40 idee per trovare argomenti sul blog

Di Riccardo Esposito | Pubblicato il - Aggiornato il

Non è facile trovare argomenti del blog. Soprattutto se vuoi pubblicare ogni giorno. O forse lo fai per lavoro, forse il segnalare nuovi temi da affrontare sulle pagine WordPress fa parte della tua routine professionale. Quindi diventa un obbligo.

argomenti blog
I migliori argomenti per siti web.

Ci vuole competenza per creare headline efficaci e trovare trend topic. Lo devi fare pensando ai potenziali lettori, giusto per rientrare nella logica inbound marketing. Quindi, come avere il titolo giusto e trovare gli argomenti interessanti del blog?

40 argomenti blog più seguiti

Quali sono gli argomenti blog più seguiti e che vuoi affrontare sul tuo nuovo progetto editoriale? Voglio scrivere che guadagnare con il blog e bastano pochi euro per iniziare una fantastica avventura acquistando il tema dal mio link affiliato. 

Prima di scegliere su cosa aprire un blog ti conviene riflettere sul tipo di settore da presidiare pubblicando articoli. Quali sono i temi per creare un blog interessante e originale? Ecco gli argomenti per siti web che hanno maggior successo tra il pubblico.

  1. Medicina.
  2. Animali domestici.
  3. Arte.
  4. Deite.
  5. Ricorsi.
  6. Legge.
  7. Fisco.
  8. Tempo libero.
  9. Auto e moto.
  10. Concorsi.
  11. Adozioni.
  12. Economia.
  13. Cura per il corpo.
  14. Cosmetica.
  15. Casa.
  16. Giardinaggio.
  17. Cucina.
  18. Turismo.
  19. Lifestyle.
  20. Cinema.
  21. Serie TV.
  22. Programmi TV.
  23. Funny
  24. Computer.
  25. Libri e letteratura.
  26. Finanza.
  27. Giochi.
  28. Hobby.
  29. Immobiliare.
  30. Lavoro.
  31. Istruzione.
  32. Politica e governo.
  33. Notizie.
  34. Allenamento.
  35. Crescita personale.
  36. Startup.
  37. Gossip.
  38. Salute.
  39. Scienza.
  40. Sport.

Ci sono decine di argomenti e idee per blog. Chi sono io per affrontare un tema, in un post del blog, che magari solo un economista potrebbe definire con le giuste parole? Magari in un trattato o in un saggio? Posso parlare di tutto sul mio blog?

Da leggere: argomenti di nicchia per blog

Come scegliere l’argomento del blog

Hai deciso di scrivere e pubblicare contenuti per la tua nicchia redditizia? Perfetto, ma prima o poi arriva sempre il momento di scegliere l’argomento del blog.

Può sembrare una scelta evidente, spontanea, obbligata. Hai una passione e la affronti nei tuoi articoli senza un piano editoriale. Improvvisando. In realtà non è così.

Individua il topic principale per blog originali

Da qualche parte dovrai pur iniziare per trovare la nicchia di riferimento. Quindi si usa un metodo deduttivo che va da uno stato generale a uno particolare. La scelta dell’argomento principale è, in qualche modo, vincolata da 3 grandi pilastri:

  • Passione
  • Impegno.
  • Guadagno.

Puoi rimodellare e definire la tua scelta prima di aprire il blog ma bisogna sempre partire da una base generica. Che può essere legata alla tua passione. Questo avviene soprattutto con la creazione di un blog personale, ovvero?

Un diario online nel quale affronti ciò che ti appassiona. Il discorso è relativamente diverso per un blog aziendale: in questo caso hai bisogno di seguire un argomento per una questione di impegno. Devi farlo per il bene della tua impresa.

Altro aspetto che ti spinge a individuare un argomento: la monetizzazione. Vuoi guadagnare con un blog? Puoi scegliere di inaugurare un progetto solo per seguire un obiettivo in termini di vendita diretta, produzione di infoprodotti e affiliazione.

Verifica se c’è interesse del pubblico online

Le persone hanno bisogno di approfondimenti sull’argomento scelto? Oppure stai lavorando intorno a un tema che interessa solo te? Non puoi perdere tempo con un tema troppo piccolo quando ti chiedi come scegliere l’argomento del blog.

Usa i vari tool per SEO copywriting e lavora su una buona keyword research per scoprire topic fondamentali che ruotano intorno al tuo interesse principale. Non valutare solo il volume di ricerca di una keyword ma anche di quelle correlate.

Sfrutta strumenti come SemrushAnswer The Public per scoprire se ci sono domande e keyword informative che circondano l’argomento: in questo modo puoi capire se c’è un vero interesse rispetto alla possibilità di aprire un blog.

Scegli una nicchia specifica del topic

Devi puntare su una nicchia redditizia, ristretta ma non troppo. La nicchia non deve essere molto cercata altrimenti diventa mainstream e troppo congestionata. Ma al tempo stesso deve racchiudere un desiderio, un bisogno dei potenziali clienti.

40 idee per trovare argomenti sul blog
La sintesi: come trovare la tua nicchia.

E poi, di conseguenza, deve consentire una buona monetizzazione del tuo impegno. Hai le giuste competenze? Perfetto, ma attenzione a non esagerare: se la nicchia è troppo piccola rischi di cadere nel problema esposto nel prossimo paragrafo.

Evita idee per blog troppo verticali e specifiche

Questo è uno dei problemi sostanziali: spesso i blogger pensano di poter affrontare qualsiasi argomento. Ma quando si dedicano al come scegliere l’argomento del blog puntano verso topic troppo verticali. Questo significa concentrarsi su una nicchia troppo piccola, con un volume di ricerca basso e un interesse del target ristretto.

Ma anche una concorrenza già sedimentata. Questo significa ritrovarsi dopo due mesi che hai creato un calendario editoriale ultra-specifico a dover ripensare completamente il piano dei contenuti perché hai esaurito gli argomenti.

Vero, Seth Godin ha suggerito che non esiste nicchia troppo piccola. Ma non è detto che il blog sia lo strumento giusto per presidiare anche quelle micro.

Studia concorrenza e idee per aprire un blog

Non sempre la scelta dell’argomento principale di un blog è del tutto esclusiva. Anzi, nella maggior parte dei casi c’è un rischio concreto all’orizzonte: quello di tuffarsi in un mare di concorrenti agguerriti che hanno solo un obiettivo di fronte.

Vale a dire mantenere il dominio sulla serp e mettere i bastoni tra le ruote a chi si affaccia nel settore. Certo, non è sempre così ma a volte è ancora peggio: i competitor non hanno neanche bisogno di ostacolare il tuo lavoro. Perché?

Semplice, è impossibile scalfirli. Il suggerimento quando mi chiedono Come scegliere l’argomento del blog di successo: non andare allo scontro diretto per i topic più interessanti, monetizzabili, ricchi di traffico. Sono anche quelli più difficili.

Non li puoi affrontare a viso aperto. Meglio puntare sulla nicchia redditizia.

Vale al pena tuffarsi in un mare pieno di squali affamati e pronti a sbranare l’ennesimo blogger pivello in cerca di idee per un blog?

Forse no, ecco perché una lettura fondamentale prima di aprire un blog e scegliere il tuo argomento deve comprendere anche Oceano Blu.

Ecco un libro di strategia che tutti dovrebbero leggere per capire di cosa parlare in un blog.

Acquista Oceano Blu su Amazon.

Analizza le buone idee per blog monetizzabili

Prima di dare il via al lavoro di blogging (e prima di scrivere post da pubblicare) devi inserire sul tuo piano editoriale una variabile importante: il guadagno.

Ha senso affrontare un tema che non puoi portare verso il tuo obiettivo finale, vale a dire monetizzare? Lo ripeto, qui la differenza tra blog o diario personale e progetto imprenditoriale fa la differenza: nel primo caso puoi sorvolare questo punto.

Nel secondo no. Ecco perché è importante usare i già noti Seozoom, Semrush o Ubersuggest per scoprire se c’è un CPC adeguato intorno al tuo argomento.

Ben inteso, le keyword transazionali devono essere presidiate dalle landing page, pagine fisse che hanno l’obiettivo di vendere. Gli articoli del blog servono a rispondere alle domande che si sviluppano intorno. Ecco come guadagnare.

Come trovare argomenti per blog?

Prima di iniziare ti consiglio di mettere a fuoco un concetto: blog di successo. Quando scegli i tuoi argomenti devi prendere coscienza della tua realtà.

Con un blog amatoriale non hai obblighi, non hai guide che impongono determinate scelte. Un progetto professionale, invece, deve ragionare sulle scelte. Deve avere un piano editoriale definito e prendere delle decisioni per ottenere dei risultati.

Questo è un blog di successo ed efficace, questo è un lavoro utile al tuo scopo. Ora si inserisce il problema: come trovare argomenti del blog originali e interessanti?

Su cosa aprire un blog? Cerca temi richiesti

I SEO tool sono fondamentali per trovare argomenti del blog con un’attenzione in più al traffico. Come ho sottolineato nel libro Etno Blogging, per scoprire le esigenze e creare articoli di qualità puoi usare gli strumenti per studiare le ricerche su Google.

Come trovare argomenti del blog
Scopri gli argomenti per blog più seguiti.

Queste utility sono decisive per individuare cosa vogliono le persone dalle serp, quindi da te. Grazie alle informazioni che riassumono i SEO tool puoi scoprire i volumi di ricerca. E quindi scovare i temi più visitati e seguiti. Quali strumenti usare?

  • Google Suggest: funzione che suggerisce le ricerche correlate.
  • Suggestmrx: tra i migliori strumenti per cercare keyword utili.
  • Google Trend: indica l’andamento delle ricerche nel tempo.

Questi tool sono spettacolari, ma oggi la realtà è semplice: se non paghi difficilmente riesci ad avere dei volumi di ricerca attendibili per individuare gli argomenti.

Ecco perché a un certo livello, per trovare argomenti blog più seguiti, diventa necessario affidarsi a software come Seozoom, Semrush, Ahrefs e Majestic.

Come trovare argomenti di attualità per il blog

Un’altra soluzione per soddisfare i lettori del tuo blog: individuare argomenti di attualità e affrontare temi che toccano le notizie del settore. Calcola che una buona analisi di queste situazioni può essere la chiave di volta per aumentare il traffico.

Le Twitter List sono fondamentali per organizzare le fonti e scrivere articoli. Ma come ottenere buoni spunti per determinare gli argomenti interessanti da trattare?

Da un lato sfrutti l’immediatezza di questo social nel comunicare situazioni interessanti, dall’altro organizzi i flussi in modo ordinato. Eliminando il rumore di fondo, trovando idee per il web ed estrapolando ciò che ti serve per pubblicare.

Come scoprire idee per aprire un blog originale

Come scovare gli argomenti della nicchia? Di cosa parlare in un blog? Come indagare nei settori in cui i tool legati alle tecniche di scrittura SEO non funzionano? Come pubblicare articoli interessanti se il pubblico è specifico e verticale su un tema?

Devi individuare una community e studiarla in profondità. Mettendo in pratica il concetto di osservazione partecipante così caro a chi si occupa di etnografia: devi guardare e prendere appunti, ma devi anche partecipare alle conversazioni.

Partecipa alla vita attiva della community. In modo da provocare reazioni, lasciar passare informazioni per comprendere cosa, come e perché scrivere contenuti di qualità. Per indagare la nicchia, e rispolverare temi da affrontare sul tuo blog, devi vestire i panni del lettore e inserirti nelle conversazioni. Senza dimenticare chi sei.

Quanti articoli pubblicare a settimana?

Trovare argomenti del blog è un lavoro arduo, soprattutto sei hai definito sul piano editoriale un ritmo di pubblicazione impegnativo. Ci sono progetti che possono pubblicare due articoli al giorno e non esaurire mai gli argomenti da trattare.

Altri che devono gestire con attenzione gli sviluppi del calendario editoriale. Pena l’esaurimento dei possibili sviluppi e degli argomenti più seguiti del blog.

Devi gestire con cura le pubblicazioni ed evitare inutili slanci: non devi per forza pubblicare un post al giorno se rischi di esaurire la conversazione dopo sei mesi. In questi casi è decisiva l’organizzazione di una buona mappa mentale.

Ritmo di pubblicazione sul blog.

Questo documento è decisivo per gestire gli sviluppi nel tempo: puoi capire le potenzialità del progetto e individuare nuovi rami da sviluppare.

Quanti articoli pubblicare a settimana? Non c’è un numero fisso, ma una regola da rispettare: punta sempre sulla qualità, non pensare solo alla quantità degli articoli.

12 idee per fare blogging

Quando apri un blog definisci obiettivi. E per raggiungerli metti in pratica una strategia in modo consapevole. Tutto questo cambia in base all’argomento, alle risorse, alle aspettative. Ecco perché hai bisogno di idee per un blog.

Affronta un argomento noioso

Hai un’azienda che vende prodotti chimici, stai iniziando la tua carriera di blogger freelance e ti affidano un blog dedicato agli antiparassitari. Argomento noioso, vero?

Un argomento è noioso se lo rendi tale. Trova la chiave giusta e il linguaggio ideale (forma e sostanza) per portare un aspetto di quel tema nella vita quotidiana.

Tra gli esempi di blog personali si sprecano i casi in cui vince l’approccio di chi è in grado di individuare gli argomenti di nicchia che possono catturare l’interesse anche quando c’è poco spazio per le migliori idee per scrivere contenuti.

Distribuire e differenziare

Voglio un blog pensato per il mobile con contenuti che si differenziano. Come dicevo, la forma scritta è sempre importante ma c’è una diffusione diversa.

Perché non pensare a un’app del proprio lavoro? Andrea Giuliodori ha creato un’applicazione per il blog e l’ha distribuita a costo zero per far leggere i contenuti.

argomenti blog più seguiti
Il mobile è sempre una buona idea per un blog.

E diventare una presenza fissa sullo smartphone del pubblico. Non si tratta solo di spingere i contenuti, lo puoi fare anche con il Feed Rss e con Feedly. Con un’app dedicata guadagni spazio sullo strumento, il tuo brand è sotto i riflettori.

Crea un tutorial completo

Tra le idee per il blog da sviluppare nel tempo c’è sicuramente questa: aggiungere al tuo calendario editoriale una serie di titoli efficaci per spiegare alle persone come si sviluppano determinate attività. Il tutorial è vincente sul blog.

Perché si posiziona bene, è efficace e guadagna pubblico. Se vuoi aumentare le visite del blog e avere traffico sulle tue pagine web questa è una delle risorse migliori.

Lavora sulle grafiche uniche

Una delle soluzioni indispensabili? Tra le idee per un blog c’è anche la possibilità di sfruttare le grafiche per rendere il tuo contenuto speciale. Ad esempio?

di cosa parlare in un blog
Idea per capire di cosa parlare in un blog.

Puoi creare mappe mentali come quella che vedi i altro, disegnata da Diego Mozzo per il mio blog, ma ci sono anche le infografiche che possono fare molto.

Sviluppa pillar e cornerstone

Sono contenuti ricchi ed esaustivi che affrontano dei temi complessi in modo da non dimenticare i dettagli. I cornerstone content sono pietre angolari del tuo blog.

Ciò significa che definiscono temi di base e danno definizioni enciclopediche. I pillar article, invece, si dedicano ad argomenti meno generici. Ma sempre con articoli lunghi.

Fai un elenco di risorse utili

Il classico tutorial funziona se hai bisogno di affrontare temi pratici, magari puoi aggiungere un video per spiegare i passaggi fondamentali. Però Se vuoi puntare sui contenuti virali puoi iniziare da un super classica: la lista puntata. Come funziona?

Seleziona i migliori tool, i siti utili per un scopo, qualsiasi cosa possa essere utile ai tuoi lettori e crea una risorsa in grado di elencare con precisione solo ciò che serve.

Rinnova un tema inflazionato

Ok, scrivere articoli dedicati al social media marketing è facile. Ma è un argomento inflazionato: è un argomento trattato da altri blogger pronti a sfidarti sul campo.

idee per un blog
Hai altre idee per un blog vincente?

Gli argomenti inflazionati hanno un grande difetto: quello che scrivi è già stato scritto. Rischi di ripetere, senza volerlo, articoli che arricchiscono il web già da diversi anni. Risultato? Non riuscirai mai a farti notare. Come risolvere il dramma?

Pensa il titolo e cercalo su Google: così scopri se è già stato scritto qualcosa di simile (fai diverse prove). Dai uno sguardo ai tuoi concorrenti e cerca una crepa, un dettaglio non affrontato nel modo giusto. E segnalalo tra i punti da approfondire.

Ora scrivi un articolo migliorando i punti che gli altri hanno sorvolato o trattato male. E declina tutto con il tuo stile, senza scimmiottare. Lascia spazio alla tua voce.

Affronta argomenti del blog complessi

Si fa presto a parlare di semplicità, ed è facile aderire al partito dello scrivi come mangi. Ma la realtà è diversa, molto diversa, e il lavoro del web writer nasconde mille insidie. Ad esempio, come affrontare argomenti complessi? Lavorando sodo.

Alcuni argomenti sul blog sono più difficili da affrontare rispetto ad altri. Li accantoniamo? Inutili fuggire, soprattutto quando fa parte della tua vita di blogger. Devi affrontare il problema. Hai paura? Conosco un balsamo (diviso in 7 punti).

Studia il target

Devi ragionare come il tuo lettore modello. E strutturare gli articoli in modo che soddisfino le sue esigenze, senza scendere a compromessi. Ragiona come un lettore.

Come affrontare argomenti complessi con il tuo blog o quello dei clienti? Analizza le ricerche effettuate su Google e crea le tue reader personas. In che modo?

Studia i competitor con cura

Adesso è il turno dei competitor, ovvero delle persone che si occupano del tuo argomento e che hanno affrontato il problema prima di te (ecco una guida indispensabile per analizzare i competitor). Cosa fare in questi casi?

Prendi nota delle soluzioni che adottano per migliorare la presentazione e la comprensione del testo, registra la reazioni del pubblico e cerca individuare una soluzione che faccia al caso tuo. Attenzione, questo non è un invito a rubare idee.

Approfondisci l’argomento del blog

Solo con una buona conoscenza dell’argomento puoi eliminare il superfluo e far sbocciare la polpa, solo in questo modo puoi scegliere tra i punti da trattare e quelli da evitare. La conoscenza è il primo passo per la semplificazione. La accendiamo?

Cita fonti per approfondire del blog

Non sei solo nell’opera di semplificazione, hai tante fonti al tuo fianco. Tra questi ci sono i link, essenziali per bypassare l’approfondimento senza peccare di superficialità, le immagini e le infografiche (non c’è veste migliore per dati).

come affrontare argomenti complessi
Come affrontare argomenti del blog complessi?

Ma anche i video su YouTube, i documenti su Slideshare. Tanti sono i supporti che sintetizzano contenuti per la tua opera di semplificazione: devi solo scegliere.

Dividi i contenuti lunghi

Un argomento spinoso può (a volte deve) essere affrontato in diverse sessioni. Con questo non intendo la semplice divisione in paragrafi, ma in diversi capitoli da trasformare in post. Vuoi un esempio concreto di questa pratica?

Poco tempi fa ho scritto una guida per muovere i primi passi con WordPress. Un argomento articolato, impossibile da racchiudere in un unico articolo: sarebbe stato illeggibile, farraginoso. Avrebbe perso l’attenzione del lettore ideale.

Chiedi aiuto quando serve

Segui un percorso di approfondimento, documentati, cerca la profondità. E quando arrivi a un punto morto – un punto in cui non riesci a semplificare – chiedi aiuto. Condividi la tua difficoltà, rivolgiti a chi ha maggiori competenze.

Crea una rubrica per le news

Le notizie del settore funzionano sempre. Se vuoi fidelizzare il pubblico, aumentare le visite del blog, puntare sul brand e farti notare puoi pubblicare notizie.

Seguendo le realtà che ti interessano su Twitter e Google Trends, in modo da essere sempre aggiornato. Le Twitter List aiutano ad avere il polso della situazione.

Stupisci con un post complesso

Quando arriva un argomento difficile sulla tua scrivania un brivido corre lungo la tua schiena: come affronterò questa ennesima prova? Riuscirò a dare il massimo?

Il modo migliore per dare chiarezza a questi argomenti è la pianificazione. Improvvisare vuol dire scrivere senza un freno, aggiungere paragrafi senza reale motivo, sommergere gli aspetti interessanti in una marea di approfondimenti inutili.

blogging mappa
Ecco un esempio di mappa mentale.

Usa le mappe mentali per pianificare. In questo modo avrai uno schema grafico degli elementi degni di nota. E potrai usare lo schema per arricchire l’articolo.

Prova un argomento delicato

Condividere conoscenza non è sempre facile. C’è un tipo di blogging che può diventare un’arma a doppio taglio per l’autore: quello che affronta argomenti delicati, argomenti che coinvolgono direttamente persone ferite nel corpo e nello spirito.

Prima di scrivere accendi il cervello e pensa. Anzi, immedesimati nei panni di chi leggerà. Cerca di metterti dalla parte del soggetto diretto o indiretto del tuo articolo. E fatti delle domande: “Ho esagerato? Ho usato l’ironia in modo inappropriato?

Rispetta sempre l’altro, cerca di raccontare i fatti senza esprimere giudizi, racconta sempre il tuo punto di vista e non verità assolute. Tu non hai queste verità.

Come affrontare un tema delicato online? In effetti il problema è chiaro. Tutto si basa su due presupposti: mettere in chiaro le proprie competenze e sottolineare la precarietà del contenuto. In primo luogo devi specificare le tue competenze e la tua autorevolezza:

  • Firmando gli articoli con nome e cognome.
  • Inserendo un box con biografia nei post.
  • Scrivendo una buona pagina chi sono.

Ancora una volta i post non formati sono un passaggio da evitare se si vuole dare autorevolezza a un contenuto. Inoltre si dovrebbe sempre chiarire un passaggio: siamo al cospetto di opinioni o di certezze scientifiche? Nel primo caso lo devi mettere in evidenza la natura relativa del contenuto, nel secondo caso devi citare le fonti.

Cogli l’attimo con i tuoi post

Ti lascio l’ultimo consiglio: adatta la tua strategia giorno dopo giorno alla realtà che ti circonda. Dal piano editoriale alla scrittura devi sempre adattarti alle situazioni.

Il tuo turno: hai altre idee? Hai trovato qualche spunto o vuoi aggiungere tu qualcosa? I commenti, lo sai, sono fondamentali per completare un articolo.

Come scegliere gli argomenti degli articoli

Io ho un metodo per scegliere gli argomenti dei miei post. Ho un file su Evernote in cui segno tutti i potenziali titoli, e li organizzo in base alle categorie del blog. Ma gli argomenti ruotano sempre intorno al modello EIAO per gli argomenti del blog.

Sì, l’ho inventato di sana pianta. Come trovare idee per scrivere un articolo e migliorare il piano editoriale del tuo progetto? Prova a seguire questa scaletta, questo schema pensato per essere presente online con contenuti di qualità, sempre utili.

Emozione

Sono gli articoli che sfruttano leve emotive per ottenere buoni risultati. Non parlo di un uso becero e pilotato del pubblico (non prendere per i fondelli la gente), ma di un coinvolgimento sano della tua nicchia. Esempio: cosa compri per 50 centesimi?

Informazione

Articoli che puntano alla breaking news. C’è qualcosa di nuovo all’orizzonte? Perfetto, presenta ogni dettaglio al tuo pubblico. Senza dimenticare dettagli e riferimenti utili per approfondire. Il mio esempio chiave: Report sfida Moncler.

Approfondimento

Individui un tema e lo analizzi senza pietà. Approfondimento vuol dire scendere nei dettagli, in profondità, e definire tutto ciò che può essere utile per il tuo pubblico attraverso tutorial, case study, guide. Il mio riferimento: Come usare Talkwarker.

Opinione

Quando hai un pubblico affermato puoi pubblicare articoli di opinione e ottenere successo perché c’è qualcuno che valuta la tua idea. Però all’inizio è difficile far accettare il proprio punto di vista. Esempio: cosa significa essere blogger.

Qual è il punto di snodo? Non esiste un articolo puro. C’è sempre una sinergia tra i vari settori. Un articolo di approfondimento può iniziare con una news.

scegliere gli argomenti
Definisci i temi dei tuoi post.

Oppure può avere un’opinione in chiusura. Stessa cosa per gli articoli emotivi: possono nascere da una notizia. Però ti assicuro che tutti gli articoli del mio blog (e più in generale della mia attività quotidiana) ruotano intorno a questo schema.

101 idee per articoli e post del blog

Per questo motivo ho pensato a tutti i modi che puoi utilizzare per avvicinarti al sogno di ogni blogger: avere un articolo buono al giorno per i propri lettori. Ed ecco 101 idee per stimolare la tua mente. E per pubblicare grandi articoli.

  • Confrontati con i bisogni dei tuoi lettori.
  • Scrivi un post esaminando i pro e i contro di qualcosa.
  • Prova a essere una fonte d’ispirazione.
  • Scrivi un tutorial.
  • Intervista una persone importante.
  • Crea un’intervista doppia.
  • Affronta un case study.
  • Scrivi un post satirico.
  • Scegli una posizione alternativa.
  • Prendi spunto dai tuoi commenti.
  • Scegli un argomento leggendo i titoli dei libri che ami.
  • Scegli un argomento facendo ricerca su Amazon.com.
  • Scova buone idee utilizzando le SERP.
  • Scrivi un post per rispondere alle domande dei tuoi lettori.
  • Crea la tua lista definitiva per blogger.
  • Intervista personaggi controversi.
  • Analizza gli eventi in corso nel tuo campo.
  • Invita i tuoi lettori a presentare articoli come guest blogger.
  • Scrivi recensioni di libri.
  • Controlla le tue categorie e ristabilisci gli equilibri.
  • Scrivi un cornerstone content.
  • Scrivi uno speedlinking post.
  • Prendi spunto da Facebook.
  • Usa Twitter e guardati intorno.
  • Sfrutta Answer The Public per trovare argomenti.
  • Crea una lista con i tuoi blog preferiti.
  • Scrivi per essere fonte d’ispirazione.
  • Parla dei tuoi risultati.
  • Condividi le idee con i nuovi lettori.
  • Esamina le keyword più remunerative del tuo sito.
  • Scrivi dei concept post;
  • Utilizza in un’unica headline i termini “problema” e “soluzione”;
  • Sfrutta Ubersuggest per trovare argomenti utili.
  • Contrasta due o più posizioni in una pubblicazione.
  • Trova una bella intervista e rispondi alle stesse domande.
  • Scrivi un post per sollevare un problema.
  • Posta i risultati delle tue ricerche.
  • Aggiorna un vecchio post con nuove idee.
  • Scrivi un post che parli di somiglianze e differenze.
  • Utilizza idee di diversi campi.
  • Distruggi (o almeno provaci) un mito nel tuo post.
  • Crea un articolo per i principianti.
  • Scrivi un contributo per i lettori avanzati.
  • Scrivi commentando le posizioni degli esperti.
  • Racconta come hai iniziato a guadagnare con il blog.
  • Cambia il tuo stile di scrivere.
  • Scrivi un post divertente.
  • Crea una lista dei tuoi post migliori.
  • Completa una lista avviata da un altro blogger.
  • Pubblica la missione del tuo blog.
  • Scrivi un post per semplificare un problema complesso.
  • Crea una guida per la tua audience.
  • Trasforma qualcosa di negativo in positivo.
  • Sfoglia un dizionario dei sinonimi per stimolare le idee.
  • Rispondi alle critiche che ti vengono mosse in un post.
  • Scrivi un post come se stessi raccontando una storia.
  • Crea un post ricco di immagini.
  • Parla di qualcosa di gratuito.
  • Pubblica un sondaggio e i suoi risultati.
  • Sviluppa una domanda retorica.
  • Affronta argomenti popolari e utili (ad esempio Twitter o Facebook).
  • Inizia con un’ipotesi generale e termina con una conclusione personale.
  • Supporta il tuo post con link ai tuoi post correlati.
  • Complica un argomento semplice.
  • Chiedi consiglio agli amici off-line.
  • Usa un manuale cartaceo per dare nuova linfa ai tuoi post.
  • Elogia i tuoi concorrenti.
  • Parla di una personalità famosa.
  • Pubblica i tuoi segreti.
  • Scrivi su come utilizzare un prodotto in modo non convenzionale.
  • Interessati degli eventi come il Wordcamp.
  • Riassumi e approfondisci il messaggio di altri blogger.
  • Scrivi un post su come le cose sono cambiate rispetto al passato.
  • Occupati di un complotto.
  • Crea un articolo che incoraggia i visitatori commentare.
  • Scrivi un articolo che coinvolga idee opposte.
  • Utilizza grafici a barre o a torta.
  • Dividi un contributo lungo in due parti e pubblicale in giorni diversi.
  • Parla di problema che risolverai in un altro post.
  • Racconta le insidie del tuo campo.
  • Racconta le tue sconfitte.
  • Fai un intervento mirato per i tuoi lettori.
  • Descrivi al tua giornata di lavoro.
  • Parla di plugin WordPress e add-on per Firefox;
  • Suggerisci degli e-book;
  • Scrivi un contenuto sui migliori articoli dei tuoi amici blogger.
  • Analizza il tuo post più popolare e i motivi della sua condizione.
  • Scrivi un articolo ricco di approfondimenti.
  • Critica in maniera costruttiva il messaggio di altri blogger.
  • Critica senza pietà il tuo miglior articolo.
  • Prendi spunto da Yahoo! Answer.
  • Crea una risorsa interessante, tipo un sito per pubblicare comunicati stampa gratis.
  • Scrivi un pillar article.
  • Scrivi per una settimana solo su un tema.
  • Scegli un giorno della settimana per un appuntamento fisso con un argomento.
  • Parla delle prestazioni e dei risultati settimanali.
  • Vai su Quora e rispondi a una domanda.
  • Combina alcuni dei tuoi post migliori per creare una nuova risorsa.
  • Crea un video e parlane sul tuo blog.
  • Descrivi la tua landing page.

Queste sono le idee per scrivere un articolo e le soluzioni indispensabili – spesso sottovalutate – per trovare nuovi titoli del blog che non devi mai dimenticare. Ora lascio a te la parola: da dove arrivano gli spunti per aggiornare il sito?

Da leggere: come scrivere un articolo per il blog efficace 

Come trovare gli argomenti del blog

Come hai orientato la decisione? Punti verso la nicchia o hai bisogno di puntare dritto verso temi di ampio respiro ma anche ricchi di competitor? Fammi sapere nei commenti come trovare argomenti del blog con successo. Prima leggi queste FAQ.

Come trovare argomenti blog più seguiti?

Ci sono diversi modi per scoprire nuove idee per il blog. La soluzione migliore è quella di usare gli strumenti per la keyword research che consentono di scoprire le query.

Quali sono gli argomenti più interessanti?

Viaggi e turismo, cucina, computer e internet, informatica, legge e tutele dei diritti, notizie e gossip, lifestyle, architettura: questi sono gli argomenti più seguiti.

Come scegliere l’argomento di un blog?

Non puoi solo scegliere in base al maggior volume di ricerca o al costo per click. Devi scegliere un tema da affrontare grazie alla tua competenza in un determinato settore.

Riccardo Esposito

Sono un web writer freelance. Mi occupo di scrittura online dal 2009, mi sono specializzato nella stesura di piani editoriali per blog aziendali. Ho scritto 3 libri dedicati al mondo del blogging e della scrittura online.

Categoria: Blogging

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.