Come trovare nuove idee per scrivere un libro

Di Riccardo Esposito | Pubblicato il - Aggiornato il

Puoi trovare nuove idee per scrivere un libro su Twitter, nei commenti del blog, dalla tua esperienza personale, navigando su internet, inventando stori, parlando con chi ha vissuto un’esperienza e intervistando persone interessanti.


Nuove idee per scrivere un libro, magari per il tuo lavoro aziendale o per un progetto personale. Questo è il sogno di ogni scrittore che si rispetti: avere sempre nuovi spunti da sfruttare per creare quel saggio così importante o il romanzo tanto desiderato.

nuove idee per scrivere un libro
La creazione dei testi diventa facile.

C’è tanta voglia di scrivere un libro ma il ritmo di lavoro langue. Trovare idee per scrivere un racconto o un romanzo – o anche un saggio – è un passo fondamentale per avere un progetto aggiornato. Ecco le idee per scrivere un libro che dovrai pubblicare.

Analizza un grafico e scrivi un libro

Non hai buone idee per scrivere un libro? Vai su www.statista.com, cerca l’argomento che ti stuzzica e individua un grafico con numeri interessanti. Da questo spunto può iniziare il tuo prossimo libro, un contenuto di qualità e vivace da proporre ai lettori.

Fai una domanda alla community

Una tecnica per trovare nuovi argomenti per il libro: quando hai dubbi e incertezze usa il social web e lascia una domanda sulla tua bacheca Facebook o sul tuo account Twitter. Le risposte arriveranno e ti daranno spunti interessanti per sviluppare il contenuto.

Ho la certezza matematica che questo avvenga? Ovviamente non devi essere per forza tu a fare la domanda: puoi sfruttare le community esterne alla tua e cercare qualche spunto pubblicato in precedenza. Il web è fonte di idee per scrittori e narratori.

Basta andare su Google e cercare una query molto semplice: un tema insieme alla parola “forum”. In questo modo trovi tutte le community dedicate. Luoghi virtuali che possono aiutarti a capire come sviluppare e come scrivere nel libro. Ora devi iniziare.

Da leggere: dove trovare idee per scrivere un articolo di blog

Rispondi alle curiosità del pubblico

Uno dei modi migliori per scrivere un libro di successo: sposare le volontà di chi ti legge e incontrare le necessità del target. Purtroppo non ci sono spunti, le idee per scrittori non nascono dal nulla. Come trovare argomenti interessanti da affrontare?

Voglio scrivere un libro, ma non ho idee: le trovi qui.

Per ottenere il risultato però devi scegliere dubbi e incertezze che riguardano da vicino il tuo pubblico. Io consiglio di usare Answer The Public, un tool fantastico che individua ed elenca le ricerche fatte su Google in chiave interrogativa (ma non solo).

Prova a fare una comparazione

Tutti amano questi contenuti. Come realizzare un libro in grado di fare la differenza? Individua un problema, poi le soluzioni. E fai una comparazione. Magari con una tabella finale che mette a confronto vantaggi e svantaggi. Ciò significa scrivere contenuti utili.

Punta sul parallelismo famoso

Negli ultimi mesi mi sono divertito con i parallelismi famosi, ovvero contenuti che trasformano artisti importanti per il tuo background culturale in esperti del settore.

Qualche esempio? L’ho fatto con BukowskiStephen King o Jack Kerouac. Vuoi lavorare seguendo Umberto Eco per avere idee? Prova a trovare nuove idee per scrivere un libro immaginando di far fare a un tuo autore preferito delle azioni nel tuo testo.

Twitter ti aiuta con le buone idee

Twitter è uno strumento indispensabili per ogni web writer che si rispetti. Ma anche per scrittori che cercano spunti per il proprio libro. Nel flusso di tweet puoi trovare mille spunti per i tuoi racconti, ma a volte non è neanche necessario cliccare sui link: anche dalle interazioni con gli utenti arrivano grandi idee per scrivere meglio.

Parla degli insuccessi interessanti

C’è sempre un altro lato della medaglia, anche (o soprattutto) nelle attività professionali. Gli insuccessi fanno parte della vita quotidiana di chi cerca una strada diversa, di chi vuole superare i propri limiti e quelli imposti dagli altri.

esperienze da trasformare in contenuti
Ecco le esperienze da trasformare in idee.

Il tuo pubblico ha un gran bisogno di leggere le tue esperienze negative per evitare di commettere gli stessi errori. Ed è sicuramente un buon modo, questo, per trovare nuove idee da pubblicare e migliorare il tuo piano editoriale nella scrittura del libro.

Inizia da un’immagine evocativa

Cerca un’immagine, magari la scegli da Unsplash, e osservala per 5, 10, 15 minuti. Contempla le linee, i colori, le sfumature di questa immagine. Quali emozioni ti trasmette? Qual è la prima idea che ti viene in mente? Trova le prossime trame per scrivere un libro.

Problemi che diventano idee per libri

La tua esperienza professionale è fatta di alti e bassi, ma soprattutto di problemi più o meno difficili da risolvere. Dalle mie parti c’è un proverbio: “Sono tutti marinai con il mare calmo”, questo per dire che il vero esperto si vede nelle difficoltà.

I lettori hanno problemi simili ai tuoi, senza meno. E cercano un punto di riferimento per risolverli: perché non racconti la tua esperienza – con immagini, grafici, testimonianze, esempi pratici – e ti candidi per diventare personaggio dell’anno?

Intervista i tuoi colleghi migliori

Intervistare gli esperti e trovare idee per libri non è una novità, fa parte della buona gestione di un processo creativo. Ma puoi proporre un format diverso: invece di mandare la solita email, perché non intervisti le persone con cui condividi il lavoro?

Guarda nella tua esperienza personale

La prima fonte di idee per scrivere un libro. L’esperienza personale è la madre di tutte trame e le argomentazioni, è la scintilla che ti permette di creare case study, tutorial, saggi e pamphlet al vetriolo per criticare tutto e tutti. L’esperienza personale funziona.

Perché i lettori si identificano nel tuo vissuto, rivedono le azioni e pensano: “Come se la caverà? Come risolverà questo problema? Quali vantaggi otterrà?”. Questi sono argomenti interessanti per scrivere un libro e differenziarti dalla massa indistinta.

argomenti interessanti per scrivere un libro
L’importanza di trovare nuove idee per i libri.

Quando devi trovare ispirazione per scrivere un libro di successo fai riferimento alla tua esperienza personale. Fai capire che si tratta di farina del tuo sacco: è un contenuto unico.

Traccia le conversazioni interessanti

Lo scrittore virtuoso traccia ciò che serve. Ad esempio segue gli hashtag di Twitter grazie a strumenti come TweetdeckHootsuite: in questo modo può trovare spunti per scrivere un libro, idee per un romanzo. Ma non basta questo, ci sono altre strade da seguire.

Ad esempio puoi iscriverti a Google Alert o a Mention per seguire le pubblicazioni. Quelle che usano determinate parole. Spesso io seguo le discussioni su Facebook.

Nei gruppi nascono conversazioni interessanti, quindi decido di sfruttare l’opzione che mi consente di seguire gli aggiornamenti. Così ricevo notifiche ogni volta che lasciano un commento, e questo mi dà nuove idee per iniziare a scrivere un libro.

Parla con i tuoi clienti migliori

Aprire un blog professionale e scrivere vuol dire ascoltare. Chi? Cosa? La gente, le persone. In particolar modo i clienti: se vuoi scrivere ogni giorno e avere sempre idee per il tuo libro devi parlare con chi chiede il tuo aiuto. Anche attraverso un sito web.

Usa i commenti per trovare argomenti

I commenti sono utili per avere idee da usare in un libro. Devi trovare spunti per le tue trame? Le soluzioni non mancano mai nei blog più visitati: nei commenti puoi trovare domande, opinioni, curiosità. Quando l’ispirazione si fa attendere tuffati nei commenti.

Ricorda che leggere i commenti e partecipare alle discussioni di un blog di settore vuol dire anche conoscere il target e individuare i gusti, le necessità e i problemi.

idee per contenuti per il web
Trova idee per i contenuti del libro.

Questo vale anche per i gruppi Facebook. Lavorando sui blog, però, puoi sfruttare una serie di opzioni interessanti per individuare i lettori più interessanti. Ti faccio un esempio: stai seguendo il blog di un competitor e scopri un lettore molto attivo.

Ogni giorno lascia commenti e riflessioni. Vai su Google e usa gli operatori di ricerca: site:nomedominio.it “nome e cognome”. Ecco tutti gli articoli nei quali c’è un commento di questa persona. Forse qui ci sono anche le idee per scrivere.

Punta sui siti di domande e risposte

I siti di domande e risposte sono fenomenali, ti permettono di trovare nuove idee per i libri da scrivere: l’importante è cercare nel posto giusto le idee per i contenuti.

Io preferisco consultare Quora perché divide le domande in categorie ben precise, argomenti interessanti di cui parlare quando devi lavorare su un libro da scrivere.

Crea una mappa mentale degli argomenti ai quali dedicare spazio sul tuo libro. Con la schematizzazione dei topic puoi facilmente avere sotto controllo tutto ciò che vale la pena affrontare. Ovviamente ci sono tanti software che ti consentono di lavorare in questa direzione: ecco i migliori programmi per creare mappe mentali.

Cosa vogliono le persone dal tuo libro

Un metodo per scoprire cosa scrivere sul libro: guarda nelle query che il pubblico fa su Google. In questo modo puoi avere il polso della situazione: con una keyword research ben strutturata sarà facile procedere. Così puoi anche ridurre i tempi per scrivere il libro.

In questo modo scopri cosa cercano le persone. C’è qualcosa di utile? Bene. Altrimenti sai già quali sono gli argomenti da trattare. Come creare contenuti di qualità? Osservando e scrivendo capitoli di qualità per rispondere alle domande del tuo pubblico.

Pinterest e Tumblr, risorse visual

Nelle bacheche di queste piattaforme ho sempre trovato grande ispirazione per scrivere un libro. Il motivo? Sono luoghi virtuali dove community affiatate condividono contenuti definiti da hashtag e parole chiave. Basta fare una passeggiata nella home di Tumbrl e una ricerca per trovare una valanga di fonti utili, infografiche, citazioni interessanti.

Il motore di ricerca può dare una mano

A volte basta una semplice query su Google per avere buone idee sull’argomento da trattare. Hai il tema di riferimento (ad esempio il web writing) ma non sai come svilupparlo: cerca la parola e sfrutta al massimo la forza dei suggerimenti di ricerca. Guarda l’immagine per capire come funziona Google Suggest.

trovare idee per scrivere
Usa i suggerimenti di Google.

C’è una vecchia tecnica: scrivi la parola e poi una lettera dell’alfabeto (tipo “webwriter a, webwriter b) in questo modo avrai nuove combinazioni di suggerimenti. Oppure usa l’underscore per indicare una parola mancante in una combinazione.

Puoi sfruttare anche i link che si trovano alla fine della serp e i box delle domande, ma questa è solo una piccola parte che puoi ottenere sfruttando i keyword tool. Queste realtà sono indispensabili per scoprire gli argomenti di un libro più seguiti.

Cura il tuo feed reader ogni giorno

Uno dei passaggi essenziali: la cura dei feed rss. Trovare idee per scrivere l’inizio di un libro non è facile, ma le fonti sono indispensabili quindi il feed reader deve essere ricco di spunti per scrivere dei contenuti interessanti. Aggiungi nelle cartelle i blog che ti interessano e che ti consentono di approfondire i temi che ti riguardano.

SEO tool per trovare le idee per il libro

I SEO tool sono fondamentali per chi scrive un libro personale o professionale. In primo luogo perché ti consentono di organizzare la ricerca delle parole chiave.

Ovvero quelle parole così importanti per definire una strategia di marketing: devi farti trovare nel momento in cui hanno bisogno di te. Ma prima devi capire il bisogno.

answer the public
Ecco i risultati di Answer The Public.

Ma i SEO tool aiutano anche a trovare idee per scrivere sul libro. Quali sono i migliori argomenti di nicchia? E quelli più seguiti? Cosa scrivere in un testo? Queste risposte le puoi soddisfare con un buon lavoro di ricerca. Quali sono gli strumenti adeguati?

  • Google Trends – Perfetto per scoprire le evoluzioni temporali di una ricerca.
  • Ubersuggest – Uno dei tool per trovare ricerche correlate insieme a SuggestMrx.
  • Answer the public – Quali sono le domande che le persone fanno intorno a un tema.

Questi sono gli strumenti che uso ogni giorno per trovare nuove idee, per capire cosa scrivere sul tuo libro professionale o personale. I valori che osservo in questa fase per capire se un argomento spinge?

  • Volume di ricerca.
  • CPC, costo per click.

Ecco perché è sempre più importante utilizzare strumenti avanzati come Seozoom, Semrush e Majestic SEO. Questi tool offrono una serie di stime (i dati ufficiali sono solo di Google) per capire quali volumi di ricerca ha una query e qual è il costo per click utile per valutarne la competitività della nicchia da monetizzare.

Lavora sulla definizione di un concetto

A volte per creare un contenuto di qualità e trovare spunti per un libro basta individuare un termine, un elemento per la tua cerchia di contatti e dare un chiarimento. Quindi ottenere idee e scrivere un libro capace di spiegare, dare approfondimenti, illustrare.

Scrivi un libro partendo da video o podcast

Bella soluzione, creare un libro ascoltando podcast o guardando video. A volte le idee arrivano quando cerchi di rispondere a una domanda nel miglior modo possibile: non solo con il testo ma anche con un video tutorial. O magari un podcast di approfondimento.

Spunti per scrivere un libro: il paradosso

Tra le idee per scrivere un libro aggiungo il paradosso. Forse l’ultima volta che hai sentito parlare del paradosso è stato al liceo, eppure sono sicuro che questa figura retorica la usi tutti i giorni senza rendertene conto. Ma di cosa stiamo parlando?

Di una proposizione che per forma o contenuto si oppone all’opinione comune o all’esperienza quotidiana, riuscendo perciò sorprendente o bizzarra.

Dizionario de Il Corriere

Forzando il suo significato originale, il paradosso lo possiamo usare (con attenzione) per creare curiosità intorno ai nostri contenuti che pubblichiamo. E che ci possono aiutare a individuare una trama per racconti e romanzi di qualsiasi tipo. Basta inventare.

Elenco delle ultime novità del settore

Sempre un ottimo modo per trovare argomenti da scrivere in un libro: crea una sintesi delle notizie relative a un campo. In questo modo dai ai tuoi lettori un servizio utile, fondamentale. A tutti fa piacere rimanere in linea con le ultime tendenze del feed rss.

Ma ricorda che questo contenuto non è a prova di aggiornamenti: devi fare un attento lavoro di revisione e valutazione delle notizie che però dopo qualche mese saranno vecchie. Quindi avvisa i lettori che c’è questo aspetto da valutare quando si legge.

Previsioni per il futuro nel tuo campo

Non devi inventare o ipotizzare: studia il settore e inizia a definire quali saranno i trend per il futuro. Di solito questi temi funzionano bene e puoi trovare una notevole ispirazioni per scrivere un libro. Cerca, però, sempre di arricchire con le tue idee personali.

Vai contro l’opinione comune quando scrivi

Tutti seguono la stessa linea, c’è un pensiero che punta verso il buon senso. La tua missione è semplice: scrivere un libro capace di andare contro la mediocrità e la visione condivisa. Ovvero ciò che molti vedono come la soluzione ideale per una condizione.

Andare controcorrente è una delle soluzioni migliori per scrivere contenuti virali, capaci di ottenere grandi soddisfazioni in termini di condivisioni. Ma il rischio è quello di essere esasperato e poco convincente.

Descrivi episodi della tua esperienza

Il modo migliore per non trovarti mai a secco di idee per la scrittura del libro? Descrivi cosa ti è successo nell’ultimo anno, usa la tua esperienza personale per creare contenuti di qualità. Le persone apprezzeranno il tono di voce e inizieranno ad apprezzare.

Da leggere: come promuovere un libro su Amazon

Crea lista di risorse mentre scrivi i libri

Un tormentone che non passa di moda: la bullet list, elenco di contenuti che puoi usare per dare al pubblico la soluzione giusta. Nel tuo lavoro puoi elencare tutto: libri, strumenti, abitudini, capacità. Funziona sempre, soprattutto se metti il numero nel titolo.

Intercettare picco di traffico periodico

Una bella idea per scrittori. Usa Google Trends, strumento gratuito per monitorare l’andamento di una o più ricerche, per identificare una query che riceve tanto traffico in un periodo di tempo. Poi scrivi il tuo contenuto a ridosso del picco. E preparati ad aggiornarlo.

Organizza le idee per scrivere un libro

Come trovare idee per i libri che stai scrivendo? Hai iniziato a piegare la scrittura intorno alle tue esigenze? Ora devi organizzare le intuizioni che hai intercettato. Ci sono dei trucchi, delle esigenze da rispettare per dare il massimo ai tuoi contenuti di qualità.

Usa le applicazioni che ti danno forza

Io uso Evernote per memorizzare come appunti digitali i testi, le immagini e i video che stimolano la tua creatività, e di attribuire un tag a ogni contenuto registrato. Scegli il meglio, solo così puoi capire dove trovare gli argomenti per il libro.

Utilizza i bookmark per ricordare tutto

Puoi sfogliare delle liste di contenuti utili al tuo lavoro già selezionati da altri utenti. Visita Digg o ZEEF e inserisci nella barra di ricerca le parole chiave che ti interessano: le risorse che otterrai ti suggeriranno anche il numero di volte che sono state gradite.

Cura il tuo feed rss per le tue fonti

Sicuramente i bookmark possono essere una buona fonte di ispirazione, ma la prima scrematura di idee deve avvenire nel tuo lettore feed rss.

Iscriviti ai blog che affrontano i tuoi argomenti, usa al massimo il tuo Feedly. Ma cerca di non fossilizzarti. Vuoi combattere la noia? Spazia anche verso argomenti limitrofi che potrebbero aiutarmi a trovare idee per scrivere contenuti interessanti.

Segna sempre tutto quello che pensi

Che sia un foglio di carta o un programma di videoscrittura non conta: devi essere sempre pronto a fissare le idee e gli spunti che ti capitano sotto il naso.

voglio scrivere un libro, ma non ho idee
Voglio scrivere un libro, ma non ho idee.

Questo soprattutto quando ti trovi a chiacchierare con persone stimolanti per i tuoi interessi o nei momenti morti, quando aspetti l’autobus o quando sei in coda alla posta, quando puoi lasciarti andare alle tue riflessioni. Usa le tue risorse.

Organizzare idee per i post dal basso

Non è mica detto che ogni libro deve nascere dal nulla. Molto spesso i vecchi contenuti possono dare spunti preziosi per aggiornare il tuo punto di vista su un determinato argomento. E non aver paura di essere accusato di riciclaggio: le idee hanno sempre bisogno di essere rielaborate e rinfrescate su internet.

Dai forma alle intuizioni che arrivano

Durante l’università non riuscivo a trarre massimo vantaggio dalle lezioni perché i miei appunti erano troppo disordinati. Mi colpiva una frase e la trascrivevo.

Trovare e organizzare idee per scrivere
Crea i tuoi contenuti migliori.

Ti consiglio di dare una forma – seppur primordiale – ai tuoi appunti. In modo da non ritrovarti con un pugno di mosche quando li riprenderai per svilupparli. Basta che indichi il motivo per cui li hai annotati e il progetto nel quale vorresti farli confluire.

Cura il flusso di idee per scrivere un libro

Quando arriva l’ispirazione deve lasciarla libera di imprimersi sul foglio. Scrivi frasi, parole, keyword, sinonimi, periodi e tutto quello che ti passa per la testa.

Dopo penserai a ricucire i brandelli e a tranciare tutto il superfluo. Non fermare le tue mani sulla tastiera, non ora. Continua subito a creare senza freni.

Concediti alle bozze del tuo libro

Il flusso creativo ha fatto la sua parte, hai riempito la pagina con frasi grezze ma ricche di concetti e non riesci più ad andare avanti. Ok, può sempre succedere.

Nulla di grave, ma non buttar via tutto il lavoro che hai fatto: salva il contenuto come bozza e lascialo in bella vista nel tuo pannello di controllo. E non dimenticare.

Da leggere: perché lavorare su un libro

Alcuni spunti per scrivere un libro

Ti ho spiegato perché il tuo libro può diventare noioso agli occhi dei lettori? Bene, oggi ora ti lancio qualche idea rapida ed essenziale per scrivere i capitoli migliori. E conquistare l’attenzione dei lettori trovando sempre nuovi argomenti.

  • Insegna a fare qualcosa.
  • Cerca di divertire (e non solo istruire) i tuoi lettori.
  • Stimola l’intelletto di chi ti legge.
  • Racconta una storia.
  • Presenta i risultati di una ricerca.
  • Crea un libro per spigare qualcosa che pochi riescono a fare.
  • Lascia sempre spazio per una nota divertente.
  • Cura ogni dettaglio dei tuoi libri.
  • Fai la recensione di un prodotto che può essere utile.
  • Spiega perché qualcosa dovrebbe riguardare chi ti legge.
  • Mostra case study interessanti.
  • Fai sentire i lettori come se non fossero gli unici a…
  • Prendi spunto quanto vuoi. Non copiare mai.
  • Fai previsioni su quello che succederà.
  • Esaudisci (quando possibile) i desideri dei tuoi lettori.
  • Spiega statistiche e grafici difficili da capire.
  • Confronta quello che gli altri hanno detto sull’argomento…
  • Prova a essere fonte di ispirazione.
  • Spiega perché qualcosa di importante è successo.
  • Condividi buone idee che possono diventare progetti da mettere in pratica.
  • Aggiorna puntualmente i tuoi lettori su un argomento.
  • Introduci un libro o un video che tutti dovrebbero conoscere.
  • Raccogli informazioni su quello che gli altri dicono a proposito di…
  • Di’ la tua opinione.
  • Fornisci un elenco di risorse significativo.
  • Spiega bene cosa ti è successo quando…
  • Incoraggiami a fare qualcosa di difficile.
  • Fai sentire tutti parte di una community.
  • Spiega qualcosa che pochi hanno capito.
  • Riassumi un argomento o un problema comune.
  • Presenta qualcuno di interessante.
  • Stimola la curiosità.
  • Condividi qualcosa da mettere in relazione con altre risorse.
  • Descrivi nuovi strumenti di lavoro.
  • Invita tutti a dialogare con te.
  • Dai un punto di vista diverso dalla massa.
  • Guida chi ha bisogno di aiuto attraverso un processo.
  • I tuoi lettori dovrebbero conoscere bene…
  • Risolvi un problema.

Le tue idee per scrivere un libro

Ecco i consigli per non rimanere mai a secco di idee per il tuo libro. Ci possono essere altre soluzioni? Lascia nei commenti i tuoi consigli per scrivere ogni giorno (o quasi) e mantenere un buon ritmo di pubblicazione sul tuo progetto editoriale.

Riccardo Esposito

Sono un web writer freelance. Mi occupo di scrittura online dal 2009, mi sono specializzato nella stesura di piani editoriali per blog aziendali. Ho scritto 3 libri dedicati al mondo del blogging e della scrittura online.

Categoria: Scrivere

4 commenti su “Come trovare nuove idee per scrivere un libro”

  1. Antonio Musarra

    Ciao Riccardo.
    I consigli indicati sono quelli che ogni blogger dovrebbe seguire in linea generale e che poi portano a produrre contenuti di qualità.

    Personalmente non uso molto i tool SEO per analizzare keyword, vedere quali sono i miei competitor, etc.

    La mia idea di fare il blogger è un pochino diversa dal normale, diversità sicuramente dovuta al fatto che non è il mio mestiere quello del blogger.

    Le idee per i contenuti del mio blog provengono dall’esperienze che tutti i giorni faccio grazie al mio lavoro e al contatto continuo con persone dalle quali riesco a cogliere i problemi che vorrebbero risolvere.

    Leggere tanto è un altro modo che mi mette in testa idee, il più delle volte riesco a fare articoli che combinano spunti presi da libri diversi.

    Non ho il problema di arrovellarmi il cervello per capire quali sono i miei competitor e su quali chiavi di ricerca battere il ferro e scrivere articoli basandomi su questi dati. Insomma, sono molto rilassato, nessuno mi corre dietro.

    Mi concentro molto a scrivere contenuti di qualità per i miei lettori e che rispondano in maniera esaustiva. Da non sottovalutare, per il tipo di argomenti che tratto è il test dell’articolo stesso, ovvero, data la natura tecnica, ogni procedura, ogni dato riportato deve essere sottoposto a test, un vero collaudo. Un lettore che dalla lettura dell’articolo non riesce ad avere risposta è un lettore perso e un fallimento per me.

    Sicuramente non curo molto il lato SEO in modo maniacale, se non il minimo indispensabile. Dai dati in mio possesso non posso lamentarmi del posizionamento su Google, in qualche modo i lettori trovano i miei contenuti e li apprezzano.

    Insomma, Scrivo e basta.

    1. Riccardo Esposito

      Ciao Antonio, grazie per il commento. In realtà non c’è bisogno d’altro se si vuole usare il blog in modo personale. Le varie ricerche con i SEO tool sono utili quando si cerca di ottenere un risultato specifico in termini di inbound marketing.

      C’è da aggiungere un punto: tu hai avuto vantaggi professionali (tipo clienti) dal tuo blog?

      1. Antonio Musarra

        Ciao Riccardo.
        Certamente 🙂 Fin dalla nascita, nel lontano 2009, grazie agli articoli pubblicati ho ricevuto diverse richieste di consulenze specialistiche (provenienti sia dall’Italia sia dall’Estero) oltre a darmi visibilità e autorevolezza sugli argomenti trattati e non per ultimo mi ha consentito di avere una marcia in più nel trovare opportunità di lavoro.

        In conclusione, il mio blog è il mio biglietto da visita, e in chiave moderna siamo in zona Personal Branding.

        1. Riccardo Esposito

          E tanto basta. Io lavoro sulla scrittura online con My Social Web anche per fare piccoli esperimenti, uso il mio blog per maturare esperienza e metterla a disposizione dei clienti. Più competenza, più fatturato. Questo è il punto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto