23

7 funzioni che forse non conosci di Canva (e che ti cambieranno la vita)

406 Flares 406 Flares ×
Share on Facebook356Share on Google+17Tweet about this on Twitter75Share on LinkedIn34Email this to someone

Canva è uno strumento spettacolare. Lo uso ogni giorno per ottimizzare le immagini del mio blog e per creare una visual experience degna di nota per i social. Non sono l’unico a sfruttare questo tool: tutti usano Canva perché ti permette di aggiungere elementi grafici alle immagini caricate.

Ma non solo. Canva ti consente di sfruttare modelli predefiniti: puoi creare infografiche, post, newsletter, copertine di Facebook e Twitter, grafiche per i post dei social. Canva è uno dei migliori strumenti presenti sul web per migliorare l’esistenza di un blogger: tutto è molto più semplice.

Canva

Perché le immagini sono importanti quando lavori online. Questi contenuti catturano l’attenzione del lettore, comunicano con una velocità difficile da replicare con altri codici e puoi cambiare le sorti di un post con un’immagine di qualità. Ma non basta scegliere: devi creare e modificare.

Sei un mago di Photoshop? Canva non può aiutarti, è un limite alla tua creatività. Ma è quello che ti serve se, come me, hai dei limiti evidenti e vuoi comunque creare delle immagini spettacolari per il blog e per i social. Ecco 7 funzioni che forse non conosci e che cambieranno il tuo modo di usare Canva.

Drag and drop

Una funzione per risparmiare tempo: puoi caricare le tue immagini su Canva con un semplice drag and drop. Le prendi dal desktop e le trascini nella finestra di esecuzione, poi sul file che stai creando. Attenzione ai file molto pesanti: ci vuole un po’ di tempo.

Stesso discorso vale da una pagina all’altra: Canva ti permette di lavorare su più pagine e puoi trascinare gli elementi con il mouse. Ma ci sono anche le classiche scorciatoie con la tastiera (Control + C e Control + V per Windows e Mela per Mac) per copiare e incollare le grafiche.

Dimensioni personalizzate

Canva mette a disposizione decine di modelli predefiniti. Le dimensioni sono perfette per rispondere a determinate esigenze, ma ovviamente non c’è una soluzione adatta al tuo blog. Quindi parti da un post generico (tipo quello dedicato ai social media) e crei la tua immagine da ridimensionare.

canva

Come scegliere le dimensioni personalizzate su Canva

La salvi, la porti su Picmonkey o su Photoshop e la ridimensioni. Un lavoraccio, vero? Canva ti permette di iniziare il tuo lavoro con dimensioni personalizzate: parti con una base definita in partenza, in modo da non aver bisogno di ridimensionare l’immagine dopo il lavoro creativo.

Puoi stabilire una dimensione e non la puoi cambiare in corso d’opera. Questo è vero per chi usa la versione base, ma Canva For Work permette di modificare altezza e larghezza.

Salva immagini di qualità

Canva ti permette di salvare il lavoro in diversi formati. Di solito per il blog preferisco la soluzione leggera (image for web), ma per i social scelgo l’opzione PNG: è perfetta ad esempio per Facebook, per evitare quel fastidioso effetto sfocato che hanno le immagini su questa piattaforma.

Facebook tende a comprimere le immagini, ma se le carichi in PNG e di grandi dimensioni hai un ottimo risultato. Per le stampe invece la soluzione è il PDF: ho creato dei manifesti con Canva, li ho stampati in PDF con una qualità invidiabile. Per i grandi formati è la soluzione ideale.

Per approfondire: i migliori tool per comprimere le immagini.

Creare uno sfondo

Una delle funzioni più interessanti di Canva: la possibilità di scrivere sulle immagini usando font differenti. Creare delle immagini con delle citazioni o delle stringhe di testo può essere utile per comunicare un messaggio, basta uno sguardo alla preview per capire qual è l’argomento del post.

Come creare uno sfondo con Canva

Come creare uno sfondo con Canva

Per scrivere sulle immagini hai bisogno di una base omogenea, di un visual con una buona superficie a sfondo unico. Oppure crei i presupposti per mettere in evidenza le parole: devi creare uno sfondo. Non è difficile, devi solo creare una sovrapposizione di elementi:

  • Carica l’immagine.
  • Vai nel menu a sinistra.
  • Aggiungi una forma rettangolare.
  • Modifica le dimensioni.
  • Inserisci il testo.
  • Dai trasparenza allo sfondo in modo da lasciar intravedere l’immagine.

Puoi decidere di occupare l’intera immagine o di creare solo un rettangolo per dare uno sfondo al testo. Se lo sfondo viene inserito dopo il font devi cliccare sul comando “back” per portare in evidenza il testo ed altri elementi grafici. Un consiglio: inverti sempre i colori di sfondo e font per creare contrasto.

Sposta gli elementi

Vuoi la massima precisione per gli elementi delle tue grafiche? Con il mouse non riesci a lavorare bene? In primo luogo usa la funzione zoom in basso a sinistra per ingrandire il lavoro e poi sfrutta le frecce della tastiera per posizionare gli elementi. In questo modo puoi lavorare sulle sfumature.

Inoltre Canva permette di raggruppare e spostare elementi per risparmiare tempo. Basta un passaggio con il mouse per definire cosa spostare e modificare le dimensioni: una volta selezionati, gli elementi si possono ingrandire o rimpicciolire con il comando resize.

La risorsa: 30 immagini gratis per il tuo blog.

Opzioni font

Con Canva puoi scegliere decine di font ma ti consiglio di individuare una soluzione leggibile. Puoi anche intervenire su alcune caratteristiche legate alla formattazione. Ecco qualche idea:

  • Non esagerare con il numero di font.
  • Usa le linee guida per allineare il testo.
  • Mantieni sempre il contrasto tra sfondo e font.

Con Canva puoi allineare il testo a destra, al centro o a sinistra. E puoi scegliere se usare grassetto o corsivo. Inoltre, tra le funzione avanzate c’è la possibilità di ottimizzare lo spazio tra le lettere: non esagerare perché questa opzione mette a rischio la leggibilità del testo.

font

Guarda questo esempio. Le lettere hanno uno spazio minimo, sono legate. Ma creano un contrasto tra significato della parola e immagine di sfondo che rimandano a concetti opposti a questo font quasi soffocato. Non ci sono limiti agli strumenti: usali per esprimere i tuoi contenuti migliori.

Applica i filtri

Tutte le immagini che carichi su Canva possono essere migliorate con dei filtri. Le opzioni vanno oltre la semplice applicazione di un modello definito: puoi ottimizzare l’intensità della modifica e, nelle opzioni avanzate, puoi definire tutti i punti dell’immagine: luminosità, contrasto, saturazione, colori. Una delle funzioni che preferisco è la sfocatura, perfetta per creare uno sfondo per il testo.

Tu come usi Canva?

Io uso Canva tutti i giorni per creare grafiche sul mio blog e sui social. Credo che sia un tool ottimo per chi non ha grandi competenze in campo grafico. Qualche collega non è d’accordo, in qualche caso lamenta una semplificazione del ruolo professionale: adesso siamo tutti grafici? E la banalizzazione del prodotto? Tutti usano lo stesso strumento e i lavori sono uguali. Banali.

Secondo te Canva è utile per un blogger? Tu come lo usi? Lascia la tua opinione nei commenti.

libro blogging

Riccardo Esposito

Ciao! Sono Riccardo Esposito e sono un webwriter freelance. Questo significa che scrivo dall'alba al tramonto: creo articoli per blog, testi per pagine web, landing page, headline e call to action.

23 Comments

  1. Da quando ho scoperto Canva, non riesco a farne a meno.
    Per chi è SMM e deve produrre contenuti belli, di impatto e non è un vero grafico è veramente un manna dal cielo.

    Fermo restando che è utile anche per chi è un professionista grazie alle innumerevoli ispirazioni che offre.

    Il TOP

      • Ciao!
        Io entro nel power editor ma non capisco dove devo cliccare per entrare in “Canvas”

        • Scusa, ho già risolto, l’unica cosa è che su alcune mie pagine non c’è è su altre sì.
          si vede che lo devono ancora attivare

  2. Conosco Canva che utilizzo raramente per le immagini del mio blog. Per il mio naturale lavoro da informatico utilizzo Omnigraffle quando devo realizzare diagrammi, mockup o altro inerente il mio lavoro. Utilizzo Omnigraffle con grande soddisfazione anche per le immagini del mio blog affiancato dalle risorse (anche gratuite) di inconfinder.com.

    Altro strumento che utilizzo (quando non ho il mac sotto mano) e che potrei consigliare è draw.io di facile uso per tutti e indicato per esigenze da blogger.

    Con un minino di creatività e l’alta disponibilità di elementi grafici a disposizione e con lo strumento adeguato, costruire immagini d’impatto per il proprio blog non è poi un’impresa impossibile. Per le feature image del mio blog ho sempre ricevuto ottimi apprezzamenti.

    • Non conoscevo Omnigraffle. Ma è gratis? Può essere usato anche per creare mappe mentali?

  3. Wow! Molte funzioni le conoscevo, ma mi interessa il modo in cui inserisci i testi (io li inserisco diversamente, ma forse il tuo metodo è più efficace. Proverò.) e soprattutto la questione filtri che non conoscevo. Ottimo!
    Io, Canva, non lo uso solo per creare le grafiche per siti e social, ma mi diverto moltissimo a creare anche cose più “personali”. Ci faccio decorazioni varie, inviti, biglietti di auguri. Insomma, Canva per me è una droga!

  4. Aggiungo che anche per chi smanetta abbastanza con photoshop ogni tanto ricorrere a Canva è comodo, più che altro per una questione di rapidità.

    • Certo, poi con le competenze acquisite con Photoshop è ancora più facile creare grandi cose con Canva.

  5. Ho scoperto Canva da poco ma lo trovo davvero utilissimo per creare rapidamente grafiche accattivanti per i post sui social dell’organizzazione per cui lavoro (e non solo!). Non sono una grafica e con Photoshop so fare pochissimo, ma con Canva mi sento davvero emancipata! Non sono d’accordo con chi è scettico e lamenta l’eccessiva facilità e banalità dei prodotti di Canva: se sei un bravo grafico, il tuo valore aggiunto non sta nel riuscire a creare un’immagine adatta alla copertina di un evento FB o di un post sul tuo blog, ma in ambiti un po’ più sofisticati. Lo sperimento sul lavoro: quando ho bisogno di layout più complessi, che hanno bisogno di un ragionamento, di un occhio particolare e non si limitano a prendere un’immagine, applicarci un filtro e scriverci su una cosa, di sicuro mi serve far ricorso a un grafico… Se un grafico si dovesse sentire insidiato perché pensa che con Canva “diventiamo tutti grafici”, secondo me ha un’idea molto banale del suo lavoro… 🙂

    • Hai ragione: Canva ti permette di creare grafiche di qualità con poca conoscenza. Questo non significa togliere il lavoro ai grafici che hanno sempre delle competenze in più. ma soprattutto hanno una creatività che i comuni mortali non possiedono. Ma in passato ho parlato anche con fotografi che si sentivano minacciati da siti come Unsplash…

  6. Adoro Canva: lo trovo utilissimo. E grazie per i consigli d’uso. Una domanda, su cui sto sbattendo la testa: una volta creata un’immagine con una dimensione, posso cambiare la dimensione, magari per adattarla ad un altro formato senza ripartire da zero? Grazie! E’ l’unico elemento che mi pare limitante.

    • Ciao Agnese,

      è possibile solo su Canva For Work, la versione a pagamento.

      In alto a sinistra c’è il link File. Cliccalo e vai in cambia dimensione. Qui ci sino i pixel che ti permettono di variare altezza e larghezza del tuo lavoro su Canva. per approfondire: https://support.canva.com/hc/en-us/articles/207991577-How-do-I-resize-my-Canva-design-

  7. Ciao Riccardo, anche io fan di Canva da tantissimo tempo… utile anche per le immagini sui social, creo immgini peronalizzate per i post Facebook direttamente dall’Ipad ovunque io sia in 5 minuti. Un volta, “in emergenza” mi ha anche permesso di creare biglietti da visita al volo da far stampare poi con uno stampatore on-line: scegli misure personalizzate, carichi logo ed immagini, scegli il font e via!! FANTASTICA SOLUZIONE SMART!

  8. Ciao, sto provando a entrare ma mi restituisce sempre un errore Forbidden (403) Sorry you can’t access this page. Perché proprio io??

    • Non so, a me funziona alla grande. Sei andata su https://www.canva.com/?

  9. Sì, oggi funziona alla grande anche a me. Ho inviato un ticket e sembra tutto risolto. Grazie!

  10. Ciao Riccardo
    Sto iniziando ad approcciarmi a Canva. Grazie del tuo post che trovo molto utile e semplice

  11. Ciao Riccardo,
    per esigenze di lavoro sto provando la versione a pagamento di Canva. Avrei bisogno di utilizzare un font (Neutra Text Alt) che è quello prescelto dalla mia compagnia per tutto il materiale prodotto ma quando provo a caricarlo nella sezione ‘My Brand’ mi dà errore. Sai dirmi come risolvere questo problema?
    Grazie mille,
    Silvia

  12. Ciao
    Ho iniziato ad utilizzare Canva da un paio di mesi1
    Negli ultimi due o 3 giorni non riesco più a salvare i file che creo!!! Mi dice che ci sono problemi di line …. ma non ne ho! MI potete aiutare? Utilizzo OS X El Capitan (10.11.4).

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *