Quanto deve essere lungo l’articolo del blog?

Scrivere un post lungo vuol dire soddisfare le esigenze del lettore? A volte la soluzione migliore è nella sintesi. Quindi è meglio un articolo lungo o breve? La risposta la trovi sempre qui.

La lunghezza di un articolo da pubblicare sul blog? Dipende. Ci sono post che hanno bisogno di spazio per definire l’argomento, e altri che si chiudono in poche battute. Difficile dire se è meglio un articolo breve o un post molto lungo per il blog.

Qual è la giusta lunghezza di un articolo del blog?
Qual è la lunghezza media di un articolo del blog?

Alcuni scrivono che la lunghezza ideale di un articolo sul blog per la SEO è di 600 parole. E che il minimo è di 300 termini come suggerisce WordPress SEO By Yoast.

Te lo dico subito: non esiste la lunghezza di un articolo del blog definitiva. Però ci sono alcune riflessioni da portare avanti per scrivere un post efficace per un pubblico.

La lunghezza ideale di un articolo del blog?

Non esiste una lunghezza ideale per gli articoli del blog. Una notizia può essere lunga un paragrafo e avere successo, portare molto traffico. Un post può contare meno di 300 parole e rispondere a un bisogno guadagnando un featured snippet.

Il parametro per capire quanto deve essere lungo un articolo è il search intent. Questo è un mio riferimento, la lunghezza media di un articolo che osservo non come vincolo ma semplice bussola. Ecco una lista di lunghezza minima:

  • Breaking news: 100 parole.
  • Notizia rilanciata: 300 parole.
  • Articolo per definizione: circa 300 prole.
  • Approfondimento: circa 1.000 parole.
  • Longo form: otre 1.500 parole.

Se le persone cercano un argomento che ha bisogno di risposte rapide e non ha bisogno di altre argomentazioni può essere sufficiente un articolo breve.

Se cercano un tema di ampio respiro, vago e con tante possibili diramazioni allora un articolo lungo fa il suo lavoro. In tutto questo conta che Google, di solito, tende a fare una sintesi e nella serp presenta – in alcuni casi – risultati brevi o lunghi.

La lunghezza di un post non è un fattore netto come può essere, ad esempio, il tag title. Non conosco un numero magico da rispettare ma delle indicazioni di massima. Chi ha deciso di guadagnare con il blog, o di sfruttare questo strumento per dare vantaggi strategici alla propria azienda, deve sposare questo approccio.

Lunghezza dell’articolo e tempo di lettura

Devi dare spazio alle esigenze del pubblico. Un blogger non può ignorare il fatto che, come suggerisce la ricerca di Medium, 7 minuti di lettura sono un buon traguardo di lettura ma anche l’ideale di tempo medio da non superare.

Lunghezza dell'articolo e tempo di lettura
Tre minuti, tempo ideale per la lettura di un post – Fonte immagine.

Un articolo lungo intercetta un maggior numero di ricerche e raccoglie backlink, condivisioni social, commenti. Senza dimenticare tempo di permanenza sul sito. Ma devi rispettare la pertinenza del topic: inutile aggiungere resto se non è necessario.

Il testo inutile appesantisce, non aiuta il posizionamento SEO. Non è capace di soddisfare tutte le esigenze di una determinata domanda, anzi: allontana le persone e le porta a scegliere altri risultati nella serp. E questo è un dramma per il tuo sito.

Quanto deve essere lungo un articolo? Se tra i miei obiettivi strategici di blogging professionale c’è la necessità di conquistare una SERP concorrenziale, forse devo scrivere un contenuto completo. Ma non pesante prolisso e inutile.

Meglio un post lungo o un articolo breve?

Un articolo deve essere lungo quanto basta per dare al lettore le informazioni necessarie. Un post di Seth Godin che conta poche parole può avere gli stessi risultati di un tutorial firmato da Moz: soddisfano esigenze diverse, sono contenuti di qualità.

Ma perché scrivere un articolo lungo? Nella lunghezza media degli articoli dei blog c’è qualche ragione particolare che dovrebbe spingermi verso l’abbondanza? Ci sono un paio di ricerche che dovrebbero rispondere a questa domanda così comune.

Perché scrivere un articolo lungo sul blog?

Alcuni articoli hanno bisogno di testo per spiegare nel miglior modo possibile un argomento. Ci sono dei contenuti che hanno questa caratteristica: sono abbondanti.

Ciò significa che non hanno paura di approfondire e spiegare al meglio un tema. Per questo vengono apprezzati. La lunghezza di un articolo diventa un valore.

scrivere un post lungo
Guarda cosa succede quando scrivi un post lungo.

