8 consigli per un blogger che sogna di diventare giornalista (e viceversa)

Quali sono i punti essenziali per chi vuole unire blogging e giornalismo? Ecco cosa devi sapere per ottenere buoni risultati: non basta aprire un blog, lo devi ottimizzare al massimo.

Ormai giornalismo e blogging sono due realtà fuse. Se qualcuno mi chiedesse qual è il primo passo da fare per diventare giornalista io gli direi di aprire un blog dove raccontare la realtà. Questo è il primo dei consigli per blogger e giornalisti.

consigli per blogger e giornalisti
Coem creare un blog giornalistico.

Ma anche chi ha in pugno la professione giornalistica sulla carta stampata dovrebbe lavorare (o almeno saper lavorare) con le piattaforme di blogging.

Ormai aprire un blog giornalistico è importante. Non può prescindere dalle dinamiche del web sociale, del passaparola multimediale che permette alle notizie di viaggiare veloce come la luce, del feedback immediato che permette di creare contenuti.

Ho preparato 8 punti che possono aiutare il blogger che sogna di diventare giornalista, ma dà una mano anche al giornalista che vuole aprire un blog.

Inizia con un blog di proprietà

Se vuoi scrivere un pensierino di tanto in tanto va bene qualsiasi piattaforma, ma se ha voglia di creare una piccola testa giornalistica online (o almeno vuoi provarci) non c’è soluzione alternativa che tenga: inizia a scrivere con WordPress.

Così eviti passaggi ed esportazioni quando avrai bisogno di tutti i vantaggi di una soluzione self hosted. Se non hai mai sentito parlare di hosting, piattaforme e plugin ti consiglio di dare uno sguardo al Wiki WordPress in italiano.

Scrivi con Creative Commons

Ora hai il tuo blog dove puoi iniziare a fare critica e cronaca: tutto quello che vuoi fare è scrivere. Ma prima assicurati di aver scelto la giusta licenza creative commons.

In questo modo puoi tutelare i contenuti da un uso indiscriminato, da copia/incolla selvaggi e da veri e propri furti di materiale. Il lavoro deve essere protetto!

Passione, passione, passione

Ora sei nel tuo mondo dove puoi muoverti liberamente e scrivere con la partecipazione che da sempre ti contraddistingue. Ed è proprio questo il passaggio chiave che darà risalto ai tuoi contenuti: la passione per gli argomenti che ami.

Lascia perde il modello delle news rapide da rilanciare: ci sono già tanti siti stile Ansa che saturano la domanda. Pensa piuttosto a un modello di giornalismo virtuoso.

Un giornalismo capace di fondere critica e cronaca, che ti permette di descrivere i fatti con massima attenzione verso le fonti e di esprimere il tuo punto di vista.

Contenuti multimediali online

Quante volte ti sei fermato davanti alla prima pagina di un giornale con una fotografia capace di riassumere in un attimo tutto il contenuto di quelle colonne…

A meno che tu non abbia a disposizione un fotografo di fiducia, il tuo lavoro di giornalista – blogger si articola anche attraverso la scelta delle giuste immagini.

Ma anche di video e file audio. Quindi cerca di trasformare i tuoi articoli in piccoli capolavori di completezza grazie alle immagini, agli embedded di Youtube e Vimeo, ai player dove ascoltare interviste. Ti consiglio di leggere questo articolo per avere un quadro minimo delle piattaforme multimediali che puoi usare.

Consigli per blogger e giornalisti: tool utili

Iscriviti a Feedly per le tue fonti

Questo è un grande punto di fusione tra blogger e giornalisti: la necessità di avere ottime fonti. Non vai da nessuna parte se basi tutta la tua attività sulle chiacchiere che ascolti durante il telegiornale della sera o sulle quattro righe che leggi sul giornale in metro. Devi avere un lettore di feed rss, magari su Feedly, sempre aggiornato.

Espandi la tua rete di contatti

Il blog è il primo passo per il giornalista, il secondo è la creazione e l’espansione di una rete per diffondere i tuoi contenuti. Questo significa che puoi creare una Facebook Fan Page o un account Twitter per aggiornare i tuoi contatti con i nuovi articoli, un profilo Instagram per condividere le foto, un canale YouTube per i video.

Ma ricorda che tutti questi account non sono semplici depositi dove scaricare materiale e link spammosi, ma dei canali che gli utenti possono usare per entrare in contatto con te, farti delle domande o muoverti delle critiche. Per questo devi aprire un blog giornalistico essere pronto a metterti in gioco anche su canali diversi.

Segui sempre i migliori blogger

Vuoi migliorare il tuo operato in poche ore? Non puoi farlo, mi dispiace, ma sicuramente puoi iniziare a farti una cultura prendendo spunto dai migliori.

Cioè dai grandi giornalisti che hanno un proprio blog. Ti assicuro che è un ottimo esercizio registrare come usano i contenuti multimediali, i riferimenti e le citazioni.

Punta sulla SEO per giornalisti

Tra i migliori consigli per blogger e giornalisti c’è anche questo: curare il rapporto tra la buona ottimizzazione per i motori di ricerca e la scrittura. Fare SEO per giornalisti non è solo utile ma necessario per pubblicare buoni contenuti.

Così puoi conoscere qualche dettaglio in più rispetto al tag title, alla meta description o al titolo H1. Vuoi approfondire? Abbiamo preparato un libro per questo.

Consigli per blogger e giornalisti?

Aprire un blog per giornalisti è importante perché ti consente di fare pubblicità al tuo nome. Non basta scrivere un articolo di giornale impeccabile, oggi, per avere qualche opportunità in più: devi promuovere il tuo nome. Sei d’accordo?

Riccardo Esposito
Sono un web writer freelance. Mi occupo di scrittura online dal 2009, mi sono specializzato nella stesura di piani editoriali per blog aziendali. Ho scritto 3 libri dedicati al mondo del blogging e della scrittura online.

RISPONDI AL COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here