ufficio. La cartella che apparirà sul desktop è sincronizzata: tutto quello che fai su uno dei computer apparirà anche sull’altro. E vice versa. Proprio come Dropbox.

6. È integrato

Goolge Drive è perfettamente integrato con i prodotti di Mountain View. Nulla di sconvolgente, certo, ma quando metti insieme la forza di tanti servizi studiati da Goolgle… beh, il risultato è notevole. Ti lascio un paio di esempi:

  • I documenti possono essere allegati su Gmail con un unico passaggio. Nelle email trovi il simbolo di Google Drive vicino a quello della graffetta.
  • Se modifichi le impostazioni della privacy, puoi rendere i documenti indicizzabili dal motore di ricerca. Come una qualsiasi pagina web.
  • Conosci gli Hangouts di Google Plus? Ora puoi creare un appuntamento video e condividere a un documento Google Drive.

Tutto questo migliora sensibilmente le prestazioni della piattaforma. E Microsoft Office non può contare su una simile unione! Ehi… per caso conosci altre integrazioni tra Google Drive e altri prodotti della famiglia Big G?

7. È OCR

Quando apri un file PDF con Drive lo trasformi in un documento Google grazie alle tecniche OCR. Ovvero il riconoscimento ottico dei caratteri per estrarre il testo da file immagini o PDF. I limiti di Google Drive? Buona qualità del file di partenza, 10 pagine per i file PDF e 2 Mb di peso: mi sembra un buon compromesso!

Ancora un motivo, ti prego

Vuoi ancora un motivo per sposare definitivamente Google Drive? Bene, eccolo: in data 20 marzo 2013 Mountain View ha presentato Google Keep, un’applicazione utile per annotare idee, per conservare qualcosa (una foto, un testo, una lista) che ha toccato la tua attenzione.

Le note saranno conservate in sicurezza su Google Drive. È possibile accedere, modificare e creare nuove note dall’indirizzo drive.google.com/keep. La sincronizzazione non è ancora effettiva: nelle prossime settimane sarà possibile creare note direttamente da Google Drive.

8. È completo

Una delle ultime novità di Google Drive: la possibilità di personalizzare il pannello di controllo con delle estensioni. Ci sono add-on che ti permettono di evidenziare il testo, altri che ti offrono la possibilità di inserire grafici nel documento.

componenti aggiuntive

Le estensioni per Google Drive si trovano nel menu in alto: basta fare click su “componenti aggiuntive” per raggiungere un piccolo mondo che ti permetterà di adattare i documenti di questa piattaforma alle tue necessità.

La tua opinione

Uso Google Drive tutti i giorni e non riesco a immaginare una soluzione migliore per ottimizzare la mia attività. La mia frenetica attività. E tu usi Google Drive? Credi che ci siano altri vantaggi rispetto a Microsoft Office? Svantaggi? La tua opinione è importante: lasciala nei commenti!

Fonte immagine

Riccardo Esposito

Ciao! Sono Riccardo Esposito e sono un webwriter freelance. Questo significa che scrivo dall'alba al tramonto: creo articoli per blog, testi per pagine web, landing page, headline e call to action.

43 Comments

  1. Da quando ho scoperto Google Drive lavoro troppo :-D A parte gli scherzi è di una utilità disumana, ovunque sono posso avere tutto sottomano, sono sempre operativo anche quando ho problemi di pc, basta averne uno di scorta, basta con le licenze Microsoft e poi per arrivare ai 10Gb free ce ne vuole…almeno per me, consigliatissimo!

    • Grazie per il tuo commento, Dade.

      Usi Google Drive solo per scrivere o anche per creare fogli di calcolo, slide e moduli? Lo sai che con quest’ultima funzione si possono creare anche dei sondaggi da emabeddare nel blog? Io li ho usati più volte e funzionano alla grande!

      • CIAO, ottimo anche per me. Una domanda in caso di mancanza di linea wifi come posso rendere leggibili le cartelle di google drive sul mio tablet?
        Credo ci sia un opzione offline, Grazie in anticipo

  2. Ho sostituito la suite office con Google Drive, a parte la questione sondaggi che conosco, ma non ho ancora usato, per il resto ci faccio tutto dallo scrivere, fogli di calcolo, slide, archiviazione, ma la cosa che mi esalta è il fattore condivisione.

    Poter condividere lo stesso contenuto con altri è utilissimo, senza doverlo mandare per posta elettronica, si evitano invii che non arrivano, file troppo pesanti, tutto sta li, un click, si condivide e via…soprattutto nelle collaborazioni esterne o nello sviluppo di progetti a più mani diventa oro!!

  3. Sono Google Drive dipendente! :)

    Da quando l’ho scoperto non ne riesco a fare a meno. Lo uso sia per creare file, che per archiviarli. Una funzione che sfrutto moltissimo è quella della condivisione, che utilizzo anche con i clienti.
    Avere tutti i file sempre a portata di mano è davvero pratico, soprattutto quando non sono in studio!

  4. Ero Google Drive dipendente… ora uso gdrive per i file di lavoro per sfruttare tutti i vantaggi da te elencati ma dropbox per avere sempre a portata di mano i miei file. Il motivo? Gdrive è insuperabile se crei un file exnovo ma non è ancora ottimale per caricare documenti già esistenti :-( Sono l’unica a riscontrare questo problema?

  5. Esiste anche l’applicazione per tablet (almeno su ipad la uso tantissimo) ed è veramente comodo poter accedere e visualizzare i propri file ovunque.
    Unico “difetto” su ipad è che non è possibile modificare i file e risalvarli su gdrive utilizzando le app di Apple (Numbers, Pages, dcc.) ma questo è un limite delle applicazioni Apple e non di Gdrive. A tal proposito..utilizzate qualche altra suite office su ipad?

    • Mi dispiace, io no.

      Ne approfitto per dare una notizia interessante: Google Drive è anche hosting, può ospitare HTML, JavaScript e CSS http://tinyurl.com/a52dnf7

  6. Non ho mai avuto Microsoft, ho sempre usato OpenOffice che ho sempre preferito alla versione a pagamento. Inoltre cerco sempre di supportare l’open source, quando è possibile.
    Anticipato questo, permettimi di dire che mi trovo in disaccordo.

    1. Non è gratis, è che il prodotto sei tu. Google rimane un’agenzia di pubblicità che fa un sacco di soldi sugli ads e sulle nostre informazioni. Google Drive fa parte del pacchetto e la privacy non è il suo punto di forza. Inoltre leggere il “Term of service” fa scorrere un brivido di terrore sulla schiena. Google possiede i tuoi file.

    2. E’ tutto online, nel bene e nel male. Significa tutti i tuoi file sono connessi alla tua password e se Google subisce un attacco (come già successo 2011) i tuoi file sono in pericolo. E se la connessione ad internet salta?

    3. E se domani, ipotesi improbabile, Google fallisse? I tuoi file che fine farebbero?

    4. Sulla semplicità d’uso avrei da parlarne, ma potrei essere io che non mi ci trovo.

    Io uso i prodotti Google. Mi sarebbe impensabile immaginare la mia vita senza. Sono consapevole, quando uso Google, del fatto che sto scambiando la mia privacy per il servizio e fino ad un certo punto mi sta anche bene, ma quando c’è scelta preferisco evitare Google che sa già troppo di me (motivo per cui uso iPhone e non Android).
    Ultimamente poi, forse per questa guerra con Facebook, Google sta diventando sempre più invadente e, per certi versi, disperato, soprattutto su questo cavolo di G+ che ormai è imprescindibile da tutti i servizi di Google.
    Insomma per concludere: OpenOffice e Dropbox per me.

    • Ringrazio tutti e tutte per i commenti. Sottolineo un paio di punti per

      Riguardo alle vicende nefaste dei dati (furto password, chiusura delle attività, collasso dei server) credo che un’azienda come Google abbia tutti i mezzi per garantire una sicurezza accettabile.

      Avere i dati su un hard disk è più sicuro? L’hard disk funzionerà in eterno? E se domani decidesse di andare in pensione senza preavviso? Conservo il tutto in forma cartacea… Ma dove? A casa? Domani mio figlio potrebbe vendere la cassapanca a un robivecchi per comprare l’ultimo album di Justin Bieber. Oppure la cassapanca può essere alloggio di animaletti affamate di cartaQuante ipotesi possiamo enumerare? Il rischio c’è sempre, in ogni caso.

      Soluzione: conservare i documenti più importanri i duplice copia, su supporti differenti.

      Tu come la vedi?

      • Proprio l’altra settimana do in mano a mio figlio un hard disk esterno, mi volto e sento il rumore di qualcosa che cadeva.
        Ieri lo attacco all’usb e caput, clac clac clac.

  7. Ciao Riccardo,
    come promesso ti lascio la mia piccola recensione. Ho scoperto Drive poco dopo aver aperto il mio account di posta Gmail e devo dire che è stata una vera salvezza. Come dicevi anche tu nell’articolo, mi si è aperto un mondo. Condivido contenuti e archivio a tutto spiano, anche se devo ammettere che non lo uso molto per lavorarci.
    Secondo me è un tool davvero indispensabile.

  8. Grande Riccardo, ti giuro che questo è il post che avrei voluto scrivere!
    tra post e commenti lo trovo utilissimo! :)

    E si, uso orgogliosamente Google Drive per i motivi che hai elencato e perché sono vicino ai prodotti google come anche ad Android. Anche se su quest’ultimo (forse non mi sono impegnato abbastanza a smanettare) non si possono creare file offline, e sincronizzarli alla prossima connessione, sarebbe grandioso! ;)

  9. Io lo uso e lo trovo straordinario, ma per quello che riguarda i file residenti sul PC trovo che DropBox sia migliore. Google Drive ha il magnifico attributo delle collaborazione contemporanea, ma a livello di sincronizzazione, al momento, nulla è meglio di DB.
    Poi se uno usa Open Office come me, il problema non si pone ;)

    PS: io li uso entrambi

  10. Condivido gran parte dell’articolo. Molto interessante la possibilità di “ospitare” delle web pages da condividere. Per chi non ha un dominio proprio o vuole comunque usarlo potrebbe essere utile per condividere preview con clienti di dem o di templates html.

    Molto interessante.

  11. Scusate ma io non riesco assolutamente ad utilizzare la funzione ocr di google drive. Ho caricato un’immagine jpg (sarebbe la foto di unfax) e avrei voluto trasformarla in un documento ma non capisco come devo fare. Qualcuno può aiutarmi?

  12. Ottimo post Riccardo!

    Anche io utilizzo Google Drive con grande soddisfazione. L’unica “pecca” è che non riesco a lavorare su molti dei miei vecchi documenti Word e fogli di calcolo Excel. Una volta importati in Drive non riesco a modificarli. Peccato…

  13. Ringrazie per l’ articolo ed i commenti, però io a dropbox preferisco di gran lunga sugarsync. Migliore, più stabile, veloce e con una condivisione molto più semplice. Inoltre, da non trascurare, monitora costantemente le cartelle che vuoi, cosa che dropbox non mi sembra possa fare.
    O forse anche dropbox può farlo?

  14. Ciao, vi espongo il mio problema. Ho un hd esterno collegato al router e due pc. Sull’hd esterno è presente la cartella Google Drive. Sui due pc ho scaricato il programma di google drive per la sincronizzazione. Sul primo pc utilizzato per la sincronizzazione tra hd esterno e server Goolge nessun problema, funziona alla grande (vario un documento sull’hd esterno e viene subito sincronizzato sul server di Google) mentre sul secondo non riesco a sincronizzare la cartella Google Drive (presente ovviamente sull’hd esterno) con il server di Google, mi da il seguente errore problema: ” La cartella Google Drive che hai selezionato non è vuota. Seleziona un cartella nuova.” Su entrambi i pc la cartella Google Drive si trova in G:\hdd_1_1\Denis\Google Drive. Come faccio a sincronizzare dal secondo pc? Grazie per l’attenzione!! Denis

  15. Grazie per l’articolo e i commenti, molto utile.
    Un unico appunto, paragonare office professional con open office è come paragonare una ferrari con una citycar, certo che l’utilizzo che se ne fa generalmente è molto limitato ma personalmente ho sviluppato file e progetti con excell word e PowerPoint che diversamente mi avrebbero richiesto vie molto più complicate con openoffice. Credo che ognuno debba scegliere in funzione delle sue esigenze e decidere.
    p.s. pagare per avere qualcosa di utile mi sembra più onesto che avere gratis qualcosa che qualcuno comunque dovrà pagare.
    Un saluto Luigi

  16. Salve
    ma si può copiare un file su Google Drive sull’hard disk?
    Grazie

  17. Direi che Drive fa davvero passi da gigante, ho scoperto solo oggi quanto possa essere utile, infatti potrebbe permettere una veloce ricerca in risorse per web designer o grafici per esempio, no? Un’ottima ricerca visiva in questo caso.

    Per i documenti, fogli di calcolo, spazio a disposizione free, condivisioni, mi sembra già allo stesso livello, se non superiore a DB. Ma lo sarà a breve, Una squadra di scimmie altamente addestrate… :D

    Le app per android aggiornate qualche giorno fà sono migliorate molto

    Adesso DropBox deve innovarsi, spingere sull’acceleratore… ma basterà?
    Anche su drive lavorano sul serio, costantemente team specializzati… ci sono diverse cose da migliorare ancora imho, ma per me è il top

    Vero anche io le tengo entrambe, ma uso sempre più Drive :D

    Ottimo articolo, grazie!

  18. Con Google Drive è possibile utilizzare le impostazioni di pagina tipiche di Word?
    Sto scrivendo la mia tesi di laurea e……..nelle “regole per la redazione della tesi” sono espressamente indicate le opzioni da usare nell’impostazione della pagina. Quindi se la risposta alla mia domanda è negativa occorre necessariamente scrivere su Word. Questa è l’università in Italia! Come si dice dalle mie parti “attàc lo ciucc addó vòl lo pdrón”! (Essendo anche tu campano sono sicuro capirai :D)

  19. Mi trovo bene con Google Docs, ma purtroppo per alcune cose ancora non posso sostituirlo completamente con un programma sul pc. Attualmente uso LibreOffice.

    Alcune funzioni mancano e sono per certi versi indispensabili. Come ad esempio la funzione Sommario, che crea si un elenco di tutte le voci inserite nelle varie intestazioni, come di consueto, ma non aggiunge il numero di pagina relativo, rendendo completamente inutile la funzione quando si tratta di materiale da stampare.

    Comunque fa parte di una lunga lista di funzioni che molti utenti hanno richiesto chi sa che non arrivi presto.

  20. NON E’ PIU’ ECONOMICO !!
    2,49€/mese per 48 mesi (durata media di una piattaforma Office, anche se c’è gente che la tiene molto di più) fa ESATTAMENTE € 119. Quanto costa Office? € 119!. Guarda guarda… E ti offre tanto storage quanto è il tuo HD (media oggi 500 GB). 5 GB vanno bene forse per la lista della spesa, ma non ci fai niente di serio

  21. Chiedo aiuto, per favore.

    Volevo usare Google Drive come magazzino di sicurezza dei miei oltre 90.000 files di lavoro (per la maggior parte documenti).
    Li ho caricati su Google Drive, con giorni e notti di Upload.
    Ero convinto che da lì in avanti Google Drive sincronizzasse, di questi oltre 90mila, solo quelli che di volta in volta modificavo, NON TUTTI !!!
    Invece ogni volta che lancio Google Drive sul PC, la finestrella che si apre posando le freccia sull’icona di Google Mail sulla Barra delle Applicazioni mi dice:
    “Sincronizzazione di 25 su 92920″.
    Ogni volta ricomincia da capo?
    Tenendomi impegnata la banda per sempre?
    Non, nn può essere così, devo aver fatto qualche sbaglio…
    Chi mi aiuta?

    Bruno Tognolini

  22. Su google drive, È possibile impostare delle notifiche che ti avvertono di modifiche ai file condivisi? Mi dicono che drop box lo fa.

  23. Salve, ottimo post e anch’io ho abbandonato office da molto tempo, avrei una domanda tecnica sul pdf creato con google docs, se è possibile potresti contattarmi via email o potrei farlo io avendo una tua email? Aspetto notizie

    • Puoi trovare i miei contatti nella pagina dedicata http://www.mysocialweb.it/contatti/

  24. Uso MSOffice per lavoro, a casa sul PC ho LibreOffice per i figli. Uso GDrive per me.
    Ottimo, ma ritengo sia deleterio il problema della connessione always on (purtroppo non è ancora possibile in Italia).
    Poi a GDrive manca lo strumento che uso di più, un DataBase decente che permetta ai miei contatti di riempire un documento con delle maschere.

  25. Sono capitata per caso su questo sito per super esperti, laddove invece io sono un vero manovale del computer. Ho iniziato a usare Google Drive per evitare il back-up periodico dei tantissimi file che ho accumulato nel corso di 20 anni di lavoro, poi ho scaricato la versione Android sul mio tablet Samsung, soprattutto allo scopo di trasferirvi le fotografie fatte con la telecamera. Mentre ci sono, spero che qualcuno sappia rispondere alla seguente domanda: ho trasferito centinaia di foto fatte negli USA dalla camera del tablet a google drive, cancellandole dalla galleria man mano che mi veniva confermato il trasferimento. Tuttavia, mentre alcune foto sono passate tranquillamente, molte altre risultano sempre in attesa di caricamento e non c’è verso di aprirle (sono in caricamento da tre giorni, sempre in numero di 170). Cosa posso fare per non perdere le foto, che fra l’altro avevo promesso di trasmettere a chi mi ha ospitato? Lo so che ci si aspettava un commento e non una richiesta di aiuto, ma il tentativo andava fatto. Cordiali saluti, Adriana Greco

  26. ciao come faccio se ho perso tutti i dati sul mio pc ho dovuto formattarlo anche le credenziale per entrare in google drive
    ho resettato la password ma non trovo più niente
    aiuto!!!!

  27. Posso postare su Google Drive un libro digitale che “parte” con un file eseguibile? In altre parole posso far partire un file eseguibile da Google Drive?

  28. buongiorno Riccardo e a tutti i lettori. Sono un utilizzatore e condivido le informazioni positive dette da te a da altri utilizzatori nei loro commenti. Google Drive è uno strumento di un efficacia straordinaria. Volevo cogliere l’occasione di questa comunità per chiedere a qualcuno di voi segnalando un problema di cui non riesco ancora a risolvere. Nei fogli elettronici di drive quando inserisco delle immagini, nella successiva stampa pdf e fisica l’immagine degrada in modo significativo e quindi me ne limita l’utilizzo. Sarei grato di sapere se altri hanno riscontrato e magari risolto questo problema
    grazie

  29. Ragazzi,

    una domanda tecnica: ho due cartelle sul desktop con lo stesso contenuto di documenti e file, una delle due è quella di google drive. Come è possibile che la prima cartella pesa 10 giga mentre quella di google drive 7 giga?!

  30. Assolutamente d’accordo! Unico incubo: quando lavori ad un doc in più persone, come eliminare le notifiche email per ogni modifica o commento aggiunto dai partecipanti a quel doc senza mandarle in spam dalla mail?

  31. Anch’io in combinata Google Drive e Dropbox principalmente perché con dropbox online posso scaricare vecchie versioni dello stesso file (anche di file non office) o mi sbaglio?
    A me è tornato molto utile nel caso di un file che si era corrotto e non era più apribile, ho scaricato la versione precedente ed ero salvo.

  32. Scusate i miei limiti, sono nuovo all’uso di google drive, ho sempre usato dropbox ma ora alcuni collaboratori usano drive e x esigenze lavoro sono passato Anke io. Tutto bene sino a che lo ho usato dal ma…fantastico…oggi nn potevo usare il mac e avevo solo ipad e dovevo apportare modifiche veloci a un documento….e da qui è iniziata la mia avventura…che mi ha portato a scrivere le modifiche su un cartaceo nell’attesa di arrivare al mac….e qui ho toccato i limiti di drive….un problema solo mio? Dovuto alla mia ignoranza in drive?

  33. Ormai uso solo bittorrent sync, e’ il cloud senza cloud, l’uovo di colombo. Problemi di privacy (presunti o veri) azzerati.

  34. Si tutto bellissimo, tutto veloce. comodo intuitivo, utilissimo, ma non c’è la password di accesso alla app per gli smartphone e ipad ecc. La concorrenza ce l’ha. Cosa aspetta google?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *