Come creare una lista di FAQ?

Di Riccardo Esposito | Pubblicato il

Per creare una pagina FAQ devi scoprire cosa chiedono le persone che vuoi raggiungere e creare una pagina web con le domande digitate su Google. Poi scrivi le risposte. Pubblichi il tutto con l’aggiunta di microdati, video e immagini.


Scrivere una buona sezione FAQ web per alcuni siti e portali internet è fondamentale. Perché in queste risorse puoi inserire le domande tipiche del pubblico e le relative risposte. In modo da intercettare le necessità di una parte del pubblico online.

f-a-q

Una sezione Frequently Asked Questions ti permette di chiarire i dubbi dei lead e affrontare in modo chiaro le necessità del pubblico. Purtroppo non tutti sanno che per realizzare una pagina FAQ c’è bisogno di tecnica. Cosa sapere su questo punto?

Ecco come creare una pagina FAQ efficace. In questo articolo troverai le tecniche di scrittura per migliorare queste risorse, anche con un approccio SEO copywriting, più una serie di esempi che contemplano anche l’uso del content marketing avanzato.

Cosa sono le FAQ e a cosa servono?

Sono le pagine dedicate alle Frequently Asked Questions, le domande più frequenti poste dai tuoi potenziali clienti riunite su una pagina fissa e pubblicate insieme alle risposte. Queste sono le FAQ del Governo, divise in blocchi con testo a scomparsa.

Esempio di FAQ sul sito del Governo Italiano.
Esempio di FAQ sul sito del Governo Italiano.

Qui puoi trovare sia le domande che arrivano nel tuo customer care service, sia quelle che hai individuato attraverso un lavoro di keyword research. L’obiettivo di questo lavoro può essere di diverso tipo, sia per aumentare le conversioni che per fidelizzare.

Da leggere: come scrivere una pagina about me

Quali vantaggi offrono le pagine FAQ?

Una FAQ è perfetta per soddisfare diverse esigenze. In primo luogo ha valore per il cliente che deve soddisfare subito determinate esigenze e vuole sapere tutto del tuo lavoro.

Avere una buona pagina di domande e risposte permette di guadagnare punti in termini di efficienza, velocità nelle risposte e credibilità. Ma non è finita: creare una pagina FAQ è utile anche per ottenere buoni posizionamenti strategici su Google.

La SEO ringrazia perché puoi intercettare delle keyword commerciali. Vale a dire delle parole chiave che riguardano la necessità dell’utente di trovare informazioni relative all’acquisto: non sta facendo delle attività con query transazionali, non è ancora pronto all’acquisto ma vuole approfondire. E le pagine FAQ aiutano a risolvere queste necessità.

Esempi per creare pagine FAQ efficaci

Per capire come fare una sezione FAQ bisogna avere un esempio. Io ho selezionato una serie di pagine con domande frequenti per avere un’idea del lavoro da svolgere.

esempio pagina faq
Canva.

Questo primo esempio di FAQ arriva da Canva e permette di apprezzare uno dei classici metodi per organizzare i contenuti in questa pagina. Gli accordion sono perfetti per gestire tante domande in uno spazio ridotto: ci clicchi sopra e si apre un menu a tendina.

esempio faq con accordion chiusi
Airtable.

I menu possono essere chiusi, come mostra l’esempio di pagina FAQ, o può prevedere uno aperto in modo da rendere chiaro all’utente come utilizzare questo strumento.

Anche le FAQ presenti nei rich snippet di Google hanno questo meccanismo. Se anche Mountain View è d’accordo vuol dire che è un buon equilibrio in termini di usabilità.

pagina faq di spotify
Spotify.

Ancora un grande esempio, quello di Spotify. In questo caso abbiamo un buon modo per organizzare la pagina FAQ: lista puntata di domande con link interni che portano alle relative risposte e barra di ricerca per aiutare il pubblico a orientarsi nella sezione.

Come si scrivono le FAQ di un sito?

La sezione FAQ, come avrai sicuramente intuito, non si crea a caso. Si tratta di una risorsa che fa parte della strategia di web marketing e come tale deve essere pianificata. Ecco perché in questi paragrafi voglio spiegarti come creare una pagina FAQ efficace.

Crea pagina per le domande frequenti

Il primo passo per realizzare una sezione FAQ: creare una pagina fissa, ovvero una risorsa che ospiterà le varie domande e risposte. La soluzione migliore: inserirla nel menu di navigazione in modo da renderla subito visibile. Oppure puoi mettere il link nel footer.

Per il layout puoi utilizzare l’editor di base, il sempre valido WordPress Gutenberg, o dei page builder per creare landing page come Elementor. Quest’ultimo, ad esempio, ha un widget dedicato che ti consente di creare un’area FAQ con i già citati accordion.

Decidi cosa devi mettere nelle FAQ Web

Questo è un aspetto decisivo per realizzare la tua pagina FAQ. Una parte delle informazioni arrivano dal tuo customer care service, dalle email e dalle telefonate dei tuoi clienti. In questo modo rispondi alle domande reali e dai un servizio valido alle persone.

Però puoi giocare d’anticipo e fare un lavoro di keyword research rivolto a ciò che le persone domandano rispetto a un determinato argomento. In questo modo aumenti le probabilità di posizionarti su Google con delle query utili al tuo scopo di copywriter.

Le persone hanno chiesto anche
Le persone hanno chiesto anche di Google.

Una parte delle informazioni le puoi trovare direttamente nella serp grazie al box “Le persone hanno chiesto anche” o sul completamento di ricerca Google Suggest.

Però se vuoi ottenere il massimo devi andare oltre gli strumenti di Google per lavorare con alternative professionali come Semrush. Nello specifico, grazie a questo SEO tool puoi indagare direttamente nelle domande che contengono la keyword che ti interessa.

keyword analisi per le pagine FAQ.
Analisi delle keyword di Semrush.

Cliccando sul bottone di approfondimento del box dedicato alle domande si raggiunge una sezione di approfondimento dove i diversi interrogativi vengono divisi in base a

  • variazione della seed keyword
  • parola chiave esatta situata in modo differente
  • corrispondenza esatta
  • correlate.

Tutto questo è molto utile per capire anche volume di ricerca ed eventuale CPC di una query con domanda. Questo è importante per capire se una query è centrale per la tua pagina FAQ e se necessita anche di un post blog di approfondimento.

analisi delle keyword per creare una faq
Analizziamo le keyword per la FAQ Web page.

Come puoi notare da questo screenshot, hai tutto ciò che ti serve per creare la tua sezione FAQ e renderla realmente utile a chi fa determinate ricerche. Ma non basta.

Puoi aggiungere titoli al calendario editoriale creando sinergie di link interni che portano dalla pagina delle domande frequenti ad articoli di approfondimento del blog. Uno strumento come Semrush è indispensabile per scrivere una pagina FAQ efficace.

Ora devi scrivere le FAQ di un sito internet

Una volta deciso come organizzare una pagina FAQ e quali domande inserire le devi aggiungere alla pagina. Come scrivere una sezione di domande e risposte? Puoi scegliere il classico sistema che usa i titoli H2 per le domande e il testo come risposta.

Come si scrivono? Testi brevi e diretti, il contenuto di una pagina FAQ è quanto più lontano possibile dai testi argomentativi e narrativi. Non devi scrivere un testo persuasivo.

Punta sulla chiarezza esplicativa, su frasi e parole semplici. Domanda, risposta e se serve spiegazione. Mai rispondere a più di una domanda nella stessa sezione.

Valuta la possibilità di completare la pagina FAQ con contenuti multimediali come immagini e video. Questi elementi permettono di dare risposte ancora più specifiche. Ma non devi mai dimenticare un altro aspetto, ovvero la leggibilità dei testi che pubblichi.

esempio faq del governo
Esempio FAQ del Governo per il Covid-19.

Come puoi notare anche da questo esempio di FAQ del Governo, puoi migliorare l’esposizione delle risposte con l’uso del grassetto nel testo e l’esposizione dei concetti attraverso le liste puntate. Le quali sono sempre utili per rendere un testo più fruibile.

Come organizzare una pagina FAQ

Non devi solo scrivere le combinazioni tra domande e risposte, le devi anche gestire e rendere fruibili dal pubblico. Devi organizzare le FAQ in categorie, classificare le domande aiuterà i clienti a concentrarsi sulle informazioni che stanno cercando.

Questo è utile perché consente di non dover leggere per forza un lungo elenco di domande che non interessano. Questo si fa raggruppando le domande comuni e le relative risposte in sezioni raggiungibili da un menu interno gestito da ancore.

Come organizzare una pagina FAQ
Il menu interno di una F.A.Q. Page.

Questa è la soluzione dalla pagina FAQ di Adobe che rende più facile trovare aiuto con domande e risposte specifiche usando una barra di ricerca nella pagina delle domande frequenti. Questo è utile per i clienti che cercano una risposta senza scorrere la pagina.

Aggiungi Schema Markup sulla FAQ Page

Il tocco di classe: se inserisci i microdati nel codice HTML puoi far riconoscere la combinazione domanda/risposta a Google. Che di conseguenza ti premierà creando dei rich snippet con le FAQ. Questo può aumentare l’user experience e la funzionalità agli occhi dell’utente ma non sempre è una buona soluzione in termini di click through rate.

