2

I piccoli errori che rovinano i tuoi guest post

Shares

Scrivere un guest post vuol dire scegliere la strada per migliorare il tuo blog o il tuo sito: ti guadagni qualche buon link contestualizzato, fai conoscere il tuo nome a una audience che ti interessa veramente, stringi rapporti con gli altri blogger…

Ma quando ti trovi davanti allo schermo per lavorare al prossimo guest post devi essere impeccabile nella scelta dell’argomento e preciso nella scrittura. E devi essere bravo a evitare quei piccoli errori che rischiano di far crollare tutto il tuo lavoro.

Io ne conosco un paio:

Dimenticare le immagini

Non è per mancanza di fiducia, ma perché lasciare a un altro la scelta dell’immagine che accompagnerà il tuo guest post? Insieme all’articolo invia anche il materiale (foto, grafici, video, slide) per supportare i contenuti scritti specificando la posizione.

Sorvolare sulla formattazione

Dopo aver comunicato con estrema precisione l’anchor text dei link (uno degli aspetti più interessanti del guest blogging) perché non formatti il testo con neretti, spazi e paragrafi? Faciliti il compito del tuo amico blogger e dai al tuo post la leggibilità che merita.

Non ottimizzare

Perché perdere tempo con l’ottimizzazione SEO di un articolo che non ti porterà traffico? Semplice: più persone leggono l’articolo, più aumentano le possibilità di far scoprire il tuo blog a lettori del settore. Se poi ci metti anche la gratitudine del blogger che ti ospita… ovviamente non esagerare con l’ottimizzazione!

Ignorare i commenti

Basic Blog Tips è d’accordo su questo punto: devi seguire le discussioni che si sviluppano nei commenti, rispondere alle domande, ringraziare i lettori che ti fanno i complimenti e dare spiegazioni a chi ti fa notare qualche errore. Per rendere tutto più semplice iscriviti al feed dei commenti!

Non condividere

Ancora d’accordo con BBT. Dopo la pubblicazione del guest post metti in moto la tua macchina social (Facebook, Twitter, Google Plus…) e avvisa i tuoi lettori che hai pubblicato un articolo su un blog amico. Apprezzeranno la tua attenzione, così come lo farà chi ti ha ospitato.

E ovviamente…

Questo è un post dedicato ai piccoli errori ma è giusto ricordare anche quelli più evidenti: sceglia argomenti a tema, non cercare di riciclare comunicati stampa o articoli recuperati dal cestino del tuo blog, cura ortografia e sintassi, non “prendere” idee o contenuti altrui senza citare la fonte.

Bene, ora sei pronto per pubblicare il tuo guest post su My Social Web.

libro blogging

Riccardo Esposito

Ciao! Sono Riccardo Esposito e sono un webwriter freelance. Questo significa che scrivo dall'alba al tramonto: creo articoli per blog, testi per pagine web, landing page, headline e call to action.

2 Comments

  1. Bene, ora sei pronto per pubblicare il tuo guest podt su My Social Web.

    AHAHAH

    Attenzione agli errori di ortografia, o meglio di digitazione 🙂

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *