Cos’è e a cosa serve Screaming Frog, il tuo SEO spider tool

Di Riccardo Esposito | Pubblicato il - Aggiornato il

Screaming Frog SEO Spider è un software di analisi per esaminare e valutare dettagliatamente il sito web. Questo tool permette di raccogliere informazioni dettagliate su URL, titoli, meta descrizioni, tag H1, immagini e molto altro.


Screaming Frog è uno dei migliori strumenti SEO. Ogni esperto della materia conosce le capacità di questo strumento necessario per scoprire vita, morte e miracoli di un sito web. Ecco perché ho sempre apprezzato questo SEO tool.

Frog, SEO e search engine.
Frog, SEO e search engine.

D’altro canto immagino le riflessioni degli esperti SEO in questa circostanza: “Screaming Frog non è solo uno strumento per chi crea contenuti, anzi. Questo tool permette di migliorare l’HTML, individuare errori di struttura che possono dare noia allo spider di Google”. Quindi è la base dell’analisi e do ogni SEO audit.

Però io sono un blogger e un web writer. Mi occupo di testi. Di conseguenza sfrutto tutte le sponde per ottenere il miglior risultato possibile. Anche e soprattutto quando consegno il piano editoriale ai miei clienti. Allora, come usare Screaming Frog? Ecco 6 consigli per migliorare subito il tuo sito web grazie alle analisi del tool.

Cos’è Screaming Frog e a cosa serve

Screaming Frog SEO Spider (la pagina ufficiale è www.screamingfrog.co.uk) è un software a pagamento con una versione trial gratuita che simula la scansione di un crawler. Quindi scannerizza il tuo sito, proprio come farebbe lo spider di Google.

Questo è indispensabile per descrivere le caratteristiche strutturali del dominio. Tra queste ci sono le falle e i problemi SEO on-page, di conseguenza questo programma consente di sistemare una serie di problemi invisibili a occhio nudo.

Da leggere: ottimizzazione SEO di una pagina web

Come funziona il tool Screaming Frog?

Dopo aver scaricato il programma per Windows, Apple e Linux lo avvii e ritrovi una schermata che ti invita a inserire l’URL nel form del crawler. Dopo un tempo che varia dal numero delle pagine arrivano i risultati della scansione di Screaming Frog.

screaming frog
Screaming Frog Seo per search engine.

A destra hai la lista delle caratteristiche del sito, con i grafici che danno una sintesi, a sinistra c’è il dettaglio della condizione evidenziata. Screaming Frog è essenziale per ogni SEO Audit: in un attimo hai la struttura del sito. Ecco perché lo reputo decisivo per migliorare il tuo progetto. Ma cosa posso fare con questo SEO spider tool?

Migliorare un blog con Screaming Frog

Di sicuro Screaming Frog SEO spider è un ottimo software per fare analisi dettagliate anche di siti web abbastanza grandi. Però lo puoi usare subito per ottimizzare WordPress in chiave SEO. Come ottenere i risultati dopo aver preso la licenze key?

Ottimizza tag title e H1 del tuo blog

Migliora subito i titoli del tuo blog. E con questo termine intendo i tag title e gli H1, la stringa utilizzata da Google nella serp e quella che appare nella pagina del blog. Il questo modo puoi portare a termine un lavoro decisivo sulle headline.

Una volta terminata la scansione il risultato è sotto i tuoi occhi: hai una sezione dell’elenco dedicata al title con tutte le soluzioni utilizzate dal tuo blog. Comprese le pagine che non hanno tag title e quelle che presentano testi duplicati: hai un elenco delle pagine con titolo troppo lungo o breve. Lo stesso vale per il tag H1.

tag title screaming frog
Analisi dei titoli con Screaming Frog SEO Spider.

Con Screaming Frog puoi individuare tutti i problemi. L’aspetto interessante: se clicchi la sezione del grafico relativa al problema, a sinistra appaiono tutte le pagine che hanno registrato il valore. Poi sei tu a decidere l’azione da mettere in campo per migliorare il risultato: non esiste una ricetta valida sempre per scrivere meglio.

Scrivi bene le meta description del blog

Quello che ho detto per title e H1 vale per la meta description. Screaming Frog ti aiuta a individuare le pagine che hanno problemi relativi alla descrizione Google.

Ad esempio puoi sistemare le pagine del tuo sito internet o ecommerce che non hanno questa stringa di testo che è importante per l’ottimizzazione SEO on-page. O che hanno frasi troppo piccole, duplicate, superiori al limite imposto.

Velocizza il blog, snellisci le pagine

Un trucco per migliorare il tuo sito web con una funzione di SEO auditing. Dopo il crawling e la scansione del sito, passa alla tab Response Codes che trovi nella schermata del programma. Poi vai nella sezione Response Time e raccogli i risultati.

Le pagine che impiegano più tempo per il caricamento hanno bisogno di te. Lavora sui Core Web Vitals anche grazie al lavoro di analisi SEO di Screaming Frog.

Migliora pagine scarne o poco leggibili

Una delle funzioni di questo SEO tool: elencare le pagine web con conteggio delle parole e degli H2. Vai nella schermata a sinistra, filtrare per risorse HTML e guarda la tabella, dove si trova la colonna dedicata al numero di parole. Osserva le pagine più ricche e quelle più povere di contenuto, ovvero i famosi thin content.

seo tool screaming frog
Analizza le pagine del tuo sito web.

Le risorse che hanno poco testo: devono essere arricchite? Come? Prova a individuare tutto ciò che ha avuto scarsa attenzione da parte tua per aggiungere testo utile.

Quelle molto lunghe, invece, hanno gli H2? No? Non valutare senza contestualizzare: forse va bene così, ma spesso questo è il campanello d’allarme per scoprire testi che dovrebbero essere migliorati in termini di leggibilità.

In realtà puoi usare Screaming Frog per tagliare contenuti inutili e che si cannibalizzano. Il processo lo trovi nel blog di Francesco Margherita, e come puoi ben vedere questo SEO tool si rivela sempre di più un’ottima realtà per chi si occupa di content marketing. E in particolar modo di contenuti scritti su blog e siti web.

Ci sono sempre problemi di questo tipo. Hai inserito link interni e in uscita per approfondire e arricchire il tuo blog. All’improvviso qualcosa viene me no e ti ritrovi con una pagina zoppa. Con dei collegamenti rotti. Non è un dramma, è vero.

Ma avere troppi broken link non è un bene. Screaming Frog aiuta a risolvere il problema. Dopo aver fatto l’analisi del sito puoi filtrare i contenuti HTML e cliccare su Internal o External per avere gli Status Code (301, 404…) delle rispettive risorse.

In base a questo campo capisci se la risorsa in questione ha qualche problema o meno. Scaricando il file puoi avere una visione chiara della situazione SEO.

Migliora la SEO delle immagini

Screaming Frog può essere uno strumento per scrivere testi efficaci su un sito internet, però serve anche ad altro. Ad esempio a migliorare tutto ciò che riguarda le foto. In primo luogo puoi individuare le foto che non presentano testo alternative.

Sai bene che è uno dei parametri per l’ottimizzazione SEO immagini, è un aspetto da valutare. Ma non solo, la velocità di caricamento delle pagine è importante.

Per questo devi prendere in considerazione un altro valore di Screaming Frog relativo al visual SEO: il peso dell’immagine. Qui trovi i contenuti che presentano più di 100 Kb da caricare, così puoi valutare eventuali azioni con i tool per comprimere foto.

Collega Screaming Frog alla search console

La nuova versione di Screaming Frog introduce una novità essenziale: la possibilità di integrare questo SEO tool con uno dei pilasti dell’ottimizzazione online: la search console di Google. Grazie a questa funzione hai diversi strumenti extra.

Ad esempio puoi monitorare la data dell’ultima scansione, canonical dichiarato e quello letto dal motore di ricerca, indicizzazione della pagina web e altro ancora.

Da leggere: tecniche SEO per ottimizzare un blog

Guida SEO a Screaming Frog: come lo usi?

La tua idea rispetto Screaming Frog? Se lo usi sai bene le capacità e la potenza di questo SEO tool, una certezza per chi si occupa di search engine optimization.

Io ti dico questo: chi si occupa di web writing e SEO copywriting dovrebbe conoscere questa realtà. Sei d’accordo? Tu come usi Screaming Frog? Ti aspetto nei commenti.

Riccardo Esposito

Sono un web writer freelance. Mi occupo di scrittura online dal 2009, mi sono specializzato nella stesura di piani editoriali per blog aziendali. Ho scritto 3 libri dedicati al mondo del blogging e della scrittura online.

Categoria: SEO

2 commenti su “Cos’è e a cosa serve Screaming Frog, il tuo SEO spider tool”

  1. Non conoscevo questo tool, ho dato uno sguardo al sito, al video e alle recensioni online e sembra fantastico. Il prezzo, tra l’altro, non è nemmeno proibitivo, anche se la versione free potrebbe essere abbastanza, se il blog è relativamente giovane.

    Al di là di Screaming Frog, comunque, c’è una cosa evidente che possiamo dedurre dalle caratteristiche di questo programma: il numero di parametri relativi ai contenuti che influiscono sulla SEO è molto elevato. Il ruolo del web writer è sempre più centrale nell’economia del successo di un sito web e soprattutto fa capire che aggiustare il codice della pagina e mettere i meta-tag corretti non basta: Google apprezza il contenuto di qualità.

    1. Riccardo Esposito

      Chiaro, questo è il punto che mette in evidenza Screaming Frog. Questo SEO crawling permette di scannerizzare il tuo blog e di capire se c’è qualcosa che non va nei tuoi contenuti. Google apprezza i contenuti scritti bene, e questo tool aiuta a ottimizzare i passaggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto