Qual è la differenza tra tag e categorie su un blog?

Tag e categorie sono due metodi per organizzare i contenuti in un blog, WordPress e non. La differenza? Solo concettuale, dal punto di vista squisitamente tecnico sono la stessa cosa.

La differenza tra tag e categoria in un blog non riguarda solo l’aspetto concettuale. I tag non hanno gerarchia, quindi non esiste una relazione padre » figlio come quella delle categorie. Ma come le categorie, i nomi dei tag devono essere unici.

differenza tra tag e categoria
Ci sono differenze importanti in un blog.

Inoltre i tag sono etichette che uniscono trasversalmente i post con argomenti condivisi, le categorie sono invece dei contenitori nei quali metti i contenuti dentro.

Cosa sono tag e categorie, definizione

Tag e categorie: sono entrambi metodi per organizzare i contenuti, gli articoli che hai pubblicato. Sono presenti su tutti i blog, non solo quelli con CMS WordPress ma su quest’ultimi c’è una differenza: le categorie sono obbligatorie, i tag no.

Differenza tra tag e categoria, la tecnica

Come dicevo, non esistono differenze tecniche tra tag e categorie di un blog. In entrambi i casi ci troviamo di fronte a una tassonomia – una pagina archivio – che all’interno dell’URL contiene il percorso di riferimento (ma si può anche togliere).

Possiamo avere tag e categorie indicizzate e che si posizionano bene su Google, oppure caratterizzate da tag noindex e quindi escluse dai motori di ricerca.

Conviene gestire bene questi archivi, non creando contenuti duplicati, ed evitare blocchi all’indicizzazione con relativa perdita di potenziale traffico SEO.

Da leggere: come ottimizzare tag e categorie WordPress

Tag e categorie si usano allo stesso modo?

Anche se c’è poca differenza tecnica tra tag e categorie – sono metodi di catalogo articoli con numerazione delle pagine – questi elementi si usano in modo diverso. Le categorie sono elementi di base che servono a strutturare il blog in macro-argomenti.

schema della differenza tra tag e categoria
Schema della differenza tra tag e categoria.

Ogni blog può avere un numero infinito di tassonomie ma di solito ci fermiamo tra le 3 e le 10 categorie per i portali più grandi: all’interno inseriamo gli articoli per fare in modo che sia Google che i lettori possano trovare i contenuti giusti nella categoria adeguata. Quindi, le categorie sono contenitori in cui inserisci gli articoli.

I tag, invece, sono etichette che creano un percorso parallelo per organizzare in modo più specifico i contenuti. Non sono elementi necessari, non per forza. Ma puoi creare un percorso più specifico o generico per dare ulteriori percorsi di navigazione.

Da leggere: come inserire i meta tag WordPress

Altra differenza tra tag e categoria blog

Di solito mettiamo l’articolo in una categoria, massimo due. Però aggiungiamo spesso due o tre tag per ogni contenuto. Io direi non di più, anche se non esiste un limite chiaro: puoi aggiungere tutti i tag che vuoi però il mio consiglio è quello di limitare questa pratica per evitare contenuti duplicati. Tra l’altro non lo dico solo io:

You may decide to use tag variations like “kitten” and “kitty” to increase findability for your posts, but creating too many tags and over-tagging posts can decrease the usability of the tags on your website.

learn.wordpress.org/categories-versus-tags

Anche la guida ufficiale di WordPress sottolinea di usare tag con discrezione. Per approfondire puoi leggere questo articolo dedicato alla gestione dei tag su WordPress.

Riccardo Esposito
Sono un web writer freelance. Mi occupo di scrittura online dal 2009, mi sono specializzato nella stesura di piani editoriali per blog aziendali. Ho scritto 3 libri dedicati al mondo del blogging e della scrittura online.

RISPONDI AL COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here