Pensa ai tutorial, ai case study, ai cornerstone content e ai pillar article: sono contenuti che non hanno problemi a superare le 1.000 parole. Non sono articoli generali che affrontano un’opinione personale: prendono in considerazione ogni singolo aspetto di una questione e offrono al lettore la migliore risposta.

Lunghezza di un articolo del blog e SEO

La lunghezza di un articolo si intreccia con la SEO. Più parole, più keyword differenti (secondarie e correlate) proposte a Google per ampliare il topic, più attenzione verso un argomento. Per scrivere un post lungo devi seguire una procedura:

  • Raccogliere fonti utili.
  • Approfondire l’argomento.
  • Studiare chi ha scritto sull’argomento prima di te.
  • Approfondire le ricerche degli utenti.
  • Analizzare le domande espresse nelle community.
  • Scrivere un articolo esaustivo.

Questo significa che devi pubblicare un post capace di dare risposte che gli altri non hanno avuto la forza o il coraggio di dare. E lo devi fare usando tutti i mezzi a disposizione. Il testo è centrale, ma ci sono anche le immagini e i video.

I post lunghi soddisfano le esigenze, incontrano i piaceri di Google. Infatti sono tanti gli studi che sottolineano il rapporto tra lunghezza e posizionamento.

Quanto deve essere lungo un articolo
Le migliori posizioni sono degli articoli lunghi

Però attenzione: i contenuti più lunghi non sono necessariamente primi e non sono garanzia di posizionamento. Sempre nella ricerca di CoSchedule, i contenuti con più di 2.000 parole si sono posizionati in alto solo per due parole chiave.

Quindi, almeno per quanto riguarda questo studio, è sbagliato parlare di correlazione tra contenuto lunghissimo e posizionamento: ci sono altri fattori da considerare. Come, ad esempio, l’autorevolezza del brand.

long form
Log form e posizione su Google.

La credibilità di un dominio in un determinato settore ha un ruolo decisivo. La lunghezza di un contenuto è un fattore importante, direi decisivo.

Condivisioni e link dell’articolo

Adesso è Neil Patel a dare man forte ai contenuti corposi. Secondo le sue ricerche, infatti, c’è un collegamento tra lunghezza dei post e numero di condivisioni. Ha preso come riferimento oltre 300 post del suo blog e li ha divisi in due gruppi.

post lunghi

I post sotto le 1.500 parole, in media, hanno ricevuto 174,6 tweet e 59,3 like. Gli articoli con più di 1500 parole, sempre in media, hanno ricevuto 293,5 tweet e 72,7 like. Un risultato interessante, anche se bisogna sempre considerare variabili come:

  • Argomento affrontato.
  • Visual utilizzato.
  • Eventuali campagne.

Riguardo ai social, i dati sono a favore dei post lunghi ma per i link ci sono punti di vista contrastanti. Neil Patel sostiene che i post lunghi sono in grado di ottenere un numero maggiore di link, mentre CoSchedule punta verso risultati opposti.

lunghezza di un articolo del blog
Lunghezza articolo blog e SEO off-page.

Le pagine con più di 2.000 parole hanno una media di 134 link. I contenuti brevi, invece, hanno una media di 1.396 collegamenti. Ovviamente anche in questa circostanza i numeri devono essere presi con tutte le precauzioni del caso.

Le persone leggeranno articoli lunghi?

Il mito: le persone non leggono sul web. Certo, è vero che all’inizio scannerizzano un testo e cercano di capire se ci sono le risposte che cercano.

Poi, se l’argomento è stato centrato, la lettura segue un filo logico. Per agevolare questo passaggio devi curare la leggibilità del testo. Questo è un punto a tuo favore che devi sviluppare attraverso una serie di elementi virtuosi che trovi qui:

  • Liste puntate.
  • Divisione in paragrafi.
  • Titoli H2, H3, H4.
  • Box di testo.
  • Link di approfondimento.
  • Didascalie.
  • Sottotitoli.

Quanto deve essere lungo un articolo? Molti blogger sostengono che i post approfonditi non funzionano perché le persone si annoiano. Dipende dallo scopo e da come presenti il lavoro. D’altro canto è vero che le cause di abbandono degli articoli riguardano soprattutto la necessità di trovare le informazioni giuste.

lunghezza ideale dei contenuti
Perché le persone abbandonano i tuoi contenuti – Fonte immagine

Se scrivi contenuti lunghi perché giri intorno all’argomento allora è così: parole inutili, periodi superflui e paragrafi senza uno scopo sono micidiali. Un articolo informativo svolge la sua funzione senza parole inutili. E linkando quando serve.

Perché scrivere un post breve e snello

Quanto deve essere lungo un articolo? Non per forza quanto la Divina Commedia, la regola che vale per gli articoli informativi (danno informazioni precise) si adatta a tutte le situazioni. Gli obiettivi di un blog sono vari e il calendario editoriale li segue.

Il pillar article guadagna posizioni nella SERP e autorevolezza agli occhi del pubblico, ma puoi ottenere vantaggi differenti da articoli diversi. Ad esempio puoi essere il primo a rilanciare una notizia importante per la tua nicchia e guadagnare traffico.

Ma anche backlink, menzioni. In questo caso il contenuto è breve, rapido. Ora pensa a un articolo d’opinione, a un testo che scrivi per commentare un dettaglio.

lunghezza di un articolo del blog
Esiste lunghezza minima o massima degli articoli?

In questo caso la lunghezza ideale dell’articolo del blog è irrilevante, probabilmente non andrà oltre le 700 parole. Così come la notizia può essere anche più breve, e scendere al di sotto del minimo suggerito dal plugin Yoast (300 parole SEO).

Attenzione, non è una misura minima ufficiale: questa è solo un’ipotesi che lascia immaginare una dimensione utile per affrontare un tema con un minimo di impegno.

La lunghezza ideale di un articolo del blog dipende dal pubblico. L’articolo informativo deve essere preciso, completo. La notizia deve informare subito.

Ci penseranno altri contenuti. L’articolo d’opinione deve fidelizzare, deve polarizzare i singoli intorno al tuo nome. E per fare questo non servono tante parole.

Google e lunghezza di un articolo del blog

Mountain View fa trasparire la sua propensione verso i contenuti lunghi. O quantomeno completi, ben strutturati. Nelle 23 domande di Amit Singhal per costruire un sito web a prova di Panda, lascia una serie di indicazioni interessanti:

  • L’articolo sembra poco curato o prodotto in fretta?
  • L’articolo affronta il tema in modo completo o dettagliato?
  • Gli articoli sono brevi, inconsistenti, privi di dettagli utili?

Sembra quasi che lo stia dicendo chiaro e tondo. Quanto deve essere lungo un articolo? Tanto, ma con equilibrio. D’altro canto John Mueller lascia delle indicazioni che in qualche modo aggiustano il tiro e rassicurano gli amanti della buona scrittura:

There’s no minimum length, and there’s no minimum number of articles a day that you have to post, nor even a minimum number of pages on a website. In most cases, quality is better than quantity.

Non c’è una lunghezza media per l’articolo del blog, non c’è un numero minimo di post da pubblicare o di pagine da mettere in mostra. Nella maggior parte dei casi la qualità vince sulla quantità. Ciò significa che se c’è bisogno di poco testo per completare un tema va bene così. Forse devi lavorare con le immagini o con i video.

Google e lunghezza di un articolo del blog
Lunghezza articoli e SEO.

Lo sai che le linee guida dei quality rater non menzionano un numero preciso di parole? Non riempire il sito web di chiacchiere, fa’ in modo che le persone trovino la risposta giusta. Devi essere il miglior risultato a prescindere dalla lunghezza.

Da leggere: come scrivere un post efficace

La giusta lunghezza di un articolo del blog?

Ogni articolo deve contenere la giusta quantità di testo per raggiungere un obiettivo nel momento in cui soddisfa l’esigenza del pubblico. Devi informare? L’articolo deve essere completo, devi soddisfare tutte le domande che hai individuato durante la ricerca. Cercando di andare oltre la concorrenza, superando la mediocrità.

Devi emozionare? Usa i codici necessari per ottenere il risultato. In entrambi i casi devi essere in grado di mantenere il giusto equilibrio. La scrittura online esige sintesi.

Ma anche completezza. Ed è qui che si riconosce il professionista, chi sa equilibrare gli ingredienti ottenendo la giusta alchimia. Secondo te, invece, quanto deve essere lungo un articolo? Descrivi il tuo metodo e le tue idee nei commenti.

TL;DR cosa leggere per approfondire

2 COMMENTI

  1. Grazie Riccardo, davvero una bella analisi.
    Ho apprezzato soprattutto il discorso di puntare al search intent e non solo alla SEO pura, che ti direbbe “scrivi roba lunga”.

    Lo terrò presente in futuro

    • Ciao Davide, è proprio questo il punto: la lunghezza del testo presa da sola non ha senso. Cosa vogliono gli utenti? Questo dobbiamo approfondire.

RISPONDI AL COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here