2

Cosa ho capito di Quora dopo una settimana?

25 Flares 25 Flares ×
Tweet about this on Twitter17Share on LinkedIn6Share on Google+1Share on Facebook0

È passata già una settimana da quando ho ricevuto l’invito per Quora. Sette giorni precisi, abbastanza per sfornare qualche impressione su questa piattaforma di Q&A inaugurata nel 2009 che sta guadagnando sempre maggiore attenzione sul web.

quora

Queste sono le mie idee su Quora e voglio usare My Social Web come un taccuino dove segnare i miei appunti sull’argomento. Sto ragionando a voce alta, per questo mi perdonerai se in futuro (magari fra 20 anni o dopodomani) tutto quello che c’è scritto in questo post verrà smentito sonoramente 🙂

Non è l’Anti-Facebook

Ormai il punto di riferimento per indicare il successo o l’insuccesso di un nuovo servizio social è Facebook. E proprio perchè ha guadagnato lo scettro di social network per eccellenza ci piace immaginare l’arrivo di un “nuovo Dio” che  lo defenestri (classico tema della successione al potere). Ma non credo che Quora possa candidarsi a successore di Facebook: ci sono tante cose che può fare, anche combattere il potere di Yahoo! Answers, ma non l’anti-Facebook. E forse neanche l’anti Twitter.

Può essere utile

Ho vagabondato in lungo e in largo su Quora e sono arrivato a una conclusione: puoi trovare veramente delle informazioni interessanti nelle discussioni che si creano. Questo non vuol dire che una realtà come Yahoo! Answers sia completamente diversa ma credo che questa vignetta di The Anti Social Media che illustra alcuni equilibri.

Quora Yahoo

Scherzi a parte, su Yahoo! Answers ho sempre trovato risposte a problemi pratici ma su Quora ho scoperto tante Q&A interessanti, scambio di informazioni, soprattutto, un utilizzo dei link ancora non viziato dallo spam. Non voglio dire che Yahoo! Answer sia inferiore o superiore, ma semplicemente diverso. Per ora.

Può rinforzare la tua reputazione online

Su Quora puoi dare dimostrazione delle tue conoscenze, della tua esperienza e delle tue capacità… insomma, migliorare la tua reputazione online. Sul tuo profilo si riassumono tutte le domande, le risposte, le quotazioni e le azioni che compi su Quora e puoi trasformare questo spazio in un punto di partenza (o di arrivo) per tutti coloro che vogliono sapere qualcosa in più sulle tue conoscenze. Mi immagino un profilo Quora connesso con LinkedIn… ti sembra una sintesi azzardata?

A lungo andare diventa noioso (per alcuni)

Ma come! Finora hai parlato bene di Quora e adesso dici che diventa noioso? Certo, se ti aspetti che dalle colonne di Quora saltino fuori coriandoli, chiacchiere, fotografie, inciuci, status di morose deluse, video, stelle filanti e gossip come nello streaming di Facebook ti trovi nel posto sbagliato. Magari all’inizio vieni attirato dalla novità, dall’esclusività di una piattaforma ad invito, ma poi ti rendi conto che non c’è nulla di quello che ami veramente!

È social

Quora è sicuramente una piattaforma legata alla natura social del web come lo conosciamo oggi e come sarà nel prossimo futuro. I temi che ti vengono affibbiati appena apri il tuo account sono determinate dalle tue preferenze su Facebook e ogni discussione può essere condivisa sul social network di Mark Zuckerberg, Twitter o addirittura su un blog Tumblr o WordPress. Sì, puoi anche collegare il tuo account Quora con un blog.

C’è bisogno di altre lingue

O almeno dell’italiano perché per tanti utenti può essere difficile partecipare attivamente in lingua inglese alle conversazioni più interessanti. Un approfondimento sulle ragioni che si celano sotto questa decisione lo trovi proprio su Quora.

E tu sei già su Quora? Sei d’accordo con le mie osservazioni o la tua esperienza è stata diversa?

libro blogging

Riccardo Esposito

Ciao! Sono Riccardo Esposito e sono un webwriter freelance. Questo significa che scrivo dall'alba al tramonto: creo articoli per blog, testi per pagine web, landing page, headline e call to action.

2 Comments

  1. Allora, spinta dalla curiosità, e visto che i post che leggo sul tuo blog sono, oltre che interessanti, competenti e utili, danno anche molti spunti di riflessione, usano il “trucchetto” suggerito nell’altro post, sono entrata su Quora.
    Devo ammettere che la sensazione iniziale è strana: il panel di argomenti (che a quanto ho capito viene “selezionato” in base alle tue scelte su facebook) è rigido. I temi a me proposti (a tutti?) sono food, travel, science. Insomma, a parte travel non è che mi interessi molto. Più stimolante è invece la natura delle domande, sin dalla modalità. Via il personalismo (io, tu), via la struttura sondaggio. Domande più svincolate e più intelligenti che creano anche e soprattutto risposte intelligenti.

    Ora mi chiedo però, quanta è l’interdipendenza dagli altri social media? Quanto Quora è un tool di nuova generazione e quanto invece è debitore del “sistema social”?

    • Bella domanda… io credo che Quora sia molto legata al sistema social, questo l’ho scritto anche in uno dei punti, ma non saprei quantificare! Ci vuole un po’ di tempo per studiare questo fenomeno.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *