15

Tutto (o quasi) quello che devi sapere su Pinterest

69 Flares 69 Flares ×
Tweet about this on Twitter27Share on LinkedIn11Share on Google+17Share on Facebook0

Pinterest è il social network del momento (anche se nato nel 2010): tutti vogliono esserci, tutti vogliono “pinnare” i propri interessi sulle bacheche virtuali. E cosa puoi fare con Pinterest?

pinterest

Commenta, ripubblicare, apprezzare i contenuti di altri utenti e condividere le immagini (ma anche i video) che colpiscono la tua attenzione. Vediamo di conoscere meglio questa piattaforma social.

Iniziamo la nostra avventura

Per entrare a far parte della grande famiglia di Pinterest devi ricevere un invito. Chiedilo nella pagina landing o prega in ginocchio qualche amico con un invito in più: il secondo metodo è più veloce.

Una volta entrato troverai i contenuti delle persone da seguire e nel menu in alto, come suggerisce anche Tiziano Fogliata in questo video, le categorie usate da Pinterest per organizzare i contenuti.

A proposito di organizzazione: il passo principale per utilizzare Pinterest è la creazione delle board, le categorie nelle quali puoi dividere i contenuti che stai pubblicando.

Fast tip – Per approfondire la home page ti consiglio la Complete Pinterest Guide!

Come pubblicare i Pin

Per pubblicare i primi Pin puoi scegliere tra 3 soluzioni: utilizzare contenuti di altre persone, caricare immagini dal proprio computer o utilizzare il bookmark per portare su Pinterest la tua porzione la porzione di web che preferisci.

Il primo caso è una semplice ripubblicazione: cliccando sul pulsante “repin” puoi inserire i singoli post nelle categorie del tuo profilo, dandoti la possibilità di modificare la descrizione e condividere sui social la tua scelta.

La seconda possibilità è piuttosto intuitiva, mentre la terza prevede l’istallazione di un bookmark sul tuo brower. Il seguito è una passeggiata: vai in una pagina web, clicchi sul bookmark e scegli in quale sezione pubblicare il tuo nuovo pin.

Fast tip – Quasi inutile sottolineare che c’è una versione mobile di Pinterest!

Pinterest e Facebook Timeline

Con l’arrivo della Timeline di Facebook tante cose sono cambiate, e Pinterest è saltato subito a bordo. Per aggiungere i tuoi pin sul diario di Mark Zuckerberg basta cliccare sul bottone che trovi nella tua home page.

pinterest facebook

Ovviamente se la cosa non ti convince puoi sciogliere la sinergia tra Pinterest e Facebook Timeline: basta andare nella setting page e disabilitare questa opzione. Per maggiori informazioni qui c’è l’articolo sul blog ufficiale di Pinterest.

Inserire Pinterest sul blog

Può essere utile un pulsante Pin it nei social button che sovrastano i tuoi post? Oppure un’icona per segnalare a tutti che tu ci sei? Nella pagina Goodies troverai tutte le informazioni necessarie.

pinterest bottone

Inutile dirti che i bottoni con il numero delle condivisioni sono perfetti vicino agli altri social button come Twitter, Facebook e Google Plus!

Pinterest e le aziende

In breve tempo Pinterest è diventato un must per le aziende. Nel blog di Davide Licordari ci sono i principali consigli per far decollare il tuo business ma è meglio avere qualche esempio concreto:

Tra i tanti consigli che si trovano in rete io ne ho scelto uno, universale e sempre valido: non parlare solo di te stesso. Essere autoreferenziale non ti aiuterà su Pinterest così come non ti ha aiutato su Facebook o Twitter.

Pinterest e la SEO

Pinterest è saltato all’attenzione di tutti noi per le sue qualità SEO: tutti i link che inseriti nei pin e nella biografia, infatti, non avevano il nofollow. Una notizia che ha fatto brillare i nostri occhi, ma le cose belle sono fatte per non durare e i link sono già diventati nofollow. Tutti tranne quello del profilo 😉

Fast tip – Leggiti attentamente il post di Web in Fermento dedicato all’argomento Pinterest.

Supporto e link utili

Ho cercato di riassumere tutto quello che sapevo su Pinterest in questa guida. Se c’è ancora qualcosa che non è stato detto lo trovi in uno dei seguenti link:

Ecco con questo ho finito. Vuoi aggiungere qualcosa alla mia guida? Lascia la tua opinione o i tuoi link nei commenti e aiutami a far crescere questa piccola risorsa dedicata a Pinterest! E clicca sul bottone per seguire i miei aggiornamenti.

Follow Me on Pinterest

Quasi dimenticavo… se vuoi un invito chiedimelo sempre nei commenti!

libro blogging

Riccardo Esposito

Ciao! Sono Riccardo Esposito e sono un webwriter freelance. Questo significa che scrivo dall'alba al tramonto: creo articoli per blog, testi per pagine web, landing page, headline e call to action.

15 Comments

  1. Come sempre articolo estremamente interessante e utile!

    Stupenda notizia dei link DoFollow, ci studierò un po’ su per capire bene come utilizzarlo al meglio 🙂

    Mi sembra carina l’idea di poter suddividere tutto in delle categorie, e non aver tutto ammassato com su Facebook! Ottima anche la grafica … peccato che …

    Per seguirti su Pinterest io abbia bisogno di un Invito!!!! Se si può fare qualcosa te ne sarei grato 🙂

  2. Ciao Riccardo, continua a tenerci agg.ti.
    Vorrei provare questo nuovo servizio..per cui se hai modo di inviarmi un invito..te ne sari grato 😉

    A presto, Alex.

  3. Deve essere veramente interessante, forse un po’ caotico come social, naturalmente dipenderà dall’uso che uno ne fa…

    Naturalmente mi inviti?
    Vita
    🙂

  4. Ciao Riccardo, i tuoi post sono sempre interessantissimi e utili!

    Vorrei iniziare a sperimentare questa nuova piattaforma, manderesti l’invito anche a me? Grazie, Linda

  5. ciao ho trovato interessante la tua guida ….volevo sapere come faccio a far si che le mie boards siano viste?mi spiego siccome ho collegato le mie boards al mio sito tramite url è possibile che nessuno ci abbia mai cliccato ? ho questo dubbio….perchè non ho nessuna visita da pinterest sul mio blog…grazie

  6. Ciao riccardo

    volevo chiederti se posso usare pinterest per far caricare le foto dei clienti che indossano il mio marchio direttamente sulla pagina pinterest dell’azienda che voglio creare
    un po contorto 🙂

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *