Come e perché creare un blog gratis (ma bello)

Tutti vogliono aprire un blog gratuito, a costo zero. Ma conviene? Come si fa? Ecco una serie di consigli per iniziare la tua avventura nel mondo del blogging con spese minime.

34

Vuoi creare un blog gratis. Tutte le nozioni di questo mondo non sono state sufficienti. Aprire un blog a costo zero è il tuo obiettivo. Perché hai paura non vuoi usare FTP e altre diavolerie. Anche se ci sono gli hosting con WordPress preinstallato.

Blog gratis creare
Risparmia, crea un blog a spese zero.

Molti decidono di fare un blog gratis per risparmiare, perché la spesa non è investimento. Se pensi questo vuol dire che non meriti i vantaggi.

Chi ha paura di combinare danni lo capisco, sul serio. Ma chi vuole creare un blog gratis per sempre e magari guadagnare sta sbagliando. E non poco.

Non amo vedere nero o bianco. Ci possono essere tanti motivi per creare un blog gratis. Ho imparato, con il tempo, a guardare ogni sfumatura da una prospettiva differente. E ho scoperto che ci sono 6 motivi per aprire un blog senza spese.

Impara a fare blogging a costo zero (free)

Uno dei motivi che mi spingono a consigliare il blog gratis? Creare una piattaforma per imparare a scrivere e pubblicare. Muovere i primi passi con una piattaforma professionale non è il massimo, soprattutto se continui ad aver timore di fare qualche mossa falsa e rovinare il lavoro svolto.

Con WordPress.com puoi creare un blog gratis e imparare tanto. Senza pagare hosting e domini preziosi. Queste risorse le dedichi ai progetti più impegnativi: ora devi creare un blog gratis che sappia fare da palestra per imparare come si generano articoli capaci di muovere le masse.

Ora costruire un blog gratis con WordPress può essere una vera salvezza. Ma come si crea un blog gratis in questa occasione? Le operazioni sono semplici.

Da leggere: come creare un blog di successo

Aprire un blog gratis con WordPress.com

Devi solo andare nella home page e cliccare due pulsanti. La semplicità di questo mondo ti farà dimenticare la possibilità di avere qualcosa di meglio, ma questa esigenza busserà alla tua porta. A questo punto dovrai affrontare un nuovo problema.

Quale? Importare il lavoro svolto sul nuovo blog. WordPress ha una funzione di export e import con file XML, ma ti consiglio di prendere la decisione nell’arco di un paio di mesi: i traslochi imponenti sono sempre stati difficili da gestire.

Lavora sul brand con LinkedIn Pulse

Tra le diverse piattaforme per realizzare un blog gratis c’è LinkedIn Pulse. Sto parlando di una realtà integrata al social network delle relazioni professionali che permette di creare dei post. Proprio come un qualsiasi diario online.

Scopri i vantaggi del blog gratis su LinkedIn.

Anzi, forse è fin troppo semplice. In realtà ci sono molti svantaggi nell’uso di questa soluzione (poca personalizzazione, traffico dai motori di ricerca minimo) ma è di sicuro una grande opportunità per lavorare sul brand, per aumentare la popolarità

Scrivi per chi ti segue sul social, fai in modo che il tuo nome cresca e si sviluppi nell’ecosistema LinkedIn. E questo può essere un bene per la brand awareness.

Apri un blog da battaglia con Altervista

Questa voce è riservata ai professionisti del web marketing, a chi fa formazione nel mondo della scrittura online e del blogging. Spesso in aula mi capita di far fare delle esercitazioni: scrivi un articolo lavorando sulla buona ottimizzazione SEO.

In questi casi è indispensabile operare su WordPress. Ma non posso aprire le porte del mio blog personale, ci mancherebbe. Per questo creo un blog da battaglia su Altervista, un sistema che sfrutta il CMS WordPress ma dà qualche libertà in più.

Ad esempio monta il plugin WordPress SEO by Yoast che consente di inserire tag title e meta description. Quindi è perfetto per scrivere un articolo con un occhio di riguardo ai motori di ricerca. Tra i vantaggi c’è quello di poter acquistare il dominio.

Siti per creare blog gratis: usa Medium

Se ti piace scrivere e cerchi un buon modo per mettere in pratica la tua abilità non hai alternative: Medium è la piattaforma semplice da usare come per LinkedIn Pulse.

blog free
Il minimalismo storico di Medium.

In questo caso hai poche opzioni per la personalizzazione ma un ottimo punto di partenza per pubblicare testo e immagini. Minimalismo e semplicità d’uso fanno il resto, dando ai tuoi scritti un punto di partenza dallo stile professionale.

Medium è basato soprattutto sulla leggibilità e sull’esaltazione di un template pulito. Per creare un blog gratis in questo caso basta iscriversi con un account Google o Facebook. Qui puoi trovare buoni esempi di blog personali.

Come creare un blog gratis su Google

Non puoi puntare al guadagno e alla monetizzazione se non investi. Ma puoi iniziare a mettere in tasca qualcosa, e a capire come funziona uno dei più noti sistemi per guadagnare online. Questo avviene con il sistema di sponsorizzazioni Adsense.

È un circuito ti consegna dei codici da inserire sul tuo blog che consentono di far apparire i banner pubblicitari sul tuo spazio web. Ogni click genera una guadagno.

Vuoi guadagnare con il blog?

Le realtà di blogging a costo zero come WordPress.com, però, non permettono queste modifiche. Quindi per guadagnare con un blog gratis devi usare Blogspot, la piattaforma di blogging firmata Google. E una delle più vecchie presenti online.

Per far parte di Adsense hai bisogno di un account Gmail e di uno spazio web. Ti iscrivi a Blog spot, in pochi secondi crei il tuo blog gratis, colleghi il profilo pubblicitario e via, sei pronto per una nuova avventura. Ora però devi capire come guadagnare di più con Adsense: una vera sfida. Ma la puoi vincere, sicuro.

Creare blog gratis per sempre: Tumblr

Vuoi un motivo per puntare su un blog a costo zero? Se scegli Tumblr puoi intercettare un pubblico con un interesse particolare. Magari non puoi aprire un blog e guadagnare, ma preferisci parlare alla nicchia. Hai una forza dalla tua parte: una community con un interesse specifico nella quale si trovano i lettori.

blog gratuito
Una bella occasione per aprire un blog free: Tumblr.

Tante cose sono cambiate nel tempo ma l’attenzione del pubblico per i post pubblicati su Tumblr è sempre alta. E da sfruttare. Certo, non è il massimo per creare un blog aziendale ma può essere perfetto per creare GIF e meme. Non dimenticare l’aspetto ludico del web, il pubblico non cerca solo tutorial e liste puntate.

Da leggere: come creare un blog gratis e guadagnare 

Tu vuoi creare il migliore blog gratis?

La mia opinione è semplice: se la tua attività di blogger a costo zero rientra in una strategia può andar bene creare un blog gratis. Può essere il bisogno di fare formazione o di puntare sul brand, ho lasciato 10 alternative utili.

Però se tutto rientra in un una questione economica o di barriere tecniche ti dico basta. Se vuoi guadagnare con il blog devi essere disposto a investire e a metterti in gioco. Sei d’accordo? Anche tu vuoi aprire un diario online senza costi?

34 COMMENTI

  1. Diciamo che è un articolo finalizzato al guadagno, questo. È pure un peccato perché vedo tanta gente che inizia a bloggare di colpo… proprio immaginando che si possa​ guadagnare, a torto o a ragione. Ma il blogging non è questo: può esserlo, certo, ma la base di partenza per me non è l’illusione di poter diventare la nuova Ferragni.
    Infatti quella gente poi svanisce di colpo, delusa.
    In ogni caso, io ho un blog gratuito perché all’epoca (2006) il blogging era ancora così, uno spazio personale dove condividere pensieri con un giro di amici 🙂

    Moz-

    • Attenzione, se il blog rimane uno strumento per condividere idee e pensieri con gli amici va bene puntare sempre sul gratuito. Tutto questo riguarda i blog professionali, quelli che voglioni diventare qualcosa di speciale. Aprire un blog gratis per divertimento è la cosa più tranquilla del mondo.

  2. Partire con l’idea…. “apro un blog e divento ricco e tra qualche anno scriverò da una spiaggia paradisiaca in costume mentre sorseggio un drink” è una grossa cavolata, come dice anche MikiMoz, molti blog durano meno di 1 anno perché gli autori delusi dal mancato guadagno lasciano perdere e chiudono tutto.

    Veniamo alle piattaforme. Trovo valide Blogspot e WordPress.com, il mio blog è partito su Blogspopt e dopo 1 anno l’ho trasferito su wordpress.com e ancora si trova li (ho solo comprato il dominio). Medium l’ho provato per qualche mese e l’ho trovato veramente brutto da usare, specialmente per la gestione dei commenti.

    LinkedIn Pulse invece penso che si sia sgonfiato come strumento anche se non l’ho mai visto come un vero e proprio blog, ma uno strumento da affiancare al blog.

    • Vero che LinkedIn Pulse si è sgonfiato, vero? Anche io ho notato questo, prima c’era grande effervescenza intorno a questo nome ma adesso… non so, mi sembra un po’ chiuso come sistema. Un po’ come Facebook Notes d’altro canto.

  3. Un mio amico mi ha twittato il link a questo blog e sono
    venuta a vedere com’è. Mi piace considerеvolmente.
    Aggiunto tra i preferiti. Stupendo e grаfica eccezionale!

    • Grazie Caro, buona permanenza. Se hai bisogno di consigli per creare e migliorare il blog lascia tutto nei commenti.

  4. ciao, tutto molto interessante però volevo sapere il costo dell’investimento. Puntualizzo che non punto a guadagnare ma a far conoscere le mie opere d arte. Poi se in più ci guadagno pure mi va bene. Però volevo sapere il costo d’investimento.

    • Per aprire un blog gratis il costo è zero, con i relativi limiti. Un blog di proprietà, self hosted, ti può costare intorno ai 100 euro l’anno.

  5. Salve Riccardo,premesso che hai spiegato alla perfezione il concetto di blog e i vari usi,vorrei chiederti dei consigli da poter applicare al mio blog ancora in cantiere. Grazie mille

    • Ciao Elisabetta, vediamo se ti posso aiutare nei commenti. Per domande più impegnative si può pensare a una consulenza.

  6. Ciao Riccardo….sono una neofita per quanto riguarda i blog…..ho letto sopra che l’investimento è davvero minimo e tu che consiglio mi daresti per crearne uno?
    Grazie
    .

    .

    • Comprare un hosting a 60 euro, un dominio a 10 (prezzi di riferimento) e iniziare a pubblicare. blog gratis? Se vuoi iniziare alla grande meglio fare solo un mese di prova.

  7. Articolo veramente molto interessante… Cercavo informazioni per portare avanti un’idea senza necessariamente investire denaro, visto anche che non ho intenzione di puntare ad un ritorno economico… Qui ho trovato tutto quello che cercavo, grazie!

  8. ciao Riccardo, vorrei aprire um blog da usare per postare recensioni, ma non per scopi di guadagni o pretenziosi. Hai consigli su come mantenerlo gratis.
    per chi comw me e’ a 0 su queste cose cosa consigli (wordpress sembra il migliore o sbaglio)?
    grazie

    • Ciao. Sì, WordPress.com è la soluzione per avere il blog gratis. Poi in seguito puoi acquistare servizi premium.

  9. ma con il gdr come gestite il blog? e’ vero che per legge in Italia bisogna registrarlo in tribunale e che comunque sia occorre pagare per essere conformi alla nuova regolamentazione sulla privacy? se cosi’fosse i blogs hanno senso se li si usa per lavoro e non per un hobby come sarebbe il mio. grazie per le informazioni che vorrete darmi

    • Ciao, purtroppo il discorso GDPR non è semplice. Non ho le competenze per rispondere, la situazione è complessa.

  10. Buonasera,

    Sono capitata su questa pagina, direi per caso, ma l’ho trovata verente interessante e completa riguardo al tema trattato e la ringrazio per questo.
    Allora, avrei bisogno di chiederle una domanda a proposito del costo annuale del blog di proprietà. Una volta che creiamo un blog di proprietà e qualora dopo un determinato periodo di utilizzo, ci sia un trascuramento o abbandono del blog, si dovrà comunque pagare i 100 € ogni anno, nonostante il mancato utilizzo ? Se la risposta é no, quali sarebbero le procedure da seguire per non dover sostenere questo costo ?

    La ringrazio anticipatamente per la risposta.

  11. Buongiorno, anch io son nuova per quanto riguarda questo mondo… Vorrei aprire un blog di cucina.. Cosa mi consigli visto la mia NON Esperienza? Si puo iniziare con un blog gratis e poi trasformarlo a pagamento!? Ma a pagamento vuol dire che chi poi decide di seguire il mio blog deve pagare?

    • Ciao, purtroppo se non hai esperienza conviene studiare e creare una base stabile prima di mettere le mani su un blog. Altrimenti rischi di lavorare a vuoto. Hai già qualche titolo per approfondire il tema?

  12. salve! prego, le chiedo un consiglio, o, se crede, consulenza professionale: vorrei un blog personale per scrivere una biografia che molto probabilmente interesserà solo me, ma comunque vorrei scrivere le mie “memorie”.
    tenga conto che il pc lo so a malapena accendere e spegnere…
    molte grazie dell’attenzione.

    • Situazione complessa. Se vuoi restare indipendente puoi tentare la strada di WordPress.co,. Non sarà un blog professionale al 100% ma puoi usarlo da solo con facilità.

  13. Vorrei aprire un blog per insegnanti dove condividere materiali di lavoro. Deve quindi avere ben in evidenza suddivisione in cartelle. Quale mi consigli tra quelli che conosci? Gratis o no? Grazie infinite Giorgia

    • Guarda, ti consiglio di lavorare con grande attenzione sulle categorie. Scegli solo quelle che servono, non esagerare e lavora sempre in modo da avere prima gli articoli e po’ le categorie.

  14. Buonasera,

    Sono una interior designer e vorrei aprire un blog che cognugasse la mia passione e il mio lavoro (un’azienda artigianale di famiglia di tappezzieri, con prodotti su misura, purtroppo un po’ in crisi). Mi piacerebbe, però, dare un mio supporto come Personal shopper. Purtroppo per gravi motivi di salute mi vedo, per il momento, costretta a casa ma vorrei mantenere il mio entusiasmo e lavoro nonostante il “resto”.
    Potrebbe consigliarmi cosa fare? Per me potrebbe essere vista anche come terapia per una guarigione più veloce e magari riuscire a crearmi una nuova rete di contatti e, magari, guadagnare qualcosa visto che sono ferma da 6 mesi.
    Grazie,
    Silvia

    • Guarda, secondo me la cosa migliore è iniziare a scrivere un blog professionale. Quello gratis può essere utile solo per fare un po’ di palestra. poi ti devi lanciare.

  15. Gentilissimo,
    non sono sicuro di essere sulla strada giusta.
    Vorrei aprire qualcosa (un blog ?) che sia visibile a tutti quelli interessati sull’argomento, ma che diventi una specie di arena dove tutti possano scambiarsi idee e commenti, non necessariamente interloquire solo con me. Non ha un obiettivo di guadagno, di vendita o promozionale, ma solo di condividere idee. E’ possibile ?

RISPONDI AL COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here