16 tipologie di blog

Di Riccardo Esposito | Pubblicato il

Quanti sono i tipi di blog esistenti? Una marea, nel senso che ogni argomento può essere una tipologia di progetto a parte. C’è il fashion blog che si occupa di moda, il beauty blog che affronta il tema dei cosmetici e così via fino ai DIY blog.

tipi di blog esistenti
Quanti blog esistono?

Esistono tipi di post per un blog differenti ma anche i siti hanno delle divergenze che non riguardano solo l’argomento ma anche la natura stessa della pubblicazione e la struttura degli articoli. Vuoi approfondire? Ecco la lista dei vari tipi di blog.

Blog personale

Il tipo di blog che viene aperto e gestito con passione da un individuo. Il blog personale può essere su WordPress o altre piattaforme come Blogspot. Ma si caratterizza per una gestione diretta, in prima persona. E spesso con fini economici.

  • Food blog
  • DIY Craft blog
  • Beauty blog.
  • Travel blog.
  • Sport blog.
  • Lifestyle blog.
  • Business blog.
  • Crypto Blog

Quanti tipi di blog esistono Quelli personali possono essere di freelance e liberi professionisti, ma anche di soggetti che ancora non hanno un core business già definito. E magari sperano un giorno di poter guadagnare con il blog.

In ogni caso questa è una delle tipologie di blog più diffuse: il progetto personale gestito in autonomia, scritto in prima persona. Senza intermediari o filtri esterni.

Magazine blog

Un blog che ha l’idea di diventare punto di riferimento per l’informazione dedicata a un determinato settore. Il blog magazine si caratterizza per la scelta di un tema WordPress capace di mettere in evidenza le informazioni più importanti.

Esempio di magazine blog.
Esempio di magazine blog.

Qual è la differenza tecnica con altre famiglie di diari online e siti web? Rispetto ad altri vari tipi di blog, il magazine non segue un ordine cronologico ma crea un collage di informazioni, media e approfondimenti tipici della testata giornalistica.

Photoblog

È un tipologia di diario online basata sulla condivisione di foto e immagini. Un tempo era molto diffusa, oggi è possibile aprire un blog su Instagram per bypassare a necessità di utilizzare WordPress o Blogger per condividere gli scatti.

Il photoblog sopravvive e si sviluppa in nicchie di mercato dove appassionati di fotografia vogliono caricare foto di qualità e accompagnarle con testo formattato.

Gaming blog

Tra i tipi di blogger voglio ricordare anche quelli che utilizzano come punto di riferimenti altre piattaforme e non solo quelle legate alla scrittura e alla pubblicazione di articoli. Oggi il gaming – il tema dei videogiochi – può puntare anche sulla possibilità di creare un blog WordPress come tutti gli altri autori e appassionati di un settore, ma la particolarità è nell’interazione diretta. Quindi di live.

Tipi di blogging e mondo dei videogiochi.

Il progetto sarà accompagnato da un account Twitch per permettere a chi ti segue di avere una finestra aperta sul tuo mondo: anche questo oggi è blogging.

Collaborative blog

Un blog collaborativo (noto come collaborative blogs, group blog, reverse blog) è un tipo di diario online in cui non c’è un unico autore. In un blog tradizionale un blogger deve scrivere un post e altri utenti possono visualizzare i contenuti.

Possono condividere, commentare. Un blog collaborativo o rovesciato è scritto interamente dagli utenti, a cui viene assegnato un argomento. I blog post vengono selezionati e scelti per la pubblicazione da un gruppo principale o dall’editore.

Microblog

Una delle categorie di blog più note è quella dei micro testi. Puoi usare un normalissimo WordPress per creare modelli di articoli basati sulla velocità di lettura.

tipi di blog
Esempio di microblog firmato Seth Godin.

Anche personaggi famosi usano il microblogging per comunicare. Preferisci una piattaforma diversa e meno impegnativa? Twitter è una buona alternativa per fare microblogging, lo stesso vale per chi vuole aprire un blog personale su Facebook.

Linklog

Un linklog è un tipo di blog che ha lo scopo di elencare collegamenti ipertestuali tipo directory. Di solito si lascia una headline con breve descrizione, a volte preview immagine. I titoli dei post si collegano direttamente a un URL esterno e il contenuto.

Questo modello di blog può essere inteso come lavoro di content curation, migliorare e selezionare ciò che si condivide, e spesso viene creato con Scoop.it.

Tumblelog

Con questo termine intendiamo i blog creati con il servizio gratuito Tumblr. Vale a dire una piattaforma poco strutturata, simile al microblogging. Ma con un servizio che consente di entrare in una community di persone che condividono il CMS. 

Tumblr.
Che tipi di blog esistono? Anche quelli come Tumblr.

Spesso i blog creati con Tumblr sono molto semplici anche se la piattaforma consente di creare i contenuti scegliendo tra diversi modelli di articoli.

Vlog

Un tipo di blog per la pubblicazione di video. Gli autori si chiamano vlogger. Puoi embeddare quelli di YouTube e accompagnare con un breve testo. Oppure con una trascrizione. Questa soluzione è ideale per la SEO anche secondo John Mueller.

Come è nato il video log? Il 2 gennaio 2000, Adam Kontras ha pubblicato un video insieme a un post sul blog per informare i suoi amici e la famiglia del suo trasferimento a Los Angeles: ecco il primo post del più longevo videoblog nella storia.

Nel novembre di quell’anno, Adrian Miles pubblicò un video in cui cambiava il testo su un’immagine fissa, coniando il termine vlog per riferirsi al video blog.

Newsletter blog

Tipi di blog che nascono in seno a piattaforme che consentono sia di scrivere che di pubblicare via email i contenuti. Il modello di riferimento è quello di Substack: una piattaforma che consente di creare una home page con articoli pubblici.

Come funziona il tipo di blog newsletter.

Articoli che però mandi anche come una newsletter professionale ai tuoi contatti nel database. Di sicuro questo è un modello evolutivo del blog da tenere d’occhio. Puoi fare questo anche con Medium e Revue, piattaforma collegata a Twitter.

Blog privati

Non tutti i blog sono pubblici e non tutti quelli riservati a poche persone sono interni ad aziende e organizzazioni. Esiste anche la possibilità di pubblicare blog privati: una tipologia di diario online che riservi solo a lettori che hanno particolari privilegi.

Può essere una pratica commerciale, perché hai deciso di far leggere i contenuti solo con quelli che pagano un canone, oppure vuoi condividere i pensieri con poche persone. Per approfondire: come creare un blog privato su WordPress.

Blog aziendale

Uno dei diversi tipi di blog più famosi. Stiamo parlando di un modello pensato per consentire alle aziende di comunicare in modo da raggiungere i potenziali clienti, il target, attraverso ricerche informative espresse nelle query del motore di ricerca.

Esempio di blog aziendale della Samsung.
Esempio di blog aziendale della Samsung.

Il blog aziendale – o corporate blog – è un portale utilizzato da un’organizzazione, una società o un’azienda per raggiungere i propri obiettivi di marketing

Il vantaggio dei blog aziendale è che permette al pubblico di bypassare i contenuti commerciali e raggiungere il sito web attraverso post utili, non pensati solo per vendere. Alla base del blog aziendale c’è il concetto di inbound marketing.

Affiliate blog

Sono i blog pensati per pubblicare recensioni. Si occupano soprattutto di articoli che affrontano argomenti verticali, specifici. Il core business è quello delle affiliazioni: parlo di un determinato prodotto, lo recensisco e inserisco link affiliati.

Così se qualcuno acquista io guadagno una percentuale. Esistono blog di affiliazione per ogni settore ed è uno dei modi migliori per guadagnare online se riesci a individuare una nicchia profittevole non ancora congestionata dai concorrenti.

Internal company blog

Sono un sottogruppo dei blog aziendali e hanno una caratteristica base: sono dedicati solo a chi fa parte di una determinata attività. Il blog interno, accessibile con un sistema di intranet aziendale, può essere utilizzato solo dai dipendenti

internal company
Un internal company blog fatto con Papyts.

La natura del blog aziendale interno può incoraggiare la partecipazione dei dipendenti alle discussioni, crea comunicazione tra vari livelli aziendali e sviluppa la community. Alcune piattaforme per creare un internal corporate blog professionale:

Tutti i tipi di blog interni funzionano? No, solo quelli utili all’azienda. Di solito si usano al posto di riunioni e discussioni via e-mail e sono necessari quando le persone coinvolte si trovano in luoghi diversi o hanno orari non compatibili.

Gli internal company blog permettono di partecipare a una discussione e contribuire con la propria esperienza: creano cultura aziendale stabile.

Blog anonimo

Ultimo tipo di blog dell’elenco: quello anonimo. Personalmente sono del parere che i blogger dovrebbero firmare i propri articoli, per questioni di onestà e autorevolezza.

Quindi basta articoli firmati con Redazione o Admin. Però in qualche caso può essere utile aprire un blog con uno pseudonimo e firmare i post con un nome di fantasia.

Social blog

Che tipi di blog esistono? Nella lista virtuosa aggiungiamo i social blog, quelli che si sviluppano all’interno di piattaforme nate con intento differente e che si basano sulla creazione di una community su una realtà proprietaria. Un tempo avevamo le note per creare un blog su Facebook, poi sono rimasti LinkedIn Pulse e il blog su Quora.

linkedin pulse
L’editor di testo su LinkedIn Pulse.

Il vantaggio di questa tipologia di blog è la semplicità che si interseca con la possibilità di raggiungere un pubblico già sviluppato. D’altro canto è difficile ottenere un prodotto pienamente rappresentativo a causa della scarsa personalizzazione.

Da leggere: blog aziendali famosi, esempi da seguire

Altri tipi di blog

Ecco, questo è l’ultima tipologia di blog dell’elenco: ne conosci altri? Hai esperienza su piattaforme e software per creare blog con caratteristiche diverse e particolari?

Riccardo Esposito

Sono un web writer freelance. Mi occupo di scrittura online dal 2009, mi sono specializzato nella stesura di piani editoriali per blog aziendali. Ho scritto 3 libri dedicati al mondo del blogging e della scrittura online.

Categoria: Blogging

2 commenti su “16 tipologie di blog”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.