Aggiungi Schema Markup sulla FAQ Page
I risultati rich snippet FAQ.

Per aggiungere i dati devi seguire le istruzioni di Google che ti offre un tool per validare i risultati nella Search Console. In alternativa puoi utilizzare uno dei tanti plugin WordPress per creare pagine FAQ con rich snippet. Continua a leggere per approfondire.

Come creare una pagina FAQ su WordPress

Abbiamo spiegato come realizzare una pagina FAQ ma quando inizi a lavorare sul testo non hai gli strumenti adeguati per formattare al meglio questa risorsa. Nello specifico?

Ti mancano gli strumenti per creare gli accordion, le finestre che si aprono e chiudono con un click. Hai due possibilità a questo punto: se vuoi creare una pagina FAQ su WordPress lo puoi fare con o senza plugin. Analizziamo insieme entrambe le soluzioni.

Plugin WordPress per pubblicare una pagina FAQ

Facile utilizzare una sezione domande comuni con i suoi accordion. Ma non è semplice riprodurre questa soluzione. Per ricreare l’effetto a finestra con testo a scomparsa puoi utilizzare diversi plugin WordPress che ti consentono di creare una pagina FAQ.

Ultimate FAQ – WordPress FAQ and Accordion Plugin è la soluzione che molti blogger scelgono per realizzare una pagina di domande e risposte rapide basate sui block da utilizzare sull’editor Gutenberg. Esiste anche la versione per Woocommerce, perfetta per creare una pagina FAQ su un ecommerce e puoi implementare i dati strutturati.

Se cerchi qualcosa di più semplice c’è Accordion FAQ che ti permette di creare il classico layout a fisarmonica da inserire sulle pagine fisse WordPress tramite shortcode.

Se cerchi qualcosa di diverso puoi scegliere Knowledge Base for Documentation and FAQs che ti consente di lavorare anche su una sezione dedicata alla documentazione,

Quindi puoi realizzare intere sezioni di approfondimento per il servizio o il prodotto che vuoi vendere al tuo target, aggiungendo anche contenuti da scaricare.

Come usare Yoast SEO per creare una sezione FAQ

Come aggiungere una sezione FAQ al sito WordPress senza plugin aggiuntivi rispetto a quelli che hai già installato? La soluzione più semplice: usa WordPress SEO by Yoast.

Questa estensione, nelle sue ultime versioni, ha anche la possibilità di aggiungere un blocco FAQ se utilizzi l’editor Gutenberg. Per inserire una sezione FAQ su un post o una pagina fissa basta cliccare sul pulsante per aggiungere i blocchi e scorrere fino alla fine.

Come usare Yoast SEO per creare una sezione FAQ
Editor delle FAQ con Yoast.

Qui trovi l’elemento che ti serve insieme al blocco How-To che viene usato per creare i tutorial. Il widget FAQ di Yoast è semplice da usare e contempla tre campi fondamentali:

  • Titolo, ovvero al domanda.
  • Body, la risposta.
  • Eventuale immagine.

Tutti gli elementi sono marcati dai microdati per i rich snippet in serp. Puoi ordinare le domande nella lista con delle pratiche frecce direzionali. Hai deciso di utilizzare Rankmath per la SEO on-page? Non temere, anche questo plugin ha il modulo FAQ.

TL;DR – FAQ web, cosa devi sapere?

Prima di chiudere questa guida per realizzare una pagina FAQ efficace ti lascio una serie di domande e risposte rapide per approfondire alcuni punti essenziali. Ah, ricorda che ho realizzato questo blocco con il sempre valido WordPress SEO by Yoast.

Cosa si intende per FAQ?

L’abbreviazione FAQ sta per Frequently Asked Questions, ovvero domande ricorrenti o comuni. Come si scrive una FAQ? Utilizzando le informazioni più importanti.

A cosa servono le FAQ?

Hanno il compito di risolvere velocemente dubbi e necessità del pubblico o dei clienti. Hanno anche un ruolo importante per il posizionamento strategico su Google.

Chi fa le FAQ?

La scrittura delle domande e risposte dovrebbe essere affidata al web copywriter, ovvero la persona che si occupa della stesura generale dei testi di un sito web.

Dove si trovano le FAQ

Di solito si posizionano nel menu di navigazione o nel footer. Ovvero tra i link di servizio. In ogni caso devono essere facili da trovare e raggiungere sul sito.




Riccardo Esposito

Sono un web writer freelance. Mi occupo di scrittura online dal 2009, mi sono specializzato nella stesura di piani editoriali per blog aziendali. Ho scritto 3 libri dedicati al mondo del blogging e della scrittura online.

Categoria: SEO | Tag: Scrittura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *