14 strategie di web marketing

Come organizzare tattiche e strategie web per ottenere i tuoi risultati e conversioni? Qui trovi le migliori soluzioni per promuovere la tua azienda online con gli strumenti giusti per te.

Tutti cercano strategie di web marketing i successo per ottenere buoni risultati, per arrivare a quello che definisco un punto d’arrivo: guadagnare online. In che modo? Attraverso vendite, preventivi, clienti, infoprodotti, banner e affiliazioni.

 strategie di web marketing
Le migliori strategie di web marketing.

Il problema, però, è sempre lo stesso: qual è la soluzione migliore per me? Difficile dirlo su due piedi. Quello che posso suggerire è semplice, contattare un esperto di web marketing per ottenere la miglior strategia possibile. Secondo step: investire.

Crea un sito web per posizionarti con il tuo brand

Questa non è una vera strategia di internet marketing, ma un punto di partenza per lavorare bene. Tutte le aziende hanno bisogno di un sito web? Forse quelle più piccole possono evitare il passaggio, ma in ogni caso resta uno snodo importante: avere un dominio registrato e una home page sulla quale far atterrare le persone.

Puoi decidere di lavorare su un sito monopagina, modellare un portale o fondare un e-commerce. O magari puntare su qualcosa di dinamico e creare un blog. In ogni caso il tuo sito web deve essere professionale. Questo significa che devi:

A tutto questo si aggiunge la scelta di un tema WordPress capace di definire le tue esigenze, e una serie di plugin per adattare il blog a ciò che desideri. Non è il tuo campo? Perfetto, ci sono tanti web marketing manager che possono aiutarti.

Un posizionamento su Google con sito web.
Un posizionamento su Google con sito web.

In cosa consiste la strategia di web marketing? Semplice, pubblicando il sito web e ottimizzandolo al meglio permetti al pubblico di farti trovare dove e quando servi. Aumentando l’autorevolezza del tuo brand, posizionando il tuo nome e la tua identità.

Da leggere: cos’è l’inbound marketing B2B

Investi il giusto nel remarketing per vendere di più

Con il termine remarketing si intendono tutte le attività che hanno come scopo l’acquisizione di visibilità agli occhi di utenti che hanno già avuto contatti con il tuo brand. E che magari hanno deciso di abbandonare la pagina di vendita.

Il remarketing consente di creare annunci pubblicitari pensati per queste persone: hanno per oggetto prodotti e servizi che hanno già interessato quell’utente in particolare. L’obiettivo finale è quello di vendere, aumentare le prenotazioni e guadagnare di più. Ovviamente con una giusta predisposizione all’investimento.

Alcuni imprenditori hanno letto volantini che promettono il tutto incluso a 99 Euro. Pura follia. Soprattutto quando si parla di remarketing, una delle migliori strategie di web marketing per aziende. Che però ha bisogno di investimenti.

Crea un chatbot e comunica con i clienti migliori

Tra le tecniche di web marketing puoi trovare anche questa: i chatbot. Vale a dire dei programmi che creano degli automatismi per gli utenti che lasciano dei messaggi nelle chat. Dall’altra parte non c’è una persona in carne e ossa ma un bot.

Ovvero un programma che è stato programmato. In modo da seguire un percorso – un funnel – ben definito. Tra le strategie di marketing online questa è sicuramente una delle più scalabili, un po’ come avviene con le newsletter e le DEM.

Perché il chatbot marketing funziona?
Perché il chatbot marketing funziona?

Perché è una delle migliori strategie di marketing online? Semplice, grazie ai chatbot puoi lavorare su un processo di marketing automation: automatizzi ogni passaggio e permetti all’azienda di scalare la propria attività in modo esponenziale.

Apri un blog e crea articoli di grande qualità

Tra le migliori strategie di web marketing c’è quella del blogging. Attraverso questa soluzione crei contenuti che si posizionano su Google non per vendere direttamente ma per portare persone verso il tuo sito web. E poi sulle landing page.

Qui inizia il percorso di vendita con relazione diretta o lead generation. Il blog aziendale serve anche a fare personal branding, brand building e storytelling.

Perché il blog è tra le strategie di digital marketing più apprezzate? Puoi creare degli articoli che aumentano il posizionamento su Google e che puoi usare sui social per gestire la pagina Facebook, Twitter e LinkedIn. Nel frattempo cresci.

Questi contenuti possono arricchire anche la newsletter. Il blog aumenta l’autorevolezza del sito web e del tuo nome, ti permette di fare brand awareness e di gestire una community. Trasforma la voce del tuo brand in qualcosa di amichevole e vicino al target. Insomma, è un vero e proprio strumento di web marketing.

Punta sul viral marketing per crescere velocemente

Una delle soluzioni migliori per essere presente di fronte al cliente ideale: il viral marketing. Vale a dire quella strategia che punta alla capacità di farsi notare attraverso una condivisione che raggiunge picchi innaturali. In che modo?

Esempio di viral marketing.

Si tratta di sviluppare elementi collaterali come il passaparola e il guerrilla marketing grazie a elementi creativi, non sempre gestibili in modo lineare.

Perché il mondo viral rientra tra gli esempi di web marketing virtuosi? Semplice, questa tecnica di comunicazione visiva permette di catturare l’interesse del pubblico e di giocare sul paradosso, sul gap del non comune e dell’inaspettato.

Usa il content marketing per regalare valore

Prima strategia di web marketing che voglio mettere in evidenza: il content marketing. Un termine ombrello che racchiude una serie di attività che vanno ben oltre il lavoro di blogging e di scrittura online. Qui si riunisce anche:

  • Video marketing
  • Comunicati stampa
  • Interviste
  • Ebook e riviste
  • App e mobile marketing
  • Infografiche, meme, GIF

Inoltre il content marketing si intreccia con una serie di attività correlate, come la lead generation, e diventa funzionale per fare inbound marketing: più che una strategia, un modo di intendere il web marketing che si traduce così:

Con l’inbound marketing ti fai trovare nel momento in cui le persone hanno bisogno di te, senza interrompere la fruizione del contenuto. Perché tu sei il contenuto.

Appare chiaro, quindi, che il content marketing diventa un modo per intercettare e rispondere alle domande del pubblico. Questo può avvenire in modi differenti. Con l’attività di un blog aziendale, ad esempio, o con la creazione di video e podcast.

Posizionati sui motori di ricerca per farti trovare

Una strada percorsa da molti: farsi trovare sui motori di ricerca. Oggi questo lavoro non può essere descritto con parole semplici, in realtà la SEO è un vero e proprio universo di competenze che affronta diversi territori. Qualche esempio:

Detto in altre parole, non basta lavorare sul SEO copywriting per avere buoni risultati. Se vuoi posizionarti in prima pagina – e soprattutto se vuoi farlo con le keyword giuste – devi avere una visione d’insieme capace di andare oltre la parola chiave.

SEO
In cosa consiste la strategia SEO – Fonte immagine

Tutte le attività hanno bisogno di investire nell’ottimizzazione per i motori di ricerca? No, come tutte le strategie di web marketing ci sono attività che possono essere tralasciate a favore di altre. In ogni caso la SEO resta uno dei pilastri per chi vuole posizionarsi su Google in modo organico sui motori di ricerca (Google, Bing…).

Crea campagne pubblicitarie su social e Google

Non si vive di sole posizioni organiche. Tra le strategie di digital marketing ci sono quelle dedicate alla pubblicità online, l’advertising che consente di ottenere maggior visibilità in cambio di un compenso. Qualche suggerimento:

  • Google ADS (ex AdWords).
  • Facebook Advertising.
  • Twitter e Instagram ADV.
  • Native advertising.
  • Acquisto banner.

Questi sono gli esempi di pubblicità su internet più diffusi, quelli che la maggior parte degli imprenditori preferiscono per ottenere più visite anche senza un precedente lavoro di ottimizzazione o di creazione della propria audience.

Anche in questo caso, però, spesso è la coordinazione a decretare il vincitore: non sempre investire solo nell’advertising è la soluzione migliore. Ma a volte sì.

Puntare su questi esempi di web marketing senza definire un budget generoso è follia. Pensare di poter investire in PPC e altre forme di pubblicità online è insano.

Sfrutta l’influencer marketing per le tue nicchie

Certo, è una possibilità. Da un lato c’è il content marketing che definisce risposte alle domande del pubblico e dall’altro c’è la necessità di intercettarlo. In che modo? Uno di questi risponde al nome di influencer marketing. In cosa consiste?

influencer marketing
Tecniche di web marketing: influencer – Fonte immagine

Rientra nelle strategie di web marketing perché può intercettare persone, particolarmente in vista, che ti consentono di entrare in una nicchia. Non come semplice advertising, ma come consiglio che una persona credibile fa a un pubblico.

Molti vogliono diventare influencer su Instagram o sul proprio blog perché l’apparenza può portare a pensare che sia facile guadagnare in questo modo.

In realtà il vero influencer lavora sodo per conquistare la propria credibilità, e le aziende possono avere grandi benefici da quest’attività di web marketing.

Racconta i valori del brand con lo storytelling

Non tutte le strategie di web marketing puntano su ROI netti e lavorano sulle vendite dirette. Con lo storytelling lavori sul lungo periodo e usi la narrazione per raggiungere il pubblico con messaggi che parlano del brand. E dei propri valori.

Esempio di storytelling della General Electric.

Come puoi ben vedere da questo esempio video non ci sono proclami, slogan o call to action per promuovere le vendite. Non ci sono dati per richiamare l’attenzione. C’è una semplice attività di storytelling marketing. Ma così forte da smuovere le vendite.

Lavora su cross e upselling come strategia web

Tra le strategie di marketing online troviamo quella che ti consente di aumentare le vendite proponendo beni e servizi di gamma superiore dopo la prima conversione. Poi ci sono attività più specifiche che riguardano i correlati.

Ecco, stiamo parlando di cross e upselling. Vale a dire la capacità di proporre nuove idee ai potenziali venditori. Le tecniche di web marketing devono sempre valutare la possibilità di applicare questa tecnica di vendita ai propri strumenti.

Differenza tra cross e upselling: vendere di più in modo differente.

C’è da ricordare che i concetti di cross selling e up selling sono trasversali a diverse strategie e tecniche di web marketing. Loi puoi fare via newsletter e DEM, con un chatbot, con il blog o con qualsiasi altra forma di comunicazione visiva e testuale.

Crea una community per fare referral marketing

Qual è una delle migliori tecniche di marketing online? Prova a creare una community, un luogo di ritrovo per i tuoi utenti. Qual è la differenza tra inbound e outbound marketing? La prima continua il funnel fino a deliziare gli utenti che hanno già concluso l’acquisto. Questo passaggio può essere messo in campo, ma come?

Grazie alle community in cui far ritrovare le persone, clienti o potenziali tali, per intavolare discussioni. Il lavoro sui gruppi Facebook, ad esempio, è un caso concreto di community marketing. Senza dimenticare che lo stesso si può fare con un’attività di comment marketing diffusa anche sui social network e i blog aziendali.

Ma perché citiamo il referral marketing? Semplice, con la community si innescano virtuosismi e meccanismi di passa parola – il famoso marketing Word of Mouth o WOM – che consente a un brand di diventare un punto di riferimento per una nicchia.

Innesca un funnel di vendita con email marketing

L’email marketing è una delle leve decisive del lavoro da svolgere online. Perché attraverso le email puoi raggiungere il pubblico nel luogo più intimo e riservato

Parlo della casella di posta elettronica. Se riesci a intercettare l’interesse del target attraverso dei contenuti adeguati puoi fare tanto attraverso diversi strumenti:

  • Newsletter.
  • Sales letter.
  • Invio di offerte.
  • Lead nurturing.
  • DEM.

Tutto questo deve essere preceduto da un’attività chiara: ottenere i prospect, riempire le liste di contatti potenzialmente interessati al tuo prodotto o servizio.

funnel
Il funnel di vendita.

Ecco perché si parla di lead generation: attraverso queste attività puoi creare delle liste email da sfruttare attraverso i vari invii che, come suggerisce Moz possono essere diversificati in base al tipo di contatto e alla posizione nel funnel.

Usa il Social Media Marketing per farti trovare

Ho lasciato il social media marketing come ultima spiaggia delle tecniche e strategie di web marketing. Come accade con la SEO, questo tema è così ampio che avrebbe bisogno di un articolo a parte perché si sviluppa in diverse direzioni:

  • Digital strategy e scelta della piattaforma.
  • Analisi dei dati con il data driven marketing).
  • Creazione dei contenuti e content marketing.
  • Customer care service nell’internet marketing.
  • Community management e gestione delle criticità.

Puoi fare social media marketing con Facebook, Twitter, Instagram e Pinterest. Puoi farlo anche con YouTube e altre soluzioni. tutto dipende dalla tua strategia digitale, che prende forma dopo aver analizzato il contesto e aver creato un piano editoriale.

Le strategie web che si basano sui social sono perfette per aumentare l’engagement, cioè il coinvolgimento, del pubblico con contenuti non sponsorizzati. In questo modo si migliora la reach organica e questo avviene soprattutto grazie al video.

Per approfondire: come trovare nuovi clienti online

Le tue strategie di web marketing che funzionano

Non tutti hanno la lungimiranza e la capacità di accettare strategie di web marketing nel corso del tempo. Spesso si cercano risultati immediati e strepitosi, che spesso non arrivano. Quindi prima di lavorare sul tuo business devi trovare il modo per capire cosa significa ottenere, oggi, buoni risultati online.

Uno dei modi migliori per risolvere questo problema? Fare formazione, magari acquistando e leggendo buoni libri di web marketing. Sei d’accordo? Quali sono le tue strategie preferite per investire nel web marketing? Lascia qui la tua opinione.

4 COMMENTI

  1. Visti i miei mezzi limitati, per ora devo orientarmi su soluzioni a costo zero (o quasi): ecco perché, ad esempio, Facebook è ormai off-limits, mentre su Twitter ho ancora spazio di manovra.

    • Facebook diventa sempre di più un mezzo da definire attraverso una strategia a pagamento. Difficile ottenere qualcosa di decente senza fare pubblicità.

RISPONDI AL COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here